Diretta / Salernitana-Novara (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: pari a reti bianche (Serie B 2017)

- La Redazione

Diretta Salernitana-Novara: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la 24esima giornata del campionato di Serie B

salernitana_moro_donnarumma
LaPresse

Si conclude sul risultato di zero a zero la sfida dell’Arechi tra Salernitana e Novara, al termine di novanta minuti molto divertenti e ricchi di occasioni. I padroni di casa hanno fatto vedere qualcosa in più dal punto di vista del gioco e della grinta, costringendo Da Costa ad un miracolo durante il primo tempo. Sempre nella prima frazione di gioco i campani si sono resi pericolosi con un tentativo da fuori di Rosina, poi nella ripresa ci ha prova Coda. Per il Novara qualche chance nei minuti finali, con Casarini sempre protagonista. Al settantaquattresimo prima e al settantasettesimo poi, ha impegnato Gomis con due tentativi molto insidiosi. Pareggio giusto, Salernitana e Novara si dividono la posta in palio. 

Oltre sessanta minuti sul cronometro e risultato sempre fermo sullo zero a zero tra Salernitana e Novara. Primo squillo della ripresa con una conclusione di controbalzo da parte di Kupisz, il quale costringe Gomis ad un intervento straordinario per evitare guai e rifugiarsi in corner. Al quarto d’ora si fa vedere la Salernitana con una bellissima azione corale sviluppata in fase di ripartenza. Gomis serve Rosina con un lancio lungo, l’ex Bari serve al limite Coda che prova a pescare l’angolo con una conclusione di precisione: palla sul fondo. Ritmi alti e match apertissima, vedremo chi delle due squadre riuscirà a sbloccare il tabellino. Il match è ancora lungo. 

Si è concluso sul risultato di zero a zero il primo tempo dell’Arechi tra Salernitana e Novara, con i padroni di casa che stanno spingendo sull’acceleratore. Al ventiduesimo per i granata ci ha provato Coda con una conclusione di potenza, Da Costa è stato molto attento ed è riuscito a respingere. Attorno al trentatreesimo si fa vedere l’ex Manchester Macheda con una girata insidiosa che costringe Gomis ad opporsi con una parata complicata. Pochi minuti altra opportunità importante, questa volta per la Salernitana, con Improta che non riesce a trafiggere Da Costa a tu per tu. Il portiere del Novara evita la rete con un grande intervento in uscita, negando la gioia del gol ai padroni di casa. Prima del duplice fischio i campani ci riprovano, ma la difesa novarese tiene botta. 

Si gioca da circa quindici minuti allo stadio Arechi di Salerno, dove Salernitana e Novara sono ferme sul risultato di zero a zero. Partita fin qui abbastanza piacevole, con le due squadre che si stanno affrontando a viso aperto. Il primo squillo del match arriva attorno al quarto minuto con Sansone che impegna Gomis con una conclusione insidiosa. I campani provano a scuotersi e macinano gioco sul fronte offensivo. Attorno al quattordicesimo minuto doppia occasione per i granata con Rosina, che prima imegna Da Costa con un tentativo da buona posizione poi spara fuori dallo specchio della parte. Inizio vibrante, non si sblocca il punteggio a Salerno.

Pochi minuti al fischio di inizio di Salernitana-Novara, incontro valido per la ventiquattresima giornata del campionato cadetto. All’Arechi la compagine granata cerca punti pesanti per muovere la classifica, i novaresi hanno due punti in più rispetto ai campani e vogliono mantenere il vantaggio in graduatoria. Ecco i ventiude protagonisti della partita. Cominciamo dalla formazione della Salernitana: Gomis, Perico, Schiavi, Bernardini, Bittante, Minala, Busellato, Vitale, Rosina, Coda, Improta. Ecco invece gli uomini del Novara: Da Costa, Chiosa, Scognamiglio, Mantovani, Troest, Kupisz, Bolzoni, Casarini, Macheda, Sansone, Galabinov. 

La partita sarà di quelle ricche di emozioni all’Arechi di Salerno. La Salernitana vuole rifarsi dopo il k.o. subito contro il Verona in trasferta mentre il Novara deve vincere dopo l’1-1 contro il Pisa per confermarsi in zona play-off. La squadra di Boscaglia è motivata per far bene in un impianto non semplice come quello campano: nelle ultime cinque sfide che hanno messo di fronte i campani e i piemontesi ci sono state due vittorie del Novara, una della Salernitana e due pareggi. Bilancio dunque tutto sommato favorevole, che però i padroni di casa vorranno riequilibrare del tutto ottenendo un successo che sarebbe molto importante. Ci sarà una importante cornice di pubblico allo stadio Arechi per spingere i padroni di casa alla vittoria, che invece allandata allo stadio Silvio Piola di Novara sorrise ai piemontesi per 1-0 grazie al gol di Sansone.

Si avvicina il calcio dinizio di Salernitana-Novara; andiamo perciò a vedere quali sono i bomber che si affronteranno in questa bella sfida dellArechi. Massimo Coda prosegue nella sua grande stagione: per lui ci sono già 9 gol, siamo a -6 dal fatturato dello scorso anno ma questo è un attaccante che ha dimostrato di saper segnare ovunque, anche nella stagione di Serie A con la maglia del Parma, quando aveva realizzato due reti nel poco spazio concessogli dimostrando di poter avere un futuro. Con lui cè Alfredo Donnarumma, super cannoniere in Lega Pro: ha segnato finora 5 gol in 18 partite, può agevolmente superare la doppia cifra ma deve innanzitutto migliorare dal punto di vista della costanza. Nel Novara , Andrej Galabinov sta rendendo meno delle aspettative: la verità è che dopo la splendida stagione di Avellino (15 gol) il bulgaro non si è più ripetuto, segnando 6 gol con la maglia del Livorno due anni fa e arrivando a pareggiare questa cifra oggi. Lo scorso anno le sue reti erano state 12 più una nei playoff: la doppia cifra è ancora nelle sue corde ma il suo rendimento deve essere migliore di così se vuole nuovamente trascinare il Novara alla caccia per la promozione.

Sfida di metà classifica, Salernitana-Novara porterà una delle due compagini a meritare una posizione migliore in classifica. Sta facendo un grande campionato David da Costa portiere degli ospiti che è nella top ten per Ivg redatta dal sito ufficiale della Lega di Serie B. In difesa è strepitoso quello che sta facendo Alessandro Tuia che è primo nella classifica di rendimento, mentre il suo compagno di squadra Luigi Vitale è settimo. Sta facendo benissimo in mezzo al campo poi Moses Odjer che nonostante non sia sempre titolare è tra i migliori della categoria. Davanti attenzione all’esterno d’attacco Andrej Galabinov che è quinto nella classifica di rendimento, giocatore dotato di qualità e grande dinamismo oltre a un discreto numero di reti. Dall’altra parte invece emerge Massimo Coda che è un calciatore molto tecnico e fisico, ma che non ha avuto sempre la possibilità di partire titolare. Staremo a vedere chi oggi riuscirà a fare la differenza.

Un focus sullarbitro di Salernitana-Novara: la partita dellArechi sarà diretta da Eugenio Abbattista, che lo scorso 28 dicembre ha compiuto 34 anni. Nato a Bari nel 1982 ed iscritto alla sezione AIA di Molfetta, Abbattista conta 4 presenze in Serie A, 5 in Coppa Italia, 81 in Serie B e 38 nel campionato di Lega Pro. Nella stagione 2016-2017, il fischietto pugliese è sceso in campo 10 volte e sempre nel campionato cadetto: esordio il 28 agosto per Novara-Trapani (1^giornata, risultato finale 2-2), ultima designazione per Latina-Hellas Verona del 21 gennaio (22^giornata, 2-0 il finale). In totale, Abbattista ha estratto 36 cartellini gialli e 3 rossi, 2 dei quali in Benevento-Spezia 1-0 del 29 ottobre (uno per squadra). Per il debutto in Serie A invece bisogna tornare alla stagione 2012-2013 e in particolare al 24 febbraio 2013, quando larbitro di Molfetta fu selezionato per la direzione di Sampdoria-Chievo (risultato 2-0 per i blucerchiati). Completano la squadra arbitrale di Salernitana-Novara i guardalinee Prenna e Santoro e il quarto uomo Illuzzi.

, diretta dall’arbitro Abbattista, si gioca oggi pomeriggio alle ore 15.00 allo stadio Arechi per la 24^ giornatadi Serie B. La gara può essere considerato un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza. Infatti, lattuale classifica vede i campani tredicesimi con 27 punti alla pari di Vicenza e Brescia con 2 soli punti di vantaggio sulla zona retrocessione mentre il Novara è undicesimo con 29 punti tuttavia a 3 punti dalla zona Play Off. Questo significa che soprattutto per il Novara questo incontro potrebbe trasformarsi nella classica svolta stagionale che potrebbe permettere alla squadra piemontese di competere per obiettivi più importanti come per lappunto lingresso nei Play Off.

Landamento della Salernitana davanti ai propri tifosi non è stato eccezionale con soli 19 punti conquistati sui 33 disponibili anche se cè da rimarcare che nelle ultime cinque domeniche casalinghe ha ottenuto 3 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta. Dal proprio canto il Novara è tra le peggiori del lotto in quanto a prestazioni esterne con soli 5 punti con una vittoria ottenuta clamorosamente per 4-0 sul campo della capolista Verona. Peggio del Novara hanno fatto soltanto la Ternana, la Pro Vercelli ed il Cesena che non hanno mai vinto in trasferta.

Nel girone di andata il Novara è riuscita a piegare la Salernitana con il risultato di 1-0 grazie al gol di Sansone mentre lultimo scontro diretto allArechi è del novembre 2015 con vittoria dei campani per 1-0 a firma di Donnarumma. Insomma, i numeri ci parlano di una gara che potrebbe essere spettacolare con i padroni di casa favoriti per diverse ragioni.

Mister Bollini dovrebbe presentare la Salernitana sul rettangolo di gioco con una difesa a tre nella quale dovrebbero trovare posto Perico sul centrodestra, Tuia nel mezzo e Bernardini sul centrosinistra. A centrocampo leggermente più bassi i due esterni che dovrebbero essere Improta in leggero vantaggio su Bittante e Vitale con questultimo che probabilmente avrà maggiore libertà per spingere in fase offensiva. In mezzo al campo Zito potrebbe anche prendere il posto di Della Rocca con questultimo che resta favorito e Busellato al suo fianco. In avanti Coda fungerà ancora da attaccante centrale con Donnarumma e Rosina a sostenerlo sfruttando i spazi che sarà creare.

Il Novara dovrebbe giocare con un 3-4-3. In porta Da Costa mentre i tre della difesa saranno certamente Mantovani nel mezzo ed ai suoi fianchi Troest e Chioda. Davanti a loro confermato anche Casarini che peraltro ha segnato il gol del pareggio nel match contro il Pisa, al suo fianco lex primavere Inter Bolzoni mentre sulla sinistra deve essere rimpiazzato Calderoni appiedato dal giudice sportivo in ragione del rosso diretto. Al suo posto dovrebbe esserci Scognamiglio. Dallaltro lato agirà Kupsiz. In avanti si va verso una coppia dotata di grande forza fisica come Galabinov e Federico Macheda con a sostegno il guizzante Sansone senza dimenticare il possibile utilizzo di Viola.

La chiave tattica di questo incontro è senza dubbio rappresentata dalla corsie laterali. Infatti nel mezzo gli spazi saranno decisamente intasati per cui avrà la meglio la formazione che saprà allargare meglio il gioco sulle corsie. Per cui faranno la differenza gli attaccanti e la propria voglia di sacrificarsi nella fase di non possesso.

Secondo le quote palesate in queste ore da una delle principali agenzie di scommesse operante sul territorio italiano come la Snai, la Salernitana parte leggermente favorita anche se un eventuale pareggio o successo esterno del Novara non sarebbero viste come risultati clamorosi. Infatti, levento 1 viene pagato 2,10 mentre il pareggio 3,10 e la vittoria del Novara 3,85. Infine per la Snai questo dovrebbe essere un incontro tendenzialmente con pochi gol tantè che lUnder 2,5 è pari a 1,65 e lOver 2,5 è pari a 2,10.

Salernitana-Novara sarà trasmessa in diretta tv dalla pay tv del satellite: appuntamento su Sky Calcio 4 per tutti gli abbonati alla pay tv del satellite che potranno assistere alla partita anche attraverso la diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go. Da non perdere poi il programma Diretta Gol Serie B su Sky SuperCalcio, con la trasmissione di highlights e gol in tempo reale da tutti i campi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori