CLASSIFICA MARCATORI SERIE A / Capocannoniere: Icardi, re delle doppiette (15a giornata)

Classifica marcatori Serie A, capocannoniere: Icardi raggiunge Immobile in vetta, ma Dybala? (15a giornata). Si fa sempre più agguerrita la sfida fra i bomber del campionato italiano

02.12.2017 - Davide Giancristofaro Alberti
Icardi_rigore_derby_Inter_Milan_lapresse_2017
Classifica Serie A e pronostico derby (Foto: LaPresse)

Mauro Icardi sta vivendo un nuovo campionato ad altissimo livello. Con i due gol siglati sabato sera nella trasferta del SantElia contro il Cagliari, il capitano dellInter ha raggiunto quota 15 gol, portandosi così in vetta alla classifica dei marcatori, affiancando il laziale Ciro Immobile. Andando a rivedere tutte le marcature siglate dal nazionale argentino, si scopre come lo stesso sia un vero e proprio specialista delle doppiette. Basti pensare che in questa stagione ne ha già siglate cinque, e precisamente contro Cagliari, Atalanta (due di fila), Sampdoria, Roma e Fiorentina. A queste cinque coppie ci aggiungiamo la storica tripletta nel derby contro il Milan dello scorso 15 ottobre, gara praticamente vinta da solo dallo stesso centravanti argentino. Un Icardi che solo in due occasioni in questa stagione ha segnato una rete, leggasi nella vittoria contro la Spal per due a zero, e nel pareggio di Bologna per uno a uno. Largentino affronterà il Chievo in casa per questo turno, e siamo certi che potrà ulteriormente incrementare il proprio score da favola.

FOCUS SU IMMOBILE

In vetta alla classifica marcatori troviamo ormai da diverse settimane il centravanti della Lazio e della nazionale italiana, Ciro Immobile. Sono quindici le reti sin qui siglate dallattaccante di proprietà biancoceleste, che nelle ultime uscite è apparso però in leggera difficoltà. Sia chiaro, nessuno qui è intenzionato a criticare il lavoro del calciatore di Torre Annunziata, ma se paragoniamo il rendimento attuale di Ciro con quello di qualche giornata fa, il divario è evidente. Basti pensare infatti che Immobile ha segnato due gol nelle ultime quattro sfide, fra cui una rete contro il Benevento, e la marcatura su rigore nel derby contro la Roma dello scorso 18 novembre. Escluso dal tabellino dei marcatori, invece, nelle due partite contro Fiorentina (scorsa domenica) e contro il Bologna. Queste due reti, come dicevamo sopra, appaiono quasi bazzecole se paragonate ai numeri delle precedenti quattro giornate, in cui lo stesso Immobile ha segnato ben sette gol, fra cui la storica doppietta contro la Juventus allAllianz Stadium. Dalla parte del bomber laziale, la condizione fisica non ottimale dello stesso, che da settimane combatte con un problema muscolare.

OCCHIO A SUSO

Se cè una squadra assente nella classifica dei migliori marcatori della Serie A, questa è senza dubbio il Milan. Nonostante il club rossonero abbia un potenziale offensivo di tutto rispetto, tenendo conto che in rosa vi sono giocatori del calibro di Suso e Bonaventura, con laggiunta di Kalinic, e dei gioielli André Silva e Cutrone, non vi è traccia in questa speciale graduatoria dei bomber rossoneri. Un reparto avanzato quindi deludente quello del Diavolo, che di fatto ha indotto la dirigenza ad esonerare Vincenzo Montella negli scorsi giorni, affidando la panchina a Gattuso. Il migliori marcatore è Suso, con cinque gol in tredici presenze, mentre sta deludendo fin qui Kalinic, che è fermo a quota tre, tra cui una doppietta decisiva contro lUdinese. Bene Cutrone, a quota due reti, mentre è ancora allasciutto André Silva, che in coppa ha segnato la bellezza di otto gol, ma che in campionato non riesce proprio ad ingranare. Non pervenuto infine Bonaventura, che in questa stagione è stato fermato più volte da problemi fisici.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: LA SITUAZIONE

Inizia la quindicesima giornata del campionato di Serie A 2017-2018, e di conseguenza, riprenderà la corsa al titolo di miglior marcatore dItalia. Dopo i verdetti dello scorso weekend, è cambiato il volto di questa speciale classifica composta dai centravanti più prolifici, con Mauro Icardi, capitano dellInter, che ha infatti raggiunto in vetta Ciro Immobile della Lazio: il nerazzurro ha segnato una doppietta contro il Cagliari, portandosi così a quota 15, gli stessi gol segnati dal centravanti biancoceleste, che invece è rimasto a secco nella gara interna contro la Fiorentina. E invece ancora fermo a quota 12 Dybala, con il gioiello di casa Juventus che sta vivendo un periodo un po di appannamento, iniziato in particolare con il rigore sbagliato a Bergamo contro lAtalanta lo scorso mese. A quota 10 troviamo il napoletano Mertens, mentre Higuain insegue a 8 reti, e in forse per la supersfida contro i campani in seguito alloperazione alla mano.

BENE QUAGLIARELLA E INGLESE, DZEKO TORNA AL GOL!

A sette gol troviamo un altro attaccante che non sta attraversando un momento brillante, leggasi Edin Dzeko, che dopo un grandissimo inizio di stagione si è decisamente perso per strada, e la Roma ha bisogno dei suoi gol. E finalmente lo ha trovato nell’anticipo contro la Spal anche se ha condito la prestazione con errori grossolani da posizione ottima. Lo stesso score appartiene a Fabio Quagliarella, bomber desperienza che sta vivendo un campionato superlativo a Genova, sponda Sampdoria, e che punta ovviamente ad incrementare il proprio bottino già a partire da questo weekend, dopo essere rimasto allasciutto nella bruciante sconfitta con il Bologna. A quota 6 troviamo un altro italiano in ascesa, bomber Roberto Inglese del Chievo, reduce da una doppietta contro la SPAL nellanticipo di sabato; in compagnia del gialloblù cè Thereau della Fiorentina, fermo da un po per via anche di alcuni problemi di condizione fisica. A chiusura della top 10 dei migliori attaccanti della Serie A, spazio a Callejon, a quota cinque gol, e che sta vivendo una stagione un po in sordina rispetto a quella passata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori