Risultati Serie A / Classifica aggiornata e diretta gol live score: Fazio salva la Roma (17a giornata)

Risultati Serie A, classifica aggiornata, diretta gol e live score: le partite di sabato (17a giornata). Inizia oggi la giornata numero diciassette del massimo campionato calcistico dItalia

16.12.2017 - Davide Giancristofaro Alberti
spalletti_roma_primopiano_lapresse_2017
Foto LaPresse

La Roma di Di Francesco coglie una vittoria importantissima nei minuti di recupero della sfida valida per la 17esima di Serie A contro un ottimo e sfortunato Cagliari. I giallorossi si impongono per 1 a 0 grazie al gol di Federico Fazio sugli sviluppi di calcio piazzato. Il difensore argentino stoppa la palla (forse con un tocco di mano) e poi la scaglia in rete a porta vuota. C’è tempo anche per un finale thrilling, con l’Olimpico che esulta due volte: la prima, quando Fazio gonfia la rete, la seconda quando l’arbitro D’Amato ricorre al VAR per controllare il filmato e giudica non volontario l’eventuale tocco di mano del difensore/attaccante. Con questo successo la Roma sale così a 38 punti: 4 meno del Napoli, 2 meno dell’Inter, ma gli stessi della Juventus che domani va a Bologna. Il treno per lo Scudetto è ancora lì, a portata di sogno. (agg. di Dario D’Angelo)

ROMA A SECCO NEI PRIMI 45′

Non si sblocca il risultato all’Olimpico tra Roma e Cagliari, ferme sullo 0 a 0 dopo i primi 45′ di gioco. Provano ad abbattere il muro sardo i giocatori di Di Francesco, ma le maglie rossoblu, specialmente quando si entra in area di rigore, sono particolarmente strette e gli attaccanti faticano a trovare spazi. Si prova allora la conclusione da fuori, Nainggolan in questo senso fa scuola, ma in quel caso a dire di no è quello che da tempo è stato ribattezzato l’Uomo-Cragno. Neanche la convivenza tra Dzeko e Schick, per ora, sta riuscendo a porre fine all’astinenza da gol iniziata domenica scorsa contro il Chievo. Lo spettro di un Sorrentino-bis dista soltanto 45 minuti: se i giallorossi riusciranno a trasformarsi in ghostbusters lo scopriremo nella ripresa che sta per avere inizio. (agg. di Dario D’Angelo)

NAPOLI AL COMANDO

Il secondo tempo è stato più incerto e combattuto, ma Torino Napoli termina comunque con un successo dei partenopei, che così tornano al comando della classifica di Serie A approfittando naturalmente del risultato a sensazione che aveva aperto la 17^ giornata del massimo campionato, cioè la vittoria per 1-3 dellUdinese a San Siro, in casa dellInter. Stesso identico punteggio anche allOlimpico Grande Torino, ma in una partita che ha avuto un andamento molto diverso, con il Napoli di Maurizio Sarri che di fatto ha blindato il successo già nel primo tempo grazie ai gol di Koulibaly, Zielinski ed Hamsik, mentre la ripresa è servita solo a salvare lonore granata riportando anche al gol Andrea Belotti, unica bella notizia oggi per il Torino. Da un Olimpico allaltro, adesso è già imminente la terza e ultima partita di questo ricco sabato: si tratta di Roma Cagliari, per i giallorossi loccasione di agganciare almeno per una notte la Juventus rafforzando la propria candidatura per il titolo, considerando pure che la Roma ha una partita da recuperare. Si torna allora in campo, le emozioni continuano! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NAPOLI IN SCIOLTEZZA

Già calato il sipario su Torino Napoli? Legittimo pensarlo, visto che il secondo anticipo della 17^ giornata di Serie A vede in vantaggio i partenopei per 0-3 già al termine del primo tempo grazie ai gol di Koulibaly, Zielinski ed Hamsik: la logica conseguenza di questo risultato è che in vetta alla classifica dovrebbe tornare appunto la squadra di Maurizio Sarri, che così approfitterebbe nel migliore dei modi (teniamo il condizionale per non turbare la scaramanzia napoletana) della sconfitta casalinga dellInter contro lUdinese. Un primo tempo praticamente perfetto per il Napoli, che spazza via ogni ombra sugli uomini di Sarri, ma fa sorgere moltissimi interrogativi su un Torino che proprio non riesce ad elevarsi da una anonima mediocrità che allontana ogni desiderio di Europa League dalla squadra di Sinisa Mihajlovic. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN CAMPO A TORINO

Comincia in questi minuti Torino Napoli, il secondo anticipo della 17^ giornata di Serie A: in vetta alla classifica si è fermata lInter, sconfitta per 1-3 in casa dallUdinese, dunque se il Napoli riuscisse a fare risultato pieno allo stadio Olimpico Grande Torino tornerebbe da solo primo al comando della graduatoria. Con un pareggio ci sarebbe almeno laggancio ai nerazzurri, ma esponendosi al rischio di un doppio sorpasso da parte della Juventus, che giocherà domani pomeriggio a Bologna. Il Napoli comunque cerca soprattutto risposte positive per porre fine al primo momento difficile nella stagione dei partenopei di Maurizio Sarri. Il Torino di Sinisa Mihajlovic vuole invece dare continuità al fantastico (sia pure discusso) successo di lunedì scorso in casa della Lazio: per i granata un test difficile, ma in caso di vittoria potrebbe davvero essere la svolta dellintera stagione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SORPRESA AL MEAZZA

Sorpresa a San Siro: lUdinese batte lInter e la 17^ giornata di Serie A si apre con un risultato a sorpresa, che naturalmente potrà avere ripercussioni anche importanti sulla classifica. Primo tempo dominato dai nerazzurri, che hanno però avuto il torto di chiuderlo sul punteggio di 1-1 (gol di Lasagna e Icardi); nella ripresa lUdinese è entrata in campo più convinta, è passata in vantaggio con un calcio di rigore concesso dopo un consulto con il Var e segnato da De Paul, poi in contropiede Barak ha trovato il terzo gol e per lInter non cè stato più niente da fare. Il calcio a volte è strano: onore allUdinese che arriva alla terza vittoria consecutiva sotto lottima cura di Massimo Oddo, lInter invece deve riflettere sia su un primo tempo giocato molto bene ma in cui non ha raccolto a sufficienza, sia su una ripresa decisamente meno convincente. Così la capolista perde limbattibilità stagionale, resta ferma a quota 40 punti e si espone agli attacchi delle numerose inseguitrici, mentre lUdinese sale a 21 e potrebbe anche provare ad iscriversi allaffollata lotta per la prossima edizione della Europa League. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN CAMPO A SAN SIRO

LInter sarà la prima squadra a scendere in campo questoggi per gli anticipi del diciassettesimo turno del campionato di Serie A. Alle ore 15:00 ospiterà allo stadio San Siro lUdinese di Massimo Oddo, una sfida che potrebbe permettere alla compagine nerazzurra di allungare ulteriormente il divario dalle inseguitrici. Il Napoli, infatti, giocherà alle 18:00 a Torino contro i granata, mentre la Juventus volerà a Bologna per affrontare la squadra di Donadoni: due gare senza dubbio da non sottovalutare. Una cavalcata pressoché perfetta quella della squadra di Luciano Spalletti, unica formazione in Italia a non essere stata ancora sconfitta. Nelle ultime quattro sfide sono arrivate tre vittorie contro Atalanta, Cagliari e Chievo, e un pareggio, lo zero a zero dellAllianz Stadium contro la Juventus che vale quasi come una vittoria. In molti si aspettavano infatti una capitolazione della compagine meneghina, ma la stessa è uscita a testa alta dallo stadio bianconero, seppur subendo il gioco della squadra padrona di casa. Ora lUdinese, formazione senza dubbio alla portata dei nerazzurri, e la possibilità di portarsi a + 4 dal Napoli di Sarri.

CAGLIARI IN FORMA

Cè anche il Cagliari impegnato nelle partite di oggi. Per gli anticipi della diciassettesima giornata di Serie A, la squadra sarda volerà allOlimpico di Roma per sfidare i giallorossi di Di Francesco, gara delle ore 20:45 di questa sera. La compagine rossoblu sta vivendo senza dubbio un buon momento di stagione, e da quando è arrivato Claudio Lopez sulla panchina (18 ottobre scorso), ha perso solo tre volte, con tre vittorie e due pareggi. Numeri in netta controtendenza rispetto a quanto accaduto subito prima, con i rossoblu che venivano da quattro sconfitte consecutive. Cagliari reduce dal bel pareggio per due a due contro la Sampdoria, e dal buon pari con il Bologna per uno a uno. Anche in occasione della sconfitta dellInter allo stadio Nuova Sardegna per uno a tre, la squadra rossoblu aveva dato vita ad unottima prestazione, e chissà che nella sfida nella capitale, non possa dare del filo da torcere ad una Roma un po amareggiata dopo il pareggio contro il Chievo dello scorso weekend, frutto comunque di una prestazione super del portiere gialloblu Sorrentino.

LA “CRISI” NAPOLI

Fra le squadre che scenderanno in campo questoggi per gli anticipi della diciassettesima giornata del campionato di Serie A, anche il Napoli. La compagine di Sarri volerà a Torino per sfidare lundici di Sinisa Mihajlovic, una gara senza dubbio complicata per lex capolista. I partenopei non stanno vivendo un bel periodo, e dopo un inizio stagionale in cui hanno sorpreso tutti con i risultati accompagnati dal bel gioco, si sono un po spenti, complice forse leccessiva stanchezza. Sarri ha infatti pochi giocatori a disposizione, e di conseguenza gli undici titolari appaiono un po col fiato corto. Il Napoli non vince in campionato da due turni, e già questa è una notizia, essendo reduce dal pareggio scialbo contro la Fiorentina e dalla bruciante sconfitta del San Paolo con la Juventus per una rete a zero (gol dellex Higuain). Di mezzo, la sconfitta in Champions League contro il Feyenoord, seppur ininfluente ai fini della classifica di Coppa. Napoli che forse spera che arrivi il prima possibile il calciomercato di riparazione di gennaio, durante il quale la dirigenza innesterà quasi sicuramente la rosa attuale con un nuovo attaccante e un terzino di sinistra.

ODDO PER LA TERZA

LUdinese sarà impegnata nella complicatissima trasferta di Milano, presso lo stadio San Siro, contro la capolista Inter. Una sfida decisamente ostica per la compagine friulana, ma la stessa proverà a fermare lascesa nerazzurra. Del resto, da quando sulla panchina bianconera è sbarcato Massimo Oddo, i risultati si sono visti. LUdinese ha infatti vinto due volte in campionato, battendo Crotone e Benevento, nonché il roboante 8 a 3 ai danni del Perugia in Coppa Italia. E arrivata anche una sconfitta, quella contro il Napoli al Friuli per una rete a zero, ma giocando molto bene. Come dicevamo sopra, fare punti al Meazza è davvero unimpresa titanica, visto che la capolista allenata da Luciano Spalletti ha vinto sempre, pareggiando in una sola occasione, luno a uno contro il Torino dello scorso 5 novembre. San Siro è quindi un fortino, lo stadio menu espugnato dItalia tenendo conto che sia il Napoli quanto la Juventus e la Roma sono già capitolate fra le mura di casa: ce la farà lex milanista Massimo Oddo a fare lo sgambetto al Biscione? Lo scopriremo fra qualche ora.

TRE IMPORTANTI ANTICIPI

Dopo le sfide di Coppa Italia è tutto pronto per un nuovo turno del campionato di Serie A. A partire da oggi pomeriggio, ore 15:00, si disputeranno le gare valevoli per la diciassettesima giornata della stagione 2017-2018. Nel dettaglio si giocheranno tre match: andiamo a scoprirli nel dettaglio.

17a GIORNATA SERIE A: LE PARTITE IN PROGRAMMA OGGI

Come detto sopra, saranno tre gli incontri di questoggi, distribuiti su tre orari differenti: si comincia con la sfida delle ore 15:00, si prosegue alle 18:00, e si chiude alle 20:45. La prima squadra che scenderà in campo sarà la capolista Inter, che giocherà allo stadio San Siro, fra le mura di casa, contro lUdinese. I nerazzurri di Luciano Spalletti hanno vissuto una stagione sin qui impeccabile, con quaranta punti ottenuti in sedici tornate, senza mai perdere. Attenzione però allUdinese, in forte ascesa da quando la dirigenza ha esonerato Delneri per lasciare spazio all’ex Pescara Massimo Oddo. I friulani sono attualmente al tredicesimo posto assoluto, a quota 13. Proseguiamo con la sfida delle ore 18:00 quando scenderà in campo unaltra big del nostro calcio, leggasi il Napoli di Maurizio Sarri. La compagine partenopea sarà impegnata in una trasferta decisamente ostica, quella dello stadio Olimpico contro il Torino, con i granata reduci dal bel successo (seppur con le polemiche legate al Var), in casa della Lazio. Infine, a chiudere gli anticipi di questo sabato, la partita dello stadio Olimpico di Roma, fra i giallorossi di Di Francesco, e gli ospiti del Cagliari: giallorossi che non dovranno assolutamente sottovalutare gli undici di Lopez, reduci dal bel pareggio interno contro la Sampdoria.

RISULTATI SERIE A E CLASSIFICA

FINALE Inter-Udinese 1-3 – 14′ Lasagna (U), 16′ Icardi (I), 60′ rig. De Paul (U), 77′ Barak (U)

FINALE Torino-Napoli 1-3 – 4′ Koulibaly (N), 25′ Zielinski (N), 30′ Hamsik (N), 63′ Belotti (T)

FINALE Roma-Cagliari 1-0 – 90’+4 Fazio

Classifica: Napoli 42, Inter 40, Juventus, Roma 38, Lazio 32, Sampdoria 27, Milan 24, Torino 23, Fiorentina 22, Bologna, Chievo, Udinese 21, Atalanta 20, Cagliari 17, Sassuolo 14, Genoa 13, Crotone 12, Spal 11, Verona 10, Benevento 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori