DIRETTA / Rende Catania (risultato finale 0-3) streaming video e tv: tris rossoazzurro

- Stefano Belli

Diretta Rende-Catania: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 19^ giornata di Serie C

rende_lapresse_2017
Diretta Rende Juve Stabia (repertorio LaPresse)

DIRETTA RENDE CATANIA (0-3): TRIS ROSSOAZZURRO

Finisce 3-0 per il Catania, la sfida tra il Rende e la compagine rossoazzurra. Passivo pesantissimo per la squadra locale, che non si è mai risparmiata dal punto di vista dell’impegno ma ha sciupato troppo sul fronte offensivo. Catania cinico e ordinato, nella ripresa ha arrotondato il punteggio con una bella doppietta realizzata da Ripa. Ad apire le danze, invece, ci ha pensato Curiale al ventinovesimo minuto. La compagine etnea, grazie a questa vittoria, ha concluso il girone d’andata al secondo posto in classifica, a quota trentotto punti. Primo posto, invece, per il Lecce. (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

RIPA TROVA IL RADDOPPIO

Quando siamo giunti oltre il sessantacinquesimo minuto della partita, il risultato tra Rende Catania è fermo sul due a zero in favore della formazione ospite. I rossoazzurri hanno trovato la via del raddoppio con Ripa in questa ripresa. Succede tutto al cinquantacinquesumo sugli sviluppi di un corner. Goretta è scomposto su Aya, Massimi vede tutto fischia il rigore. Dagli undici metri si presenta Ripa che mette dentro di precisione. Dopo aver segnato il secondo gol, il Catania si limite a gestire. Rende sconsolato e poco propositivo sul fronte offensivo. Partita ancora lunga, può bastare un episodio per riaprirla. (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

LA SBLOCCA CURIALE

Quando siamo giunti oltre al trentacinquesimo minuto del primo tempo, il risultato tra Rende Catania è fermo sull’uno a zero in favore della formazione rossoazzurra. Tante occasioni in questo primo tempo, con Goretta pericoloso attorno al diciannovesimo: azione personale del giocatore biancorosso che prova la conclusione di potenza. Nessun problema per il portiere della formazione catanese.  I rossoazzurri la sbloccano paradossalmente nel loro momento peggiore. Al ventinovesimo, infatti, ci pensa Curiale a spezzare l’equilibrio della partita con un bel diagonale. Finale infuocato, Rende tutto in avanti alla ricerca del pareggio. (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

MARCHESE PERICOLOSO

Si gioca da oltre dieci minuti tra Rende Catania, partita valida per la diciannovesima giornata del girone C di Serie C. Schieramento simile per le due squadre, schierate entrambe col 3-5-2. Per i padroni di casa manca all’appello lo squalificato Gigliotti. In attacco Actis Goretta e Ricciardo. Le precipitazioni pesanti delle ultime ore hanno reso il campo quasi impraticabile. Venendo alla cronaca del match, primo squillo al tredicesimo con il mancino al volo di Marchese, che non trova la porta. Equilibrio sostanziale in questa fase iniziale della gara, ancora nessuna rete tra Rende Catania. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SI COMINCIA!

Sta per prendere il via Rende Catania: TuttoC.com ha intervistato in esclusiva il direttore generale dei calabresi, Giovanni Ciardullo, per capire lo stato d’animo dei biancorossi alla vigilia di una sentenza molto importante per la società calabrese sull’ipotesi penalità o radiazione: “Il Collegio di Garanzia del CONI, cioè il massimo ordine della giustizia sportiva italiana, a suo tempo ha detto che il Rende non ha commesso nessun illecito, sottolineando anche in sede dibattimentale che al massimo il club biancorosso è parte lesa visto il raggiro in fase di fideiussione. Nel frattempo, però, è partito questo procedimento d’ufficio che per noi dovrà comunque tenere conto della sentenza citata prima, altrimenti si creerebbe una discrepanza giuridica grave. Come si potrebbe giustificare un’eventuale punizione del Rende dopo che il massimo organo ha detto che abbiam fatto tutto bene? Ci siamo chiesti in questi mesi se ci fosse stata condotta sbagliata da parte nostra ma onestamente non ravvedo nessuna negligenza del Rende: all’epoca, infatti, ci siamo rivolti a dei professionisti in materia finanziaria per non avere problemi. E infatti l’11 agosto i fatti sono stati chiariti con la sentenza favorevole del Rende: fu un atto molto forte che stravolse anche i calendari”. Luca Tedeschi ha parlato in conferenza stampa, questo un piccolo stralcio raccolto da tuttoC: Contro il Matera, forse abbiamo concesso qualcosina in più rispetto al solito. Sfida con il Rende? Domenica non sarà una partita facile. Loro stanno vivendo un periodo entusiasmante, non credo si aspettassero un campionato simile. Dovremo scendere in campo con la giusta mentalità. Incideranno anche le palle inattive anche perchè loro concedono molto poco. Ci stiamo giocando il campionato, non sono ammessi passi falsi.

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Come tutte le gare valide per il campionato di Serie C, anche Rende-Catania sarà visibile non in diretta tv ma in diretta streaming video sulla piattaforma web Eleven Sports, a patto di essere registrati e aver sottoscritto uno dei pacchetti disponibili, compreso quello che mette in vendita il singolo match a soli 2,90 .

I BOMBER

Il Rende, sesto in classifica, attende la visita della terza in classifica Catania. La compagine di casa ha un attacco anemico capace di segnare tredici reti in stagione ma una difesa di ferro che ha subito quindici reti. Riccardo Rossini, classe 93′, con tre reti è il bomber della compagine di casa. Grazie ad un’ottima visione di gioco e alla capacità di inserimento, sta disputando una stagione positiva. Nella compagine etnea si sta esaltando Davis Curiale, centravanti capace di siglare sette reti e servire due assist vincenti per i compagni. L’attaccante nato in Germania, è arrivato dal Trapani e sogna l’approdo in serie B con un Catania composto da una rosa di grande qualità. Sfida molto interessante tra due compagini dalla filosofia calcistica opposta. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Analizziamo adesso le statistiche di Rende e Catania: infatti oggi la formazione calabrese se la vede, davanti ai propri sostenitori, con il team siciliano nel match valido per la diciannovesima giornata del campionato di Serie C, girone C. Una sfida di alta classifica: il Rende occupa infatti il sesto posto con 25 punti ottenuti in 17 gare per effetto di sette vittorie, quattro pareggi e sei sconfitte, con 13 reti messe a segno e 15 incassate, mentre il Catania è secondo a pari merito con il Trapani a quota 35 punti con ben undici vittorie, due pareggi e quattro sconfitte (27 gol fatti e 12 subiti). In casa il Catania ha perso soltanto una volta ottenendo 20 punti su un massimo a disposizione di 27, mentre il Rende fuori casa ha conquistato soltanto 9 punti su 27 possibili, con 6 gol fatti e 12 incassati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Rende-Catania rappresenta un inedito per il calcio italiano, non ci sono infatti precedenti per quanto riguarda questo match che si disputa oggi per la prima volta in vista della diciannovesima giornata del Gruppo C di Serie C. I padroni di casa non vincono da tre turni, reduci dai due 0-0 contro Casertana e Cosenza e dal ko della settimana scorsa fuori casa per 3-1 contro l’Andria. Al momento la classifica ci dice che le due squadre seppur divise da ben dieci punti sono lontane appena tre posizioni. Il Catania ha perso la testa della classifica nelle ultime due giornate dove ha subito la cocente sconfitta per 2-0 a Trapani e non è andata oltre il pareggio in casa contro il Catania. I rossoblù hanno la migliore difesa della categoria insieme al Trapani con appena 12 reti subite. Dall’altra parte invece c’è un Rende che sebbene abbia fatto bene in difesa ha il secondo peggior attacco della categoria con 13 reti, peggio ha fatto solo il fanalino di coda Akragas. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Rende-Catania, diretta dall’arbitro Luca Massimi della sezione di Termoli, è in programma allo stadio Lorenzon, la sfida tra le due compagini appartenenti al girone C di Serie C 2017-18 si consumerà domenica 17 dicembre 2017 con il kick-off fissato per le ore 16.30La formazione di Cristiano Lucarelli, reduce dal pari interno contro il Matera e soprattutto dalla sconfitta in casa del Trapani nello scontro diretto per la seconda posizione, ha raccolto solamente un punto nelle ultime due gare, rallentando significativamente la sua marcia di avvicinamento verso il Lecce capolista.

Tuttavia anche i salentini hanno alzato il piede dall’acceleratore, consentendo agli etnei di rimanere comunque a tre lunghezze di distanza dagli uomini di Liverani, dunque il ritorno alla vittoria consentirebbe al Catania di consolidare quantomeno la permanenza tra le prime tre della classe. Anche perché il Rende, a sua volta, non sta andando fortissimo: una sconfitta e due pareggi, questo il bilancio del club calabrese nelle ultime tre giornate, Brunello Trocini dovrà essere molto bravo a motivare i suoi che tra le mura amiche del Lorenzon hanno comunque un rendimento più che rispettabile, il problema è che il Catania ha il terzo miglior rendimento esterno del girone confermando di non aver alcun problema a giocar bene lontano dal Massimino.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI RENDE CATANIA

Cerchiamo di capire quali potrebbero essere gli uomini impiegati da Trocini fin dal primo minuto: in porta nessun dubbio sulla presenza di Forte mentre per la diretta gli uomini più fortemente indiziati per una maglia da titolare sono Pambianchi, Sanzone e Porcaro; Viterriti e Rossini saranno i due esterni di centrocampo, stante la squalifica di Gigliotti per somma di ammonizioni, Boscaglia, Franco e Larribi completeranno la linea mediana; davanti a loro la coppia d’attacco formata da Goretta e Vivacqua. Lucarelli si affiderà a Pisseri in mezzo ai pali, per quanto riguarda il reparto difensivo Semenzato e Djordjevic saranno i terzini titolari che affiancheranno i centrali Tedeschi ed Aya; centrocampo esperto con tre over 30, ci riferiamo a Lodi, Biagianti e Caccetta; il reparto offensivo sarà caratterizzato dal tridente d’attacco composto da Curiale, Di Grazia e Ripa.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Non ci aspettiamo sorprese dal Rende per quanto riguarda lo schieramento tattico con Trocini che è un fedelissimo del 3-5-2; Lucarelli, invece, di recente è passato al 4-3-3, un modulo più offensivo nel tentativo di mettere pressione agli avversari di turno. Non risultano precedenti tra le due compagini, almeno nella storia recente del campionato italiano.

QUOTE E PRONOSTICO

Le agenzie di betting non si sbilanciano e propongono quote piuttosto prudenti: l’1 del Rende, ad esempio, è valutato a 3,00 su Bet365 con Unibet che offre una vincita di 2,95 volte la posta giocata per il risultato di parità, il 2 del Catania su Bwin viene dato a 2,50. La formazione di Lucarelli ha la miglior difesa del campionato mentre quella di Trocini trova molta difficoltà a segnare, ecco perché l’Under (1,50 su Unibet) è caratterizzato da una quota più bassa rispetto all’Over (2,50 su Bet365), con il risultato esatto di 1 a 0 in favore degli etnei valutato a 6,25 su Betclic.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori