PROBABILI FORMAZIONI / Juventus-Inter: chi dalla panchina? Diretta tv, orario, le ultime notizie live (Serie A 2016-2017, 23^ giornata)

- La Redazione

Probabili formazioni Juventus-Inter: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca allo Stadium ed è valida per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A

Candreva_Chiellini
Foto LaPresse

Il big match della giornata di Serie A è senza dubbio Juventus-Inter. La gara potrebbe essere molto equilibrata con i due allenatori che allora potrebbero andare anche a pescare dalla panchina il calciatore in grado di risolvere la partita. Andando ad analizzare le probabili formazioni guardiamo quelli che potrebbero essere giocatori utili per sbloccare la partita a gara in corso. Se la gara si dovesse mettere bene Massimiliano Allegri potrebbe inserire in mezzo al campo uno tra Tomas Rincon e Stefano Sturaro per dare fisicità al reparto in mezzo. Davanti invece se non si sbloccasse il risultato potrebbe entrare Marko Pjaca. Reduce da un brutto infortunio il calciatore sarà la rivelazione del 2017 per il suo allenatore. Dall’altra parte invece Stefano Pioli si porta la fantasia di Ever Banega e la fisicità di Geoffrey Kondogbia. Davanti invece ci sono calciatori molto rapidi come Eder e Rodrigo Palacio. Attenzione poi a Gabigol che non è ancora esploso, ma è stato pagato tanto e magari con un gol allo Juventus Stadium potrebbe iniziare a far innamorare i suoi tifosi di lui.

Posticipo entusiasmante quello tra Juventus e Inter, vediamo le scelte di Massimiliano Allegri e Stefano Pioli per quanto riguarda l’attacco. Il tecnico bianconero dovrebbe riproporre nuovamente il nuovo modulo, il 4-2-3-1 inserendo in campo dal 1′ insieme Dybala, Mandzukic e Gonzalo Higuain. Tre attaccanti che insieme hanno fatto capire di poter coesistere, con Cuadrado che farà un po’ da tramite e da trequartista. Higuain non si ferma più, sono quindici i gol del Pipita in campionato con la maglia bianconera ed ha raggiunto al vertice della classifica marcatori l’avversario Mauro Icardi. Per l’Inter, Stefano Pioli schiererà come la Juventus un 4-2-3-1 con Joao Mario, Candreva e Perisic che agiranno alle spalle dell’unica punta argentina Mauro Icardi. Punto fermo del reparto avanzato nerazzurro, Icardi ha segnato appunto quindici gol in Serie A in questa stagione, senza contare anche i due gol in Europa League per un totale di diciassette reti.

Quali saranno gli assenti in vista della gara tra Juventus ed Inter in programma allo Stadium? Vediamoli insieme! Nessuno squalificato in casa bianconera, Massimiliano Allegri però deve fare i conti con l’assenza di Lemina che per il problema alla schiena non potrà tornare prima della metà del mese e dovrà soprattutto monitorare la situazione di Andrea Barzagli. Il difensore bianconero ha l’influenza quindi potrebbe essere in dubbio contro l’Inter di Stefano Pioli. Per la situazione diffidati in casa Juventus ci sono Rugani e Rincon. Passiamo all’Inter, a differenza della squadra bianconera tutti disponibili in casa nerazzurra visto che non ci sono squalificati, infortunati oppure giocatori in dubbio per la trasferta delicatissima contro la Juventus di Allegri. Per quanto riguarda invece i diffidati, in casa nerazzurra devono stare attenti ai cartellini gialli sia Miranda che Kondogbia, a forte rischio squalifica.

Nelle probabili formazioni di Juventus-Inter scegliamo due giocatori fondamentali per il centrocampo, Miralem Pjanic e Roberto Gagliardini. Innanzitutto vanno fatti grandi complimenti al nerazzurro, perché solo pochi mesi fa era una giovane riserva dellAtalanta mentre Pjanic era il nuovo acquisto a sensazione della Juventus, strappato dai campioni dItalia ai grandi rivali della Roma. La crescita esponenziale di Gagliardini ha però portato il bergamasco ad essere acquistato dallInter a gennaio, diventando immediatamente un punto fermo anche per i nerazzurri di Milano. Ecco perché il confronto con un campione come Pjanic, pur nella diversità delle caratteristiche tecniche e anche in termini di esperienza (che potrebbe essere fondamentale in una sfida delicata come un derby dItalia allo Stadium): sarà un vero e proprio esame di laurea per Gagliardini di fronte a professor Pjanic, che però dal canto suo sarà anchegli chiamato a dare il massimo perché questInter in crescita può dare qualche preoccupazione anche alla Juventus.

Nelle probabili formazioni di Juventus-Inter tengono banco i ballottaggi che ancora lasciano dubbi in vista del derby dItalia. Nella difesa bianconera Lichtsteiner è favorito su Barzagli, ma il tema più interessante è a centrocampo, dove potrebbe rientrare Marchisio. la domanda però a questo punto è spontanea: chi gli lascerebbe posto? Il principale indiziato in tal senso è senza dubbio Khedira. Più dubbi però avvolgono ancora la formazione dellInter: innanzitutto cè Ansaldi che non convince del tutto e potrebbe essere scalzato da Nagatomo come terzino sinistro; attenzione poi a Medel, che è lalternativa a Murillo al fianco di Miranda in difesa ma anche una possibile soluzione per la mediana se Stefano Pioli dovesse scegliere un atteggiamento più prudente, sacrificando Brozovic per il cileno. Infine cè il ballottaggio più tradizionale della stagione nerazzurra: Joao Mario o Banega? Viste le ultime prestazioni, dovrebbe comunque essere nettamente favorito il portoghese.

il grande big match della ventitreesima giornata di Serie A 2016-2017: il derby dItalia si gioca domenica 5 febbraio alle ore 20:45 ed è una partita estremamente importante, ovviamente al di là della classifica per il fascino che comporta, ma anche in virtù degli obiettivi stagionali. Possibilità di ottava vittoria consecutiva per unInter che vuole riscattare leliminazione subita in Coppa Italia; dallaltra parte cè invece una Juventus che, dopo aver allungato sulle rivali nello scorso fine settimana, vuole ora battere una big e rivale storica per fare un altro passo avanti verso lo scudetto. Allo Juventus Stadium attendiamo sicuramente una grande sfida, che come detto va anche oltre i temi strettamente legati al momento specifico; aspettando il calcio dinizio del derby dItalia possiamo analizzare nel dettaglio le possibili scelte dei due allenatori e leggere dunque le probabili formazioni di Juventus-Inter.

Conferma per il 4-2-3-1, il modulo offensivo con il quale la Juventus ha offerto prestazioni confortanti anche sul piano del gioco; dunque i quattro sono in campo insieme, con Higuain che fa il riferimento avanzato, Cuadrado e Mandzukic che partono esterni e Dybala nella posizione di trequartista, che occupava di fatto anche lo scorso anno pur se nel concreto andava ad affiancare la prima punta. Lichtsteiner vince il ballottaggio con Dani Alves (lo svizzero aveva segnato allandata), a sinistra ovviamente ci sarà Alex Sandro mentre in mezzo è dubbio tra Rugani e Chiellini, con il secondo che però in virtù della sua esperienza dovrebbe comunque partire favorito. In mezzo dovrebbero agire Khedira e Pjanic; appare evidente come in questo modulo non ci sia ancora spazio per Marchisio, che sta recuperando al meglio da un infortunio ma che è sempre stato imprescindibile per la Juventus. Al momento il Principino resta in corsa per una maglia dal primo minuto, ma la crescita esponenziale di Pjanic e il lavoro tattico di Khedira (4 gol in campionato) sono armi alle quali difficilmente si potrà rinunciare.

LInter si presenta allo Stadium con tutta la rosa a disposizione: per Stefano Pioli ovviamente modulo speculare a quello della Juventus, rispetto alla Coppa Italia tornano Mauro Icardi (che non era nemmeno in panchina martedì sera) e Gagliardini che andrà a giocare da playmaker. Sulla mediana si apre il primo ballottaggio: Brozovic sembra essere in vantaggio su Kondogbia ma questa è la classica scelte che il tecnico nerazzurro affronterà e risolverà soltanto allultimo (il croato però sembra favorito). Da valutare anche quello che succederà in difesa: Miranda e Murillo sono la coppia che al momento ha giocato di più, Medel però presenta la sua candidatura e dunque anche in questa zona del campo non si può ancora parlare di certezze. Sono certi invece gli esterni che andranno ad accompagnare Icardi: sulla destra Candreva, sulla sinistra Perisic che è il match winner della partita di andata. Come trequartista Joao Mario in questo momento parte con vantaggio su Banega, che dopo qualche prestazione confortante è tornato ad essere un panchinaro di lusso.

, valida per la 23esima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, sarà trasmessa dai canali della pay tv del satellite, su Sky Sport 1, Sky Super Calcio e Sky Calcio 1, e da quelli della pay tv del digitale terrestre, su Premium Sport e Premium Sport HD.

 

 1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 5 Pjanic; 7 Cuadrado, 21 Dybala, 17 Mandzukic; 9 Higuain

A disposizione: 25 Neto, 32 Audero, 23 Dani Alves, 15 Barzagli, 24 Rugani, 14 Mattiello, 22 Asamoah, 27 Sturaro, 8 Marchisio, 11 Hernanes, 28 Rincon, 20 Pjaca

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati:

Indisponibili: Lemina

 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 24 Murillo, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 5 Gagliardini, 77 Brozovic; 87 Candreva, 6 Joao Mario, 44 Perisic; 9 Icardi

A disposizione: 30 Carrizo, 55 Nagatomo, 2 Andreolli, 17 Medel, 21 Santon, 7 Kondogbia, 11 Biabiany, 19 Banega, 23 Eder, 96 Gabriel Barbosa, 8 Palacio, 99 Pinamonti

Allenatore: Stefano Pioli

Squalificati: –

Indisponibili: 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori