VIDEO/ Pescara-Fiorentina (1-2): highlights e gol della partita. Borja Valero: vittoria di carattere (Serie A 2016-2017, recupero 19^ giornata)

- La Redazione

Video Pescara-Fiorentina (risultato finale 1-2): highlights e gol della partita che si è giocata allo stadio Adriatico, valida per il recupero della diciannovesima giornata della Serie A

verre_caprari_pescara
Foto LaPresse

In vista del match contro la Roma, la Fiorentina si gode la vittoria occorsa solo ieri sera contro il Pescara di Mister Oddo: i viola di Sousa hanno trovato con fatica il successo per 2 a 1, come afferma lo stesso Borja Valero al termine del match. Il viola ha infatti dichiarato ai microfoni di Mediaset premium: Sono stati tre punti pesantissimi soprattutto per il tipo di partita che è stata: molto sofferta, ci hanno fatto gol in contropiede. Non dovevamo perdere la pazienza come non abbiamo fatto, dovevamo continuare col palleggio per trovare gli spazi e alla fine ce labbiamo fatta. Il Pescara si è messo subito dietro, chiudevano molto bene gli spazi e hanno corso tantissimo e penso labbiano pagata alla fine della gara. Noi siamo stati molto pazienti a trovare la soluzione. I cinesi? Non è la prima volta che dico di voler finire la mia carriera in viola, questo è un passo in più, speriamo di possa fare.

Il protagonista assoluto del match quale recupero della 19^ giornata di serie A occorso tra Pescara e Fiorentina è stato senza dubbio il viola Cristian Tello, autore della fantastica doppietta (a rete al 68 e 90+5 ) che ha sostanzialmente deciso lincontro a favore della formazione di Paulo Sousa. Bloccato nel post match dai microfoni della redazione sportiva di Sky, lo spagnolo ha analizzato così la sua prestazione di ieri sera allAdriatico: Si ci è voluta un po di fortuna ma penso che la squadra abbia fatto una partita molto completa e credo che meritiamo questa vittoria. Sono molto contento di aver fatto questa mia prima doppietta in Serie A. A tutti piace molto fare gol e pure io: sono molto contento soprattutto dei tre punti che oggi abbiamo messo a segno. La squadra ha una bella linea e spero di fare ancora altri gol.

Nel recupero della 19^ giornata di Serie A, la Fiorentina di Paulo Sousa trova un nuovo successo che rilancia i viola in campionato, grazie al 2 a 1 rifilato al Pescara di Oddo, autore di una prestazione più che ottima. Questa vittoria non può che far vedere con ottimismo il prossimo impegno dei viola, che se la vedranno con la Roma nel 23^ turno di Serie A il prossimo mercoledi. In questo senso lo stesso Sousa, nelle classiche domande post match ha raccontato ai giornalisti presenti: io che credo che è già iniziata da molto, è la fase in cui vogliamo essere più competitivi possibile, dove vogliamo vincere ogni partita, sapendo che i nostri avversari stanno facendo altrettanto bene. Chiaramente non dipende solo da noi, ma possiamo controllare alcune cose, come la nostra qualità di gioco, provocando, creando e facendo gol ai nostri avversari per vincere ogni partita. La Fiorentina ora stazione allottavo posto della classifica del campionato, con ben 37 messi a segno, ma con una distanza di 14 sulla capolista Juventus.

E’ la Fiorentina di Sousa a trovare il successo in traferta in quetso recupero della 19^ giornata del campionato di Serie A 2016-2017, battendo per 2 a 1 il Pescara di Mister Oddo. Andiamo ad analizzare le statistiche della partita per comprendere meglio l’andamento del match. Cominciamo dal possesso palla, un dato imbarazzante per i padroni di casa che sono riusciti a raggiungere solamente il 21% contro l’impressionante 79% degli ospiti. Il Pescara è andato al tiro 3 volte, centrando lo specchio della porta in 3 occasioni; la Fiorentina invece è andata conclusione ben 17 ed ha impegnato Bizzarri in 7 circostanze. Passiamo ora alle occasioni da rete che vedono come si può prevedere una supremazia dei viola, i quali hanno creato ben 8 palle-gol contro le 2 degli abruzzesi. Anche per quanto riguarda i calci d’angolo il dato è impressionante visto che il Pescara ne ha calciato solamente 1 mentre la Fiorentina ben 14. La squadra di Sousa è anche riuscita a recuperare più palloni (20-22) e a perderne anche meno (23-18). Dal punto di vista disciplinare è stata una partita piuttosto regolare dato che l’arbitro Russo ha dovuto fischiare solamente 23 calci di punizione (12-11) ma ha anche dovuto estrarre ben 7 cartellini gialli (4-3). Diamo ora un’occhiata ai singoli. Protagonista assoluto dell’incontro è stato naturalmente Cristian Tello che, oltre ad aver effettuato più tiri in porta (3) ed ha creato più occasioni da gol (3). Cristian Biraghi invece è stato l’unico a fare un assist, quello a Caprari che è valso il gol del momentaneo vantaggio. Ahmad Benali e Alessandro Crescenzi sono stati i calciatori che hanno recuperato più palloni (6) mentre Milan Badelj con 5 è stato quello che ne ha perso maggiormente; Alessandro Bruno è stato infine il più falloso con i suoi 5 calci di punizione provocati.

Dispiaciuto per la sconfitta del suo Pescara Massimo Oddo che ha commentato così la sconfitta casalinga contro la Fiorentina ai microfoni di di Sky Sport: “Chiedo ai ragazzi il massimo impegno, fin quando danno il massimo gli errori si possono commettere e servono per crescere. A questa squadra non si può rimproverare nulla, abbiamo dato tutto ma siamo stati puniti oltre modo. Perdere così come oggi fa male, troppo male. Il pubblico ci ha fischiato alla fine, io capisco che stiamo facendo malissimo e le contestazioni sono comprensibili ma oggettivamente credo che oggi ci sia poco da fischiare. I giocatori vogliono raddrizzare una stagione da dimenticare. Siamo stati etichettati come una squadra che gioca all’attacco, quando giochi contro squadre forti ti schiacciano. La Fiorentina è una squadra che ti sfinisce con il loro palleggio, non siamo andati a prenderli troppo alti ed abbiamo fatto un primo tempo perfetto. In un paio di circostanza siamo ripartiti bene, altre volte abbiamo fatto tanta fatica perchè hanno corso tantissimo. L’inizio di stagione? Forse ci eravamo un pò illusi, abbiamo avuto un girone d’andata senza il nostro attaccante a cui si aggiungo tutti gli infortuni di tanti elementi titolari. Dall’inizio dell’anno non ho mai schierato la stessa formazione. Al completo potevamo fare molto di più in questo campionato”.

Soddisfatto della vittoria contro il Pescara il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa ha così commentato la gara ai microfoni di Premium Sport: “L’approccio è stato buono, e il nostro avversario ci ha aspettato molto bassi in blocco. Dovevamo controllare meglio le transizioni nel primo tempo, per dare più velocità al nostro gioco e provare le combinazioni. Anche fare quello che abbiamo fatto poi nel secondo, quando ci siamo avvicinati all’area, circolando la palla più veloci e provando più cross. Ho detto di andare in uno contro uno sulle corsie esterne per creare opportunità, e l’abbiamo fatto. Europa? Siamo più vicini. Lavoriamo per vincere, i ragazzi hanno dimostrato che l’atteggiamento e la voglia di vincere ci possono premiare per essere più competitivi. Chiesa? Non mi voglio ripetere. Dall’inizio sono convinto che non ha solo valori tecnici, ma anche umani che abbracciano la bandiera della Fiorentina. I ragazzi lo spingono per continuare a crescere. Esultanza? Io sono passato da tutto: il triste, il freddo, l’esultante. Saponara? Aspetto di inserirlo per le sue caratteristiche. Piano piano si accorgerà delle nostre dinamiche, per interagire al meglio. Ha buon inserimento e tecnica, e sa fare gol. Le caratteristiche dei nostri playmaker non sono di area. Avanzare Vecino ci ha dato più possibilità di fare una buona circolazione per l’uno contro uno. Vittoria a fatica? Basta vincere. Lavoriamo per migliorare la convinzione. E di tirare più in porta quando troviamo difese basse, e abbiamo giocatori ideali per farlo. Ilicic le ha, anche se oggi non è stato determinante. Futuro? tutto dalla base del nostro presente. Cerchiamo di vincere il più possibile: questo avvicina entrambi. La squadra ha meritato”.

(Marco Guido)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori