Probabili formazioni/ Napoli Udinese: diretta tv, orario, le notizie live. Occasione per l’ex Behrami?

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli Udinese: diretta tv, orario, le notizie live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano al San Paolo negli ottavi di finale della Coppa Italia

Insigne_De_Paul_Napoli_Udinese_lapresse_2017
Probabili formazioni Napoli Udinese, Coppa Italia (Foto LaPresse)

Chiaramente le panchine di Napoli Udinese saranno diretta emanazione di quanto i due allenatori decideranno in termini delle formazioni titolari: anche in Coppa Italia si possono portare dodici giocatori come alternative, e dunque questo riduce il dubbio su chi dovrà rimanere fuori. Possiamo allora individuare due giocatori che non dovrebbero essere titolari e che potrebbero cambiare la partita in corso dopera: Adam Ounas per esempio, giovane di grande talento su cui il Napoli ha puntato e che Maurizio Sarri sta gradualmente plasmando. Forse non è ancora prontissimo e questo perchè, ovviamente, ha giocato poco; questo potrebbe essere il suo momento, la sensazione è anche abbia solo bisogno dellepisodio favorevole per fare davvero la differenza e diventare, come Zielinski e Rog, un elemento di cui fidarsi in pieno. Difficile trovare un giocatore dellUdinese, soprattutto perchè le scelte di formazione non sono affatto chiare: Massimo Oddo però conta di avere a disposizione Valon Behrami, che si gioca anche una maglia da titolare. Lo svizzero è un ex: nel Napoli ha giocato tra il 2012 e il 2014 agli ordini di Walter Mazzarri e Rafa Benitez poi, mettendo insieme 70 partite senza gol. Come detto potrebbe anche essere in campo dal primo minuto, ma in realtà ha giocato pochissimo fino a qui (sabato è entrato al 74) e potrebbe avere ancora un reinserimento graduale allinterno delle rotazioni fisse di Oddo. Sia come sia, un giocatore che se verrà recuperato potrà essere utilissimo allUdinese, anche dalla partita perchè può portare intensità e corsa quando gli altri iniziano a stancarsi. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SULL’ATTACCO

Napoli Udinese sarà finalmente loccasione per far riposare i magnifici tre del tridente partenopeo? Fino a questo momento José Callejon, Dries Mertens e Lorenzo Insigne hanno quasi sempre giocato, venendo anche sostituiti poche volte e facendo gli straordinari. La partita di Coppa Italia tuttavia può rappresentare loccasione giusta: almeno uno dei tre dovrebbe rimanere fuori, Mertens ancora una volta sarà in campo perchè, parole di Maurizio Sarri, non può semplicemente riposarsi. Il che significa che Callejon e Insigne sono indiziati: il folletto di Frattamaggiore ha saltato le ultime uscite del Napoli e contro il Torino è entrato a secondo tempo inoltrato, ma dovendo recuperare il 100% della condizione potrebbe lasciare spazio ad altri. Ovvero Emanuele Giaccherini, che porta con sè tanta esperienza; dallaltra parte del campo invece Callejon può essere rimpiazzato da Adam Ounas, che sembra il favorito per quel ruolo. La coperta non è lunghissima e si sa, ma Sarri finalmente può riuscire a ruotare i suoi giocatori sfruttandone la versatilità, e aprendo così a una formazione rimaneggiata. Dubbi nellUdinese: Maxi Lopez contro il Perugia ha segnato quattro gol ed è difficile lasciarlo fuori, tuttavia anche largentino deve riposare. In caso Massimo Oddo decida di lasciarlo in panchina il principale indiziato a prenderne il posto è Stipe Perica; in realtà da prima punta potrebbe giocare anche Kevin Lasagna, con uno tra Rodrigo De Paul e Ryder Matos che possono operare alle sue spalle. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SUL CENTROCAMPO

Come sarà composto il centrocampo di Napoli Udinese? E interessante studiare il rispettivo reparto nelle probabili formazioni della sfida. Le sorprese potrebbero arrivare da Maurizio Sarri: il tecnico infatti ha in testa lipotesi di cambiare molto, al netto della squalifica di Amadou Diawara che di fatto lo obbliga a schierare ancora Jorginho al centro. Le soluzioni ci sono: sul centrodestra per esempio Marko Rog rappresenta ormai unalternativa di spessore anche con pochi minuti nelle gambe, senza dimenticarsi che lex Piotr Zielinski è una mezzala naturale e dunque resta in ballottaggio, anche se potrebbe essere destinato (ancora una volta) a giostrare da esterno nel tridente. Attenzione poi alla possibilità di un turno di riposo per Marek Hamsik, che finalmente ha agganciato Diego Maradona: lo slovacco potrebbe lasciare posto a una delle seconde linee e a quel punto Zielinski e Rog sarebbero in campo contemporaneamente a centrocampo – questo però vorrebbe dire minor turnover in attacco. Per lUdinese da valutare Emil Hallfredsson e Andrija Balic: possono giocare insieme e questo vorrebbe dire rinunciare allo stesso momento ai due cechi Antonin Barak e Jakub Jankto, o comunque a uno di loro due e a Sekho Fofana. In ogni caso i tre di cui sopra hanno giocato molto nellultimo periodo ed è facile pensare che lallenatore dei friulani abbia in mente il turnover, così da preservare la sua linea titolare per il campionato in cui lUdinese sta rapidamente allontanandosi dalla zona calda della classifica. (agg. di Claudio Franceschini)

LA DIFESA

Analizzando le probabili formazioni di Napoli Udinese, dobbiamo dire che in difesa Maurizio Sarri dovrebbe operare turnover: la coperta è corta sugli esterni ma cè sempre la possibilità di dirottare Elseid Hysaj sulla corsia sinistra mandando titolare Christian Maggio a destra, una soluzione che si è già vista nel corso della stagione e che permette in qualche modo di sopperire allinfortunio di Faouzi Ghoulam. Decisamente più soluzioni al centro, e infatti Raul Albiol dovrebbe riposarsi: è lo spagnolo il principale indiziato a sedere in panchina, con Kalidou Koulibaly regolarmente titolare. Al fianco del senegalese, Vlad Chiriches si è spesso e volentieri proposto come prima alternativa e anche martedì sera dovrebbe essere il suo turno. LUdinese deve risolvere i problemi fisici di alcuni suoi giocatori: Gabriele Angella non dovrebbe farcela e Samir non è al 100%, di conseguenza per Massimo Oddo potrebbe esserci la necessità di schierare la stessa linea a tre vista in campionato contro lInter. Con Danilo leader del reparto, Bram Nuytinck e Jens Stryger Larsen potrebbero ancora essere titolari, con il danese che di fatto si adatta a fare il centrale. In porta invece sembra favorito Simone Scuffet secondo la solita alternaza campionato-Coppa Italia: il friulano è stato anche nel mirino del Napoli quando non era ancora chiaro se Pepe Reina sarebbe rimasto in Campania, e anche per il prossimo futuro resta sul taccuino del direttore sportivo Cristiano Giuntoli perchè è un prospetto che piace. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Napoli Udinese va in scena martedì 19 dicembre con calcio dinizio alle ore 21:00; si apre con questa partita la seconda settimana dedicata agli ottavi di finale della Coppa Italia 2017-2018. I partenopei fanno il loro esordio in una competizione che hanno vinto in anni recenti (2012 e 2014); dopo aver ritrovato vittoria e primo posto in campionato, se la vedono contro unUdinese che ha vinto le ultime tre partite di Serie A, quattro in totale contando anche il clamoroso 8-3 con cui hanno eliminato il Perugia nel turno precedente di questo torneo. Andiamo allora a vedere in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco per la partita che si gioca allo stadio San Paolo domani sera, analizzando in maniera più approfondita quelle che sono le probabili formazioni di Napoli Udinese.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Napoli Udinese viene trasmessa in diretta tv, come tutte le altre partite di Coppa Italia, sulla televisione di stato: visione dunque aperta a tutti, in questo caso il canale di riferimento è Rai Due e chiunque potrà assistere a questa gara del San Paolo anche in diretta streaming video su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, visitando senza costi aggiuntivi il sito www.raiplay.tv.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI UDINESE

LE SCELTE DI SARRI

Come sempre è difficile ipotizzare la formazione del Napoli: Maurizio Sarri farà turnover, ma è probabile che qualcosa resti simile a quanto si è visto in campionato. Sicuramente a centrocampo ci sarà ancora Jorginho, vista la squalifica di Amadou Diawara; ai suoi lati Hamsik potrebbe essere confermato mentre sul centrodestra potrebbe esserci Rog, sempre che il giovane croato non sia invece utilizzato come esterno destro del tridente, andando a prendere il posto di Callejon. In quella posizione può giocare anche Zielinski, e dunque è possibile che il polacco sia ancora avanzato con Lorenzo Insigne che torna titolare a sinistra, dando dunque riposo a Callejon ma confermando Mertens, che non ha un sostituto naturale. Naturalmente attenzione a Giaccherini che potrebbe trovare una maglia dal primo minuto, così che anche Insigne possa sedere in panchina per recuperare al 100%; in difesa invece uno tra Raul Albiol e Koulibaly sarà sicuramente fuori con Chiriches titolare, si prepara lavvicendamento anche sulle corsie laterali con Hysaj spostato a sinistra per favorire lingresso di Maggio. In porta, Sepe è pronto a prendere il posto di Pepe Reina.

I DUBBI DI ODDO

Anche Massimo Oddo ovviamente ha qualche dubbio: se in porta Scuffet dovrebbe comunque avvicendare Bizzarri, il resto è ancora in forse. Samir lotta per un posto, ma con il brasiliano – non al meglio – fuori dai giochi sarebbe ancora Nuytinck a completare un reparto nel quale Danilo e Stryger Larsen viaggiano verso una maglia, anche perchè Angella potrebbe non recuperare. In mediana possibile riposo per Jankto, con Balic schierato titolare; da valutare invece Barak e Fofana, in ogni caso Hallfredsson può rappresentare una valida alternativa. Widmer e Alì Adnan verso la conferma dal primo minuto sulle fasce; davanti potrebbe esserci ancora Rodrigo De Paul reduce dal gol su rigore contro lInter, mentre come prima punta può essere arrivato il momento di Stipe Perica. Difficile però lasciare fuori uno come Maxi Lopez, che contro il Perugia ha segnato addirittura 4 gol: anche per provare a fargli vincere la classifica dei marcatori Oddo potrebbe comunque pensare di mandarlo in campo, con Perica che dunque potrebbe essere il giocatore a supporto oppure la prima alternativa dalla panchina. In ogni caso alcune decisioni arriveranno soltanto allultimo istante disponibile.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI UDINESE: IL TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): 22 Sepe; 11 Maggio, 26 Koulibaly, 21 Chiriches, 23 Hysaj; 30 Rog, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 20 Zielinski, 14 Mertens, 15 Giaccherini

A disposizione: 25 Reina, 1 Rafael C., 33 Raul Albiol, 19 Ni. Maksimovic, 6 Mario Rui, 5 Allan, 7 Callejon, 37 Ounas, 24 Lo. Insigne

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: A. Diawara

Indisponibili: Ghoulam, Milik

 

UDINESE (3-5-1-1): 22 Scuffet; 19 Stryger Larsen, 5 Danilo, 17 Nuytinck; 27 Widmer, 72 Barak, 23 Hallfredsson, 99 Balic, 53 Alì Adnan; 10 De Paul; 20 Maxi Lopez

A disposizione: 1 Bizzarri, 25 Borsellini, 55 Bochniewicz, 3 Samir, 13 Ingelsson, 6 Fofana, 14 Jankto, 97 Giu. Pezzella, 7 Matos, 15 Lasagna, 9 Bajic, 18 Perica

Allenatore: Massimo Oddo

Squalificati:

Indisponibili: Angella, Ewandro 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori