Video/ Entella-Spal (0-3): highlights e gol della partita (Serie B 2016-2017, 25^ giornata)

Video Entella-Spal (0-3): highlights e gol della partita di Serie B 2016-2017, valida per la 25^ giornata. Le immagini salienti dallo stadio Comunale (11 febbraio)

12.02.2017 - La Redazione
serieb_pallone_conte
LaPresse

La super Spal di Semplice vince 0-3 contro la Virtus Entella e vola in classifica. Subito riacquisito il terzo posto, ceduto per qualche minuto al Benevento, e ora il divario dal secondo posto, occupato dal Verona, è di soltanto un punto. La Virtus Entella scivola invece allottavo posto restando comunque in piena corsa per un posto nei playoff. La prima chance per i ferraresi arriva dopo appena 2 minuti. Sugli sviluppi del corner Cremonesi gira verso la porta trovando la pronta risposta di Iacobucci. I biancoazzurri ci riprovano da angolo poco dopo e fanno bene. Mora scodella per Cremonesi che in mezzo allarea viene trattenuto da Baraye. Per l’arbitro non ci sono dubbi: cartellino rosso per Baraye e rigore per la Spal. Dal dischetto Floccari non sbaglia sbloccando il risultato. Iacobucci intuisce ma non ci arriva. Al decimo di gioco gli ospiti raddoppiano sfruttando il momento confusionario degli avversari. Lazzarri crossa e trova Mora in area che in tuffo di testa batte Iacobucci. L’Entella è frastornato ma prova a reagire. Catellani crea scompiglio in area avversari: dopo una serie di rimpalli la sfera termina sui piedi di Caputo che non riesce a inquadrare la porta. Breda apporta delle modifiche per sopperire all’espulsione di Baraye: esce Moscati, entra Filippini. La Spal continua a macinare gioco con fiducia e precisione. Finotto ci prova con un sinistro dai 25 metri molto interessante. La palla si abbassa improvvisamente ma termina fuori di poco. Al 17esimo gli estensi realizzano un altro gol. Floccari si allarga e serve Lazzari. Cross in area per Filippo Costa che si inserisce con ottimo tempismo siglando di testa il gol dello 0-3.

Dopo il triplo vantaggio gli ospiti provano a controllare mentre la Virtus Entella si interroga sul da farsi. Breda prova a risolvere i dubbi dei suoi giocatori inserendo Benedetti al posto di Tremolada. Ammoniti intanto due giocatori della Virtus: Troiano e Catellani. Al 26esimo chance per i padroni di casa. Catellani ci prova dalla distanza, trovando la deviazione di Cremonesi. La palla esce fuori di qualche metro. Alla mezzora ci riprova Catellani. L’attaccante reggiano insiste e conclude dal limite proponendo un destro violento, sporcato da Vicari. Schiattarella ci prova invece da calcio di punizione. L’ex Bari non riesce a trovare lo specchio. La Spal lascia il possesso agli avversari puntando ai contropiedi per chiudere definitivamente, se ce ne fosse ulteriore bisogno, il match. Al 38esimo la missione quasi riesce. Floccari si allarga e apre ancora per Lazzari. Il cross del centrocampista questa volta trova in area Arini. Rovesciata spericolata, l’arbitro ferma tutto per gioco pericoloso. Decisione correttissima. Il portiere della Spal Meret viene ammonito per perdita di tempo. L’Entella non riesce a ragionare e rischia di subire un pesante cappotto. I liguri sfruttano la superiorità numerica sulle fasce liberando al tiro gli attaccanti. Nel finale di tempo ci prova Finotto ma Ceccarelli lo mura.

Al 50esimo cartellino giallo per un giocatore della Spal. Si tratta di Mora, punito per fallo su Catellani. Semplici effettua un cambio: esce Lazzari, entra Schiavon. Schiattarella invece ci prova dai 25 metri. Destro velenoso, smanacciato da Iacobucci. Breda invece esaurisce i cambi a disposizione: esce Catellani, applaudito dai tifosi liguri, entra Ammari. Girandola di sostituzioni che si esaurisce con gli ultimi 2 cambi a disposizione del tecnico ospite: escono Mora e Floccari, entrano Castagnetti e Zigoni. In questa fase di gioco la Virtus Entella non riesce a combinare granchè mentre la Spal amministra il vantaggio con sicurezza e attenzione. Schiattarella trova Arini in area ma la sua girata è respinta da Ceccarelli. Ci prova pure il neoentrato Zigoni. Sinistra ben indirizzato sul palo più lontano ma Iacobucci gli nega la gioia del gol. (Francesco Davide Zaza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori