DIRETTA/ Napoli-Udinese (risultato finale 1-0) streaming video Rai: partenopei ai quarti!

- Claudio Franceschini

Diretta Napoli Udinese: streaming video Rai.tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita del San Paolo, valida per gli ottavi di finale della Coppa Italia

Callejon_De_Paul_Napoli_Udinese_lapresse_2017
Diretta Napoli Udinese, ottavi Coppa Italia (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI-UDINESE (RISULTATO FINALE 1-0): PARTENOPEI AI QUARTI

Non c’è più tempo al San Paolo, il Napoli batte (seppure di misura) l’Udinese per 1 a 0 e accede così ai quarti di Tim Cup 2017-18 dove affronterà la vincente di Atalanta-Sassuolo in programma domani alle ore 15.00: la compagine di Massimo Oddo esce comunque a testa alta dal torneo, tenendo testa agli uomini di Sarri e arrendendosi solamente al guizzo vincente di Insigne che entrato in corso d’opera è riuscito a trascinare i suoi verso il passaggio del turno. Nelle battute conclusive del match gli ospiti hanno provato a pareggiare i conti ma senza nemmeno troppa convinzione, forse lo spettro dei supplementari ha convinto i friulani a non insistere più di tanto, anche perché la mezz’ora extra di gioco si sarebbe poi fatta sentire con gli interessi nel prossimo weekend. (agg. di Stefano Belli) NAPOLI-UDINESE, DIRETTA LIVE NAPOLI-UDINESE: DIRETTA STREAMING SU RAIPLAY

INSIGNE ENTRA E SEGNA!

Quando mancano solamente dieci minuti al novantesimo è finalmente cambiato il punteggio al San Paolo tra Napoli e Udinese con i padroni di casa avanti per 1 a 0. Sarri decide di affidarsi all’artiglieria pesante con gli ingressi di Mertens e Insigne al posto di Callejon e Giaccherini, al 66′ il numero 24 partenopeo prova a sorprendere Scuffet con un pallonetto, l’esecuzione lascia parecchio a desiderare e l’estremo difensore friulano interviene senza patemi d’animo. Cinque minuti più tardi, però, Insigne non sbaglia sulla splendida imbeccata di Mertens e rompe gli equilibri portando in vantaggio i padroni di casa che nel frattempo hanno ulteriormente rinforzato il centrocampo con l’innesto di Allan. Il Napoli prova subito a chiudere i conti con Mertens che prima scuote l’esterno della rete (anche se il belga è stato pizzicato in offside) e poi trova l’opposizione di Scuffet che gli sbarra la strada verso la porta. (agg. di Stefano Belli)  

FASE DI STALLO  

Allo stadio San Paolo è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per gli ottavi di Coppa Italia 2017-18 tra Napoli e Udinese, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio rimane sempre bloccato sullo 0-0. A inizio ripresa Oddo gioca la carta De Paul richiamando Jankto in panchina, ma sono sempre i partenopei a ripresentarsi nei pressi di Scuffet senza comunque espugnare il fortino dei friulani con il destro di Zielinski che al 50′ manca completamente il bersaglio. Dall’altra parte gli uomini di Oddo si procurano qualche calcio piazzato senza creare i presupposti per la conclusione vincente, gara bloccata in cui si sta attraversando una fase di stallo, si attendono altre mosse da parte dei due tecnici entrambi decisi a evitare i supplementari. (agg. di Stefano Belli)  

OUNAS SFIORA IL PALO

Il primo tempo di Napoli-Udinese va in archivio sul punteggio di 0 a 0. Quarantacinque minuti senza gol anche se le occasioni non sono mancate: al 32′ partenopei di nuovo pericolosissimi nell’area di rigore avversaria: apertura di Callejon per Ounas che libera il sinistro, palla che fa il solletico al palo e Scuffet che può tirare un sospiro di sollievo. Tre minuti più tardi ci prova col Rog, sfera che termina di poco a lato, mentre il tentativo di Zielinski si spegne sopra la traversa. Nei minuti che precedono l’intervallo le due squadre si danno battaglia a centrocampo senza però trovare il modo di distendersi, con Matos che al 44′ carica il destro colpendo malissimo il pallone che si perde oltre la linea di fondo. L’arbitro Pasqua manda tutti al riposo senza concedere recupero. (agg. di Stefano Belli)  

SCUFFET SALVA SU CALLEJON!

Napoli-Udinese 0-0 alla mezz’ora del primo tempo, in questa fase del match i ritmi sono un po’ calati rispetto a inizio gara quando i partenopei premevano come forsennati sull’acceleratore nel tentativo di scardinare nel più breve tempo possibile la retroguardia avversaria. Da segnalare al 12′ il bel gesto di fair play da parte di Zielinski: l’arbitro Pasqua aveva concesso il corner ai partenopei ma il polacco ha avvertito il direttore di gara che non c’è stata deviazione e dunque il gioco riprende con una rimessa dal fondo in favore degli ospiti. Al quarto d’ora Ounas ruba palla a Bochniewicz e prova a rimetterla al centro, senza trovare compagni pronti a riceverla. Al 25′ prima vera palla gol per i padroni di casa, Rog innesca Callejon che si fa murare da Scuffet, l’estremo difensore dell’Udinese si rifugia in calcio d’angolo. (agg. di Stefano Belli)  

PRESSING ALTO DEI PARTENOPEI

Allo Stadio San Paolo è cominciata la sfida valida per gli ottavi di Coppa Italia tra Napoli e Udinese, quando siamo al decimo minuto del primo tempo il punteggio rimane sullo 0-0. I partenopei premono sull’acceleratore sin dal fischio d’inizio con Giaccherini che viene chiuso da Danilo in calcio d’angolo. Si prospetta una serata di sofferenza per la retroguardia friulana, soprattutto se i padroni di casa continueranno a giocare su questi ritmi. L’altissimo pressing degli uomini di Sarri impedisce a quelli di Oddo di distendersi e affacciarsi dalle parti di Sepe, anche se gli ospiti ci provano ad attaccare con Bajic che prolunga per Jankto, Koulibaly con una gran chiusura gli porta via il pallone e non lo fa entrare in area, poco dopo Matos di testa non riesce a impensierire l’estremo difensore del Napoli. (agg. di Stefano Belli)  

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta finalmente per cominciare Napoli Udinese: la sfida di Coppa Italia arriva a poco meno di un mese dalla partita che si era giocata in campionato. Lo scorso 26 novembre la compagine partenopea riuscì ad espugnare la Dacia Arena con il risultato di una rete a zero, grazie al gol di Jorginho che aveva ribadito in rete un calcio di rigore che lui stesso si era fatto parare da Scuffet. Quella gara fu la prima di Massimo Oddo sulla panchina della squadra bianconera, subentrato da qualche ora a Gigi Delneri. Da quel giorno l’Udinese è cambiata molto, ha perso sì in campionato contro il Napoli, ma subito dopo ha vinto tre gare consecutive, tra cui la sfida dello scorso weekend contro l’Inter, il successo per tre reti a uno allo stadio San Siro che ha quasi del clamoroso. I nerazzurri affrontavano infatti l’Udinese da capolista, ed inoltre, non avevano fino a quel punto mai perso una gara. Quella di questa sera sarà quindi una bella sfida, in cui i bianconeri potrebbero magari approfittare dell’ampio turnover a cui darà vita Maurizio Sarri, e soprattutto, delle motivazioni non elevate quando una big affronta una “piccola” in questa competizione. Ecco le formazioni ufficiali che scendono in campo al San Paolo: confermate le indiscrezioni della vigilia, Maurizio Sarri lancia Ounas e Giaccherini lasciando in panchina Mertens, con Callejon nel ruolo di finto centravanti. Ora parola al campo: finalmente è arrivato il momento di giocare! NAPOLI (4-3-3): 22 Sepe; 11 Maggio, 19 Ni. Maksimovic, 26 Koulibaly, 23 Hysaj; 30 Rog, 8 Jorginho, 20 Zielinski; 37 Ounas, 7 Callejon, 15 Giaccherini. Allenatore: Maurizio Sarri UDINESE (3-5-1-1): 22 Scuffet; 17 Nuytinck, 5 Danilo, 55 Bochniewicz; 19 Stryger Larsen, 99 Balic, 23 Hallfredsson, 14 Jankto, 97 Giu. Pezzella; 7 Matos; 9 Bajic. Allenatore: Massimo Oddo (Agg. di Davide Giancristofaro)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La Coppa Italia è un’esclusiva della televisione di stato: dunque la diretta tv di Napoli Udinese sarà su Rai Due, in chiaro per tutti e disponibile anche in alta definizione. Chi non dovesse avere a disposizione un televisore potrà seguire la partita del San Paolo anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi, visitando il sito www.raiplay.it e selezionando il canale di riferimento dal menu.

LE PAROLE DI ODDO

Il calcio italiano natalizio sarà bello come non mai, a cominciare da una Napoli Udinese che infiamma gli ottavi di finale di Coppa Italia e che inizia ormai tra pochissimi minuti. Nelle scorse ore ha parlato il tecnico dei bianconeri, Massimo Oddo, nella classica conferenza stampa della vigilia. Il neo-allenatore dei friulani, reduce da tre vittorie consecutive in campionato (compreso il colpo di San Siro contro l’Inter, prima sconfitta nerazzurra nella Serie A in corso), si è soffermato in particolare sui giocatori che scenderanno in campo, facendo chiaramente capire che verrà attuato un moderato turnover: «Chi andrà in campo lo farà per cogliere un’opportunità. Devono farsi trovare pronti dal punto di vista mentale. Chiunque va in campo nel Napoli, sono tutti giocatori di qualità e dovremo essere bravi ad interpretare la partita. Scuffet gioca sicuramente. Ai ragazzi ho provato a trasmettere il mio carattere; se vedo in campo un giocatore che non ha la testa giusta, lo cambio senza problemi». Ovviamente l’obiettivo della compagine friulana è quello di provare ad espugnare la fortezza San Paolo: «Noi andiamo a Napoli per fare risultato, per passare il turno, quello è l’obiettivo». (Agg. di Davide Giancristofaro)

LE STATISTICHE

Per il match al San Paolo tra Napoli e Udinese occorre ora vedere qualche statistica interessante prima di dare il via alla partita di Coppa Italia. Prima di procedere con la nostra analisi va però specificato che questa sera sarà l’esordio stagionale del club di Sarri: a disposizione quindi avremo solo le statistiche firmate dalla squadra friulana, ora sotto la guida di Massimo Oddo. Secondo il tabellone ufficiale della Coppa Italia vediamo che l’Udinese ha fatto il suo ingresso solo i trentaduesimi di finale, dove ha affrontato e vinto il Frosinone con il risultato di 3-2. Ancora più brillante la prestazione dei bianconeri contro il Perugia, battuto per 8-3 in casa: sono quindi ben 11 i gol firmati dai friulani finora, ma ben 5 quelli subiti in appena due turni. Controllando infine la classifica dei marcatori va detto che il bomber dell’Udinese per la Coppa Italia risulta essere Maxi Lopez con 4 gol fatti: dietro di lui ecco Jankto e Lasagna fermi a due reti a testa, con Danilo e Ingelsson a quota 1 gol. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

La sfida tra Napoli e Udinese sarà arbitrata dal signor Fabrizio Pasqua, appartenente alla sezione di Tivoli: con lui in campo per la Coppa Italia anche gli assistenti Luca Mondin di Treviso e Stefano Bellutti di Trento, mentre il quarto uomo sarà il signor Aleandro Di Paolo, di Avezzano. Ad oggi, il fischietto può vantare 15 presenze in Serie A, col 66% di vittorie per la squadra di casa e il 6,6% per quella in trasferta e finora ha assegnato un totale di 48 cartellini gialli (21 per la formazione padrona di casa e 27 per chi giocava fuori casa) e 3 espulsioni (rispettivamente 1 e 2). Ricordiamo poi che Pasqua ha assegnato 2 rigori alla squadra di casa e 1 in trasferta. Da segnalare che il direttore di gara arbitrerà il Napoli per la prima volta in carriera, mentre ha incrociato l’Udinese il 5 dicembre 2016 nel match casalingo contro il Bologna, vinto dai friulani 1-0. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Napoli Udinese, che sarà diretta dall’arbitro Fabrizio Pasqua, è la partita che vale per gli ottavi di finale della Coppa Italia 2017-2018. Le prime quattro sfide sono andate in scena la scorsa settimana; tocca ora alle altre. Siamo nella parte sinistra del tabellone: la vincente della partita del San Paolo giocherà i quarti contro una tra Atalanta e Sassuolo. Se sarà il Napoli, avrà in ogni caso il vantaggio del fattore campo; l’Udinese sarà comunque in trasferta, avendo il seed più basso tra queste quattro squadre. Va ricordato che si gioca ancora in gara secca: sono previsti tempi supplementari in caso di parità al 90’ e calci di rigore se l’equilibrio dovesse permanere. Siamo in casa del Napoli perchè, come accennato, i partenopei hanno la testa di serie più alta; sono infatti una delle otto squadre che iniziano la Coppa Italia dagli ottavi di finale, secondo l’ordine di arrivo nello scorso campionato di Serie A. La semifinale sarà l’unico turno della manifestazione che si disputerà in andata e ritorno; la prima partita sarà giocata in casa della squadra messa peggio nel tabellone, sempre a livello di seeding.

IL CONTESTO

Il Napoli si è ripreso il primo posto in Serie A nel fine settimana: i partenopei sono tornati a vincere sul campo del Torino, giocando un primo tempo sul livello delle prime partite di campionato, e hanno approfittato della sconfitta interna dell’Inter (proprio contro l’Udinese) per rimettersi in vetta. Il titolo di campione d’inverno stuzzica, anche se il Napoli lo aveva già ottenuto nel 2015 senza poi riuscire a vincere lo scudetto; adesso Maurizio Sarri vuole qualificarsi ai quarti di Coppa Italia per rimanere in corsa su tre fronti (c’è anche l’Europa League) e giocarsi tutto in primavera. L’Udinese è in un grande momento: la vittoria di San Siro è stata la terza consecutiva in campionato, e Massimo Oddo ha potuto constatare come la sua squadra sia in grado di fare risultato anche contro le big del campionato. Agli ottavi la qualificazione è arrivata grazie al roboante 8-3 contro il Perugia; c’è la sensazione che questa Udinese, che con Gigi Delneri era piuttosto incostante, abbia finalmente trovato la formula giusta. Naturalmente i calcoli e i conti si dovranno fare alla fine, ma intanto i bianconeri sognano un altro grande colpo e arrivano al San Paolo con la speranza di vincere e volare ai quarti di finale del torneo.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI UDINESE

Finalmente sarà turnover ampio per Maurizio Sarri: previsti tanti cambi nella sua formazione titolare, a cominciare dal portiere che sarà Sepe e passando poi per la prima dal primo minuto per il giovane Ounas, che dovrebbe sostituire Callejon ma potrebbe anche essere impiegato come vice-Mertens, spostando il numero 7 spagnolo da finto centravanti e posizionandosi sulla corsia destra. Nel tridente avremo anche Giaccherini che opererà da sinistra; a centrocampo spazio a Rog e Zielinski che giocheranno contemporaneamente sulle mezzali, mentre al centro dello schieramento ci sarà Jorginho (Amadou Diawara è squalificato). Riposo sicuro per uno tra Raul Albiol e Koulibaly in difesa: titolare Chiriches, mentre sulle fasce ci sarà Maggio con uno tra Hysaj e Mario Rui che agirà a sinistra.

L’Udinese potrebbe ricalcare la formazione vista nel quarto turno, oppure cambiare: in porta giocherà Scuffet, davanti a lui possibile rivedere la stessa linea di sabato e dunque Nuytinck e Stryger Larsen che fanno compagnia a Danilo. A centrocampo c’è l’imbarazzo della scelta: potrebbe tornare titolare l’ex Behrami che ha recuperato, al suo fianco possibile spazio per Balic con uno tra Barak e Jankto che in ogni caso potrebbe essere confermato. Widmer e Alì Adnan occuperanno le corsie, davanti Maxi Lopez dovrebbe esserci con De Paul in ballottaggio con Matos per occupare la posizione di trequartista.

QUOTE E PRONOSTICO

Il Napoli viaggia nettamente favorito in questa partita di Coppa Italia, e non può essere altrimenti: la Snai, una delle agenzie di scommesse che hanno fornito le quote per la sfida del San Paolo, ci dice che il segno 1 per la vittoria dei partenopei vale 1,28 mentre il segno 2, che identifica la vittoria dell’Udinese, ha un valore di 9,00. Dunque poco credito ai friulani nonostante le ottime prestazioni fornite negli ultimi giorni; il segno X per il pareggio vi permetterebbe di guadagnare 5,75 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto. Interessante la quota Under 2,5 che vale 2,55: si punta su una partita con almeno 3 gol e sulla previsione influisce in misura maggiore la presenza in campo del Napoli, anche se l’Udinese ha segnato 8 gol nelle ultime tre di campionato e 16 nelle ultime quattro uscite, includendo anche la vittoria sul Perugia nel quarto turno di Coppa Italia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori