Probabili formazioni/ Rijeka Milan: le alternative di Gattuso. Diretta tv, orario, notizie live

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Rijeka Milan: diretta tv, orario, le notizie live sulle due squadre che si affrontano in Europa League. Rossoneri già qualificati con tanto di primo posto nel girone

Cutrone_Brdaric_Milan_Rijeka_lapresse_2017
Probabili formazioni Milan Arsenal, Europa League (Foto LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Rijeka Milan non abbiamo parlato di come sarà composta la panchina rossonera: ovviamente le scelte di Gennaro Gattuso deriveranno in maniera diretta da quella che sarà la formazione titolare che verrà scelta. Al momento è difficile dire chi possa essere a disposizione: come già spiegato il tecnico deve conoscere la squadra e per questo i titolari dovrebbero comunque esserci. Seduto in panchina allora ecco Giacomo Bonaventura: giocando con il 3-4-1-2 il marchigiano sarebbe lideale per essere lalternativa a Suso, che agirà come trequartista, e ancora una volta potrebbe confermare la sua grande duttilità (sa giocare mezzala o esterno nel tridente e di centrocampo). Poi avremo chi non sarà in campo tra Franck Kessie, Manuel Locatelli e Riccardo Montolivo; qui Gattuso non ha ancora deciso a chi dare spazio dal primo minuto, ma già letta in questo modo la situazione non è eccezionale per José Mauri, che la società ha voluto trattenere in estate chiudendo alla possibilità del prestito e che ora fatica tantissimo a trovare spazio, avendo accumulato appena 19 minuti in Europa League e 12 in campionato. Per quanto riguarda la difesa, Mateo Musacchio dovrebbe comunque essere in panchina; da valutare la presenza di Alessio Romagnoli, sempre che sia lasciato fuori a vantaggio di Gustavo Gomez, mentre anche Fabio Borini e Ricardo Rodriguez – utilizzati in campionato – potrebbero essere destinati alla tribuna. Alla vigilia del match in ogni caso ci sono ancora tanti punti di domanda aperti in casa rossonera. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SULL’ATTACCO

Gennaro Gattuso si prepara a Rijeka Milan, che sarà il suo esordio in Europa League come allenatore dei rossoneri. Se in altre zone del campo ci sono dubbi circa la formazione da mandare in campo in Croazia, in attacco ovviamente non si può prescindere dalla coppia formata da André Silva e Patrick Cutrone. I due hanno segnato 9 gol complessivamente, su un totale di 13 che il Milan ha realizzato nel girone D: numeri da capogiro, che lasciano intendere come in questo momento i due non possano essere sostituiti – al netto ovviamente del fatto che anche i compagni di squadra abbiano qualità. Il caso di André Silva è incredibile: il portoghese in Europa League segna un gol ogni 67,5 minuti, in campionato di minuti ne ha accumulati 457 ma non è ancora riuscito a infilare una porta avversaria. Cutrone, con 303 minuti, ha già due reti; a questo punto tornano alla mente le parole di Vincenzo Montella che aveva detto come André Silva fosse poco pronto al calcio italiano ma potesse fare la differenza in ambito europeo. Certo: al momento il Milan si è confrontato in Europa League con squadre di seconda e anche terza fascia, il lusitano andrà valutato quando avrà a che fare con formazioni che possano rivaleggiare con i rossoneri per qualità e possibilità sul campo. A oggi comunque lattacco rossonero in campo internazionale è questo; come detto Suso potrebbe avere posto come trequartista, una soluzione che può tornare buona anche in campionato se dovesse funzionare. (agg. di Claudio Franceschini)

A CENTROCAMPO

Cambia il centrocampo in Rijeka Milan? Possibile: Gennaro Gattuso ovviamente deve far ruotare tutti i suoi giocatori e questa partita, utile solo a fini statistici, potrebbe diventare loccasione per entrare più a fondo nella conoscenza della rosa. Per lesordio da allenatore del Milan, Gattuso ha scelto una mediana con Franck Kessie e Riccardo Montolivo: a sorpresa dallundici titolare è rimasto fuori Lucas Biglia, che invece con Vincenzo Montella era stato uno degli insostituibili. E possibile che giovedì ci sia unopportunità per altri: se Gattuso dovesse pensare in termini di coppie diremmo che una maglia da titolare spetterebbe sia allargentino ex Lazio che a Manuel Locatelli, che anche dal punto di vista tattico potrebbero convivere senza troppi problemi. Altrimenti, ovviamente, cè sempre lalternativa di confermare Kessie (sempre utilizzato da Montella) e al suo fianco dare spazio a Biglia secondo il vecchio centrocampo; sembra in ogni caso difficile che Gattuso scelga la stessa soluzione di domenica, anche perchè in questo momento certi giocatori hanno bisogno di riposare (anche e soprattutto mentalmente) e poi appunto nel momento decisivo della stagione il tecnico del Milan dovrà arrivare con le idee chiare circa la sua formazione tipo. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SULLA DIFESA

Rijeka Milan potrebbe essere unoccasione per valutare nuovi giocatori da parte di Gennaro Gattuso: in carica da appena più di una settimana, il nuovo allenatore del Milan ha bisogno di conoscere a fondo la rosa a disposizione per provare a risalire la china in campionato, dove fino a questo momento ha convinto davvero poco e arriva dal pareggio di Benevento, una beffa atroce ma anche un risultato sorprendentemente negativo, considerando che gli stregoni non avevano ancora fatto punti in Serie A. Sia come sia, Gattuso dovrebbe comunque cambiare gli esterni: possiamo considerarli difensori perchè si tratta di Ignazio Abate e Luca Antonelli. Il primo è il giocatore della rosa con più militanza rossonera al momento: ha addirittura giocato per tre stagioni con lo stesso Gattuso, lanciato da Leonardo e poi campione dItalia con Massimiliano Allegri, poi protagonista di tutto il ciclo dei sei allenatori in tre anni e mezzo. Antonelli, anche lui cresciuto nel Milan, è arrivato nel febbraio 2015: era il Milan di Filippo Inzaghi che ha mancato laccesso in Europa, sarebbe dovuto essere un acquisto importante per la corsia sinistra e invece i continui problemi fisici (e la crescita di Davide Calabria) gli hanno progressivamente tolto spazio. Domani sera per entrambi potrebbe arrivare loccasione per mettersi in mostra e provare a costruirsi un futuro più luminoso nei prossimi mesi. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Rijeka Milan è lultima partita nel girone D di Europa League 2017-2018: alle ore 19:00 di giovedì 7 dicembre i rossoneri sono in Croazia per una partita che ormai significa ben poco, visto che è già stata archiviata la qualificazione ai sedicesimi di Europa League con tanto di primo posto nel girone. Tuttavia il 2-2 contro il Benevento impone riflessioni e una risposta sul campo anche in questo contesto; il Rijeka è già eliminati, perchè anche in caso di tre squadre a 7 punti la classifica avulsa sorriderebbe allAek Atene. Andiamo quindi a vedere in che modo i due allenatori potrebbero schierare le loro squadre sul terreno di gioco, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Rijeka Milan.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Rijeka Milan sarà trasmessa in diretta tv soltanto sui canali della televisione satellitare a pagamento: gli abbonati potranno gustarsela su Sky Sport 3 e Sky Calcio 1 (qui con codice dacquisto 410380), e ovviamente anche su supporti mobili come PC, tablet e smartphone attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Sky Go.

PROBABILI FORMAZIONI RIJEKA MILAN

LE SCELTE DI KEK

Misic è ancora squalificato, ma soprattutto questa partita conta ormai poco: per questo motivo il Rijeka potrebbe fare un po di turnover, mandando in campo qualche seconda linea. I principali indiziati sono soprattutto nel reparto avanzato: Kvrzic sgomita per una maglia da esterno che contende ad Acosty, mentre Gorgon si è guadagnato la titolarità con la doppietta segnata ad Atene. Da prima punta dovrebbe esserci Gavranovic con Puljic che resta preallertato; a centrocampo invece dovrebbe essere dato spazio ancora ai soliti tre, a meno che Matei non vada a giocare come regista davanti alla difesa. In caso contrario vedremo ancora il capitano Males, con Brdaric e Pavicic che saranno le mezzali che agiranno ai suoi lati. Possibili cambi in difesa: Mavrias può sostituire Vesovic a destra, Pucec punta una maglia da centrale con Elez e Zuparic che però restano favoriti, così come Zuta sulla corsia sinistra. In porta Prskalo è il titolare, ma lex Juventus Primavera Sluga potrebbe avere spazio in questa partita.

I DUBBI DI GATTUSO

Il problema di Gennaro Gattuso è quello di dover conoscere la squadra: lEuropa League tornerà solo a febbraio, ma intanto il nuovo allenatore deve preparare il Milan ai prossimi impegni di campionato, dove ormai i margini di errore sono ridotti allosso e bisogna riscattare il clamoroso pareggio di Benevento. Qualche cambio ci sarà, ma non sarà una formazione del tutto nuova: in porta Gigio Donnarumma le ha giocate tutte e dovrebbe essere in campo anche domani sera, con Bonucci confermato – anche lui cerca risposte – e Cristian Zapata titolare al posto di Musacchio (da vedere se Gustavo Gomez possa essere utilizzato in luogo di Alessio Romagnoli). Cambiano le corsie: fuori Borini e Ricardo Rodriguez, dentro Abate e Antonelli perchè lateralmente cè costantemente bisogno di forze fresche. In mediana dovremmo rivedere titolare Lucas Biglia, che in campionato ha lasciato spazio a Montolivo; dubbi su Kessie, che potrebbe essere confermato oppure accomodarsi in panchina a favore di Locatelli. In attacco è possibile che Gattuso sperimenti il modulo con il trequartista: Suso favorito su Bonaventura, il tandem offensivo sarà quello solito di Europa League e cioè André Silva-Cutrone.

PROBABILI FORMAZIONI RIJEKA MILAN: IL TABELLINO

RIJEKA (4-3-3): 32 Prskalo; 35 Mavrias, 18 Elez, 13 Zuparic, 8 Zuta; 28 Brdaric, 26 Males, 24 Pavicic; 7 Kvrzic, 17 Gavranovic, 20 Gorgon

A disposizione: 12 Sluga, 29 Vesovic, 4 Puncec, 14 Acosty, 10 Matei, 11 Crnic, 21 Puljic

Allenatore: Matjaz Kek

Squalificati: Misic

Indisponibili: –

MILAN (3-4-1-2): 99 G. Donnarumma; 17 C. Zapata, 19 Bonucci, 15 Gustavo Gomez; 20 Abate, 21 Lucas Biglia, 73 Locatelli, 31 Antonelli; 8 Suso; 9 André Silva, 63 Cutrone

A disposizione: 30 Storari, 22 Musacchio, 11 Borini, 79 Kessie, 18 Montolivo, 5 Bonaventura, 7 Kalinic

Allenatore: Gennaro Gattuso

Squalificati: –

Indisponibili: A. Conti, Calhanoglu







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori