Probabili formazioni / Roma Qarabag: attenti a Schick. Diretta tv, orario, notizie live (Champions League)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Roma Qarabag: diretta tv, orario, le notizie live sulle due squadre che si affrontano in Champions League. Ultima giornata del girone C: giallorossi per gli ottavi

Kolarov_Medvedev_Roma_Qarabag_lapresse_2017
Kolarov a Sky, Roma news - La Presse

Per capire come saranno composte le panchine di Roma Qarabag, ovviamente dovremo prima valutare quali saranno gli undici giocatori che scenderanno in campo; tuttavia qualche considerazione la possiamo già fare, per esempio valutando come nella Roma dovrebbe essere a disposizione Patrik Schick. Il giovane ceco fino a questo momento ha avuto davvero poco spazio, entrando sempre dalla panchina e giocando appena tre partite; non è ancora al massimo della condizione e dunque viene centellinato da Eusebio Di Francesco, che sa bene come lex della Sampdoria possa risultare importante quando si entrerà nei momenti caldi della stagione e bisognerà avere bisogno di tutta la rosa. Allo stesso modo, Emerson Palmieri è un rientro fondamentale: lanno scorso era stato uno dei migliori nella Roma di Luciano Spalletti ma proprio nellultima partita della stagione si era rotto il legamento crociato. Oggi cè, e per di più potrebbe rappresentare una bella alternativa anche per la nuova Nazionale perchè è eleggibile per la maglia azzurra; Di Francesco invece ritrova un giocatore che potrà alternarsi con Kolarov permettendo al terzino serbo di rifiatare ogni tanto, cosa necessaria perchè quando è in forma lex di Lazio e Manchester City è sempre in grado di fare la differenza. In panchina si siede anche Lorenzo Pellegrini, che ha trovato il gol contro la Spal ed è particolarmente in fiducia; un titolare aggiunto come abbiamo detto, così come Maxime Gonalons che con il passare del tempo sta trovando sempre più spazio come vice di De Rossi. (agg. di Claudio Franceschini)

IN ATTACCO

In Roma Qarabag dovrebbe esserci unaltra occasione per Gerson. Il giovane brasiliano migliora con il passare delle settimane: lo scorso anno era ancora un oggetto misterioso, dalla sua non giocava certo letà e il fatto di essere alla prima esperienza in Italia. Arrivato come centrocampista, schierato mezzala da Luciano Spalletti, Gerson questanno si è saputo reinventare esterno alto nel tridente (a destra) dove Eusebio Di Francesco ha deciso di farlo giocare: il brasiliano ha risposto con ottime prestazioni e anche una straordinaria doppietta segnata sul campo della Fiorentina. Sicuramente deve migliorare in continuità e personalità, ma intanto è diventato un valore aggiunto per una Roma che rischiava di essere corta in avanti, a causa della condizione non perfetta di Patrik Schick e i continui problemi fisici di Grégoire Defrel. A completare il tridente per la partita contro il Qarabag dovrebbero essere a tutti gli effetti Edin Dzeko, che non segnava da due mesi esatti in campionato e si è sbloccato contro la Spal, e Diego Perotti la cui condizione in questo periodo è straripante, e dunque ancora una volta largentino dovrebbe essere il grimaldello che Di Francesco utilizzerà sulla corsia sinistra per provare a creare superiorità numerica, sapendo che in ogni caso su quella fascia cè un Kolarov che fa sempre la differenza con i suoi inserimenti. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SUL CENTROCAMPO

Come schiererà il suo centrocampo Eusebio Di Francesco in Roma Qarabag? Rispetto alla partita contro la Spal, giocata venerdì, due dei tre elementi della linea mediana dovrebbero cambiare: Radja Nainggolan si prepara a tornare in campo sulla mezzala prendendo il posto di Lorenzo Pellegrini, mentre Daniele De Rossi sostituirà Maxime Gonalons. Il numero 16 si riprende anche la fascia di capitano, che ha lasciato a Florenzi in Serie A: Capitan Futuro in campionato deve scontare unaltra giornata di squalifica per la manata che, inflitta a Gianluca Lapadula a Genova, gli era costata il cartellino rosso e un rigore per il Genoa. Oggi dunque De Rossi torna utile in Champions League: giocherà titolare al centro dello schieramento di centrocampo, sapendo che in ogni caso in campionato sarà sostituito da Gonalons. Per quanto riguarda la staffetta Nainggolan-Pellegrini, è un classico che in questa stagione coinvolge anche Kevin Strootman: lex del Sassuolo è a tutti gli effetti un titolare e garantisce un rendimento sempre sopra le righe. Venerdì ha anche trovato il gol e dunque arriva in piena fiducia a questa partita: Di Francesco, che lo conosce molto bene, spera di non doverlo utilizzare e in questo sarà probabilmente favorito dal fatto che Nainggolan abbia ormai recuperato, e quindi si prepara a essere titolare con De Rossi e Strootman domani sera. (agg. di Claudio Franceschini)

I TITOLARI IN DIFESA

Analizzando le probabili formazioni di Roma Qarabag, diamo uno sguardo alla composizione della difesa: Eusebio Di Francesco ritrova la sua linea titolare, quella che gli dà maggiori garanzie, anche se forse in questo momento cè una leggera flessione nelle prestazioni arretrate della squadra. I giallorossi hanno subito almeno un gol nelle ultime cinque partite: quella di Champions League contro lAtletico Madrid e quattro di campionato. Nelle precedenti 14 partite erano state ben 9 quelle in cui la squadra era riuscita a rimanere con la porta inviolata; tuttavia vale anche la pena dire che di queste cinque partite la Roma ne ha comunque vinte tre, con un pareggio (a Marassi contro il Genoa) e appunto la sconfitta sul campo dellAtletico Madrid. Dunque i giallorossi sono comunque vivi: se prima costruivano le loro vittorie sulla solidità difensiva, oggi magari concedono qualcosa in più ma segnano anche più gol. Intanto come detto Di Francesco ripropone Kolarov titolare a sinistra, sapendo di aver trovato nel rientro di Emerson Palmieri una sorta di titolare aggiunto; dallaltra parte è chiamato agli straordinari Alessandro Florenzi, perchè Bruno Peres si è fatto espellere due settimane fa a Madrid e dunque è squalificato, e con Rick Karsdorp fuori per la rottura del crociato è il giocatore del vivaio a dover essere proposto spesso e volentieri sul terreno di gioco. (agg. di Claudio Franceschini)

LE NOTIZIE ALLA VIGILIA

Roma Qarabag, martedì 5 dicembre alle ore 20:45, chiude il programma nel girone C della Champions League 2017-2018: arrivati allultima giornata i giallorossi sono davvero ad un passo dalla qualificazione agli ottavi di finale. Se due settimane fa al Wanda Metropolitana sarebbe bastato un pareggio, oggi bisogna invece vincere; tuttavia la Roma ha vissuto in maniera quasi indolore lo 0-2 di Madrid, perchè lAtletico resta lontano due punti. Il che significa che la squadra di Eusebio Di Francesco si qualificherebbe anche qualora il Chelsea dovesse frenare gli spagnoli. Il Qarabag invece è già eliminato, anche dalla corsa ad un posto in Europa League. Andiamo subito a vedere quali sono dubbi e certezze dei due allenatori alla vigilia della partita dellOlimpico, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Roma Qarabag.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Roma Qarabag è in diretta tv in chiaro: sarà infatti la partita che le reti Mediaset trasmetteranno su Canale 5, e dunque anche in diretta streaming video su Video Mediaset. Naturalmente la sfida dello stadio Olimpico sarà anche sui canali del digitale terrestre a pagamento: nello specifico dovete andare su Premium Sport 2 che è disponibile anche nella versione in alta definizione (Premium Sport 2 HD).

PROBABILI FORMAZIONI ROMA QARABAG

LE SCELTE DI DI FRANCESCO

Con Bruno Peres squalificato, tocca ancora a Florenzi: sarà lui a ricoprire il ruolo di terzino destro, mentre il resto della difesa dovrebbe essere confermato. Torna titolare Kolarov che venerdì ha lasciato spazio a Emerson Palmieri, rientrato a pieno regime o quasi; in mezzo Manolas, fresco del rinnovo del contratto, e Fazio proteggono il portiere Alisson. A centrocampo tutto lascia intendere che a giocare titolare sarà De Rossi, squalificato per unaltra partita di campionato e dunque utile in Champions League; ai suoi lati ecco invece Nainggolan e Strootman, va in panchina Lorenzo Pellegrini che ha trovato il gol contro la Spal e, come sempre, rappresenta una grande alternativa in mediana, perchè di fatto si tratta di un titolare aggiunto. Da valutare invece quello che succederà nel tridente offensivo: possiamo contare sul fatto che sia Edin Dzeko (tornato al gol dopo quasi due mesi) e Diego Perotti faranno parte degli undici che inizieranno la partita, mentre per il ruolo di esterno destro Defrel è ancora fuori dai giochi e allora il ballottaggio dovrebbe essere tra Gerson ed El Shaarawy, con Schick che dovrebbe partire leggermente più indietro nelle gerarchie di Di Francesco ma che potrebbe sicuramente avere spazio nel secondo tempo.

GLI 11 di GURBANOV

Senza più obiettivi concreti, Gurban Gurbanov vuole comunque chiudere in bellezza il girone, il primo di sempre per un Qarabag che ha già stupito costringendo lAtletico Madrid a due pareggi. Dovrà farlo senza due giocatori piuttosto importanti: Sadygov e Pedro Henrique sono squalificati. Sarà comunque 4-2-3-1 per il tecnico: gli azeri giocheranno con Sehic come sempre tra i pali e una difesa nella quale troverà spazio Dashdemirov che farà coppia centrale con Rzecniczak, mentre lalbanese Agolli si occuperà della fascia mancina avendo in Medvedev il collega dallaltra parte del campo. In mediana come sempre saranno Richard Almeida e Garayev a preoccuparsi dellinterdizione; cè la possibilità che Garayev giochi come perno unico davanti alla difesa con il Qarabag disposto con il 4-1-4-1. In questo caso Michel sarebbe affiancato sulla trequarti da Almeida; in ogni caso giocheranno Elyounoussi e Madatov sulle corsie laterali (Dani Quintana, un trequartista puro, è leggermente più indietro nelle rotazioni). La prima punta sarà il sudafricano Dino Ndlovu, a meno che Gurbanov non voglia dare campo a chi ha giocato meno, per esempio Sheydaev che potrebbe essere schierato tra i titolari.

 

PROBABILI FORMAZIONI ROMA QARABAG: IL TABELLINO

ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 24 Florenzi, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 4 Nainggolan, 16 De Rossi, 6 Strootman; 30 Gerson, 9 Dzeko, 8 Perotti

A disposizione: 28 Skorupski, 15 Hector Moreno, 5 Juan Jesus, 21 Gonalons, 7 Lo. Pellegrini, 92 El Shaarawy, 14 Schick

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati: Bruno Peres

Indisponibili: Karsdorp, Defrel

 

QARABAG (4-2-3-1): 13 Sehic; 5 Medvedev, 21 Dashmedirov, 52 Rzezniczak, 25 Agolli; 2 Garayev, 20 Richard Almeida; 18 T. Elyounoussi, 8 Michel, 11 Madatov; 9 Ndlovu

A disposizione: 1 Kanibolotsky, 32 Yunuszade, 7 Amirguliev, 91 Diniyev, 99 Dani Quintana, 77 Guerrier, 90 Sheydaev

Allenatore: Gurban Gurbanov

Squalificati: R. Sadygov, Pedro Henrique

Indisponibili: –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori