Diretta / Bari-Vicenza (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: tre punti ai galletti (Serie B 2017)

- La Redazione

Diretta Bari-Vicenza: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la 24esima giornata del campionato di Serie B

sanicola_bari_striscioni
LaPresse

Il Bari sconfigge il Vicenza due a uno nel posticipo del San Nicola e conquista tre punti preziosi per la classifica. Abbiamo assistito ad una partita piuttosto combattuta, con diverse occasioni da una parte e dall’altra. I padroni di casa la sbloccano al termine del primo tempo con un bel gol di testa di Antonio Floro Flores. Nella ripresa il Vicenza prova a scuotersi con l’ex Bellomo, ma Micai è sempre attento e non si lascia sorprendere. I veneti spingono sull’acceleratore e a dieci minuti dalla fine centrano il bersaglio con Ebagua, il quale insacca di precisione in un a tu per tu con Micai. Sembra fatta per il pareggio, ma nei minuti finali i galletti tornano in vantaggio, questa volta in via definitiva, con il gol dell’ex Galano. 

Quando siamo giunti oltre il settantesimo minuto della sfida, il risultato tra Bari e Vicenza è sempre fermo sull’uno a zero per la compagine pugliese. I padroni di casa hanno sbloccato il punteggio al termine della prima frazione di gara, con una bella giocata di testa dell’ex Sassuolo Floro Flores. I vicentini hanno risposto con una soluzione da fuori di Bellomo, ma il suo tentativo non è andato a buon fine. Nella ripresa, attorno al sessantunesimo minuto, è ancora il Vicenza a rendersi pericoloso sempre con Bellomo. Il giocatore dei veneti porta palla avanti e lascia partire un tiro angolato che costringe Micai alla respinta in calcio d’angolo. Premono gli ospiti a caccia del pareggio, il Bari prova a controllare e mantiene un vantaggio preziosissimo. Intanto i due allenatori hanno cominciato a mettere mano ai cambi per far rifiatare i giocatori in riserva di energie. 

Si è chiuso da alcuni istanti il primo tempo del San Nicola tra Bari e Vicenza, con la formazione pugliese che sta conducendo per una rete a zero. Incontro sbloccato attorno al quarantatreesimo minuto della sfida, con Floro Flores che insacca con un bel colpo di testa. L’azione: Furlan controlla bene il pallone dal limite dell’area, lascia partire un cross ben calibrato per l’ex attaccante del Sassuolo che fa esplodere di gioia i tifosi baresi con una inzuccata. I veneti provano subito a scuotersi con Bellomo, il quale si dirige a gran velocità verso l’area e conclude di potenza verso la porta: tentativo leggermente impreciso, palla fuori non di molto e brivido per il Bari. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, vediamo cosa accadrà nella ripresa. Di certo il Vicenza non starà con le mani in mano. 

E’ trascorsa la prima mezzora al San Nicola tra Bari e Vicenza, con il risultato sempre fermo sullo zero a zero. Stiamo assistendo ad una gara piuttosto bloccata, con le due squadre che faticano a creare grandi occasioni e quindi a sbloccare il match. Attorno al ventitreesimo si fa vedere Bellomo sul fronte offensivo, il giocatore del Vicenza porta palla fino a trequarti campo poi conclude di potenza col destro: il suo tentativo è centrale e quindi facilmente leggibile da Micai che blocca in tutta sicurezza. Poco dopo opportunità per Salzano, il quale viene servito da un cross ben calibrato dal solito Brienza. Il giocatore del Bari salta più in alto di tutti e colpisce di testa ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Nel Vicenza c’è già un cambio di portieri con Benussi costretto ad uscire per infortunio, al suo posto c’è Vigorito.  

Si gioca da circa dieci minuti a Bari, dove i galletti stanno pareggiando zero a zero contro il Vicenza. La formazione veneta parte con il piglio giusto e aggredisce i padroni di casa nella propria metà campo. Il primo vero squillo dell’incontro arriva al settimo minuto con Orlando, che si posiziona al limite dell’area e colpisce col mancino: il suo tentativo si infrange però sul corpo di Capradossi e il pallone termina innocuo dalle parti di Micai. Poco dopo il Vicenza riparte ancora in contropiede e prova a pungere con Bellomo, il cui suggerimento per Ebagua sfuma in un nulla di fatto. Ottima parte degli ospiti, il Bari sta comunque tenendo bene il campo. Per il momento prevale l’equilibrio.

Mancano pochi minuti al fischio di inizio di Bari-Vicenza, sfida valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie B. Il posticipo del San Nicola va a completare il programma odierno, in attesa dei due incontri mancanti, ovvero Carpi-Cesena e Trapani-Avellino che si svolgeranno rispettivamente domani e lunedì. Intanto sono state diramate le formazioni ufficiali della sfida tra Bari e Vicenza, con i due allenatori che hanno sciolto gli ultimi dubbi. Andiamo subito a leggerle. Cominciamo dagli undici giocatori della compagine pugliese. BARI: Micai, Sabelli, Capradossi, Tonucci, Morleo, Salzano, Basha, Brienza, Furlan, Floro Flores, Parigini. All.: Colantuono. Ecco invece le scelte del club veneto. VICENZA: Benussi; Zaccardo, Adejo, Esposito, Pucino, Rizzo, Gucher, Orlando, Bellomo, Giacomelli, Ebagua. All.: Bisoli.

In Bari-Vicenza si sfidano due squadre che cercano una vittoria per consolidare la loro posizione in classifica. Sarà sicuramente la gara di Filip Raicevic e Giuseppe De Luca che si sono scambiati la maglia proprio in questa sessione di calciomercato. L’attaccante montenegrino è andato dal Vicenza al Bari mentre l’italiano ha fatto il percorso inverso. Sono entrambi calciatori dotati di grande talento anche se fino a questo punto non si sono espressi al massimo delle loro potenzialità. Si cerca comunque di vedere chi dei due avrà la meglio. Di sicuro il fatto che De Luca sia un brevilineo rispetto a Raicevic che è alto almeno 191 centimetri gli permetterà di crescere fisicamente molto più in fretta. Di sicuro sarà una bella emozione per entrambi poter subito affrontare la squadra dove hanno giocato di recente. Attenzione però al fattore campo con De Luca già chiamato a giocare con un’altra maglia sulle spalle davanti al pubblico del San Nicola di Bari.

Sarà una gara importantissima quella tra Bari e Vicenza per gli obiettivi di entrambe le formazioni, che sono separate da tre soli punti in classifica. Vincere vorrebbe dire avvicinare i play-off e tenere lontani i play-out, ma di contro una sconfitta potrebbe fare perdere troppe posizioni. Negli ultimi cinque precedenti fra Bari e Vicenza, sfida che vanta trascorsi anche in Serie A, si contano due vittorie del Vicenza, una del Bari e due pareggi. Bilancio dunque tutto sommato favorevole, che però i padroni di casa vorranno riequilibrare del tutto ottenendo un successo che sarebbe molto importante. All’andata la sfida dello stadio Romeo Menti di Vicenza terminò con uno scialbo 0-0, che non regalò particolari sussulti. Sarà un San Nicola di fuoco, anche perché il Bari si è molto rinforzato grazie al mercato di gennaio per puntare alla serie A e per farlo bisogna vincere già oggi.

Sta per iniziare e allora noi andiamo subito a capire quali saranno i bomber in campo in una partita delicata. Il Bari contava molto nel contributo di Riccardo Maniero: una prima punta in grado di fare la differenza in questa categoria, ma un giocatore che in questa stagione ha segnato soltanto 6 gol e che ha segnato una sola volta nelle ultime undici partite. E chiaro che i galletti sperano che la loro prima punta si svegli; di fatto non cè una reale e credibile alternativa, anche se in Puglia, e proprio dal Vicenza, è tornato Cristian Galano che potrebbe essere importante nellaumentare la pericolosità offensiva del compagno e magari aggiungere in prima persona qualche gol. Il bomber del Vicenza era quel Filip Raicevic che oggi gioca, lui pure, nel Bari e che in ogni caso ha segnato soltanto 3 reti in questo campionato (lo scorso anno era stato accostato addirittura a Napoli e Juventus); tornato Osarimen Ebagua dalla Pro Vercelli, i gol saranno chiesti soprattutto a lui (ma ne ha fatto solo uno in 21 partite fino a qui) perchè al momento il bomber numero uno della formazione veneta è Raffaele Pucino, vale a dire un terzino destro. A quota due troviamo Francesco Signori (che peraltro oggi è squalificato) e Nicola Bellomo.

Sfida interessante Bari-Vicenza che mette di fronte Raicevic e De Luca che proprio nella sessione di calciomercato di gennaio si sono scambiati la maglia e ora affronteranno rispettivamente la loro ex squadra. Tra i migliori c’è Alessandro Micai il portiere è quinto nella classifica di Ivg del sito ufficiale della Lega di Serie B ed è sicuramente una delle rivelazioni del campionato cadetto. In mezzo al campo invece sta facendo molto bene Francesco Urso, calciatore dotato di grande intelligenza e che ha i tempi di gioco per far girare tutta la squadra. Davanti poi attenzione all’esperienza di Franco Brienza che è un calciatore abile a giocare sia da seconda punta che soprattutto da trequartista, può sicuramente far fare il salto di qualità alla sua squadra anche grazie a un tiro da fuori davvero molto importante. Staremo a vedere chi di questi giocatori riuscirà a fare la differenza e a diventare decisivo in questa partita.

Sarà diretta dallarbitro Aleandro Di Paolo, trentanovenne della sezione AIA di Avezzano: ad aiutarlo i guardalinee Cecconi e Villa e il quarto uomo Guida. Per Di Paolo si tratta del dodicesimo incrocio con il Bari: nei precedenti 11 i pugliesi hanno vinto 4 volte, pareggiato in 3 occasioni e perso 4 sfide. Più negativo il bilancio del Vicenza con il fischietto piemontese: 3 pareggi, 4 ko e ancora nessun successo. In questo campionato di Serie B, larbitro Di Paolo è stato designato per 10 partite: alla quinta giornata ha diretto Ternana-Bari terminata 0-0, mentre con il Vicenza non si contano precedenti stagionali. Inoltre, il direttore di gara di Avezzano conta 2 presenze in Serie A: il debutto nella massima divisione nazionale è datato 12 maggio 2013, in occasione del derby emiliano tra Parma e Bologna vinto 0-2 dal felsinei. Tornando alla stagione in corso, Di Paolo ha estratto 56 cartellini gialli e 3 rossi (1 diretto) in 12 presenze: per il momento non ha ancora assegnato un calcio di rigore.

Dall’arbitro Di Paolo, si gioca sabato 4 febbraio per la 24^ giornata di Serie B. Alle ore 18,00 allo stadio San Nicola si affrontano i padroni di casa del Bari ed il Vicenza. La gara mette in palio tre punti che potrebbero risultare molto importanti per i pugliesi impegnati nella lotta per agguantare i play off ed anche per il Vicenza che si ritrova impelagato nelle zone vicine alla retrocessione. In questo momento la classifica generale vede il Bari al decimo posto con 30 punti a sole 2 lunghezze dallottavo ed ultimo posto valido per i Play Off mentre il Vicenza è tredicesimo con 27 punti alla pari con il Brescia e la Salernitana con un vantaggio di soli 2 punti sulla zona Play Out.

Nelle ultime giornate di campionato si è comportato meglio il Vicenza che ha raccolto 3 pareggi e 2 vittorie (9 punti) mentre il Bari ha ottenuto 1 vittoria, 3 pareggi ed 1 sconfitta (6 punti). I Pugliesi in casa ha un buon rendimento con 22 punti conquistati su 36 disponibili con sole due sconfitte subite. Il Vicenza dal proprio canto è una delle formazioni più temibili quando gioca lontana dal proprio pubblico avendo il terzo miglior rendimento della cadetteria con 15 punti alla pari di Verona, Perugia e Frosinone. Insomma, una gara non semplicissima per i padroni di casa che dovranno stare attenti a non farsi trovare scoperti al cospetto delle velenose ripartenze vicentine. Nella gara del girone di andata cè stato un pareggio a reti bianche mentre nellultimo confronto diretto al San Nicola vide nella passata stagione la vittoria del Bari per 2-1 con gol di Di Cesare e Maniero su calcio di rigore.

Per quanto concerne le probabili formazioni, mister Colantuono è alle prese con una serie di dubbi che riguardano soprattutto il fronte destro. Lo schema sarà nuovamente il 4-3-3 con Micai che si occuperà della porta. In difesa i centrali Capradossi e Tonucci sono confermati, Sabelli sarà titolare sulla corsia di destra mentre sullout mancino cè un ballottaggio che vede leggermente in vantaggio Morleo nei confronti Daprela. Con il compito di imbastire le trame offensive ci sarà Salzano ai cui fianchi ci saranno Fedele e probabilmente Furlan che sembra essere favorito rispetto a Macek. In avanti Franco Brienza e Floro Flores dovrebbe dare imprevedibilità a tutte le giocate con a sostegno largo sulla corsia destra di Maniero che potrebbero essere preferito a Parigini sacrificando un po lequilibrio di tutto lassetto.

Il Vicenza di Bisoli dovrebbe attuare uno schema a specchio utilizzando ugualmente il 4-3-3. In porta Benussi mentre in difesa Bianchi a destra, lex Milan e Parma Zaccardo al fianco di Adejo mentre sulla corsia potrebbe essere utilizzato Zivkov invece di DElia. A centrocampo sarà ancora una volta Glucher a gestire le tempistiche di gioco. A completare il reparto con compiti di classiche mezzali Signori sulla centrodestra e Rizzo sul centrosinistra. In avanti ancora fiducia ad Ebagua come terminale centrale mentre sulle due corsie giocheranno Giacomelli sulla sinistra e Orlando sulla destra. Da segnalare come non sia impossibile vedere dal primo minuto Bogdan al posto di Giacomelli e Vita al posto dello stesso Orlando nonostante questultimo nellultima domenica abbia trovato la vita della rete.

Dal punto di vista tattico cè da aspettarsi un Bari molto aggressivo in metà campo e molto propositivo allo scopo di cogliere i tre punti necessari per continuare ad alimentare il sogno di centrare il proprio sogno promozione. Il Vicenza di questo se ne potrebbe avvantaggiare giacchè formazione a proprio agio nelle trasferte e quindi abile a difendersi e nel ripartire con efficacia.

Per alcune delle più importanti agenzie di scommesse italiane tra cui la Snai, il Bari è abbastanza favorito in questo incontro tantè che la vittoria dei pugliesi è stata quotata 1,83 contro il 3,25 del pareggio ed addirittura 5,00 per leventuale successo da parte del Vicenza. Inoltre, tendenzialmente in questo incontro si dovrebbero segnare meno di 3 reti con levento Under 2,5 pagato 1,62 e levento Over 2,5 pagato 2,15.

Bari-Vicenza sarà trasmessa in diretta tv dalla pay tv del satellite: appuntamento su Sky Supercalcio e Sky Calcio 1 per tutti gli abbonati alla pay tv del satellite che potranno assistere alla partita anche attraverso la diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori