Arbitro Orsato/ Video, Var gol annullato a Florenzi e Dzeko per fuorigioco: la reazione di Pellegrini

Arbitro Orsato: il direttore di gara di Roma-Sassuolo finisce nel mirino dei tifosi giallorossi per aver annullato il gol di Florenzi. Decisivo il blocco di Under in fuorigioco

30.12.2017 - Dario D'Angelo
Orsato_arbitro_lapresse_2017
Daniele Orsato arbitra in Qatar - La Presse

Il Sassuolo e la Var hanno fermato la Roma all’Olimpico. L’intervento dell’arbitro Orsato si è rivelato decisivo in due occasioni. Nel finale ha annullato un gol ad Alessandro Florenzi, lo stesso aveva fatto in precedenza invece con Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco era tornato a farsi vedere con un bolide di sinistro, ma il suo ritorno al gol è stato vanificato dalla Var, che ha annullato la sua rete per fuorigioco millimetrico. «Sul gol di Edin ero in campo ed ero sicuro fosse buono, quando è stato annullato ero convinto lo dessero buono, dal campo sembrava posizione regolare. Ora lo vedo e sembra esserci, ha dichiarato a tal proposito Lorenzo Pellegrini. «Quello di Florenzi mi sembrava fuorigioco e invece non lo era. Con questa Var non sai mai se puoi esultare o no, da questo punto di vista è pesante perché abbiamo esultato tutti e poi ti dicono che non è gol e il dispiacere è triplo, ha dichiarato il centrocampista della Roma. (agg. di Silvana Palazzo)

ARBITRO ORSATO ANNULLA CON IL VAR GOL A FLORENZI

L’arbitro Orsato di Schio protagonista di un episodio contestato in Roma-Sassuolo, match valido per la 19esima giornata del campionato di Serie A nonché ultimo appuntamento di questo 2017 calcistico. Il risultato finale è di 1-1, ma proprio in ragione dell’intervento del direttore di gara che ha annullato un gol di Florenzi dopo aver consultato il VAR. Il terzino della Roma, all’86’ aveva bucato la porta di Consigli, trovando la rete del 2-1 dopo che Missiroli aveva pareggiato i conti dopo il gol dell’ex, Lorenzo Pellegrini. Mentre Florenzi aveva già scavalcato i cartelloni pubblicitari per dirigersi sotto la curva giallorossa, ecco manifestarsi l’incubo del VAR (dal punto di vista romanista). Orsato mette mano all’auricolare, dalla cabina VAR lo avvisano che forse c’è qualcosa che non va. Il fischietto va ad accertarsene di persona e alla fine – tra i fischi del pubblico e le proteste dei giocatori – torna sul luogo da cui si è sviluppata l’azione del gol e fa ripartire da calcio di punizione per i neroverdi. Cos’è successo?

IL FUORIGIOCO DI UNDER

A risultare decisivo – in negativo per la Roma – è Under. Il trequartista della Roma, infatti, quando parte l’assist di Dzeko per Florenzi è in posizione irregolare. E se è vero che il numero 17 si disinteressa del pallone per non far alzare la bandierina del guardalinee, lo è altrettanto che fa blocco nei confronti di Missiroli impedendo al numero 7 del Sassuolo di provare quanto meno ad intervenire sulla conclusione di Florenzi. Lo scavetto del centrocampista giallorosso, al netto delle proteste dell’Olimpico, viene dunque correttamente annullato per fuorigioco di Under. Circa un quarto d’ora prima ancora una volta il VAR aveva negato la gioia del gol alla Roma. In questo caso, ad essere fermato per un fuorigioco millimetrico, o per essere più preciso per un tacco di troppo, era stato Edin Dzeko. Il Var, insomma, non dice bene alla Roma: arbitro Orsato che applica alla lettera il regolamento, la moviola in campo condanna Di Francesco al pari contro la sua ex squadra. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori