Diretta / Gregorio Paltrinieri finale 1500 m SL: argento per Greg! Oro ucraino

- Michela Colombo

Gregorio Paltrinieri: diretta tv, streaming video, argento per l’azzurro nella finale dei 1500 m stile libero agli Europei di nuoto vasca corta 2017 a Copenaghen.

gregorio_paltrinieri_esultanza_lapresse_2017
Diretta Mondiali nuoto vasca corta: Gregorio Paltrinieri (LaPresse)

Gregorio Paltrinieri ha vinto la medaglia dargento dei 1500 sl agli Europei di nuoto in vasca corta 2017, dove oggi sembriamo davvero abbonati ai secondi posti. Quello di Paltrinieri è infatti il terzo argento di giornata: da un certo punto di vista per Greg potrebbe essere una piccola delusione, visto che parliamo del campione olimpico, mondiale ed europeo (in vasca lunga), ma ci può stare in una gara che per Paltrinieri è capitata in mezzo ad un periodo nel quale lemiliano sta sperimentando diverse novità in Australia. Certo, un grande campione come Gregorio Paltrinieri non sarà stato contentissimo di arrivare parecchio dietro allucraino Mykhaylo Romanchuk, che ancora una volta si dimostra lavversario più pericoloso per lazzurro nella gara più lunga del nuoto in corsia: 141459 per il vincitore che ha fatto gara in solitario, 142293 per Paltrinieri che ha dovuto anzi guardarsi dal norvegese Henrik Christiansen, che però è calato alla distanza per chiudere comunque al terzo posto in 142566. Una gara comunque utile per Greg, ma anche la consapevolezza che Romanchuk è sempre più minaccioso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Sta per avere inizio la finale dei 1500 m stile libero e il protagonista più atteso è ovviamente il nostro Gregorio Paltrinieri. Recordman della specialità nella vasca corta, ci aspettiamo moltissimo dal nuotatore di Carpi per questa edizione degli Europei di Copenaghen. Benchè la batteria non abbia dati grandi esiti, lazzurro sa sempre come sorprenderci quando il gioco si fa duro, specialmente questa volta dove la concorrenza appare davvero ostica. Lavversario numero 1 in vasca oggi alla Royal arena di Copenaghen per Gregorio Paltrinieri rimane lucraino Romanchuck autore di una stupenda prestazione nelle batterie e in grande stato di forma. Altri ostacoli al gradini più alti del podio per il carpigiano potrebbero essere il francese Joly e il norvegese Christiansen oltre che il ceco Micka e lo svedese Johansson. Ma è già ora di dare la parola allacqua, visto che Gregorio Paltrinieri sta per fare il suo ingresso alla Royal Arena: la finale dei 1500 m stile libero agli europei di vasca corta sta per avere inizio!

DUE ANNI FA

Tra poco Gregorio Paltrinieri darà di nuovo spettacolo nei 1500 m stile libero  scenderà in vasca a Copenaghen per la finale di specialità agli europei di nuoto in vasca corta 2017. Come abbiamo visto la gara di questa sera non si annuncia semplicissima per il nuotatore di Carpi almeno sulla carta: la storia però ci ricordato quanti successi lazzurro ha raccolto  in questo tipo di gara oltre che proprio in questo tipo di competizione. Continuando ad analizzare il palmares di Paltrinieri vediamo che già nelledizione 2015 degli europei di nuoto in vasca corta organizzati a Netanya il carpigiano aveva già raggiunto il top. Allora infatti lazzurro non si era accontentato di trovare la medaglia doro nella finale dei 1500 stile libero, ma con il crono di 14.08.06 Gregorio Paltrinieri aveva firmato il nuovo record mondiale, europeo e di competizione che resiste tuttora. Ecco perché anche oggi ci attendiamo qualche magia da Greg: che succederà in vasca a Copenaghen?

IL PALMARES NELLA SPECIALITA’

Si accenderà tra poche ore la finalissima per 1500 m stile libero e il protagonista più atteso è ovviamente il nostro Gregorio Paltrinieri, che possiamo davvero dirlo, ha fatto la storia per questa disciplina in vasca lunga come in vasca corta. Il suo palmares in questa tipo di gara è davvero prezioso con ben 11 medaglie doro raccolte in carriera in competizioni continentali e internazionali. Gli ultimi successi per il nuotatore di Carpi per i 1500 m stile libero sono loro agli universiadi di Tapei dello scorso agosto oltre che loro sia ai Mondiali di Budapest che agli ultimi Europei di Londra 2016, tutti in vasca lunga. Se consideriamo invece le competizioni in vasca corta come sono questi europei di nuoto a Copenaghen allora il bilancio è altrettanto importante: due medaglie doro agli Europei  2012 e 2015 e un oro e un argento ai mondiali per la vasca dei 25 metri rispettivamente a Doha 2014 e Istanbul 2012. 

BETTERIA NEGATIVA MA..

Come abbiamo detto non è stato il miglior Gregorio Paltrinieri quello visto nella giornata di ieri alle batterie per la 1500 a stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta a Copenaghen. Lazzurro infatti non ha brillato come al suo solito offuscato da un ottimo Romanchuk, che ha realizzato il tempo di 14.30.30 dando più di 4 secondi allitaliano oltre che agli altri avversari. Benchè sia vero che si tratta solo di turni preliminari, che tutto si giocherà solo oggi nella finale e pur considerando quanto fatto dallo stesso Paltrinieri in carriera per la specialità, un po di pessimismo si respira. La prestazione registrata nelle batteria e specialmente la seconda parta della sua gara ha dato segnali preoccupanti, in un Gregorio non ancora la top della forma. Lo stesso Paltrinieri poi si è detto affatto soddisfatto di quanto fatto in vasca a Copenaghen in questi Europei di vasca corta, ben consapevole di aver commesso alcuni errori che andranno messi a posto entro questa sera. Ovviamente lazzurro non si darà per vinto fino allultimo: in vasca oggi nella finale dei 1500 SL ci attendiamo scintille.

ALLE ORE 18.31 LA FINALISSIMA

Oggi 15 dicembre 2017 è il grande giorno di Gregorio Paltrinieri: il nuotatore di Carpi tornerà in scena agli Europei di nuoto in vasca corta  a Copenaghen, per disputare finale dei 1500 metri a stile libero. Il via della gara è atteso alle 18.31 e benchè Greg sia primatista della specialità, la sfida di questo pomeriggio si annuncia parecchia ardua. La lista  degli avversari in questa finale danese per gli europei infatti è piena di personaggi di sicuro talento e in grande stato di forma: al contrario il campione italiano nelle batterie non ha espresso il suo migliore nuoto. Di sicuro però il nostro Gregorio Paltrineiri ha ancora qualche asso nella manica da giocarsi: ci attendiamo quindi grandi cose dal recordman sui 1500 metri a stile libero per la vasca corta.

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE LA FINALE DI PALTRINIERI AGLI EUROPEI DI NUOTO

Sarà possibile seguire la finale dei 1500 stile libero maschile, attesa alle ore 18.31, in diretta tv nel corso della striscia quotidiana offerta dalla tv di stato per gli Europei di nuoto in vasca corta 2017 di Copenaghen, prevista sul canale Rai Sport + HD (numero 57 del telecomando). Tale appuntamento quindi sarà disponibile anche in diretta streaming video tramite il portale raiplay.it. 

LA FINALE DEI 1500 SL : GREGORIO PALTRINIERI FAVORITO?

Nella sua disciplina regina, oggi però Gregorio Paltrinieri rischia di dover dire addio al gradino più alto del  podio: nella finale dei 1500 sl a questi europei di nuoto in vasca corta infatti sono ben altri i favoriti alla medaglia d’oro, se consideriamo quanto fatto nei turni preliminari. Nelle batterie che si sono svolte nella giornata di ieri, Gregorio Paltrinieri ha raggiunto il terzo miglior crono delle batterie con il tempo di 14.34.81 ma con un distacco di ben +4.51, rispetti al miglior in vasca a Copenaghen ovvero lucraino Mykhaylo Romanchiuk. Un gap davvero ampio da colmare oggi nella finalissima degli europei, specialmente se consideriamo che lucraino nelle batterie ha dimostrato di avere il pieno controllo del dispendio di energie e della gara: di contro il carpigiano è uscito dalla vasca in grande affanno. Se quindi sulla carta il primo posto di Romanchuk pare scontato anche per gli altri gradini del podio la concorrenza a Paltrinieri sarà altissima: in vasca infatti ha fatto molo bene anche il francese Damien  Joly, con il tempo di 14.34.47, oltre che il norvegese Henrik Christiansen, quarto nella graduatoria generale delle batterie.  Questo primo banco di prova dopo i mondiali di Budapest della scorsa estate quindi si annuncia in salita per la star del nuoto azzurro: staremo  vedere che cosa succederà in vasca. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori