Risultati Champions League/ Classifiche aggiornate: Roma e Juventus agli ottavi, giallorossi primi nel girone!

- Claudio Franceschini

Risultati Champions League: classifiche aggiornate, diretta gol live score delle partite della sesta giornata. La Roma e la Juventus sono agli ottavi, i giallorossi vincono anche il girone

Psg_Anderlecht_mucchio_Champions_lapresse_2017
Diretta Bordeaux Psg (LaPresse)

Manchester United, Basilea, Roma, Juventus: le quattro squadre che mancavano alla lista delle qualificate agli ottavi di finale sono queste. Non cambia la situazione nel secondo tempo, anzi: la Roma segna con Diego Perotti il gol della tranquillità come detto, poi il Chelsea pareggia contro lAtletico Madrid (autorete di Stefan Savic) e chiude i conti e addirittura la Roma è prima nel girone, mentre la Juventus soffre al Pireo ma trova conforto dal risultato del Camp Nou, e si qualifica con il secondo posto nel girone D dopo aver trovato il raddoppio con Federico Bernardeschi. Il Manchester United non rischiava nel conto della classifica avulsa del girone A, ma ha comunque deciso di mettere le cose in chiaro: nel giro di un minuto limmancabile Romelu Lukaku e Marcus Rashford ribaltano il risultato di Old Trafford contro il Cska Mosca, che a quel punto è eliminato senza più possibilità. Nel girone B il Psg trema in funzione del primo posto: Corentin Tolisso trova la sua doppietta personale, ma il Bayern Monaco pur prendendosi una rivincita sulla partita di andata si deve accontentare del secondo posto, avendo però trovato – forse – la chimica giusta per unaltra grande stagione. Dunque Roma e Juventus hanno completato lopera qualificandosi agli ottavi di finale della Champions League: domani toccherà al Napoli, il cui compito è più difficile ma non necessariamente impossibile. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI E CLASSIFICHE CHAMPIONS LEAGUE (6^ GIORNATA)

In pochi attimi cambia tutto per le italiane, e cambia in meglio: nel girone C il gol di Diego Perotti arriva qualche secondo prima della rete messa a segno da Saul Niguez a Stamford Bridge. Una liberazione per i giallorossi: la Roma adesso sarebbe addirittura prima nel girone con il Chelsea secondo, ma una rete del Qarabag la eliminerebbe e dunque la squadra capitolina deve stare molto attenta. Nel girone D il gol di Paco Alcacer è fondamentale per la Juventus: adesso per essere eliminati i bianconeri dovrebbero subire due gol dall’Olympiacos (che sta crescendo) ma allo stesso tempo lo Sporting Lisbona dovrebbe fare due gol al Camp Nou. Il Psg trova il gol di Kylian Mbappé e avvicina il primo posto nel girone; servirebbero altri tre gol al Bayern Monaco. Nello stesso girone B l’Anderlecht segna il vantaggio sul Celtic, ma ai belgi sono necessarie altre tre reti per prendersi il terzo posto e dunque la discesa in Europa League. 

INTERVALLO

Eccoci allintervallo in Champions League: i risultati che maturano nei primi tempi sono, per così dire, quelli che ci aspettavamo e che speravamo. La Juventus come detto è avanti nei confronti dellOlympiacos e in questo momento è qualificata agli ottavi di finale anche se lo Sporting Lisbona dovesse portarsi avanti al Camp Nou; la Roma tiene lo 0-0 avendo già alcune opportunità per segnare, ma anche a Stamford Bridge siamo bloccati senza reti e comunque il Chelsea ha avuto le maggiori occasioni per portarsi in vantaggio, volendo chiudere il discorso legato al primo posto. AllAllianz Arena ha raddoppiato il Bayern Monaco con Corentin Tolisso: i bavaresi devono vincere con quattro gol di scarto per prendersi il primo posto e in questo momento ne mancano soltanto due, attenzione a quello che potrebbe succedere perchè il Psg non sembra in serata e la squadra di Jupp Heynckes appare decisamente diversa rispetto a quella che oltre due mesi fa aveva nettamente perso al Parco dei Principi. A 45 minuti dal termine delle partite quindi Manchester United e Basilea (i Red Devils perdono contro il Cska Mosca ma hanno ampio vantaggio nella differenza reti della classifica avulsa, così come i renani sui russi), Roma e Juventus si prenderebbero i quattro posti restanti dai gironi di questa sera; in Europa League finirebbero Cska Mosca, Celtic, Atletico Madrid e Sporting Lisbona ma siamo solo a metà del guado della serata e dovremo aspettare per i verdetti definitivi. (agg. di Claudio Franceschini) JUVENTUS IN VANTAGGIO

E importantissimo il gol che la Juventus segna al Pireo: siamo nella metà dei primi tempi in Champions League, non si sono sbloccati troppi risultati ma quello del Georgios Karaiskakis spinge i bianconeri agli ottavi. Segna Juan Cuadrado, che sul secondo palo irrompe in solitudine e da due passi spinge in rete il cross basso di Alex Sandro: a questo punto la Juventus dovrebbe subire due gol per rischiare nuovamente, al momento poi il Barcellona sta frenando lo Sporting Lisbona. Roma sullo 0-0, ma anche a Stamford Bridge si pareggia: al momento dunque giallorossi agli ottavi, ma situazione in bilico. Il Bayern Monaco prova a prendersi il primo posto nel girone B a scapito del Psg: nella sfida diretta gol lampo di Robert Lewandowski e transalpini che sembrano in difficoltà. Si è sbloccata anche al Da Luz: il Benfica continua a concedere gol, quello di Mohamed Elyounoussi significa che per il Basilea gli ottavi sono ora ad un passo. E ancora 0-0 nelle altre partite: vedremo quello che succederà nei prossimi minuti di questa ultima giornata della fase a gironi. (agg. di Claudio Franceschini) 

INIZIANO LE PARTITE

Eccoci arrivati finalmente allultima giornata dei gironi di Champions League: Roma e Juventus vanno a caccia degli ottavi di finale, un punto importante per il calcio italiano in generale e, ovviamente, in particolare per queste due società. La Roma quando si è trovata a giocare in Champions League ha sempre fatto bene, con qualche eccezione; anche ai tempi di Rudi Garcia aveva superato la fase a gironi, questanno a differenza di quellesperienza ha giocato un girone di grande autorità, facendo 4 punti contro il Chelsea e sfiorando la qualificazione con un turno di anticipo in un gruppo che ad agosto era considerato semi-impossibile. La Juventus è stata la solita Juventus europea: i risultati sono arrivati ma con tanta fatica e prestazioni poco convincenti, nonostante gli avversari (Barcellona a parte) non fossero squadroni i bianconeri si sono complicati la vita da soli, per esempio pareggiando a Lisbona una gara che hanno anche rischiato di perdere. Massimiliano Allegri potrebbe superare la prima fase di Champions League per lottava volta su otto tentativi (quattro con il Milan, quattro con la Juventus); per i campioni dItalia, un po come per il Psg, le vere sfide arriveranno poi. Intanto però noi ci mettiamo comodi e lasciamo parlare i vari campi sui cui si sta per giocare: stiamo per assistere a queste otto partite europee, ricordando che domani si concluderà definitivamente il primo turno di questa entusiasmante Champions League, che è soltanto nella sua fase iniziale. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DOMINIO DEL PSG

Come abbiamo detto in precedenza, il Psg è la squadra che fino a questo momento ha dominato i gironi di Champions League. I transalpini hanno dimostrato fino a questo momento di aver assorbito la botta delleliminazione dello scorso anno quando, avanti 4-0 sul Barcellona, si erano fatti battere per 6-1 al Camp Nou, subendo tre gol nel finale e venendo clamorosamente fatti fuori agli ottavi. Un risultato pazzesco, che però non è stato sufficiente per costare la panchina a Unai Emery: la società ha deciso di dare fiducia al tecnico spagnolo e lui in questa stagione è ripartito alla grande, dominando in campionato e facendo la voce grossa in Champions League. Certo le prestazioni del Psg, 24 gol segnati e solo uno subito, vanno contestualizzate: il club ha giocato contro due squadre modeste come Anderlecht e Celtic, e quando si è trovato di fronte il Bayern Monaco ha trovato una squadra in crisi e che il giorno seguente ha dato il benservito a Carlo Ancelotti. Ovviamente con i transalpini tutti dovranno fare i conti, perchè quando puoi schierare un tridente con Mbappé, Cavani e Neymar e farlo supportare da Rabiot e Draxler – tenendo in panchina gente come Di Maria e Lucas Moura – ovviamente il ruolo di favorita ce lhai; però, le vere sfide per Unai Emery e compagni arriveranno presumibilmente più avanti, cioè quando si giocherà sui 180 minuti. Intanto però il Paris Saint Germain è davvero ad un passo dal primo posto nel suo girone B. (agg. di Claudio Franceschini) 

L’IMPORTANZA DEL RANKING

E sempre importante, quando si parla dei risultati di Champions League, valutare il discorso legato al ranking UEFA: andiamo allora a capire in che modo le varie nazionali si sono comportate nella prima fase. Questa volta la Spagna non è stata perfetta: Barcellona e Real Madrid ovviamente sono agli ottavi di finale, ma lAtletico Madrid salvo grossi scossoni sarà eliminato e la quarta squadra, il Siviglia, deve ancora conquistare la sua qualificazione. Ragionevolmente avremo dunque tre spagnole; questanno rischia di fare meglio lInghilterra, che da tempo non trovava continuità europea. Gli inglesi hanno già qualificato Manchester United, Manchester City e Tottenham; per len plein bisognerà aspettare domani, ma il Liverpool è vicino agli ottavi. LItalia sogna ancora il tre su tre come non accadeva da tempo: Roma vicinissima, Juventus vicina, il Napoli per gli incroci del calendario potrebbe farcela mercoledì. Chi invece potrebbe fare flop è la Germania, e sarebbe una buona notizia anche per noi: il solito Bayern Monaco giocherà gli ottavi ma il Borussia Dortmund è stato eliminato – senza vittorie al momento – mentre il Lipsia rischia grosso e lHoffenheim, che sarebbe stato il quarto club tedesco nei gironi, aveva già fallito i playoff di agosto. Per il resto, la Russia sogna ancora di portare due squadre agli ottavi; tuttavia per il Cska Mosca e lo Spartak Mosca di Massimo Carrera la strada a 90 minuti dal termine si è fatta decisamente complicata. (agg. di Claudio Franceschini) 

I NUMERI

Entrando in questa ultima giornata di Champions League, studiamo alcuni numeri che accompagnano le sedici squadre che sono in campo questa sera. Il Paris Saint Germain ha letteralmente dominato il suo girone: i francesi hanno per distacco il miglior attacco della prima fase con 24 gol realizzati (media di 4,8 a partita) e hanno incassato una sola rete, quella contro il Celtic di due settimane fa. Per quanto riguarda la difesa, condividono il primato con il Barcellona che ha subito gol dallOlympiacos nella gara di andata; sono invece due i gol subiti dal Manchester United, mentre il peggior attacco riferito a questa metà del turno è di Benfica e Anderlecht che hanno segnato un solo gol (i belgi hanno passato le prime quattro partite senza mettere la palla in porta). Due le peggiori difese, entrambe nel girone B: lo stesso Anderlecht e il Celtic hanno incassato la bellezza di 17 gol (3,6 per gara). Curioso invece il caso della Juventus: i bianconeri potrebbero qualificarsi agli ottavi con il peggior attacco tra le squadre che passerebbero il turno. Al momento la squadra di Massimiliano Allegri ha segnato 5 gol: si qualificherebbe eventualmente anche con uno 0-0 e dunque lAtletico Madrid, che in ogni caso dovrà vincere per andare avanti, potrebbe agganciare i gol realizzati dai campioni dItalia. (agg. di Claudio Franceschini)  

LE PARTITE DI MARTEDì 5 DICEMBRE

Eccoci arrivati a unaltra intensa giornata di Champions League 2017-2018: quello che si apre martedì 5 dicembre è il sesto e ultimo turno della fase a gironi, e dunque ci consegnerà ufficialmente le prime otto squadre qualificate agli ottavi di finale. Alcune sono già note, con tanto di primo o secondo posto aritmetico; altre vanno a caccia di qualificazione, anche relativa allEuropa League (con la terza posizione nel gruppo). Tutte le partite sono alle ore 20:45 e per il girone A si giocano Benfica-Basilea e Manchester United-Cska Mosca; per il girone B avremo Bayern Monaco-Psg e Celtic-Anderlecht, nel girone C sono di scena Roma-Qarabag e Chelsea-Atletico Madrid, infine per il girone D ecco Olympiacos-Juventus e Barcellona-Sporting Lisbona.

LE ITALIANE

Le squadre qualificate agli ottavi di finale sono cinqye: Manchester United, Psg, Bayern Monaco, Chelsea e Barcellona. Questo significa ad esempio che nel girone della Roma il secondo posto è ancora in gioco; sulla carta almeno, perchè in realtà ai giallorossi basterà vincere per ottenere la qualificazione, ma andrebbe bene anche la sconfitta qualora lAtletico Madrid non dovesse fare punteggio pieno a Stamford Bridge. Una Roma che tecnicamente punta ancora al primo posto; dovrebbe fare tre punti questa sera e sperare nella sconfitta del Chelsea, ma in ogni caso gli ottavi sono davvero ad un passo. Così per la Juventus, che al Pireo può anche perdere: in questo caso però il Barcellona, già aritmeticamente primo nel suo girone, dovrebbe fermare lo Sporting Lisbona (andrebbe bene anche un pareggio in virtù della doppia sfida diretta che dice bianconero). Qui forse cè lincognita blaugrana, con Ernesto Valverde che potrebbe presentare in campo le seconde linee; dunque per la Juventus la partita è comunque da giocare al 100% per evitare brutte sorprese.

VERDETTI IN BILICO

Bayern Monaco e Psg giocano solo ed esclusivamente per il primo posto: i francesi partono in netto vantaggio avendo vinto 3-0 la partita di andata (quella che aveva portato allesonero di Carlo Ancelotti), ai tedeschi allora non resta che fare 4-0 o una vittoria con almeno quattro gol di scarto (dunque da 5-1 in avanti). Sempre in questo girone il Celtic è ad un passo dalla discesa in Europa League in virtù della vittoria ottenuta in Belgio; nel girone A invece grande corsa per la seconda posizione alle spalle del Manchester United. Il Basilea ha il vantaggio della sfida diretta e dunque dovrà almeno pareggiare il risultato del Cska Mosca, che gioca a Old Trafford e trova una squadra già sicura del posto. Così anche i renani, nel senso che il Benfica è eliminato; tuttavia i lusitani avranno lorgoglio di voler chiudere con almeno una vittoria per non abbandonare il girone a zero punti. Entrambe sono comunque in trasferta, e il compito non si prospetta semplice; in caso dovessero perdere entrambe, come detto, sarà il Basilea a qualificarsi agli ottavi di finale.

RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018

GIRONE A

RISULTATO FINALE Benfica-Basilea 0-2 – 5 M. Elyounoussi, 65′ Oberlin

RISULTATO FINALE Manchester United-Cska Mosca 2-1 – 45′ Vitinho (C), 65′ R. Lukaku (M), 66′ Rashford (M)

CLASSIFICA: MANCHESTER UNITED 15, BASILEA 12, Cska Mosca 9, Benfica 0

 

GIRONE B

RISULTATO FINALE Bayern Monaco-Psg 3-1 – 8′ Lewandowski (B), 37′ Tolisso (B), 50′ Mbappé (P), 69′ Tolisso (B)

RISULTATO FINALE Celtic-Anderlecht 0-1 – 62′ aut. Simonovic

CLASSIFICA: PSG 15, BAYERN MONACO 15, Celtic 3, Anderlecht 3

 

GIRONE C

RISULTATO FINALE Chelsea-Atletico Madrid 1-1 – 56′ Saul Niguez (A), 75′ aut. Savic (C)

RISULTATO FINALE Roma-Qarabag 1-0 – 53′ Perotti

CLASSIFICA: ROMA 11, CHELSEA 11, Atletico Madrid 7, Qarabag 2

 

GIRONE D

RISULTATO FINALE Barcellona-Sporting Lisbona 2-0 – 59′ Paco Alcacer, 91′ aut. Mathieu

RISULTATO FINALE Olympiacos-Juventus 0-2 – 16′ Cuadrado, 90′ Bernardeschi

CLASSIFICA: BARCELLONA 14, JUVENTUS 11 Sporting Lisbona 7, Olympiacos 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori