DIRETTA COPPA DAVIS 2017 / Berlocq-Seppi 0-1 (1-6): Argentina-Italia streaming video SuperTennis: 2^ set. Lorenzi-Pella 3-0 (oggi 3 febbraio)

- La Redazione

Diretta Coppa Davis 2017 Argentina-Italia: Pella-Lorenzi, Berlocq-Seppi in streaming video SuperTennis, la prima giornata degli ottavi di finale a Buenos Aires

FogniniDavis_terra
LaPresse

Ottimo avvio di Andreas Seppi contro Carlos Berlocq nel secondo singolare di Argentina-Italia, la sfida valida per il primo turno della Coppa Davis 2017. Il tennista altoatesino, che ha sostituito il designato Fabio Fognini come secondo singolarista italiano, ha infatti liquidato il rivale argentino con un perentorio 6-1 nel corso del primo set – che è durato solamente 38 minuti dal momento che sono stati sufficienti sette soli game per mandarlo in archivio in favore di Seppi – e ha iniziato benissimo anche il secondo parziale, che lo vede in vantaggio per 3-0. Tutto bene dunque fino a questo momento per l’Italia, se si considera che in precedenza Paolo Lorenzi aveva battuto Guido Pella per 6-3, 6-3, 6-3: le previsioni che ci vedevano favoriti a Buenos Aires nonostante il fattore campo sfavorevole per ora sono state largamente confermate, adesso naturalmente sarebbe fondamentale portare a casa anche il secondo punto del singolare per mettere una seria ipoteca sul passaggio ai quarti di finale. 

L’Italia conquista il primo punto nella sfida di Coppa Davis 2017: a Buenos Aires infatti Argentina-Italia è iniziata bene per gli azzurri con la vittoria in tre soli set di un ottimo Paolo Lorenzi contro Guido Pella, battuto con un perentorio 6-3, 6-3, 6-3 che racconta bene l’andamento di una partita di fatto dominata dal tennista azzurro. Nel terzo set ci sono stati di nuovo tre break consecutivi come già nel secondo (stavolta fra il quarto e il sesto gioco) e di nuovo due sono stati a favore di Lorenzi, che in questo modo è salito sul 4-2 ponendo l’ipoteca del successo che poi è stato sigillato dal 6-3 finale, punteggio fotocopia a quello dei primi due set. Una vittoria dunque netta e meritata, che mette in discesa la strada agli azzurri nell’economia generale della sfida, che fra poco proseguirà con il secondo singolare, per il quale va segnalata un’importante novità. Infatti sarà Andreas Seppi a sfidare Carlos Berlocq, dunque l’altoatesino è stato scelto a discapito di Fabio Fognini per disputare il match che chiuderà il venerdì di Buenos Aires.

Buone notizie per gli azzurri da Pella-Lorenzi, il primo match di Argentina-Italia della Coppa Davis 2017. Infatti il tennista italiano Paolo Lorenzi si è imposto anche nel secondo set con il punteggio di 6-3, lo stesso con il quale aveva già vinto anche il primo parziale contro l’argentino Guido Pella. Nel secondo set strada in discesa per Lorenzi fin dal primo gioco, quando ha immediatamente strappato il servizio a Pella; nuovo break nel settimo game, con il quale l’azzurro è salito addirittura sul 5-2. A quel punto ecco il primo minimo passaggio a vuoto per l’azzurro nel corso dell’intera partita: Lorenzi infatti perde il servizio nel gioco successivo permettendo a Pella di rimanere in corsa, ma per l’argentino è una brevissima illusione perché nel game successivo l’azzurro firma il terzo break consecutivo e chiude i conti per il 6-3 già alla prima palla set.

Comincia bene per gli azzurri Argentina-Italia di Coppa Davis 2017. Infatti nel match d’apertura Pella-Lorenzi il primo set è stato vinto dall’azzurro Paolo Lorenzi con un convincente 6-3 ai danni dell’argentino Guido Pella. Il momento decisivo del primo parziale è stato il break conquistato da Lorenzi nel sesto gioco, che ha permesso all’azzurro di salire sul 4-2, diventato 5-2 difendendo il servizio nel game successivo. Nulla è servito a Pella conquistare l’ottavo gioco sulla propria battuta annullando ben tre set point, perché Lorenzi ha poi chiuso i giochi nel nono, sul proprio servizio, stavolta alla prima occasione possibile. Un ottimo inizio dunque per l’Italia, anche se la strada è ancora molto lunga. Ricordiamo che a seguire si giocherà il secondo singolare, che vedrà affrontarsi Carlos Berlocq e Fabio Fognini.

Sta per cominciare il singolare fra Guido Pella e Paolo Lorenzi che apre la sfida di Coppa Davis 2017 fra Argentina e Italia, per il primo turno del Gruppo Mondiale della più celebre competizione di tennis per squadre nazionali. Fra questi due giocatori ci sono solamente due precedenti in passato, finiti con una vittoria a testa. Il pronostico dunque è aperto: a favore dellargentino Pella ci sarà il tifo del pubblico del Parque Sarmiento di Buenos Aires, dove si gioca questo primo turno di Coppa Davis, naturalmente su terra rossa come appare ovvio se si considera che si affrontano due squadre latine, che hanno nella terra il proprio comune punto di forza; a favore dellazzurro cè la classifica Atp, che colloca Lorenzi al numero 43 e Pella solamente al numero 84 ma titolare a causa delle tante assenze fra gli argentini campioni in carica, a causa di rinunce (Del Potro e Delbonis) oppure acciacchi. Adesso comunque non è più tempo di congetture ed ipotesi: infatti è arrivato il momento di scendere in campo, perché Argentina-Italia di Coppa Davis 2017 sta per cominciare!

La Coppa Davis 2017 si apre con Argentina-Italia ed è una bella occasione per ricordare la splendida cavalcata con la quale la nazionale sudamericana ha portato a casa il titolo lo scorso anno. Per la prima vittoria in Coppa Davis serviva unimpresa da raccontare: impresa iniziata a marzo in Polonia, eroe Leonardo Mayer che vinceva i match contro Hurkacz e Przysiezny portando lArgentina ai quarti (finiva 3-2 solo perchè Hurkacz decideva di giocare comunque il quinto match, battendo Renzo Olivo). Ai quarti arrivava lItalia e il 3-1 di Pesaro già descritto, con il doppio decisivo nel consegnare a Federico Delbonis il punto della qualificazione; in semifinale Glasgow ospitava la sfida contro i campioni in carica della Gran Bretagna: Juan Martin Del Potro saliva sugli scudi battendo in cinque set Andy Murray, Guido Pella faceva fuori Kyle Edmund ma i campioni reagivano con i fratelli Murray che vincevano il doppio e Leonardo Mayer che superava Evans dopo la vittoria di Andy su Pella. Altro 3-2 e finale: ancora in trasferta, a Zagabria contro la Croazia. Marin Cilic batteva Delbonis, Del Potro superava Ivo Karlovic ma il doppio (Del Potro-Mayer) perdeva da Cilic-Dodig. Quando Del Potro si trovava sotto 6-7 2-6 contro Cilic, la domenica, sembrava finita; invece largentino vinceva per la prima volta nella sua carriera un match rimontandolo da 0-2, e consegnava a Delbonis il match point. Nel dentro o fuori lArgentina si imponeva per la prima volta in Coppa Davis, centrando unimpresa memorabile con quattro turni su quattro superati in trasferta.

Se la cabala e la tradizione contano qualcosa, Argentina-Italia inizia già sotto il segno della buona stella per lItalia. Gli azzurri lo scorso anno avevano affrontato la Svizzera al primo turno: la nazionale rossocrociata si era laureata campione di Coppa Davis (per la prima volta) soltanto 15 mesi prima, ma allora aveva avuto laiuto di Roger Federer e Stan Wawrinka che avevano deciso di unire le forze per consegnare il titolo alla Confederazione. Operazione riuscita; quando lItalia si era trovata a sfidare la Svizzera Federer e Wawrinka avevano fatto il loro, e così gli azzurri se lerano vista, a Pesaro, contro Chiudinelli e Laaksonen. Decisamente non la stessa cosa, anche se Paolo Lorenzi aveva dovuto giocare il quinto set per aver ragione del primo dei due; questanno la cosa si ripete, perchè giochiamo contro la nazionale che ha vinto lultima Coppa Davis ma alla quale mancano i migliori due giocatori del lotto (Del Potro ha saltato anche gli Australian Open). Siamo insomma favoriti, e adesso è arrivato il momento di dimostrarlo sul campo provando a fare fuori i campioni in carica in quello che sarebbe in ogni caso un grande risultato.

Come scritto in precedenza, Italia e Argentina si sono incrociate lo scorso luglio presso il Circolo Tennis Baratoff di Pesaro; erano i quarti di finale e, poichè allora il fattore campo era dalla nostra, oggi si giocherà in Sud America. LItalia aveva fatto fuori la Svizzera (5-0) mentre lArgentina si era liberata della Polonia con un sofferto 3-2; a Pesaro i Gauchos decisero di non schierare Juan Martin Del Potro nei singolari del venerdì, ma furono comunque migliori di noi. Dopo la prima giornata il risultato era di 1-1: Seppi aveva ceduto a Delbonis in quattro set (e perdendo due tie break) mentre Fabio Fognini aveva dominato contro Juan Monaco. Il doppio sparigliò le carte: al sabato lArgentina di Del Potro e Guido Pella vinse i primi due set contro Fognini e Lorenzi, gli azzurri pareggiarono ma furono superati al quinto. A decidere fu Federico Delbonis, che sconfisse Fognini per 6-4 7-5 3-6 7-5, annullando tre set point al sanremese evitando il quinto set e consegnando allArgentina la qualificazione alla semifinale. Oggi si gioca da loro, ma a essere favoriti siamo noi per le assenze cui lallenatore non giocatore Daniel Orsanic deve fare fronte; speriamo dunque di fare il colpo in trasferta e prenderci la qualificazione ai quarti di Coppa Davis.

, Berlocq-Fognini: Argentina-Italia inizia alle ore 15 di casa nostra (le 11 in Argentina), venerdì 3 febbraio si apre il primo turno della Coppa Davis 2017 che corrisponde agli ottavi di finale. Ripercorriamo la formula: tabellone a eliminazione diretta che coinvolge le 16 squadre che fanno parte del Gruppo Mondiale, ciascuna sfida si compone di due singolari, un doppio (che si gioca come terza sfida, e unica del secondo giorno) e altri due singolari a giocatori incrociati, che possono essere variati rispetto al sorteggio originario con la regola che nessuno giochi più di due match (e una sfida già giocata non si può ripetere).

Nel sorteggio del primo turno tutto porterebbe a dire che siamo stati sfortunati, ma la Coppa Davis è una competizione strana e sulla quale anche una singola assenza può incidere tantissimo: abbiamo pescato i campioni in carica in trasferta (questo perchè lultimo incrocio si è disputato in Italia, come vedremo) e il pronostico sarebbe tutto contro gli azzurri.

Nella realtà dei fatti invece lItalia è favorita, e ha quindi una grande opportunità: lArgentina si presenta a questa sfida senza Juan Martin Del Potro, ingiocabile nella seconda metà della scorsa stagione ma oggi fermo per infortunio, e anche senza quel Federico Delbonis che nel 2016 aveva trascinato di peso i Gauchos non solo contro di noi, ma anche in semifinale e finale. Il miglior giocatore dellArgentina è quindi Diego Schwartzman, che sarà accompagnato da Carlos Berlocq, Guido Pella e Leonardo Mayer che rimane forse oggi il più temibile al netto del ranking.

Su terra rossa e con il pubblico a favore possono certamente essere avversari ostici, ma la sensazione è che la nostra nazionale abbia i favori del pronostico: Andreas Seppi arriva da un fantastico Australian Open nel quale ha eliminato Kyrgios e costretto Wawrinka a tre tie break, Fabio Fognini tra alti e bassi rimane pur sempre un grande talento (che dà il meglio di sè sulla terra) mentre Paolo Lorenzi e il rientrante Simone Bolelli (precipitato in classifica ma solo per linattività forzata) possono agevolmente tenere testa agli argentini.

Diciamola tutta, senza guardare a scaramanzia o quant’altro: sarebbe possibile anche un 3-0 in nostro favore chiudendo la pratica sabato pomeriggio, perchè anche nel doppio siamo favoriti. Il tabellone già formato ci porterebbe poi a sfidare una tra Belgio e Germania; di certo il grado di difficoltà si alzerebbe ma certamente ci sono ottime possibilità di fare strada.

Ricordiamo che la diretta tv della Coppa Davis 2017 è su SuperTennis, la web-tv tematica che trovate al canale 64 del vostro televisore (oppure al 224 del bouquet Sky); qualora siate in assenza di un televisore potrete avvalervi del servizio di diretta streaming video visitando il sito www.supertennis.tv, mentre non vanno dimenticati i profili ufficiali messi a disposizione dalla Coppa Davis, che trovate su Facebook (facebook.com/daviscuptennis) e Twitter (@daviscup). (Claudio Franceschini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori