Risultati Bundesliga/ Classifica aggiornata, partite e marcatori (22^ giornata, 24-25-26 febbraio 2017)

Risultati Bundesliga: classifica aggiornata, partite e marcatori della 22^ giornata del campionato tedesco, con la capolista Bayern travolgente (24-25-26 febbraio 2017)

27.02.2017 - La Redazione
AlabaRobben_Bayern2016
LaPresse - immagine di repertorio

29 reti nella ventiduesima giornata di Bundesliga, con Bayern Monaco e Lipsia che vincono entrambe e dunque restano immutate le distanze al vertice della classifica. Vince anche il Dortmund, ora terzo da solo. Crolla ancora l’Eintracht Francoforte, stavolta nello scontro diretto contro l’Herta Berlino. Vittoria pesante in ottica salvezza per il Werder Brema. E grande protagonista della giornata è proprio Gnarby, che con due reti a piegato il Wolfsburg e rilanciato le speranze di salvezza del Werder Brema. Djourou, difensore centrale dell’Amburgo, non può che essere la delusione di giornata, visti gli otto goal fatti dal Bayern Monaco di Carlo Ancelotti. 

Ventiduesima giornata del massimo campionato tedesco che è iniziata con la pesantissima vittoria del Werder Brema sul campo del Wolfsburg in un match dove i punti valevano doppio vista la posizione di classifica delle due compagini. Il Brema ha vinto e ora ha 22 punti, gli stessi del Wolfsburg: entrambe sono due punti sopra la zona retrocessione, dove è risprofondato l’Amburgo dopo il cappotto subito contro il Bayern Monaco. Il Werder Brema ha vinto grazie ad una doppietta di Gnarby, a segno al 10 e al 18 con due movimenti da rapace dell’area di rigore. Al 19 Borja Mayoral, altro giovanissimo , ha riaperto il match, ma poi è salito in cattedra Wiedwald, che ha più volte detto di no ai tentativi dei padroni di casa di agguantare il pareggio.La giornata è proseguita con il crollo interno del Leverkusen, che dopo averne presi quattro in Champions dall’Atletico Madrid, ha perso, sempre in casa, anche contro il Magonza: l’Europa League ora è distante 5 punti e la panchina di Roger Schmidt torna pericolosamente a scricchiolare. Il Magonza ha chiuso il match dopo undici minuti di gioco con le reti di Bell e Oztunali.

Se le “aspirine” stanno attraversando un momento nero, peggio ancora dopo questo turno sta l’Amburgo, che perde per la seconda volta di fila per 8 a 0 contro il Bayern Monaco e sprofonda in terzultima posizione, che ad oggi significherebbe prima storica retrocessione per l’unico club di calcio tedesco che nella propria storia non è mai retrocesso. Ancelotti non poteva festeggiare nel modo migliore le 1000 panchine in carriera e conserva cinque punti di vantaggio sul Lipsia, che ha vinto contro il Colonia. Partita aperta da Vidal al 14 e chiusa da Lewandowski tra il 24 e il 54 con una tripletta che lo ha proiettato in testa alla classifica marcatori, seppure in coabitazione con Aubameyang. Tra il 56 e l’87 sono quindi arrivati altri quattro goal, griffati Alaba, Coman (doppietta) e Robben, che ha segnato con quello che è ormai noto come “tiro alla Robben”. Il Bayern Monaco si presenta al momento topico della stagione al top della forma. Rimanendo nei bassifondi della classifica, ormai spacciato il Darmstadt, che perde l’ennesima partita casalinga e coni suoi 12 punti vede ormai distante 10 lunghezze la salvezza. Match iniziato bene per i padroni di casa, che dopo 2’della ripresa sono andati in vantaggio con Heller. Otto minuti dopo è arrivato il pareggio di Verhaegh su rigore e a pochi minuti dalla fine è arrivato il solito sigillo di Bobadilla, attaccante che nei match dove i punti pesano non si fa quasi mai trovare impreparato. Ora l’Augusta veleggia tranquillo a 27 punti, con sette lunghezze di vantaggio sull’Amburgo e una salvezza che appare decisamente alla portata. In fondo alla classifica ha perso anche l’Ingolstadt, che ha così vanificato quanto di buono fatto nelle ultime uscite e ora, a 18 punti, vede la salvezza allontanarsi ancora un po’: quattro i punti di distacco dalla quartultima posizione dopo questo turno. Il Borussia Moenchengladbach, reduce dalla grande partita del Franchi di Firenze, ha vinto 2 a 0, salendo a 29 punti e accorciando a sei lunghezze la distanza dalla zona Europa League, dove al momento l’ultimo posto utile è occupato da un Entracht Francoforte in piena crisi. Per il Borussia Moenchengladbach ancora decisivo Stindl, che dopo la tripletta alla Fiorentina ha sbloccato il match contro i bavaresi, poi messo al sicuro da Hahn in pieno recupero.

A proposito della corsa per l’Europa, nel continuo cambiamento di posizioni per la classifica cortissima, in questo turno ha sorriso il Borussia Dortmund, che ha superato l’esame in cassa del Friburgo con un secco 0 a 3 che ha lanciato Aubameyang e compagni al terzo posto solitario con 40 punti. Friburgo che invece resta a 30 punti, con cinque lunghezze di ritardo dall’Europa League. Partita decisa da una rete dell’ex Genoa Papastathopoulos (13) e da una doppietta di Aubameyang (55 e 70). Dietro il Dortmund perde un’occasione l’Hoffenheim, che impatta in trasferta contro lo Schalke 04 e sale a 38 punti. Vantaggio dei padroni di casa con Schopf dopo cinque minuti e pareggio a dieci minuti dalla fine di Rudy per l’Hoffenheim, che vede avvicinarsi a -1 l’Herta Berlino, che dopo aver fatto 4 punti in 5 partite, coglie un pesantissimo successo contro un Eintracht Francoforte in caduta libera: terza sconfitta consecutiva e 0 goal fatti (con 7 subiti) negli ultimi 180 minuti. La squadra della Capitale ha vinto con reti di Ibisevic e Darida (52 e 83). Infine vince anche il Lipsia, che resta a -5 dal Bayern Monaco dopo il 3 a 1 casalingo al Colonia con reti di Forsberg, autorete di Maroh e rete di Werner (5, 34 e 65) con in mezzo il goal degli ospiti di Osako (53).

Wolfsburg-Werder Brema 1-2

Bayern Monaco-Amburgo 8-0

Leverkusen-Mainz 0-2

Lipsia-Colonia 3-1

Friburgo-Dortmund 0-3

Darmstadt-Augsburg 1-2

Hertha-Eintracht 2-0

Ingolstadt-Monchengladbach 0-2

Schalke-Hoffenheim 1-1

Bayern 53

Lipsia 48

Dortmund 40

Hoffenheim 38

Hertha 37

Eintracht 35

Colonia 33

Leverkusen, Friburgo 30

Monchengladbach 29

Mainz 28

Schalke, Augsburg 27

Wolfsburg, Werder 22

Amburgo 20

Ingolstadt 18

Darmstadt 12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori