Probabili formazioni / Verona Milan: Silva per la svolta? Diretta tv, orario, ultime notizie live (Serie A)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Verona Milan: diretta tv, orario, le ultime notizie live. A pochi giorni dalla sfida di Coppa Italia le due squadre tornano a incrociarsi nella 17^ giornata di Serie A

Andre_Silva_Souprayen_Milan_Verona_lapresse_2017
Pronostici Serie A (LaPresse)

Leggendo i nomi dei panchinari nelle probabili formazioni di Verona Milan, la prima citazione va senza dubbio al grande ex Pazzini, che rischia di cominciare la partita appunto dalla panchina ma resta una risorsa molto importante per mister Fabio Pecchia. Discorso molto simile va fatto anche per Buchel e Valoti, due giocatori che daltronde alla vigilia della partita sperano ancora di poter giocare dal primo minuto. Nella difesa degli scaligeri il nome più caldo potrebbe invece essere quello di Ferrari, che si gioca ancora con Heurtaux un posto da titolare. Nel Milan dovrebbero accomodarsi ancora una volta in panchina André Silva e Cutrone, che inevitabilmente diventano i nomi di spicco analizzando la panchina rossonera, per il portoghese altra occasione per cercare il primo gol in Serie A. A centrocampo la prima citazione va giustamente per Biglia: largentino non dovrebbe essere titolare, ma sicuramente può trovare spazio a match in corso. Infine scegliamo Musacchio come primo nome nel caso in cui Gennaro Gattuso dovesse operare una sostituzione in difesa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ATTACCO

Nella sfida Verona-Milan si affrontano due tridenti dalle caratteristiche molto diverse. Fabio Pecchia torna a puntare su Giampaolo Pazzini sfruttando anche il dente avvelenato da ex che ha l’attaccante di Pescia. Attenzione però perché nel tridente non è l’unico ex rossonero a partire titolare, ma c’è anche quell’Alessio Cerci che dopo i fasti di Torino ha fatto fatica a ritrovarsi e che al Milan ha vissuto un momento di difficoltà. Completa il reparto il giovane Daniele Verde che al momento sembra paradossalmente essere il più pericoloso dei tre. La retroguardia rossonera ha dimostrato di certo di non essere irreprensibile e la velocità degli interpreti scaligeri potrebbe metterli in apprensione. Gennaro Gattuso risponde con un tridente un po’ diverso perché tutto si baserà sulla forza fisica al centro di Nikola Kalinic. Ai suoi lati agiranno Suso e Fabio Borini ai quali il nuovo tecnico ha chiesto di giocare qualche passo più in avanti ma sempre senza esagerare e col compito anche di aiutare la squadra in fase difensiva. (agg. di Matteo Fantozzi)

CENTROCAMPO

Attenzione anche agli schieramenti a centrocampo nelle probabili formazioni di Verona Milan. Nonostante entrambe le compagini si posizioneranno in campo con il 4-3-3 ci saranno differenze sostanziali da non sottovalutare. I rossoneri giocano con un regista puro come Lucas Biglia e con ai suoi fianchi due giocatori molto diversi tra loro. Franck Kessié è bravo a fare entrambe le fasi, ma predilige quella in cui ruba palloni. Nonostante questo non è un distruttore di gioco, ma è anche molto abile a buttarsi dentro l’area di rigore per fare gol. Dall’altro lato invece c’è Giacomo Bonaventura che è un ex trequartista adattato al ruolo di mezzala, ma comunque dallo spirito prettamente offensivo. Più fisico è invece il centrocampo che schiererà Fabio Pecchia. Se in mezzo troviamo un calciatore bravo con i piedi come Bruno Zuculini ai suoi lati ci saranno da una parte Romulo e dall’altra Bessa a fare sia legna che a proporre palloni in avanti. (agg. di Matteo Fantozzi)

DIFESA

Scopriamo più nel dettaglio le probabili formazioni in vista della gara di domani fra Verona e Milan, soffermandoci in particolare sugli uomini che comporranno le due difese. Partiamo dai gialloblu guidati da Pecchia, e iniziamo dalla porta. Fra i pali si dovrebbe vedere il numero uno titolare, leggasi Nicolas, che andrà quindi a riprendersi il suo posto dopo essersi accomodato in panchina durante il recente match di Coppa Italia. La linea difensiva sarà a quattro, con lex Juventus e Barcellona Caceres, schierato sullout di destra, Fares sulla fascia mancina, e in mezzo i due centrali che saranno Ferrari e Caracciolo. Cambia davvero poco rispetto alla sfida di mercoledì anche in casa Milan, con Donnarumma che stazionerà regolarmente in porta nonostante laccesa contestazione di questi giorni. In mezzo la coppia composta da capitan Bonucci e Alessio Romagnoli, mentre sulle due fasce avremo Ricardo Rodriguez a sinistra, con Abate che sembrerebbe essere in leggero vantaggio rispetto a Calabria, che ha giocato invece in Coppa.

LE NOTIZIE ALLA VIGILIA

Verona Milan si gioca alle ore 12:30 di domenica 17 dicembre: è la partita dunque che inaugura questo giorno, nel quale si prosegue con il programma della 17^ giornata di Serie A 2017-2018. Le due squadre, scherzi del calendario, si sono appena affrontate negli ottavi di Coppa Italia: eravamo però a San Siro, e il Milan ha vinto 3-0. Ora i rossoneri vanno a caccia di quella che globalmente sarebbe la terza vittoria consecutiva, la seconda in un campionato che pezzo per pezzo stanno provando a rimettere insieme, e che potrebbe avvicinare ancora di più il sesto posto utile per andare in Europa League. Il Verona ha lobiettivo della salvezza; sembra essere in ripresa, ma la scorsa domenica ha sprecato due gol di vantaggio sul campo della Spal. Vediamo allora in che modo i due allenatori potrebbero schierare la loro squadra al Bentegodi domenica pomeriggio, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Verona Milan.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Verona Milan è trasmessa in diretta tv su entrambe le piattaforme per le quali è necessario sottoscrivere un abbonamento: sul satellite i canali sono Sky Super Calcio e Sky Calcio 1 (in entrambi i casi avrete bisogno dellabbonamento al pacchetto Calcio), mentre sul digitale terrestre dovete andare su Premium Sport, che è disponibile anche in alta definizione. La diretta streaming video è garantita dalle due applicazioni Sky Go e Premium Play, che non comportano costi aggiuntivi.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN VERONA

I DUBBI DI PECCHIA

Il Verona recupera Bruno Zuculini, ed è una buona notizia: dovrebbe essere lui a giocare come riferimento centrale nel settore nevralgico, con Romulo che si sposta sulla mezzala e Bessa che come interno sul centrosinistra rappresenta una sorta di attaccante aggiunto, visto che in questa stagione ha giocato anche come seconda punta. In porta si rivede Nicolas; difesa nella quale torna Antonio Caracciolo, panchina invece per Alex Ferrari e Heurtaux che dovrebbe essere il secondo centrale. Sulle corsie si va verso la conferma di Fares e Martin Caceres; ancora qualche dubbio sul modulo, perchè Pazzini ha recuperato pienamente e mette in discussione le scelte di Fabio Pecchia. Lex di giornata potrebbe giocare dal primo minuto al fianco di Cerci: se così fosse, Verde farebbe un passo indietro e andrebbe a schierarsi sulla linea di centrocampo con la posizione di Romulo che si allargherebbe. Diventerebbe un 4-4-2 classico, mentre la prima ipotesi resta quella del tridente con Verde da esterno a sinistra e Cerci che ovviamente sarebbe il laterale di destra. La prima punta in questo caso sarebbe Moise Kean, che rimane favorito; anche Valoti però lancia la sua candidatura.

LE SCELTE DI GATTUSO

Gattuso ha fatto giocare tanti titolari in Coppa Italia; dovrebbe proporre il 4-3-3 che sembra poter essere il modulo di riferimento per il suo Milan. Spazio allora a Bonucci e Alessio Romagnoli (che torna dalla squalifica) al centro della difesa: il sacrificato è Musacchio che va in panchina, sulle corsie laterali agiscono Abate e Ricardo Rodriguez. In porta ovviamente Gigio Donnarumma, contestato in Coppa Italia: Gattuso lo ha difeso, da vedere come reagirà il portiere a un altro periodo difficile dopo le vicende estive, quando Mino Raiola aveva annunciato che non avrebbe rinnovato il contratto. A centrocampo non ce la fa Calhanoglu, che potrebbe invece esserci per la prossima giornata: la mezzala di sinistra sarà ancora Bonaventura, con Montolivo che resta favorito su Lucas Biglia e Kessie che giocherà come interno di destra. Nel tridente offensivo Kalinic, nonostante i fischi di San Siro nellultima uscita di Serie A, rimane il prescelto per occupare il ruolo di prima punta; ai suoi lati Suso e Borini che sono i due esterni più o meno di ruolo di cui Gattuso dispone. A meno che ovviamente non si pensi di giocare con André Silva largo; una soluzione estrema, ma che potrebbe pagare dividendi.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA MILAN: IL TABELLINO

VERONA (4-3-3): 1 Nicolas; 26 M. Caceres, 75 Heurtaux, 12 Ant. Caracciolo, 93 Fares; 2 Romulo, 5 B. Zuculini, 24 Bessa; 10 Cerci, 9 Kean, 7 Verde

A disposizione: 17 Silvestri, 37 Bearzotti, 28 A. Ferrari, 23 Calvano, 69 Souprayen, 97 Felicioli, 14 F. Zuculini, 77 Buchel, 8 Fossati, 27 Valoti, 11 Pazzini, 21 Lee Seung-Woo

Allenatore: Fabio Pecchia

Squalificati: –

Indisponibili: Bianchetti, Brosco, Zaccagni

 

MILAN (4-3-3): 99 G. Donnarumma; 20 Abate, 19 Bonucci, 13 A. Romagnoli, 68 Ri. Rodriguez; 79 Kessie, 18 Montolivo, 5 Bonaventura; 8 Suso, 7 Kalinic, 11 Borini

A disposizione: 90 An. Donnarumma, 2 Calabria, 15 Gustavo Gomez, 22 Musacchio, 17 C. Zapata, 31 Antonelli, 73 Locatelli, 21 Lucas Biglia, 9 André Silva, 63 Cutrone

Allenatore: Gennaro Gattuso

Squalificati: –

Indisponibili: Storari, A. Conti, José Mauri, Calhanoglu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori