DIRETTA / Palermo-Crotone (risultato finale 1-0): Nestorovski decide la sfida salvezza (oggi Serie A 2017)

- La Redazione

Diretta Palermo-Crotone, risultato finale 1-0: la rete dell’attaccante macedone risolve la delicatissima sfida per la salvezza e lancia i rosanero. Quattro punti in due gare per Diego Lopez

palermo_barbera_curvanord
Palermo

Il gol di Ilija Nestorovski, il nono nel suo campionato, regala al Palermo una vittoria fondamentale nella ventitreesima giornata di Serie A. I rosanero scavalcano il Crotone in classifica: sono 14 i punti del Palermo contro i 13 dei calabresi, in più la squadra di Diego Lopez, che conferma il buon pareggio di Napoli, ha 5 lunghezze di vantaggio sul fanalino di coda Pescara. Inizia insomma a vedersi la luce in fondo al tunnel per la squadra siciliana; tunnel che resta ancora molto lungo, visto che la salvezza dista 8 punti (rappresentata dallEmpoli). Se non altro però il Palermo ha dimostrato di saper reagire; male invece il Crotone, che non ha dato continuità al roboante 4-1 di Empoli e adesso si ritrova penultimo in classifica. Per la squadra di Davide Nicola la partita si è complicata appena prima del 70 per lespulsione comminata a Lorenzo Crisetig; in dieci contro undici i calabresi sono riusciti a creare davvero poco per impensierire Posavec e il Palermo, pur senza brillare granchè nel secondo tempo, ha portato a casa i tre punti. Ora per Diego Lopez (4 punti in due partite) si tratta di confermarsi: questo Palermo è ancora molto lontano dalla salvezza ma ce la può fare, sta a lui infondere le giuste motivazioni nei giocatori che dovranno poi rispondere sul campo e provare a colmare il gap dalla quartultima posizione. 

Passano i minuti e i rosanero mantengono il vantaggio prezioso maturato nel primo tempo. Resiste il gol di Nestorovski; Davide Nicola con le spalle al muro ha operato il suo primo cambio al 61 minuto ed è una sostituzione importante, perchè al posto dellevanescente Marcello Trotta (che di fatto ha confermato il trend di tutta la stagione) lallenatore del Crotone ha mandato in campo Andrej Kotnik, ventunenne trequartista sloveno ufficializzato nel corso degli ultimi minuti del calciomercato invernale. Esordio in Serie A per il numero 20; il Crotone avrebbe voluto riportare a casa Budimir che però è rimasto alla Sampdoria, ora questo giovane sloveno può dimostrare che la scelta della società di puntare su di lui è stata azzeccata. Il Palermo però sembra controllare bene questa fase di partita nel secondo tempo; adesso staremo a vedere quello che succederà, mancano circa 25 minuti al termine del posticipo di Serie A e una vittoria per la banda di Diego Lopez sarebbe davvero grasso che cola. 

Palermo-Crotone 1-0: allintervallo del match del Barbera il Palermo mantiene un gol di vantaggio che è importantissimo, perchè permetterebbe ai rosanero di prendersi tre punti nella corsa salvezza contro una diretta concorrente, avendo anche la sfida diretta a favore visto il pareggio dellandata. Decide al momento il gol di Ilija Nestorovski; un gol molto bello, realizzato su assist di Embalo. Il Crotone dopo aver subito la rete del macedone non è riuscito a organizzare un contrattacco efficace; i calabresi si sono fatti trovare impreparati e così il Palermo ha avuto altre due buone occasioni per raddoppiare. Già al 29 Nestorovski ha calciato dal limite senza inquadrare lo specchio della porta, un minuto più tardi è stata la volta di Jajalo che, sempre da fuori, ha chiamato Cordaz allintervento. Il forcing rosanero non ha portato ad un secondo gol; questo potrebbe essere un problema per la squadra di Diego Lopez, che ha avuto loccasione per chiuderla e non lha sfruttata. Vedremo se nel secondo tempo Davide Nicola opererà subito qualche cambio per provare a riprendere la sfida diretta per la salvezza, saranno 45 minuti forse decisivi anche per la corsa alla permanenza in Serie A. 

I rosanero si portano in vantaggio a sorpresa al 27 minuto di gioco. Ootto partite senza gol per Ilija Nestorovski, adesso però sono due consecutive con una rete: lattaccante macedone realizza una rete fondamentale per la salvezza dei rosanero. Un lampo quello del Palermo, che a dire il vero non aveva fatto granchè per sbloccare la partita: fino a quel momento il Crotone si era fatto preferire (anche senza creare pericoli alla porta di Posavec). Ripartenza dalla fascia destra per la squadra di Diego Lopez; Embalo fa valere la sua rapidità e la capacità nelluno contro uno, in area di rigore sterza un paio di volte e poi è intelligente nellandare a servire laccorrente Nestorovski. Il macedone calcia di prima intenzione con il piatto sinistro: conclusione strana, Cordaz la battezza fuori ma sbaglia, perchè la palla si infila esattamente allangolo basso alla sua destra. Nono gol in campionato per Nestorovski, soprattutto adesso il Palermo crede nella permanenza in Serie A; cè una montagna da scalare ma questo potrebbe essere il primo passo. 

Sta per avere inizio la partita tra Palermo e Crotone, match programmato a minuti al Barbera, primo posticipo della 23^ giornata del campionato di Serie A. Nella sfida tra piccole della massima serie italiana, entrambi i tecnici hanno infine optato per la formazione titolare, con ben poche sorprese rispetto alle probabili formazioni ipotizzate alla vigilia dellincontro. Il neo tecnico rosanero Diego Lopez opterà per il 4-3-3 con il solito Nestorovski a trascinare in attacco i padroni di casa, mentre Nicola farà affidamento ancora una volta sul bomber Falcinelli. Ma andiamo subito a vedere le formazioni ufficiali attese a minuti al Barbera:  1 Posavec; 3 Rispoli, 15 Cionek, 4 Andelkovic, 19 Aleesami; 25 B. Henrique, 28 Jajalo, 18 Chochev; 11 Embalo, 30 Nestorovski, 8 Trajkovski. A disposizione: 55 Marson, 58 Breza, 2 Vitiello, 9 Silva, 14 Gazzi, 22 Balogh, 23 Diamanti, 44 Sunjic, 89 Morganella, 97 Pezzella, 98 Lo Faso. Allenatore: Diego Lopez 1 Cordaz; 22 Rosi, 17 Ceccherini, 13 Ferrari, 87 Martella; 18 Barberis, 8 Crisetig, 12 Stoian; 9 Nalini, 29 Trotta, 11 Falcinelli. A disposizione: 5 Festa, 33 Viscovo, 3 Dos Santos, 15 Mesbah, 20 Kotnik, 23 Dussenne, 24 Tonev, 27 Acosty, 28 Capezzi, 31 Sampirisi, 42 Suljic, 99 Simy. Allenatore: Davide Nicola 

Se Palermo-Crotone non è uno spareggio-salvezza, poco ci manca. Due squadre che hanno voglia di rialzare la china e che vogliono continuare a lottare per la salvezza. La squadra di casa viene dallimportantissimo pareggio a Napoli mentre il Crotone ha vinto contro l’Empoli nell’ultimo turno, rilanciando le proprie ambizioni. Sono due le partite giocate in Sicilia, e tutte ovviamente riguardanti il campionato di Serie B: il Palermo è imbattuto con una vittoria e un pareggio, più in generale il Crotone non ha mai vinto contro i rosanero raccogliendo due pari (compreso quello della partita di andata) e due sconfitte. Nel maggio 2014 un Palermo che aveva già raggiunto la promozione diretta in Serie A pareggiò 0-0 al Barbera contro il Crotone; vinse invece 2-0 nel primo incrocio tra le due squadre, andato in scena a metà dicembre 2001. Affidato a Bortolo Mutti, il Palermo segnò un gol per tempo: prima con Vincenzo Montalbano, poi con la terza rete stagionale di Stefano Guidoni. Sulla panchina del Crotone cera invece Giuseppe Materazzi. 

La delicatissima sfida per la salvezza Palermo-Crotone vivrà di una duello tra due bomber che si possono considerare, nella classifica dei marcatori, i migliori tra gli outsider: sia Ilija Nestorovski che Diego Falcinelli hanno segnato 8 gol in questo campionato e sono di gran lunga i giocatori ai quali le due squadre si rivolgono per provare a conquistare una salvezza molto difficile. Entrambi sono tornati a segnare dopo un lungo periodo di stop: molto più ampio quello di Nestorovski, che al San Paolo ha ritrovato il gol dopo 806 minuti di digiuno e ha permesso al Palermo di prendersi un punto importantissimo in casa del Napoli. Lattaccante macedone ha segnato 8 dei 18 gol che i rosanero hanno messo a segno in questo campionato; percentuale di incidenza simile per Falcinelli, che nel Crotone ha invece il 40% del fatturato: 8 reti sulle 20 della squadra. Per il bomber perugino lultima stagione è stata fantastica: la tripletta allEmpoli, prima in Serie A, ha permesso ai calabresi di avvicinare i toscani in classifica sistemando anche la doppia sfida contro di loro, particolare fondamentale qualora le due squadre dovessero arrivare a pari punti al termine del campionato. 

Andiamo a vedere alcune statistiche relative al cammino di Palermo e Crotone nellattuale campionato di Serie A in attesa del match di questo pomeriggio. Statistiche non esaltanti, come si capisce già esaminando il numero di gol: il Palermo ha sole 18 reti segnate, il Crotone non sta molto meglio e ne ha segnate 20, mentre in difesa ha 37 gol al passivo mentre gli avversari di oggi arrivano addirittura a 42. Per il numero di tiri parliamo di penultimo e terzultimo posto: per il Palermo sono 157, dei quali 80 nello specchio della porta avversaria; con il Crotone si sale ma di pochissimo, a 163 complessivi e 87 in porta. I calabresi di Davide Nicola precedono i siciliani di Diego Lopez anche per il numero degli assist (42 contro 30), il Palermo invece fa meglio del Crotone per numero di cross: 111-103. In tutti i casi siamo però sempre in fondo alle classifiche. Da sottolineare la ridottissima differenza in termini di corsa: 107,170 km percorsi è infatti il dato medio a partita per i giocatori del Crotone, mentre il Palermo tocca i 107,287 km ed è undicesimo contro il dodicesimo posto dei rivali. Numeri che inchiodano queste due squadre alle loro assai difficili stagioni che stanno vivendo.

Per capire quando potremo vedere gol in Palermo-Crotone, partita valida per la 23^ giornata di Serie A, andiamo a vedere in quali momenti delle partite di questo campionato Palermo e Crotone segnano e subiscono più gol. i rosanero fanno bene soprattutto allinizio e alla fine delle partite: cinque gol allattivo sia dal 1 al 15 minuto sia dal 75 al triplice fischio finale, in entrambi i casi è il 27% del totale delle reti segnate. Il momento senza dubbio peggiore arriva invece dal 60 al 75 perché sono ben 11 le reti al passivo in soli 15 minuti, il 26% dei gol subiti totali per il Palermo ora di Diego Lopez. Per il Crotone finali di partita pirotecnici: dal 75 al triplice fischio infatti tocca il massimo sia per il numero dei gol segnati (7, pari al 35% delle reti allattivo dei calabresi) sia per quello dei gol subiti, ben 12, che costituiscono invece il 32% delle reti al passivo della squadra di mister Davide Nicola. 

La delicatissima sfida salvezza tra Palermo e Crotone sarà diretta dal signor Gianluca Rocchi della sezione di Firenze. Il fischietto toscano è uno dei più esperti d’Italia e conta oltre 200 gare dirette in Serie A, oltre che 23 in Champions League. Al Renzo Barbera di Palermo, Rocchi sarà coadiuvato dagli assistenti Vuoto e Tegoni, oltre che dal quarto uomo Fiorito e dagli addizionali di porta Doveri e Marini. Per quanto riguarda i precedenti di questo arbitro con le due squadre, notiamo che il Palermo ha incontrato Gianluca Rocchi in 22 occasioni: lo score dei rosanero parla di 9 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte. Il Crotone si è imbattuto in Rocchi una volta in stagione, lo scorso 26 settembre nella gara terminata 3-1 in favore dell’Atalanta. 

Dall’arbitro Rocchi, si gioca alle ore 18.00 di domenica 5 febbraio allo stadio Renzo Barbera-La Favorita per la 23^ giornata del campionato di Serie A. Tra le gare di questa giornata particolare importanza ha la sfida diretta in zona retrocessione tra Palermo e Crotone, che potrebbe permettere, con una vittoria, ad una delle due di avere ancora qualche speranza di salvezza. I padroni di casa rosanero, al quarto allenatore della loro stagione, sembrano aver imboccato una strada diversa con la guida di Diego Lopez, con il pareggio ottenuto su un campo difficile come quello del San Paolo. 

La gara del Palermo è stata diversa rispetto alle precedenti soprattutto per latteggiamento tenuto in campo dai suoi giocatori, che sembravano veramente attaccati al risultato ed alla fine potevano anche recriminare sullerrore del portiere, Posavec, che ha dato il pareggio al Napoli. Nellultimo turno ha fatto bene anche il Crotone di Nicola, che si è preso una vittoria squillante, 41 il risultato finale contro lEmpoli, avversario diretto, in quanto al quartultimo posto in classifica, portando il distacco a soli 8 punti e con una gara ancora da recuperare, anche se molto difficile, in quanto contro la Juventus regina del campionato.

La formazione calabrese ha dato però la sensazione di non volersi assolutamente arrendere senza lottare fino in fondo, ed anche il grande attivismo sul mercato nelle ultime ore dimostra che la dirigenza della società, così come quella del Palermo, non intendono mollare la serie maggiore.

Nella partita del San Paolo il Napoli è passato in vantaggio per primo, con una rete di Nesterovski dopo soli 6 minuti, con grande sorpresa di tutto il pubblico di fede partenopea. Ad inizio gara Lopez aveva cambiato volto alla sua formazione rimettendo in campo dopo diverse giornate Trajkovski e facendo spesso scambiare di fascia con Quaison, rimasto a Palermo nonostante il grande corteggiamento da parte della Juventus. La rete di Nestorovski, è arrivata con un colpo di testa su un cross effettuato da Rispoli.

Dopo essere passato in svantaggio il Napoli ha iniziato ad attaccare con tutti i suoi effettivi, procurandosi anche un certo numero di occasioni da rete che però si sono scontrate tutte con la bravura di Posavec, il giovane portiere palermitano. In un caso il portiere ospite, su tiro di Mertens, è stato aiutato anche dal palo.

Nel primo tempo si è giocato quasi sempre nella metà campo del Palermo, ma nonostante tutti gli attacchi la diga dei rosanero ha resistito, con le squadre che andavano negli spogliatoi sullo 01. Gli attacchi del Napoli continuano anche nella ripresa e lo schema tattico portava al tiro abbastanza frequentemente gli uomini di Sarri, che metteva dentro anche una punte vera, Pavoletti.

La rete del pareggio per la formazione di Sarri al 22esimo quando una clamorosa incertezza di Posavec, su un tiro scagliato da fuori area ancora da Mertens, metteva il pallone in porta. Dopo il pareggio il Napoli continuava ad attaccare con il Palermo che si difendeva con ordine anche se perdeva Goldaniga, espulso, ed alla fine si chiudeva sull11.

Il Crotone, allo Scida, si impone per 41 sullEmpoli, che aveva visto partire proprio alla vigilia Saponara, diretto alla Fiorentina, con rete di Stojan, pareggio di Mchedlidze e tripletta di Falcinelli. Un risultato che, guardando anche alla gara di andata che lEmpoli si aggiudicò di fronte al proprio pubblico con il punteggio di 21 vuol dire anche il ribaltamento della differenza reti, valido in caso di arrivo a pari punti in classifica. Il primo tempo si era chiuso sul punteggio di 11 e la grande impresa del Crotone si è avuta nella ripresa con lex attaccante del Sassuolo grande protagonista. Nel Crotone in avvio ha trovato posto Palladino, al posto di Trotta, in appoggio a Falcinelli. Fin dallinizio sono i calabresi ad avere in mano il pallino della partita ed il risultato si sblocca in loro favore dopo 24 minuti con la rete messa a segno da Stojan dopo uno scambio con Palladino, con un tiro scagliato dal limite dellarea.

Sulleuforia del vantaggio raggiunto il Crotone continua a premere e potrebbe anche raddoppiare con Falcinelli, ma poi arriva la rete del pareggio di Mchedlidze, che segna di sinistro grazie anche ad una leggera deviazione di Ferrari, che spiazza Cordaz. Per lattaccante empolese si tratta della quinta rete nelle ultime sei gare. Nel secondo tempo lEmpoli crolla in difesa ed il Crotone ne approfitta segnando tre reti, tutte con Falcinelli, prima con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, poi con un calcio di rigore e con un tiro di destro, queste due ultime reti nei minuti di recupero. Sul 21 possibilità anche per lEmpoli, ma la conclusione di Maccarone al 34esimo esce a lato.

Al Barbera Diego Lopez riproporrà il suo 433 già visto a Napoli, ma deve fare i conti con lemergenza nel reparto difensivo, in quanto ci sono due squalificati, Gonzales e Goldaniga, da sostituire. Ecco dunque in campo Cionek ed il nuovo arrivato Sunjic, ma ci potrebbero essere dei ballottaggi con Alesami e con Andelkovic. In avanti potrebbe recuperare anche Diamanti ed allora ecco la sua lotta per un posto da titolare con Embalo. Nel 4-42 del Crotone, per mister Nicola confermati 10 su 11 giocatori che hanno steso lEmpoli, con un cambio obbligato: quello di Palladino, che nella chiusura del mercato è approdato nelle file del Genoa, e pertanto al suo posto si rivedrà Trotta.

Palermo-Crotone, domenica 5 febbraio 2017 alle ore 18.00, sarà una sfida trasmessa in diretta tv in esclusiva per gli abbonati Sky sul canale 252 (Sky Calcio 2 HD) del satellite. Il sito skygo.sky.it si occuperà invece della diretta streaming video via internet per gli abbonati alla piattaforma satellitare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori