ICARDI & PERISIC SQUALIFICATI/ Fuori 2 giornate per proteste in Juventus Inter: ricorso annunciato, ma la strada è in salita? (oggi, 6 febbraio 2017)

- La Redazione

Inter news: squalificati Icardi e Perisic per due giornate dal giudice sportivo, stangata dopo Juventus-Inter per i nerazzurri che pagano il rovente finale con Rizzoli (oggi 6 febbraio 2017)

IcardiPerisic_Sprite
(LaPresse)

Due giornate di squalifica per Mauro Icardi e Ivan Perisic per le proteste in Juventus-Inter: i due attaccanti nerazzurri salteranno le sfide contro Empoli e Bologna, quindi torneranno per il big match contro la Roma. Al capitano nerazzurro, però, oltre alla squalifica è stata comminata un’ammenda di diecimila euro. L’Inter, però, ha annunciato di voler procedere con il ricorso: «In seguito alle sanzioni comminate dal Giudice Sportivo nei confronti dei propri tesserati Mauro Icardi e Ivan Perisic, F.C. Internazionale comunica che inoltrerà agli organi competenti preannuncio di reclamo, al fine di richiedere gli atti di gara recita la nota ufficiale pubblicata dalla società nerazzurra sul proprio sito. Stando a quanto riportato da Sky Sport, l’Inter non avrà vita facile perché le proteste di Mauro Icardi e Ivan Perisic sono state troppo accese. Sarà dura, dunque, ottenere uno sconto sulle due squalifiche?

E Ivan Perisic sono stati squalificati per due giornate dal giudice sportivo, dunque la sconfitta contro la Juventus nel derby dItalia lascia strascichi molto pesanti in casa Inter, dove nelle prossime due partite lattacco sarà completamente da reinventare. Cominciamo dalla descrizione dei fatti secondo quanto riportato dal giudice sportivo nel comunicato ufficiale. Ivan Perisic era stato espulso al 49 minuto del secondo tempo per avere ripetutamente proferito espressioni gravemente irriguardose nei confronti del Direttore di gara. Larbitro Rizzoli lo ha sanzionato con il rosso diretto che adesso il croato pagherà con due giornate di stop, stessa identica sanzione che spetterà a Mauro Icardi. Il capitano dellInter non è stato espulso, ma al termine della gara ha commesso due gesti che lo hanno fatto incorrere nella scure della giustizia sportiva: ha rivolto ad un Arbitro addizionale un’espressione ingiuriosa accompagnata da gesti, inoltre ha calciato il pallone in direzione del Direttore di gara, senza colpirlo. Un bel grattacapo per Stefano Pioli, anche se il calendario rende meno drammatica lemergenza: le prossime due partite saranno infatti contro Empoli e Bologna, dunque sia Icardi sia Perisic torneranno a disposizione giusto in tempo per il big-match di fine mese contro la Roma.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori