PROBABILI FORMAZIONI / Bologna-Napoli: focus su Destro e Pavoletti. Quote, le ultime novità live (Serie A 23^ giornata, oggi)

- La Redazione

Probabili formazioni Bologna-Napoli: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Dall’Ara ed è valida per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A

Callejon_tiro_Bologna
Foto LaPresse

Si preannuncia una sfida avvincente e ricca di colpi di scena. Andiamo subito a dare un’occhiata ai duelli più interessanti che potrebbero scaturire sul terreno di gioco del Dall’Ara. Il più avvincente è sicuramente quello tra Mattia Destro e Leonardo Pavoletti. Destro è tornato al gol in Cagliari-Bologna di domenica scorsa dopo sette partite a secco. L’ex attaccante di Milan e Roma è arrivato a quota 5 centri in 15 presenze stagionali in Serie A. Dall’altra parte, Pavoletti deve ancora entrare nei meccanismi del Napoli ma le qualità dell’ex Genoa non sono in discussione. Il bomber partenopeo, che dovrebbe partire dalla panchina, ha fin qui messo a segno 3 gol in campionato, tutti con la maglia rossoblù. Oltre alla sfida a distanza tra Destro e Pavoletti, attenzione al confronto tra Simone Verdi e Dries Mertens, due giocatori di qualità in grado di cambiare le sorti del match in qualsiasi istante.

Sono soltanto due i volti nuovi in Bologna-Napoli: il calciomercato invernale delle due società non è stato proficuo, del resto nessuna delle due squadre aveva troppo bisogno di mettere mano agli investimenti per arricchire la rosa. Tecnicamente una novità nel Bologna potrebbe esserci: Bruno Petkovic, giovane attaccante croato, è stato prelevato dal Trapani lo scorso 12 gennaio, ma tra un infortunio alla spalla e le gerarchie di Roberto Donadoni non ha ancora esordito con la maglia dei felsinei. Potrebbe farlo oggi, in una squadra che non ha sostituito Anthony Mounier andato allAtalanta; ha già invece fatto il suo esordio Leonardo Pavoletti, acquisto di punta del Napoli che ha giocato uno spezzone la scorsa domenica (oltre a due apparizioni in Coppa Italia). Lesplosione di Mertens come bomber ha reso meno urgente il suo utilizzo; adesso che Arkadiusz Milik si prepara a rientrare dal lungo infortunio per Pavoletti gli spazi potrebbero essere ancora più ridotti, ma già al Sassuolo si era trovato in questa situazione e sappiamo bene che darà il massimo per ritagliarsi il giusto posto nella formazione di Maurizio Sarri, anche perchè tra poco riprenderà la Champions League e ci sarà bisogno di tutti gli effettivi a disposizione.

Vediamo quali saranno gli assenti in vista dell’anticipo di Serie A tra Bologna e Napoli, in programma al Dall’Ara. Mister Donadoni dovrà fare a meno di Viviani e Krafht, entrambi squalificati per questa delicata sfida contro gli azzurri, in campo dovrebbero esserci quindi Torosidis in difesa e Dzemaili in mediana. Due invece i giocatori infortunati: Helander ha rimediato un problema muscolare e quindi non verrà convocato contro il Napoli, Taider invece ha lesione al menisco e dovrebbe rientrare verso la fine del mese. Passiamo al Napoli, mister Sarri potrà avere tutta la rosa a disposizione fatta eccezione per Tonelli: il difensore ha un piccolo problemino fisico, da valutare nelle prossime ore se verrà convocato per la trasferta di Bologna oppure resterà a riposo. Nessuno squalificato in casa Napoli, attenzione però ai diffidati: Koulibaly, Hysaj e Mertens infatti rischiano la squalifica se dovesse rimediare un cartellino giallo.

Tra i possibili protagonisti di Bologna-Napoli, scegliamo nelle probabili formazioni Ladislav Krejci per i rossoblù e Lorenzo Insigne per i partenopei. I due giocatori sono accomunati dal ruolo di esterno sinistro dattacco e dalla loro principale qualità, quella cioè di essere preziosi uomini assist per i rispettivi compagni di squadra. Nel corso di questo campionato, Krejci ha già servito quattro assist che sono stati convertiti in gol da altri giocatori del Bologna, Insigne fa ancora meglio in valore assoluto arrivando a quota cinque, anche se in proporzione hanno più incidenza per il Bologna i quattro assist del giocatore ceco classe 1992, che è uno dei volti nuovi di questa stagione del massimo campionato di calcio italiano. Insigne invece lo conosciamo tutti benissimo, ma va sottolineato come – dopo un difficile inizio di stagione – il giocatore partenopeo sia tornato ad essere per il Napoli un fondamentale valore aggiunto. Chi dei due saprà fare la differenza al DallAra? Ce lo dirà il campo

Nelle probabili formazioni di Bologna-Napoli bisogna tenere conto che ci sono alcuni ballottaggi che i due allenatori devono ancora risolvere. In particolare per Roberto Donadoni a centrocampo ci sono in ballo Pulgar e Donsah per completare il terzetto della mediana rossoblù, mentre come esterno destro dattacco cè addirittura un ballottaggio a tre con Verdi che appare di poco favorito su Di Francesco junior e Rizzo. Due dunque i dubbi del Bologna, altrettanti per il Napoli. In questo caso i ballottaggi si concentrano a centrocampo, dove questanno Maurizio Sarri può permettersi di alternare giocatori di ottimo valore: le sfide sono consuete, si contendono una maglia Zielinski ed Allan e unaltra maglia Jorginho e lex Diawara, ma al momento sembrano essere leggermente favoriti per giocare dal primo minuto il polacco e loriundo italo-brasiliano. Avremo certezze però solo al momento dellannuncio delle formazioni ufficiali

la prima partita nel programma della ventitreesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017: sabato 5 febbraio alle ore 20:45 si gioca lunica partita del giorno, fatto più unico che raro. Un Bologna che appare ormai salvo cerca in ogni caso di migliorare la sua situazione di classifica e di fare un girone di ritorno da protagonista; per Roberto Donadoni però non sarà certo un bellaffare incontrare un Napoli (sua ex squadra) che arriva dal pareggio interno contro il Palermo, e dunque è ferito e arrabbiato e darà tutto per ritrovare la vittoria. Aspettando il calcio dinizio di questo anticipo allo stadio DallAra, possiamo andare a studiare nel dettaglio quelle che sono le probabili formazioni di Bologna-Napoli.

Per Bologna-Napoli, partita valida per la 23esima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, le quote Snai ci danno le seguenti informazioni: il segno 1 (vittoria Bologna) vale 7,25; il segno X (pareggio) vale 4,25 mentre il segno 2 (vittoria Napoli) porta in dote 1,47 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Torna Verdi dal primo minuto, o almeno questa dovrebbe essere la novità per il Bologna che ritrova a pieno regime il giocatore che nella prima parte della stagione era stato in grado di fare la differenza; per un Verdi che torna a giocare cè un Mounier che è partito, ma il francese in campionato era stato utilizzato davvero poco anche per la crescita di Federico Di Francesco, che sarà la prima alternativa per gli esterni offensivi visto che Krejci è sicuro del posto. In mezzo ci sarà Destro; a centrocampo è ancora indisponibile Taider e Viviani deve osservare un turno di squalifica, ma se non altro rientra Dzemaili (altro ex) che dunque sarà la mezzala destra. Dallaltra parte del campo dubbio tra il cileno Pulgar e Donsah; il ghanese sembra partire favorito per questa partita, mentre al centro in qualità di regista cè Nagy, che torna allantico. In difesa dovrebbe recuperare Gastaldello, che dunque si prepara a riformare la coppia con Maietta; per sostituire lo squalificato Krafth a destra parte in vantaggio Torosidis, a sinistra senza alcun dubbio andrà a giocare Masina che di fatto non ha un sostituto naturale.

Grande ritorno per Amadou Diawara a Bologna: il guineano al momento è favorito per avere in mano le chiavi del centrocampo partenopeo, ma come sempre si gioca una maglia con Jorginho. Laltro ballottaggio classico in mediana è quello che riguarda Allan e Zielinski: il polacco ha un passo di vantaggio perchè è piaciuto, a partita in corso, contro il Palermo. Hamsik ovviamente non si discute e sarà in campo, con possibilità di staffetta nel secondo tempo con uno tra Rog e Giaccherini. In attacco le scelte si sono assottigliate: partiti Gabbiadini ed El Kaddouri, Maurizio Sarri rilancia il tridente piccolo con Mertens da prima punta e gli esterni Callejon e Lorenzo Insigne, ha in panchina un attaccante di ruolo come Pavoletti e potrebbe finalmente salutare il ritorno di Milik, ancora non pronto per giocare da subito ma sicuramente adatto per tornare a saggiare latmosfera di una partita dalla panchina. In difesa Koulibaly è rientrato dalla Coppa dAfrica, dove sperava di arrivare in fondo con il suo Senegal: andrà lui in mezzo a ricomporre la coppia con Raul Albiol, mentre Hysaj e Ghoulam agiranno sugli esterni.

 

 83 Mirante; 35 Torosidis, 28 Gastaldello, 20 Maietta, 25 Masina; 31 Dzemaili, 16 Nagy, 17 Donsah; 9 Verdi, 10 Destro, 11 Krejci

A disposizione: 1 A. Da Costa, 97 M. Sarr, 15 I. Mbaye, 24 A. Ferrari, 2 Oikonomou, 30 Okwonkwo, 5 Pulgar, 22 L. Rizzo, 19 Sadiq, 14 F. Di Francesco, 21 B. Petkovic

Allenatore: Roberto Donadoni

Squalificati: Krafth, Viviani

Indisponibili: Helander, Taider

 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 20 Zielinski, 42 A. Diawara, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne

A disposizione: 1 Rafael C., 22 Sepe, 11 Maggio, 62 Tonelli, 21 Chiriches, 19 Ni. Maksimovic, 5 Allan, 8 Jorginho, 30 Rog, 4 Giaccherini, 99 Milik, 32 Pavoletti

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: –

Indisponibili: Strinic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori