DIRETTA/ Atalanta-Cagliari (risultato finale 1-2) streaming video e tv: Papu Gomez accorcia ma non basta

- Raffaele Graziano Flore

Diretta Atalanta Cagliari info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario, risultato live. Nell’ultimo turno del girone di andata, Gasperini e Lopez si sfidano alle ore 15

Caldara_gol_Atalanta_Bologna_lapresse_2017
Atalanta, un'esultanza dei giocatori nerazzurri (LaPresse)

DIRETTA ATALANTA-CAGLIARI (RISULTATO FINALE 1-2): PAPU GOMEZ ACCORCIA MA NON BASTA

Il Cagliari espugna l’Atleti Azzurri d’Italia battendo l’Atalanta per 2 a 1. Pomeriggio stregato per la Dea, al 78′ De Roon entra in area e mette un cioccolatino nell’area piccola per Papu Gomez che con la porta praticamente spalancata manca l’impatto col pallone, sarebbe stato un gioco da ragazzi per l’attaccante argentino depositarlo in rete, invece gli ospiti si salvano e rimangono avanti di due gol. La sfortuna si accanisce sugli orobici, all’82’ Rafael è bravo a respingere il tiro di Ilicic con Cristante che sbaglia poi un tap-in facilissimo. L’arbitro Pasqua concede cinque minuti di recupero, un arco di tempo comunque insufficiente per recuperare due gol di svantaggio, inoltre i giocatori dell’Atalanta dopo aver speso tanto non ne hanno proprio più, eppure al 92′ proprio Papu Gomez accorcia le distanze con il quarto gol in campionato, finale appassionante con il Cagliari che rimane anche in dieci per l’espulsione di Miangue Senna, doppio giallo per il numero 12. Ma allo scadere del 96′ il direttore di gara manda tutti sotto la doccia. (agg. di Stefano Belli)

ILICIC SFIORA IL PALO

Quando manca un quarto d’ora al novantesimo il punteggio di Atalanta-Cagliari, partita valida per il diciannovesimo turno di Serie A 2017-18, vede gli ospiti sempre avanti per 2 a 0. Nel frattempo Gasperini si affida all’artiglieria pesante con l’ingresso di Cristante al posto di Mancini, il tecnico degli orobici crede ancora nella rimonta e con questo cambio dà un segnale alla squadra che attacca con ancora più convizione. Al 66′ Ilicic manda al bar Pisacane con due finte geniali e libera il destro, palla che si perde a lato dopo aver fatto il solletico al palo. Quattro giri di lancette più tardi Papu Gomez litiga col pallone e si incarta da solo nel tentativo di disorientare la retroguardia avversaria, ma non c’è un attimo di respiro per gli ospiti che non riescono neppure a distendersi in contropiede per il pressing asfissiante della Dea. (agg. di Stefano Belli)

MANCINI SCHEGGIA LA TRAVERSA

Al decimo minuto del secondo tempo il Cagliari è sempre in vantaggio sull’Atalanta per 2 a 0, sebbene a inizio ripresa gli orobici abbiano rischiato seriamente di accorciare le distanze con il giovane Mancini che ha scheggiato la traversa sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. La squadra di Gasperini resta in zona d’attacco e non concede respiro agli avversari che nonostante il doppio vantaggio sembrano in affanno dopo aver mancato il colpo del definitivo KO prima dell’intervallo. Da segnalare che nelle fila dei padroni di casa Cornelius ha rilevato Petagna, il numero 9 dell’Atalanta ha subito trovato il modo di rendersi pericoloso nei pressi dell’area di rigore del Cagliari e il suo apporto può essere molto prezioso per i suoi a caccia dell’impresa per evitare la sconfitta interna. (agg. di Stefano Belli)

FARIAS VICINO AL TRIS

Atalanta e Cagliari vanno al riposo sul punteggio di 2 a 0 in favore della formazione allenata da Diego Lopez. Nell’ultimo quarto d’ora gli uomini di Gasperini hanno provato ad accorciare le distanze e a riaprire la partita, ma al 31′ De Roon dai 16 metri calcia addosso ad Andreolli che spazza via la sfera togliendo le castagne dal fuoco a Rafael. I padroni di casa continuano ad assediare l’area di rigore avversaria senza trovare la giocata vincente che gli spalanchi la via della rete, prima dell’intervallo i ritmi si abbassano e in questa maniera gli ospiti possono gestire ancora meglio il doppio vantaggio maturato nel corso nella prima frazione. Addirittura i sardi vanno vicini al tris con Farias che in contropiede non riesce a liberare il tiro davanti a Gollini che lo anticipa con un’uscita provvidenziale. (agg. di Stefano Belli)

RADDOPPIO DI PADOIN IN CONTROPIEDE

Alla mezz’ora del primo tempo è aumentato il vantaggio del Cagliari sull’Atalanta, la squadra di Diego Lopez conduce per 2 a 0 nonostante i tentativi degli orobici di pareggiare i conti. Gli uomini di Gasperini hanno decisamente alzato il baricentro occupando stabilmente la metà campo avversaria, al 17′ Papu Gomez scuote l’esterno della rete, in precedenza Ilicic non aveva saputo impegnare seriamente Rafael. I padroni di casa si sbilanciano fin troppo in avanti e gli ospiti ne approfittano in contropiede, Spinazzola perde un brutto pallone nella propria trequarti, ne approfitta Padoin che si invola verso la porta e trafigge Gollini con un sinistro angolato che si deposita in rete. Decisivi finora gli errori in fase difensiva dell’Atalanta che stanno spianando la strada al successo esterno del Cagliari. (agg. di Stefano Belli)

PAVOLETTI GELA I PADRONI DI CASA

Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia è cominciato il match valido per l’ultimo turno del girone d’andata di Serie A 2017-18 tra Atalanta e Cagliari, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio il punteggio vede la formazione di Diego Lopez avanti per 1 a 0. Buon inizio degli orobici che si rendono subito pericolosi dalle parti di Rafael con Ceppitelli che allontana il cross di Ilicic che aveva trovato il modo di infilarsi nella trequarti avversaria. Poco dopo Petagna serve Freuler che fa partire un tiro debole e innocuo per l’estremo difensore ospite. Dall’altra parte il Cagliari trova la via del gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Cigarini dalla bandierina pesca Pavoletti che di testa beffa Gollini e porta in vantaggio i suoi. Reazione immediata della Dea con Freuler e Papu Gomez che si ostacolano a vicenda davanti alla porta. (agg. di Stefano Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Pochi minuti al fischio dinizio di Atalanta Cagliari, i due allenatori Gian Piero Gasperini e Diego Lopez hanno già comunicato le proprie scelte in merito alle formazioni ufficiali. A Gasperini dispiacerà salutare un 2017 memorabile per la sua Atalanta: lobiettivo dei nerazzurri è chiaro, chiudere con una vittoria per avvicinare il traguardo di una nuova qualificazione in Europa League, che sarebbe davvero straordinaria. Lopez invece da qualche settimana è tornato a casa nella sua Cagliari, dove ha vissuto gran parte della carriera da calciatore e iniziato quella da allenatore: la missione è quella di ottenere una salvezza che non sarà così scontata, dal momento che in fondo hanno iniziato a marciare a ritmi alti e di conseguenza i rossoblù devono continuare a guardarsi alle spalle. Adesso dunque leggiamo le formazioni ufficiali, poi la parola passerà al campo per Atalanta Cagliari! ATALANTA: Gollini; Toloi, Mancini, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Petagna, Gomez. A disposizione: Berisha, Rossi, Cristante, Orsolini, Gosens, Cornelius, Caldara, Vido, Castagne, Kurtic, Haas, Bastoni. Allenatore: Gian Piero Gasperini. CAGLIARI: Rafael; Romagna, Andreolli, Ceppitelli; Faragò, Ionita, Cigarini, Padoin, Miangue; Farias, Pavoletti. A disposizione: Crosta, Cragno, van der Wiel, Cossu, Giannetti, Pisacane, Capuano, Sau, Deiola, Melchiorri. Allenatore: Diego Lopez. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Atalanta Cagliari sarà trasmessa in diretta tv soltanto sui canali della pay tv del satellite: lappuntamento è su Sky Calcio 4 (il numero 254) e naturalmente ci sarà la possibilità di assistere alla partita dello stadio di Bergamo anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

STATISTICHE

Parlando di Atalanta Cagliari, le statistiche ci dimostrano la differenza di rendimento fra queste due formazioni di Serie A. LAtalanta primeggia sul Cagliari nelle voci relative ai gol realizzati (28-16) e in quelli incassati (23-29). Il vantaggio degli orobici di mister Gian Piero Gasperini si nota anche nei tiri totali per 201 a 159 e nelle conclusioni verso lo specchio della porta (124-88). Anche gli attacchi premiano i bergamaschi (554-476), così come il possesso palla medio per partita (27’04” a 22’47”) e il numero dei corner (93-88). I sardi, passati a campionato in corso da Massimo Rastelli a Diego Lopez, hanno commesso più falli (289 a 217) e conseguito più ammonizioni (37 a 28) ed espulsioni (2-1). In casa, l’Atalanta può vantare ben cinque vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta, mentre il Cagliari in trasferta si trova a due vittorie, un pareggio ma ben sei sconfitte. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

L’Atalanta di Gasperini, dopo le fatiche europee, sta iniziando a volare anche in campionato con l’ultimo scalpo conquistato a San Siro. Il Cagliari di Diego Lopez sarà chiamato quindi a provare l’impresa. Gli orobici nelle ultime cinque uscite hanno collezionato quattro vittorie e un pareggio mentre i sardi tre sconfitte e due pari. Nella scorsa stagione una doppietta di Alejandro Gomez piegò un Cagliari deludente. A Bergamo i sardi hanno vinto solo in tre occasioni, lultima nel 1991: una sassata al quarto dora delluruguaiano Herrera risultò decisiva. Campo ostico quindi per il Cagliari che proverà comunque a fare punti da mettere in cascina per la corsa salvezza. Pronostico sulla carta a favore dei padroni di casa, ricordiamo che tra gli ospiti mancherà lo squalificato Joao Pedro. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

Atalanta-Cagliari sarà arbitrata dal signor Fabrizio Pasqua di Tivoli, che alla vigilia di questa 19^ giornata del campionato della Serie A conta 7 presenze nel massimo campionato italiano per la stagione corrente: a bilancio quindi ecco per lui con 21 ammonizioni e 1 rigore assegnato. Ricordiamo che il direttore di gara finora ha arbitrato due volte i nerazzurri in Serie A (due vittorie casalinghe contro Sassuolo e Benevento) e una volta il Cagliari (pari a domicilio 2-2 con la Sampdoria). In questa particolare occasione a Bergamo gli assistenti saranno Matteo Passeri di Gubbio e Marco Zappatore di Taranto, mentre il quarto uomo sarà Luigi Pillitteri di Palermo. Al VAR ci sarà Gianluca Manganiello di Pinerolo, che non ha mai incontrato l’Atalanta, ma invece ha avuto modo di dirigere una volta il Cagliari (vittoria 0-1 in casa dell’Udinese). L’AVAR sarà Lorenzo Illuzzi di Molfetta. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Atalanta-Cagliari sarà diretta dal signor Fabrizio Pasqua della sezione AIA di Tivoli ed è in programma oggi pomeriggio (ore 15) allo stadio Atleti Azzurri dItalia: lincontro tra i bergamaschi e i cagliaritani rappresenta infatti lultimo impegno non solo del 2017 per entrambe le compagini, ma anche l’ultimo di un girone di andata vissuto con umori opposti dalle rispettive tifoserie. Infatti, i nerazzurri padroni di casa avranno loccasione di chiudere alla grande unannata che li ha visti, lo scorso maggio, tornare in Europa e in questa stagione riproporsi ai vertici della Serie A ma ben figurando anche nella seconda principale competizione europea; gli isolani, dal canto loro, invece galleggiano nelle zone basse della classifica e nemmeno il cambio di tecnico (dopo una buona striscia di risultati) sembra aver invertito il trend.

Per quanto riguarda lAtalanta, il settimo posto a 27 punti rappresenta un buon viatico per il 2018 e per questo la vittoria sarebbe fondamentale per gli orobici per arrivare al giro di boa a quota 30 e continuare la rincorsa alla seconda qualificazione consecutiva allEuropa League, traguardo che pare alla portata nonostante il doppio impegno a cui è chiamata la formazione di Gian Piero Gasperini. Per contro, il Cagliari di Diego Lopez è fermo a 17 punti al sedicesimo posto, piazzamento poco lusinghiero dopo la risalita in classifica di Hellas Verona e Spal, due dirette concorrenti per la salvezza: terminare il girone di andata sotto la fatidica soglia psicologia dei 20 punti potrebbe voler costringere i rossoblu a dover fare gli straordinari per toccare quota 40 a maggio e, verosimilmente, salvarsi anche questanno.

IL CONTESTO

Come detto, Atalanta e Cagliari si presentano allappuntamento di questo sabato in quel di Bergamo sullonda di una serie di risultati diametralmente opposti: infatti, i nerazzurri padroni di casa sono reduci da due ottime prestazioni contro due big del torneo, vale a dire la Lazio (fermata sul 3-3 proprio allo stadio Atleti Azzurri dItalia) e successivamente il Milan: nellultimo turno di campionato, infatti, i ragazzi di Gasperini hanno espugnato il Giuseppe Meazza per 2-0, in quella che è stata una delle migliori prestazioni stagionali della Dea. Inoltre, va ricordato che gli orobici non perdono proprio dalla precedente trasferta a San Siro (2-0 subito dallInter): dopo quel KO, ecco due vittorie e tre pareggi, distribuiti in modo uniforme tra casa e fuori casa. Il Cagliari di Lopez, invece, dopo un ottimo avvio del tecnico uruguagio sulla panchina sarda è sprofondato nuovamente nelle incertezza di fine estate. I rossoblu infatti non vincono dallo scorso 19 novembre, quando conquistarono la posta piena alla Dacia Arena a spese dellUdinese: da allora, i sardi hanno racimolato prima una sconfitta in casa (1-3 con lInter), poi due pareggi consecutivi (1-1 a Bologna e 2-2 in casa con la Samp) e infine due scivoloni con la Roma (1-0 beffardo allo stadio Olimpico e 0-1 dalla Fiorentina nello scorso turno).

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA-CAGLIARI

Per ragioni opposte, Atalanta e Cagliari cercheranno i tre punti nella sfida che le vedrà contrapposte nel weekend e, nonostante linedito tour de force natalizio a cui è chiamata la Serie A, è probabile che Gasperini e Lopez non attueranno turnover, schierando i migliori undici possibili. In casa bergamasca, largo dunque al solito 3-4-2-1 con Berisha in porta, protetto dalla retroguardia a tre formata da Toloi, Caldara e Masiello, mentre Hateboer e Spinazzola saranno gli esterni di centrocampo, dove Cristante e Freuler giostreranno in mezzo. In avanti, a supporto dellunica punta Petagna, ci saranno ancora Ilicic e Papu Gomez.

Gli isolani risponderanno con uno schema abbastanza simile anche se senza limpiego di mezzepunte come gli avversari. Nel probabile 3-5-2 in porta giocherà Cragno, con Romagna, Andreolli e Pisacane a comporre il pacchetto difensivo: in mezzo, la regia sarà affidata a Cigarini con Ionita e Barella ai suoi lati, mentre Van der Wiel e Padoin agiranno sulle fasce. Infine, in attacco, dovrebbe essere Farias il partner di Pavoletti, stante la squalifica di Joao Pedro.

LA CHIAVE TATTICA

Dal punto di vista tattico, il match tra Atalanta e Cagliari vedrà da una parte una squadra che gioca come un meccanismo a orologeria e che può contare anche su alcuni elementi pronti a spiccare il salto nel calcio che conto, dallaltra una formazione in difficoltà che penserà soprattutto a coprirsi per poi tentare alla distanza un eventuale colpaccio esterno. Tra i bergamaschi i fari saranno puntati su Alejandro Gomez, oramai non più semplice mezzapunta fantasiosa ma vero e proprio uomo a tutto campo e anima dellundici di Gasperini: accanto a lui, cè un Cristante mai così decisivo coi suoi inserimenti d dietro in zona gol. Pavoletti, a digiuno di reti da alcune gare, rappresenta invece la speranza a cui si aggrapperanno gli ospiti che, orfani di Joao Pedro, dovranno fare affidamento ancora sulle prodezze del giovane Cragno e sullomologo di Cristante, vale a dire quel Nicolò Barella che è uno dei giovani centrocampisti più appetiti della Serie A.

QUOTE E PRONOSTICO

A proposito dei pronostici per il match, lAtalanta appare secondo i bookmakers favorita sul Cagliari: infatti, la vittoria dei padroni di casa è data a 1.50 da Sisal Matchpoint, mentre leventualità che esca fuori il segno 2 è pagata 7.50 da Unibet; il pareggio tra le due compagini invece renderebbe 4.50 volte la somma giocata se si scommette con Better. Passando ad analizzare le proposte per lUnder e Over, si nota come la prima eventualità (meno di tre gol segnati al fischio finale) venga data a 2.12 sempre da Better: al contrario, una gara ricca di gol è quotata a solo 1.75 da Sisal Matchpoint.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori