Diretta / Tottenham-Gent (risultato finale 2-2) info streaming video e tv: Perbet condanna gli Spurs! (oggi, Europa League 2017)

- La Redazione

Diretta Tottenham-Gent: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il ritorno dei sedicesimi di Europa League

GentTottenham_gol
Foto LaPresse

Tempo scaduto a Wembley, missione fallita per il Tottenham che contro il Gent non va oltre il 2-2, e in virtù dell’1 a 0 dell’andata è la formazione di Vanhaezebrouck ad accedere agli ottavi di Europa League 2016-2017. All’82’ Perbet condanna infatti gli Spurs alla resa siglando la rete del 2-2 che di fatto chiude il discorso qualificazione in favore dei belgi, errore madornale di Dier che tiene in gioco tutti e consente agli ospiti di ripartire in contropiede con la difesa dei padroni di casa completamente scoperta, nel momento di massimo sforzo gli uomini di Pochettino hanno preso il gol che tarpa loro definitivamente le ali, può cominciare sugli spalti la festa dei tifosi del Gent, nel recupero Kalinic neutralizza ogni tentativo degli avversari e al triplice fischio dell’arbitro portoghese De Sousa rimane solamente l’amaro in bocca per gli Spurs. 

Alla mezz’ora della ripresa il Tottenham è in vantaggio sul Gent per 2 a 1, tuttavia con questo risultato sarebbe comunque la formazione allenata da Vanhaezebrouck a qualificarsi per gli ottavi di finale. Al 61′, all’ennesimo tentativo degli Spurs, Wanyama riporta avanti i padroni di casa con il gol del 2-1 che tuttavia non basterebbe per passare il turno, agli uomini di Pochettino serve dunque il terzo gol e continuano ad attaccare con ancora più grinta e determinazione rispetto a prima, al 66′ ci riprova Vertonghen per il quale la porta di Kalinic stasera sembra stregata, poco dopo è Alderweireld che costringe la difesa del Gent a intervenire. Al 73′ Simon dà a tutti l’illusione del gol con un colpo di testa che scuote l’esterno della rete, dopo il gelo iniziale il pubblico di Wembley può tirare un grosso sospiro di sollievo ma per gli Spurs è un campanello d’allarme, mai abbassare la guardia soprattutto in fase difensiva. 

Al quarto d’ora del secondo tempo il punteggio di Tottenham-Gent rimane sempre fermo sull’1-1. Nonostante l’inferiorità numerica gli uomini di Pochettino continuano a premere sull’acceleratore, del resto ora non hanno più nulla da perdere e tentano il tutto per tutto per rimanere in Europa League e approdare agli ottavi. Al 48′ Eriksen cerca la doppietta ma questa volta il suo destro è fuori misura e termina direttamente sul fondo, 6 minuti più tardi altro tentativo da parte degli Spurs con Kane che libera il sinistro trovando la ribattuta della difesa belga. Palla gol per il Tottenham al 57′ con Eriksen che pesca Kane, il suo destro questa volta esce davvero di pochissimo spaventando Kalinic che probabilmente non sarebbe arrivato sul pallone. 

Intervallo allo stadio di Wembley dove si è appena concluso sul punteggio di 1-1 il primo tempo di Tottenham-Gent. Dopo l’autogol di Kane le cose si sono messe piuttosto male per gli uomini di Pochettino che ora devono segnare almeno altri due gol per strappare il pass per gli ottavi. I padroni di casa non demordono e si rendono spesso minacciosi nella trequarti avversaria, con Walker che non riesce a impensierire Kalinic mentre su calcio d’angolo gli ospiti trovano sempre il modo di far sudare freddo la squadra inglese. Al 40′ gli Spurs rimangono anche in dieci per il rosso diretto nei confronti di Alli, autore di un’entrata killer ai danni di Dejaegere, gesto folle da parte del numero 21 del Tottenham che ora deve rincorrere la qualificazione in inferiorità numerica, nonostante l’uomo in meno i padroni di casa si rendono pericolosi con Vertonghen, Kane (che deve farsi perdonare l’autogol) ed Eriksen che nel recupero non prendono bene la mira. 

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Tottenham-Gent vede le due squadre sull’1-1. I padroni di casa attaccano senza soluzione di continuità creando diversi pericoli dalle parti di Lovrie Kalinic senza però finalizzare le tante azioni costruite. E al primo capovolgimento di fronte da parte degli ospiti, al 20′ Kane la combina grossa sugli sviluppi di un corner segnando nella porta nel tentativo di anticipare Simon, un autogol considerando che con il gol in trasferta il Gent blinda la qualificazione agli ottavi di Europa League, ora gli Spurs devono segnare almeno altri due gol se vogliono ancora sperare nel passaggio del turno, si sono dunque complicati terribilmente i piani per gli uomini di Pochettino che comunque non si perdono d’animo e tornano subito ad attaccare. 

Al Wembley Stadium di Londra è cominciato da circa un quarto d’ora il match valido per il ritorno dei sediecsimi di Europa League 2016-2017 tra Tottenham e Gent, al momento il punteggio vede la formazione di Pochettino avanti per 1 a 0. Sin dal fischio d’inizio i padroni di casa spingono in avanti nel tentativo di cancellare lo 0-1 dell’andata alzando il baricentro e pressando gli uomini di Vanhaezebrouck nella loro trequarti. Dopo un paio di tentativi falliti da parte di Vertonghen e Alli che non inquadrano bene la porta, Al 10′ Eriksen su assist di Dier sfonda sulla fascia destra e deposita il pallone in rete alle spalle di Lovre Kalinic per il vantaggio degli Spurs, piazzata davvero male la difesa ospite che lascia via al numero 23 del Tottenham. Se finisse così le due squadre andrebbero ai supplementari, gli inglesi vogliono evitare questo scenario e continuano ad attaccare mettendo davvero alle strette la difesa del Gent. 

Prende il via Tottenham-Gent a Wembley. Il Tottenham è reduce dalla bruciante sconfitta all’andata dei sedicesimi di Europa League contro il Gent, gara terminata 1-0 a favore del club belga. Ora al Wembley Stadium di Londra gli inglesi credono e vogliono la rimonta, con le quote che risultano sicuramente favorevoli al Tottenham. Per Bet365 il segno 1 è dato a 1.30, contro la vittoria del Gent dato a 13. Difficile che il club inglese possa nuovamente fare brutta figura in casa, la quota dell’X è data a 5.50. Le quote della qualificazione, per PaddyPower vedono sempre favoriti i padroni di casa: la qualificazione del Tottenham è data a 1.44, contro la qualificazione del Gent data a 2.40. Passiamo alle quote di Over/Under 2.5: servirà almeno un gol al Tottenham per andare ai supplementari, si prevedono quindi molti gol a Wembley. Per Bet365 il segno dell’Over è a 1.73, contro la quota dell’Under 2.5 data a 2.08 sintomo che potrebbero esserci più reti rispetto all’andata. 

Il Tottenham, eliminato dai gironi di Champions, affronta il Gent nella gara di ritorno dei sedicesimi di Europa League, con lobbiettivo di ribaltare l1-0 subito in terra belga. Il protagonista più atteso tra le file della compagine inglese è Harry Kane, il bomber che in Champions aveva provato a salvare i suoi con 2 gol all’attivo. I belgi del Gent non hanno dati particolarmente positivi al proprio favore, ma hanno saputo vincere 3 gare su 7 puntando sulla concretezza. Da ridurre sicuramente saranno le disattenzioni difensive, pagate caro in alcune situazioni (13 gol già subiti fino ad ora sono troppi per andare avanti in coppa).nei numeri relativi ai passaggi però sia Tottenham che Genk hanno dimostrato dati piuttosto importanti: la formazione inglese ha messo a bilancio 441 passaggi tentati e 376 riusciti per una percentuale di perfezione 85% e con un possesso palla fissato a 53%, mentre i belgi hanno finalizzato 2766 passaggi con una percentuale di riuscita del 89% e un possesso palla media del 57%.

La partita di Londra tra il Tottenham ed i belgi del Gent sarà diretta dal fischietto portoghese Manuel De Sousa, con Alvaro Mesquita e Ricardo Santos assistenti di linea, Nuno Pereira quarto uomo ed addizionali di porta Carlos Xistra e Fabio Verssimo. Larbitro portoghese arbitra per la prima volta in stagione una gara della EuropaLeague, manifestazione nella quale ha diretto in totale 10 incontri, con 48 cartellini gialli, un rosso diretto e due espulsioni per doppia ammonizione. De Sousa si è dimostrato molto severo per quanto riguarda i falli in area, con 5 rigori concessi, una media di 1 ogni due gare. Per lui in carriera anche la direzione di 5 partite di Champions League, tre delle quali questanno, tra le quali anche il successo esterno della Juventus per 4 0 sul campo della Dinamo Zagabria. Nelle altre due gare pareggio tra Borussia Moenchengladbach e Celtic, e vittoria esterna dellArsenal in casa del Basilea. 

Sarà diretta dall’arbitro portoghese Manuel de Sousa; in programma a Wembley giovedì 23 febbraio – calcio d’inizio alle ore 21:05 – è valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League 2016-2017. Palcoscenico di lusso nel quale il Tottenham di Mauricio Pochettino cercherà di ribaltare lo 0-1 con il quale si è conclusa la partita di andata. La formazione londinese si è trovata a giocare la seconda delle due coppe europee dopo ave iniziato la stagione in Champions League, inserita nel gruppo dei francesi del Monaco e dei tedeschi del Bayer Leverkusen che si sono qualificati invece per gli ottavi di Champions.

Il ruolino di marcia degli Spurs nella maggiore competizione europea parla di 2 vittorie un pareggio e 3 sconfitte, con differenza reti uguale a 0, con 6 goal fatti ed altrettanti subiti. La formazione belga dal canto suo, era inserita nel gruppo h ed ha chiuso il girone al secondo posto, alle spalle dello Shaktar, con 8 punti in classifica con 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, ma con una differenza reti negativa, visto che alle 9 segnate si sono contrapposte le 13 subite, peggiore difesa del girone. 

E proprio su questo fatto punterà la formazione londinese per cercare di passare il turno. Il Tottenham nel week end era impegnato in una gara della F.A. Cup che i londinesi hanno vinto facilmente sul campo del Fulham, formazione che partecipa alla Championship, lequivalente della serie B italiana. Per la formazione di Pochettino risultato finale di 3 0, con tripletta di Kane che è andato a segno la prima volta al 16esimo del primo tempo e poi due volte nella ripresa.

Un incontro che per il Tottenham è servito sia come preparazione che come innalzamento di morale per lincontro di giovedì sera alle 21.05. nella Jupiler League, il campionato nazionale belga, per il Gent è arrivato il pareggio per 1-1 sul campo dello Standard Liegi, con la rete di Mitrovic al 51esimo che ha pareggiato quella messa a segno dai padroni di casa sul finale del primo tempo con Sa Orlando. In classifica la formazione di Vanhaezebrouck si trova allottavo posto con 41 punti dopo 27 gare giocate.

La gara di andata, giocata alla Ghelamco Arena, ha visto in campo un Tottenham confusionario, che non è mai riuscito ad incidere in fase offensiva anche se ha tenuto più a lungo dei belgi il possesso palla. Il tecnico dei londinesi aveva optato per un leggero turnover inserendo tra i titolari sia Winks che Sissoko a presidiare le fasce, mentre in avanti aveva confermato la coppia formata da Kane ed Alli. Il Gent ha avuto minor possesso palla, ma le sue azioni sono state sicuramente più incisive di quelle dei britannici, che comunque sono stati i primi ad avere una occasione da goal, con Kane, il cui tiro, ad inizio ripresa, ha colpito il palo della porta difesa da Kalinic.

Loccasione successiva, quando scoccava il 14esimo della ripresa, è stata per i belgi, e per il Tottenham è arrivata la beffa, con una azione di Milicevic che trova con un bel passaggio il francese Perbet, ex Villareal, scattato proprio sul filo del fuorigioco. Lattaccante di Vanhaezebrouck tira con il portiere Lloris che respinge, ma è molto lesto ad approfittare del rimpallo favorevole per mettere alle spalle del suo connazionale. I tentativi di pareggio del Tottenham sono quasi inesistenti, ed è anzi il Gent a sfiorare la rete del raddoppio.

Nella gara di Wembley, il Tottenham torna a schierare Eriksen e Son, che prendono il posto di Sissoko e Winks, anche per cercare di segnare le due reti che occorrono per passare il turno. Pochettino naturalmente fa conto sulla grande aggressività per colpire immediatamente i belgi e punta sulle doti realizzative di Kane e sulla fantasia di Alli. Per quanto riguarda il Gent non dovrebbero esserci variazioni nellundici di partenza rispetto a quello della settimana precedente, con due soli possibili ballottaggi, quello tra Asare e Gershon in difesa e tra Koulibaly e Simon in attacco.

Analizzando il risultato della settimana scorsa, Mauricio Pochettino ha parlato di chiare occasioni da rete non sfruttate e si è detto comunque fiducioso di poter ribaltare il risultato nel ritorno a Londra. Relativamente ai cambi nellundici iniziale, il tecnico del Tottenham ha sottolineato la ricerca di soluzioni alternative, ed ha ribadito il suo dispiacere soprattutto perché i suoi uomini non hanno saputo concretizzare le occasioni che sono state create nellarco dei 90 minuti.

Per quanto riguarda le scommesse sulla gara, la formazione inglese è nettamente favorita, con la sua quota vincente che è stata fissata dalla Snai a 1,28 mentre il pareggio è a quota 5,50 e la vittoria della formazione belga a 11,50. Per quanto riguarda il numero delle reti che saranno messe a segno nellincontro, lunder è quotato a 2,10 e lover a 1,65.

Tottenham-Gent sarà trasmessa in diretta tv: appuntamento in esclusiva per tutti gli abbonati al pacchetto Calcio di Sky sul canale Sky Calcio 2, con la possibilità di seguire la partita di Wembley anche su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone attivando la diretta streaming video, senza costi aggiuntivi, grazie all’applicazione Sky Go.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori