DIRETTA/ Cittadella-Avellino (risultato finale 2-2) streaming video tv: Laverone gela il Tombolato

Diretta Cittadella Avellino: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 17^ giornata di Serie B

Cittadella_gruppo_gol_lapresse_2017
Diretta Cittadella Frosinone, semifinale playoff Serie B (Foto LaPresse)

DIRETTA CITTADELLA-AVELLINO (RISULTATO FINALE 2-2): LAVERONE GELA IL TOMBOLATO

Si interrompe a tre la striscia di vittorie del Cittadella che al Tombolato impatta per 2-2 e manca la possibilità di agganciare (assieme al Frosinone) il Parma in testa alla classifica, in attesa del big match tra Bari e Palermo in programma domani. Nonostante la superiorità numerica i padroni di casa hanno bisogno di un calcio di rigore per riportarsi in vantaggio: all’76’ Radu sbaglia completamente i tempi dell’uscita travolgendo Kouamé lanciatissimo a rete, l’arbitro Giua non ci pensa due volte e indica immediatamente il dischetto. Dagli undici metri Iori mantiene il sangue freddo e trasforma mandando in visibilio i compagni e i tifosi sugli spalti. Novellino non intende gettare la spugna e getta nella mischia Castaldo, Avellino a trazione anteriore che all’82’ ci riprova proprio con il nuovo entrato Castaldo che cerca inutilmente di servire Asencio, anticipato dall’uscita di Paleari che tre minuti più tardi dirà di no al numero 19 irpino con un grandissimo intervento. Nel recupero il Cittadella la potrebbe chiudere definitivamente grazie a un altro calcio di rigore: Di Tacchio aggancia Litteri che poi però si fa ipnotizzare da Radu, sul capovolgimento di fronte successivo arriva l’incredibile pari dell’Avellino con Laverone che proprio all’ultimo minuto salva i suoi dal KO. (agg. di Stefano Belli)

GRAN PARATA DI RADU SU LITTERI

A un quarto d’ora dal novantesimo resiste l’equilibrio al Tombolato tra Cittadella e Avellino, il punteggio è sempre fermo sull’1-1. La formazione di Venturato non riesce a sfruttare l’uomo in più (nelle fila degli ospiti è stato infatti espulso Suagher) per riportarsi in vantaggio, anzi sono gli ospiti ad affacciarsi nuovaente in avanti con Laverone che tenta un improbabile cross intercettato facilmente da Paleari. Al 63′ Varnier rischia l’autogol nel tentativo di sporcare il traversone di Bidaoui che per poco non semina il panico nella retroguardia locale. Sei giri di lancette dopo Radu effettua una grandissima parata nei confronti di Litteri indirizzando il pallone sul palo, senza l’intervento del loro estremo difensore gli irpini avrebbero incassato il secondo gol della giornata. Adesso è un autentico assedio del Cittadella nella trequarti avversaria, sarà un finale di passione per l’Avellino. (agg. di Stefano Belli)

ESPULSO SUAGHER, PALO DI VARNIER

Al Tombolato è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per la diciottesima giornata di Serie B 2017-18 tra Cittadella e Avellino, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio rimane sull’1-1. Anche perché al 50′ Kouamé si divora un gol grosso come una casa spedendo il pallone a lato dopo essere stato servito splendidamente da Chiaretti che aveva trovato un corridoio geniale per mandare in porta il numero 11 di Ventura che invece si emoziona troppo davanti alla porta. Tre minuti più tardi gli irpini rimangono anche in dieci per l’espulsione di Suagher, autore di un fallo da ammonizione: il numero 25 di Novellino protesta eccessivamente rimediando anche il secondo giallo. In superiorità numerica Varnier colpisce il palo che grazia l’Avellino dall’1-2, ma si prospetta un’ultima mezz’ora di autentica sofferenza per gli ospiti. (agg. di Stefano Belli)

LAVERONE PAREGGIA I CONTI

Il primo tempo di Cittadella-Avellino si è concluso sul punteggio di 1-1. Anche nell’ultimo quarto d’ora gli uomini di Venturato non hanno rinunciato ad attaccare rendendosi più volte pericolosi nella trequarti degli irpini: al 32′ Schenetti batte un calcio di punizione, Iori tenta di agganciare il pallone ma viene anticipato dall’uscita provvidenziale di Radu, poco dopo è Litteri a mancare l’appuntamento col raddoppio. Al 36′ si rivedono finalmente in avanti gli ospiti con Bidaoui che non riesce a intercettare il cross di Laverone e si fa quindi anticipare da Paleari che in uscita artiglia la sfera. Quello che sembrava solamente un fuoco di paglia si rivela un avvertimento che i padroni di casa ignorano, e lo stesso Laverone pareggerà i conti gelando il Tombolato. Tutto da rifare per il Cittadella dopo aver dominato per larghi tratti nei primi quarantacinque minuti. (agg. di Stefano Belli)

PADRONI DI CASA VICINI AL RADDOPPIO

Alla mezz’ora del primo tempo il Cittadella è sempre avanti sull’Avellino per 1 a 0. Non pago del gol Chiaretti cerca la doppietta ma stavolta il suo destro si spegne di poco a lato, in ogni caso gli uomini di Venturato stanno legittimando il vantaggio con gli irpini che continuano a perdere troppi palloni a centrocampo e a favorire le ripartenze degli avversari a caccia del raddoppio per mettere in tre punti in cassaforte ancor prima dell’intervallo. Al 23′ Varnier sugli sviluppi di un calcio da fermo battuto da Benedetti devia la sfera ma non riesce a indirizzarla nello specchio della porta difesa da Radu spedendola oltre la linea di fondo. Serve comunque una reazione più veemente da parte degli uomini di Novellino che stanno soffrendo eccessivamente le iniziative della formazione locale. (agg. di Stefano Belli)

CHIARETTI SBLOCCA LA CONTESA

Al Tombolato l’arbitro Giua ha dato il via alle ostilità tra Cittadella e Avellino che si affrontano nella diciottesima giornata di Serie B 2017-18, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la formazione di Venturato avanti per 1 a 0. Ai padroni di casa bastano infatti sei giri di lancette per sbloccare la contesa con Chiaretti che, dopo l’occasione sciupata da Kouamé che manca l’aggancio col pallone a pochi passi dalla porta, deposita il pallone in rete non lasciando scampo a Radu. Sembra proseguire l’ottimo momento dei veneti che anche oggi non hanno avuto grossi problemi a portarsi in vantaggio, adesso tutta la pressione è sulle spalle degli uomini di Novellino che ora saranno costretti ad attaccare e a sbilanciarsi in zona d’attacco, prestando il fianco ad altre ripartenze degli avversari. (agg. di Stefano Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Allo stadio Tombolato di Cittadella, gli omonimi padroni di casa e lAvelino sono scesi sul rettangolo di gioco, pronti a dare il via al match valevole per il diciottesimo turno del campionato di Serie B. Nellattesa che larbitro fischi linizio della gara, andiamo a dare uno sguardo alla distinta con le formazioni ufficiali dellincontro, quei ventidue giocatori che ovviamente si daranno battaglia sul rettangolo di gioco da ora fino al fischio finale, in programma poco prima delle 17:00. Cittadella: Alfonso, Salvi, Benedetti, Iori, Scaglia, Schenetti, Litteri, Chiaretti, Kouame, Varnier, Pasa. Avellino: Radu, Kresic, D’Angelo, Ardemagni, Falasco, Di Tacchio, Ngawa, Molina, Suagher, Bidaoui, Laverone. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

I PRECEDENTI

Allo Stadio Tombolato la gara Cittadella-Avellino si è giocata già per cinque volte. Il bilancio ci parla di due vittorie dei veneti e tre dei campani, mai invece le due squadre hanno chiuso in pareggio se non al Partenio a campi invertiti. Nella scorsa stagione furono i lupi a vincere col risultato di 3-1 in una partita quantomeno rocambolesca. Furono infatti i padroni di casa a passare in vantaggio con una rete di Strizzolo dopo dodici minuti, pareggio raggiunto al 53mo da Ardemagni e gara che sembrava destinata al pari. Fino ai clamorosi ultimi sette minuti con la seconda rete di Ardemagni e la prodezza di Umberto Eusepi. Per trovare l’ultima vittoria del Citta invece dobbiamo tornare indietro al settembre del 2014. La squadra amaranto si impose in quell’occasione con lo stesso risultato e anche lei andando sotto. Dopo ventotto minuti arrivò la rete di Luigi Castaldo su rigore con un fallo nato da un contropiede della squadra allora di Massimo Rastelli su un tiro dagli undici metri fallito dall’altra parte del campo da Claudio Coralli. Cittadella che fu però in grado di ribaltarla già nel primo tempo con i gol di Michele Pellizzer e Alessandro Sgrigna per arrivare poi alla rete di Francesco Gerardi che chiudeva la partita nel finale. (agg. di Matteo Fantozzi)

LITTERI VS ARDEMAGNI

Il Cittadella giocherà fra le mura di casa del Tombolato la sfida delle ore 15:00 contro lAvellino, gara rientrante nel programma del diciottesimo turno del campionato di Serie B. Chi proverà la gioia del gol in questo match? Proviamo a scoprirlo andando ad analizzare i migliori marcatori delle due rose. Partiamo dai padovani, dove troviamo a quota cinque reti in sedici presenze la punta centrale Giovanni Litteri. Sempre a quota cinque ma in diciassette gare, Kouamé, altra prima punta, mentre a quota quattro cè lottimo terzino destro Salvi, con quindici gare disputate. Infine, con tre gol allattivo, il centrocampista Schenetti, con Strizzolo che insegue a due marcature. NellAvellino, buon campionato dellesperto Ardemagni, con sei gol siglati in diciassette partite. A quota cinque troviamo invece unaltra punta centrale, leggasi Castaldo, mentre sorprende il centrale di difesa Kresic, che ha trovato per tre volte la via del gol, in appena dieci partite. Chiudono il trequartista Morosini (tre gol), e il centrocampista centrale DAngelo (due reti).

LE ULTIME PARTITE

Cittadella Avellino, che sarà diretta dallarbitro Antonio Giua della sezione di Olbia, è in programma oggi sabato 3 dicembre 2017, alle ore 15.00. La sfida dello Stadio Piercesare Tombolato sarà valida per la diciottesima giornata di Serie B 2017/2018. Un confronto tra due squadre che arrivano da momenti e posizioni di classifica totalmente diverse. La compagine veneta è situata al quarto posto insieme al Frosinone a quota 27 punti (otto vittorie, tre pareggi e sei sconfitte; i campani, invece, sono situati al quindicesimo posto insieme a Virtus Entella e Spezia a quota 20 punti (cinque vittorie, cinque pareggi e sette sconfitte). I padroni di casa vivono un momento magico: dopo la sconfitta casalinga del 12 novembre contro il Parma per 1-2, sono arrivate tre vittorie consecutive, 0-3 al Renzo Barbera contro il Palermo, 2-1 contro la Salernitana e successo corsaro allo Zaccheria per 1-3 contro il Foggia. Periodo non indimenticabile, invece, per i Lupi: quattro pareggi e una sconfitta nelle ultime cinque gare. Nellultimo turno, 1-1 contro il Carpi.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Cittadella Avellino sarà trasmessa in diretta tv su Sky Calcio sul canale 254, Sky Calcio 4 HD; appuntamento allora per tutti gli abbonati alla televisione satellitare, che potranno assistere alla partita anche in diretta streaming video con l’applicazione Sky Go – senza costi aggiuntivi.

PROBABILI FORMAZIONI CITTADELLA AVELLINO

Roberto Venturato è intenzionato a riproporre contro lAvellino lo stesso undici titolare che ha espugnato lo Pino Zaccheria, 1-3 contro il Foggia con reti siglate da Schenetti, Kouame e Litteri. Solito 4-3-1-2 per il tecnico granata. Tra i pali ci sarà il solito Alfonso, tra i portieri più interessanti della cadetteria con un passato nellInter. Linea a quattro di difesa composta da Salvi e Benedetti sulle corsie laterali, con il tandem formato da Scaglia e il giovanissimo Varnier al centro. In cabina di regia lesperienza e la qualità di capitan Manuel Iori, con Schenetti e Pasa mezzali. Il brasiliano Lucas Chiaretti agirà tra le linee, alle spalle dellaffiatatissimo tandem composto da Litteri e Kouame. Questultimo, protagonista di un ottimo inizio di stagione, è monitorato da diversi club di Serie A e Ligue 1, in particolare dallUdinese di Massimo Oddo.

Discorso pressochè simile per Walter Alfredo Novellino, che ha qualche dubbio di formazione rispetto allundici titolare che domenica 3 dicembre ha raccolto un 1-1 contro il Carpi tra le mura amiche del Partenio-Lombardi. Lex allenatore di Palermo e Modena proseguirà con il 3-5-2. Tra i pali il romeno Radu, arrivato in estate dallInter a titolo temporaneo, con la linea a tre di difesa composta dal belga Ngawa, Migliorini e il talentuoso Marchizza, vivaio Roma. A centrocampo agiranno sulle corsie esterne Laverone e Falasco, con Di Tacchio in cabina di regia; DAngelo e Molina, questultimo a segno nella sfida contro al formazione di Calabro, mezzali. In attacco confermata la presenza delleterno Castaldo, con Ardemagni in vantaggio su Bidaoui: il bomber ex Perugia, in panchina contro il Carpi, dovrebbe tornare dal 1 in sfavore del fantasista marocchino.

LA CHIAVE TATTICA

Le due squadre arrivano da due momenti totalmente diversi e il Cittadella non snaturerà il suo stile di gioco, con lAvellino pronto a provare a reggere agli assalti della compagine veneta per poi colpire in contropiede. I padroni di casa hanno dalla loro un affiatamento eccezionale, frutto del progetto portato avanti da mister Venturato, che in estate ha potuto accogliere talenti di qualità assoluta. In particolare, il pericolo numero uno per lAvellino è rappresentato dal reparto avanzato granata: la qualità di Chiaretti, la velocità del giovane Kouame e il killer instinct di Litteri. LAvellino, squadra aggressiva e di lotta, ha dimostrato di poter fare male a chiunque in contropiede e mister Walter Alfredo Novellino è pronto a preparare qualche trappola per Manuel Iori e compagni. Castaldo, veterano della Serie B, è lelemento dalla maggior qualità, ma attenzione a bomber Matteo Ardemagni: alla ricerca di riscatto dopo la panchina contro il Carpi, il centravanti vuole tornare al gol ed è pronto a dare un dispiacere ad Alfonso.

QUOTE E PRONOSTICO

Cittadella Avellino, quote e pronostico. Nettamente favorita la formazione di Roberto Ventura secondo le principali agenzie di scommesse. Better quota l1-X-2 1,65-3,50-5,25: i padroni di casa partono con i favori del pronostico, complice lottimo momento e una qualità tecnica superiore ai Lupi. Ci saranno meno o più di tre reti? O ancora: entrambe le squadre andranno a segno oppure no? Better offre le quote di Under 2,5 (meno di tre reti in totale), Over 2,5 (3 o più reti in totale), Gol (entrambe le squadre a segno) e No Gol (nessuna o solo una delle due squadre a segno) alla pari: 1,85. La qualità, lo stato di forma ed i precedenti spingono a puntare sullopzione 1, ma attenzione alla voglia di rivalsa della compagine campana. Particolarmente interessante la quota del Gol: 1,85, i due reparti avanzati potrebbero promettere diverse reti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori