Diretta/ Venezia-Ancona (risultato finale 2-1): Marsura trova la vittoria dei veneti all’ 88′. (oggi, Lega Pro 2017)

- La Redazione

Diretta Venezia-Ancona: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone B è in programma domenica 5 febbraio 2016

inzaghi_panchina_proteste
(LAPRESSE)

Tutto pronto per la sfida di Lega Pro (Girone C) tra Venezia e Ancona, valida per la ventiquattresima giornata del campionato. Andiamo a leggere quelli che potrebbero essere i protagonisti dell’incontro. Abbiamo selezionato due nomi per ogni squadra, con la convinzione che questi possano incidere sull’esito finale dell’incontro. In casa dei lagunari il protagonista atteso è sicuramente Geijo, capace di realizzare un botttino di sei reti in questa prima parte di campionato. Subito dopo segnaliamo Modolo, giocatore molto utile nel gioco della squadra veneta, con quattro reti in campionato. Passiamo all’Ancona, con Frediani tra gli elementi da non sottovalutare. Quest’anno ha segnato cinque gol, dimostrando buone capacità sotto porta. Anche il senegalese Samb è una pedina interessante, vedremo se riuscirà ad incidere sul risultato finale dell’incontro. 

Archiviato il 2-2 contro il Parma, il Venezia è atteso dall’ostacolo Ancona. Gli uomini di Filippo Inzaghi sono ancora primi, a tre punti di vantaggio sui ducali, ma non intendono fare altri passi falsi. Intanto i lagunari accolgono Marcello Falzerano, che eredita la maglia numero 23 del partente Baldanzeddu. Quando ho deciso di venire a Venezia, nessuno è riuscito a farmi cambiare idea. stata una trattativa lunga e laboriosa, che mi è costata perché nelle ultime due partite il Bassano non mi ha convocato, però adesso sono qua. Sono felice: queste le prime parole di Falzerano. Soddisfatto dell’acquisto anche mister Inzaghi: Stiamo parlando di un campione del mondo da giocatore e di uno dei più grandi attaccanti italiani. Come allenatore lo conoscerò strada facendo: lho incontrato per la prima volta ieri mattina”. 

Quella tra Venezia e Ancona è un match che negli anni recenti ha animato in diverse occasioni il campionato di Serie B. Oggi però le due compagini si affrontano in Lega Pro in una gara che si annuncia ostica per i lagunari che vogliono assolutamente vincere dopo il pareggio-beffa contro il Parma nell’ultimo turno. La squadra di Inzaghi è chiamata a battere i dorici che non sono certo avversari semplici da battere: i punti in palio sono importanti. Il precedente più recente tra queste due squadre risale allo scorso settembre nel gironedi andata del campionato in corso, dove fu il Venezia a trovare il successo in trasferta per 1 a 0, grazie alla marcatura di Marsura. Il match allepoca fu molto movimentato e testo, con ben tre espulsioni maturate negli ultimi dieci minuti del match (Momente per i marchigiani e Baldanzeddu e Moreo per i veneti). 

Sarà diretta dallarbitro Giacomo Campione della sezione di Pescara, assistito dai guardalinee Pierluigi Della Vecchia di Avellino e Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore. La capolista del girone B di Lega Pro, il Venezia allenato da Pippo Inzaghi, torna in campo nel pomeriggio di domenica 5 febbraio 2017, tra le mura amiche dello stadio Pierluigi Penzo, per sfidare lAncona di mister Fabio Brini. La partita, valida per la giornata di campionato numero 24 (la quinta del girone di ritorno), è in programma dalle ore 14:30. 46 punti in classifica per il Venezia e la metà esatta, 23, per lAncona che sta lottando per tenere a distanza di sicurezza la zona playout.

Una settimana fa il Venezia ha pareggiato in rimonta il big match contro il Parma, prima inseguitrice in graduatoria a quota 43: dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio di due reti, quelle di Baraye al 15 e di Nocciolini due minuti dopo, i lagunari si sono rimessi in piedi nella ripresa. Stefano Moreo ha riaperto i giochi poco dopo lintervallo (49), con il suo sesto centro in questo campionato, a completare la rimonta ha provveduto lo spagnolo Alex Geijo a segno su calcio di rigore a 3 dal novantesimo. Anche lex Udinese è salito a quota 6 in classifica marcatori: per Inzaghi invece un bel sospiro di sollievo, laggancio in vetta alla classifica può attendere.

LAncona invece sta vivendo un periodo delicato e condizionato da 4 sconfitte nelle ultime 5 giornate, lultima nel derby marchigiano contro la Maceratese che ha espugnato il Del Conero nel finale, grazie al penalty trasformato da Quadri. Per la squadra di Prina si è trattato del sesto ko interno del campionato, il rendimento esterno invece registra una sola vittoria: quella dell11 dicembre sul campo della Sambenedettese (0-1). Nelle altre 10 trasferte lAncona ha ottenuto 6 pareggi e 4 sconfitte, segnando appena 6 reti. Numeri che contribuiscono a sbilanciare il pronostico dalla parte del Venezia: su PaddyPower.it troviamo il segno 1 per il successo dei lagunari abbassato a quota 1,42, mentre il segno 2 per il colpo esterno dellAncona vale addirittura 9 volte la posta in gioco. 3,70 è invece la quota attribuita al segno X per leventuale pareggio tra le due squadre.

Passando alle probabili formazioni di Venezia-Ancona, Inzaghi dovrebbe optare ancora per il modulo 4-3-3. A centrocampo mancherà Alberto Acquadro, squalificato per un turno dal giudice sportivo: spazio quindi a Fabris che farà reparto con il brasiliano Evans Soligo e con il croato Leo Stulac. In difesa da destra a sinistra previsti Malomo, Modolo, Domizzi e Garofalo, tra i pali invece Facchin. Infine il tridente dattacco, con Moreo verso la conferma in posizione di centravanti e sugli esterni Alex Geijo e Marsura, questultimo in ballottaggio con il neo acquisto Giuseppe Caccavallo.

Schieramento speculare o quasi per lAncona, che davanti al numero 1 Scuffia dovrebbe schierare i centrali difensivi Bartoli e Kostadinovic (Moi si è trasferito alla Vibonese); a completare la retroguardia i terzini Daffara (a destra) e Forgacs (sinistra). Centrocampo a tre con Leandro Vitello e Zampa ad affiancare il ghanese Agyei, una variazione a livello tattico è possibile in attacco con lo spostamento tra le linee di Freudiani, che domenica scorsa ha giocato da trequartista dietro la coppia Momentè-Paolucci. In alternativa mister Brini tornerà al tridente classico con Freudiani e Bariti esterni e Paolucci punta centrale.

Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Venezia-Ancona si potrà seguire in diretta streaming video sul canale web sportube.tv; da questanno però il servizio di Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal sito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori