Diretta/ Avellino Carpi (risultato finale 1-1) streaming video e tv: pareggia al 78′ Mbakogu!

- Davide Giancristofaro Alberti

Avellino Carpi info streaming video e diretta tv: probabili formazioni, quote e risultato live. Alle ore 15:00 di oggi pomeriggio, di scena al Partenio la sfida fra irpini ed emiliani

laverone_novellino_ngawa_avellino_lapresse_2017
Diretta Avellino-Cittadella, LaPresse

DIRETTA AVELLINO CARPI (RISULTATO FINALE 1-1): PAREGGIA MBAKOGU!

Il dominio territoriale del match da parte dellAvellino si rivela però nel finale un boomerang per i biancoverdi che, forse eccessivamente rilassati per via di un Carpi mai pericoloso, subiscono a sorpresa il gol del pareggio: a marcarlo, a 12 minuti dalla fine, è un Mbakogu rivitalizzato dallingresso di Nzola in luogo di Malcore e che riesce a battere Radu al 78 finalizzando al meglio un bel cross di Pachonik: 1-1 e gara di nuovo in parità al Partenio! Anzi, non passano che due minuti e Nzola rischia di firmare il più clamoroso dei come-back a favore della compagine di Calabro quando all80 spara fuori da posizione comunque difficile ed evita a Radu di capitolare per la seconda volta. Col pubblico sugli spalti che comincia a beccare i suoi per aver buttato forse via unaltra vittoria, Novellino tenta unultima carta e inserisce per i minuti finali Paghera in luogo di uno stanco Molina; sul fronte opposto, Calabro attua un cambio conservativo e cambia Gorico con Mbaye. Nel secondo dei quattro minuti, ancora Nzola ha il possibile pallone della vittoria ma Radu è attento e salva i suoi da una clamorosa beffa: finisce 1-1 e a gioire è solo il Carpi che ha addirittura sfiorato nel finale il colpaccio dopo aver rincorso per tutto il match, mentre lAvellino stecca ancora in casa e lascia per strada due punti che lavrebbero rilanciato. (agg. di R. G. Flore)

GLI IRPINI CONTROLLANO BENE IL MATCH

Nonostante una fase di possesso palla maggiormente propositiva, il Carpi nei primi 15 minuti del secondo tempo non riesce a pungere quasi mai e ad agevolare quindi la difesa dellesiguo vantaggio da parte degli irpini. Novellino decide di far rifiatare un comunque positivo Bidaoui e al suo posto inserisce al 62 addirittura una punta vera accanto a Castaldo, ovvero Ardemagni. E tre minuti dopo arriva un nuovo squillo dei padroni di casa che rischiano di fare bis grazie a una bella incursione di DAngelo, ma Colombi è bravo a respingere. Pochi segnali di vita invece dai romagnoli che, anzi, subiscono lintraprendenza dellundici campano: solo al minuto 74 si rivede la compagine di Calabro con un tiro di Sabbione che però non impensierisce affatto lestremo difensore rumeno Radu. (agg. di R. G. Flore)

PROVANO A SPINGERE GLI OSPITI!

La ripresa comincia con gli stessi undici che avevano cominciato la gara, dato che Calabro decide di apportare delle modifiche al fine di provare a cercare il pareggio, ma mantenendo comunque inalterato lo spartito tattico del primo tempo: infatti esce, un po a sorpresa, Malcore ed entra Nzola. E, come era prevedibile, quantomeno i carpigiani partono con ben altro piglio e Mbakogu, praticamente evanescente nei primi 45, col nuovo partner si fa vivo dalle parti della porta difesa da Radu. Ottimo impatto nel match di Nzola che, facendo a sportellate, apre proprio per Mbakogu degli spazi inattesi nella retroguardia degli irpini: a interrompere la pressione dei biancorossi ci pensa al 52 invece Bidaoui che dopo una buona iniziativa serve un pallone filtrante per Cataldo, pescato però in posizione di offside dal guardalinee. (agg. di R. G. Flore)

VERNA SFIORA IL PARI!

Una volta trovata la rete-flash del vantaggio lAvellino di Novellino prova subito per due volte con un Bidaoui in giornata a chiudere subito il discorso ma ina ambo le occasioni la difesa del Carpi è attenta e non si fa prendere dinfilata come con Molina al 10! Il direttore di gara è costretto a estrarre due cartellini gialli (uno per parte allavellinese Ngawa e al carpigiano Brosco) per tenere la partita in pugno, mentre lunico brivido alla difesa campana lo porta lattaccante biancorosso Malcore che, poco assistito dai suoi compagni, al 23 prova a mettersi in proprio ma lazione non porta a nulla. Al minuto 29, invece, è Verna a inserirsi bene nellarea biancoverde ma la terna arbitrale rileva una posizione di offside: nulla di fatto e Carpi che non riesce a pungere una compagine che tiene bene palla e si chiude a riccio quando la perde. Negli ultimi dieci minuti della prima frazione, anzi, gli irpini provano a innescare in velocità Castaldo e cogliere impreparata la difesa a tre schierata da Antonio Calabro, ma arriva al 37 la chance più ghiotta: è per il Carpi con Verna che manca di poco lappuntamento col gol su un servizio di Pasciuti. lultima emozione: il primo tempo si chiude con lAvellino meritatamente in vantaggio per 1-0. (agg. di R. G. Flore)

VANTAGGIO DI MOLINA!

Nonostante ci si aspettasse che fossero gli irpini a fare la gara e a mettere subito le cose in chiaro con un Carpi desideroso di fare punti in questa insidiosa trasferta, i ritmi nei primi dieci minuti sono abbastanza blandi e la formazione di Walter Novellino ci prova con convinzione solamente con dei lanci lunghi come al minuto quando si prova ad innescare Bidaoui (oggi schierato mezzapunta alle spalle di Castaldo) ma la difesa romagnola fa buona guardia. E proprio allo scoccare del minuto 10 ecco il vantaggio dei biancoverdi di casa: a siglarlo è linterno di centrocampo Molina che è bravo a sfruttare la ribattuta su un precedente tiro di Bidaoui e da fuori area si esibisce in un gran tiro che si insacca alle spalle di Colombi: 1-0 e match subito sbloccato allo stadio Partenio! (agg. di R. G. Flore)

LE FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Si avvicina sempre più il momento di Avellino Carpi, in programma allo stadio Partenio: come arrivano le due squadre a questa partita? I lupi dIrpinia stanno andando a ritmi blandi, e hanno perso ben sette volte a causa di una difesa che ha incassato 26 reti. Non male la fase offensiva con 23 reti fatte, che hanno permesso di vincere cinque incontri e di pareggiarne quattro; però la vittoria manca ormai da cinque partite nelle quali lAvellino ha realizzato appena 3 punti, e cè una sola vittoria nelle ultime nove con ben cinque sconfitte. Il Carpi, reduce dalla sconfitta di Coppa Italia sul campo del Torino, ha l’attacco meno prolifico del campionato, appena sedici le reti realizzate dai falconi e con questi numeri ovviamente non si può andare molto lontano. La compagine emiliana ha incassato invece venti gol, ottenendo sei successi, cinque pareggi e altrettante sconfitte; due vittorie nelle ultime sette ma anche il pesante 0-5 contro un Perugia che ha vinto quellunica partita in oltre due mesi (un range di dieci gare). AVELLINO: 1 Radu, 3 Marchizza, 6 Migliorini, 8 DAngelo, 10 Castaldo, 13 Falasco, 14 Di Tacchio, 15 Ngawa, 17 Molina, 26 Bidaoui, 27 Laverone. A disposizione: 12 Iuliano, 22 Lezzerini, 4 Moretti, 5 Kresic, 7 Camara, 9 Ardemagni, 16 Gliha, 19 Asencio, 20 Paghera, 24 Evangelista, 25 Suagher. Allenatore: Novellino. CARPI: 22 Colombi, 4 Sabbione, 5 Verna, 8 Giorico, 9 Malcore, 10 Mbakogu, 13 Poli, 19 Pasciuti, 23 Brosco, 25 Pachonik, 30 Saber. A disposizione: 1 Serraiocco, 12 Brunelli, 2 Vitturini, 6 Romano, 16 Anastasio, 20 Bittante, 21 Saric, 24 Mbaye, 26 Calapai, 28 Belloni, 29 Nzola. Allenatore: Calabro (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA TV E STREAMING

La partita fra Avellino e Carpi, in programma a partire dalle ore 15:00 di questo pomeriggio, sarà visibile come al solito in diretta tv, ma solo a pagamento. Il match sarà infatti esclusiva dei clienti Sky Sport, che per vederlo dovranno sintonizzarsi su Sky Calcio 5 allorario indicato. Vi ricordiamo inoltre la possibilità di seguire la partita del Partenio Lombardi in diretta streaming video attraverso lapplicazione dedicata, Sky Go: un modo per godervi la sfida comodamente attraverso il proprio smartphone, tablet o personal computer.

I PROTAGONISTI

L’Avellino prova a ritrovare la vittoria dopo un periodo non molto brillante. Al Partenio arriva il Carpi che sembra in netta crescita. La compagine irpina si affida al bomber Carlo Ardemagni, autore di sei reti in stagione. L’attaccante si è fermato nelle ultime partite ma proverà a riprendere la strada del gol contro una buona difesa. Il Carpi si affida invece a Giancarlo Malcore, cinque le reti siglate fino ad ora, per provare a scardinare la difesa irpina. Sfida dall’esito incerto tra due squadre incapaci di trovare continuità nelle prestazioni. Una vittoria potrebbe quindi consegnare sicurezze e contribuire a raggiungere gli obiettivi stagionali. Vedremo chi avrà la meglio. (agg. Umberto Tessier)

I BOMBER

L’Avellino prova a ritrovare la vittoria dopo un periodo non molto brillante. Al Partenio arriva il Carpi che sembra in netta crescita. La compagine irpina si affida al bomber Carlo Ardemagni, autore di sei reti in stagione. L’attaccante si è fermato nelle ultime partite ma proverà a riprendere la strada del gol contro una buona difesa. Il Carpi si affida invece a Giancarlo Malcore, cinque le reti siglate fino ad ora, per provare a scardinare la difesa irpina. Sfida dall’esito incerto tra due squadre incapaci di trovare continuità nelle prestazioni. Una vittoria potrebbe quindi consegnare sicurezze e contribuire a raggiungere gli obiettivi stagionali. Vedremo chi avrà la meglio. (agg. Umberto Tessier)

I TESTA A TESTA

Allo Stadio Partenio la gara Avellino-Carpi si è giocata quattro volte. I lupi si sono imposti in tutte e quattro i match, senza far tornare a casa il Carpi mai con qualche punto. Nella scorsa stagione la gara è terminata col risultato di 1-0 grazie a un gol di Perotta al minuto 93, nella prima frazione di gioco Matteo Ardemagni aveva fallito un calcio di rigore. Nel 2014 stesso risultato con Comi che quella volta fu decisivo per la vittoria dell’Avellino. Nell’ottobre del 2013 invece arrivò un 4-1 grazie ai gol di Galabinov (doppietta), D’Angelo e Soncin. Per la squadra ospite la rete della bandiera la mise a segno invece Porcari. Questo è un momento molto complicato per l’Avellino che non vince una partita dal 24 ottobre, reduce da due sconfitte e tre pareggi nelle ultime cinque gare giocate. Al momento la classifica dice quindicesimo posto con solo due punti sulla zona playout. Il Carpi è tornato a vincere nell’ultimo turno dopo un punto raccolto nelle due precedenti sfide. Al momento la squadra di Calabro si trova in nona posizione a pari punti con la Cremonese ultima nella zona playoff. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Avellino Carpi sarà diretta dall’arbitro Di Martino. Per la diciassettesima giornata di Serie B ecco il match dello stadio Partenio Lombardi di Avellino fra gli omonimi padroni di casa e gli ospiti del Carpi, primo posticipo della domenica alle ore 15.00. Una gara molto interessante visto che gli irpini sono una squadra comunque di livello, nonostante occupino la quindicesima posizione in classifica, e lo stesso si può dire ovviamente dei carpigiani, attualmente a quote 23 punti, in nona posizione, e in piena corsa playoff. Andiamo quindi a vedere le le info sulla diretta tv e streaming, nonché le probabili formazioni del match, e infine, le quote per le scommesse sulla partita in oggetto.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI AVELLINO CARPI

Partiamo dai padroni di casa dellAvellino allenati dal noto Walter Novellino. Per la partita in programma oggi pomeriggio non ci saranno Pecorini, Rizzato e Gavazzi, oltre ai due lungodegenti, leggasi Lasik e Morosini, con il primo che ha rotto tibia e perone, mentre il secondo ha lesionato il legamento del crociato. Biancoverdi che dovrebbero scendere quindi in campo con un offensivo 3-5-2, con Lezzerini schierato fra i pali, a ridosso di una retroguardia a tre composta da Marchizza pilastro di mezzo, con Ngawa interno di destra, e Migliorini schierato invece a sinistra. A centrocampo toccherà a Moretti avere in mano le chiavi del gioco, con capitan DAngelo intermedio di destra e Paghera a sinistra, con Molina (in gol nella recente sconfitta contro il Palermo) e Falasco, ad allargare il gioco sulle due fasce. Infine lattacco, che sarà composto dalla solita coppia Ardemagni e Castaldo.

Scopriamo quindi le formazioni del Carpi allenato da Calabro, che per la trasferta in Campania dovrebbe avere a disposizione tutti i giocatori ad eccezione del solo Jelenic, che ha un problema al dito. Andiamo a vedere lo schieramento, un 3-5-2 composto da Nzola e Manconi coppia di terminali offensivi, con Calapai largo a destra e Anastasio sulla fascia mancina del centrocampo, mentre in mezzo ci sarà Romano in regia, spalleggiato a destra da Mbaye, e a sinistra da Giorico. Infine la linea difensiva, schierata a tre, Brosco a schermo dellestremo difensore, il numero uno Serraiocco, mentre Vitturini e Sabbione saranno i due intermedi. Nessuno squalificato in casa Carpi.

QUOTE E PRONOSTICO

Per chi volesse scommettere sulla partita Avellino-Carpi, ecco le quote fornite dallagenzia italiana Snai. Biancoverdi favoriti nel match in oggetto nonostante la posizione in classifica sia peggiore rispetto a quella degli avversari. Il segno 1 è infatti quotato 2.10, mentre il segno 2, il successo del Carpi al Partenio, paga 3.65 volte la nostra puntata. Abbastanza alto anche il segno X, il pareggio, quotato dalla Snai 3.20. Per quanto riguarda invece lunder e lover, le quote sono rispettivamente di 1.65 e 2.10, mentre le opzioni gol e nogol pagano 1.85 e 1.87 la nostra puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori