MONACO MANCHESTER CITY/ Probabili formazioni: i protagonisti. Quote, novità live (Champions League 2017)

Probabili formazioni Monaco Manchester City: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca al Louis II, valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League

15.03.2017 - La Redazione
Aguero_CityMonaco
Probabili formazioni Monaco Manchester City, Foto LaPresse

Questa sera Monaco a Manchester City si giocano uno degli ultimi pass per le qualificazioni al prossimo turno della Champions League. Quali saranno quindi i protagonisti del match atteso al Louis II? Noi ne abbiamo scelti due, uno per formazione che occupano la medesima posizione sullesterno destra del centrocampo, delle formazioni attese questa sera. Per il Monaco quindi la scelta non poteva che cadere su Bernardo Silva, portoghese classe 1994 e in maglia biancorossa effettivamente solo dal gennaio 2015. Per lala destra alla corte di Jardim la stagione in corso ha portato a 28 presenze in campionato con 6 gole 9 assist, mentre in Champions League  si contano 6 presenze e due gol segnati a Tottenham e Cska Mosca. Per il Manchester City invece il protagonista atteso sarà linglese Raheem Sterling, con i citizens dal luglio del 2015 dopo le giovanili passate al Liverpool. Per lesterno di Guardiola la stagione 2016-2017 ha portato a 24 presenze in campionato, 6 gol e 10 assist mentre in Europa si segnalano 6 presenze, 3 assist e due gol segnati al Glasgow e al Monaco nel match di andata. 

Data la posta in palio questa sera al Louis II nel match di ritorno degli ottavi di Champions League tra Monaco e Manchester United non sorprende che entrambi i tecnici, nonostante i rispettivi appuntamenti in campionato abbiano deciso di optare per i titolari per questa partita. Scelta che chiaramente porta a vedere un po i solito nomi anche in panchina, dove sono stati riconfermati molti nomi già visti ai box nella partita di andata. Per il Monaco padrone di casa dovrebbero rimanere pronti in panchina oltre al portiere di riserva De Sanctis anche Almamy Tourè, Diallo, Bakayoko, e Dirar  a cui farà compagnia anche Germain.  Per il Manchester City di Pep Guardiola invece i nomi attesi in panchina rimangono oltre uno tra Claudio Bravo e Caballero – a seconda di chi sarà il portiere titolare – anche Vincent Kompany (le cui condizioni rimangono da valutare) Clichy e Fernandinho a cui faranno compagnia anche Fernando, Iheanacho e Nolito.

Nel disegnare le probabili formazioni che tra poche ore scenderanno in campo al Louis II per il match tra Monaco e Manchester City, valido per il ritorno degli ottavi di Champions League sia Jardim che Guardiola dovranno fare i conto con qualche infortunato o qualche caso dubbio che potrebbe condizionare non poco le scelte per l11 iniziale. Per i citizen si contano due infortunati da tempo ovvero la punta centrale brasiliana Gabriel Jesus per la frattura del metatarso e il centrale Ilkay Gundogan per rottura del legamento crociato (rientro previsto per fine giugno), ma Guardiola dovrà valutare anche le condizioni del capitano Vincent Kompany che soffre di un problema muscolare. In casa del Monaco invece Jardim non ha alcun caso dubbio nella sua rosa ma due lungodegenti: ci riferiamo infatti al trequartista Gabriel Boschilia per rottura del legamento crociato (rientro fissato per fine agosto) e la punta Guido Carrillo fermo per almeno altre 5-6 settimane in seguito a un infortunio allinguine. Per i rossobianchi inoltre si ricorda lassenza annunciata dellex granata Kamil Glik, squalificato per questo turno. 

Quello tra Monaco e Manchester City si annuncia un incontro certamente complicato in questi ottavi di Champions League per cui i due tecnici nel disegnare le probabili formiani in campo al Louis II sono di fronte ad alcuni dubbi per quanto riguarda l11 iniziale. In casa dei monegaschi lallenatore Jardim rimane in dubbio sul a chi affidare una maglia da centrocampista centrale: Joao Moutinho pare il favorito vista anche la grande esperienza in match così complessi ma Bakayoko e Fabinho rimangono alternative più che valide. Stesso problema anche per Dirar in dubbio con Bernardo Silva per lesterno destro con il secondo però al momento in pole position nelle scelte del tecnico del Monaco. Simile situazione anche per Guardiola, che dovrebbe quini riconfermare il match dellandata con qualche ballottaggio ancora in corso qua e là nell11 iniziale: in difesa cè in ballo una maglia tra Kompany e Otamendi fisso sul 50:50, mentre il recupero di Kolarov lo mette in conflitto con Clichy per il medesimo ruolo sulla sinistra. Guardiola inoltre dovrà valutare il possibile inserimento di Yaya Tourè come possibile trequartista avanzato, nel caso in cui il tecnico decida di mescolare di più le carte in attacco.  

Si gioca mercoledì 15 marzo alle ore 20:45; partita valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League e risultato sostanzialmente ancora in bilico. Il Manchester City ha vinto allandata, ma lo ha fatto per 5-3 al termine di una gara spettacolare ma caratterizzata da tante sbavature difensive da una parte e dallaltra; al Monaco basta un 2-0 al Louis II, chiaramente non sarà facile ma la formazione del Principato ha già fatto vedere di poter fare male alla squadra di Pep Guardiola. Aspettiamo dunque il calcio dinizio della partita; intanto possiamo analizzare le scelte che i due allenatori potrebbero operare, studiando nel dettaglio le probabili formazioni di Monaco Manchester City

Per Monaco Manchester City, valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League 2016-2017, le quote previste dalla Snai ci danno le seguenti informazioni: la vittoria del Monaco (segno 1) vale 2,55, il pareggio (segno X) è quotato 3,85, mentre la vittoria del Manchester City (segno 2) vi permetterà di vincere 2,50 volte la somma che avrete deciso di investire.

Il Monaco ritrova Jemerson ma perde Glik: un centrale per un centrale, e dunque nello schema difensivo di Leonardo Jardim cambia ben poco con Raggi che sarà laltro giocatore davanti a Subasic, con Sidibé che giocherà come terzino destro e Mendy confermato a sinistra. Rispetto al 4-4-2 visto tre settimane fa alEtihad dovrebbe cambiare ben poco: a oggi lunico dubbio riguarda di fatto il ruolo di centrocampista centrale, perchè lesperienza di Joao Moutinho potrebbe fare comodo dal primo minuto e dunque il portoghese si gioca un posto con Bakayoko e Fabinho, che peraltro sono entrambi ammoniti e dunque, rischiando la squalifica, potrebbero lasciare campo al compagno di squadra. Sulle fasce invece si va verso la conferma di Bernardo Silva e Lemar, con Dirar che però resta unopzione concreta; lo è anche Germain per lattacco, perchè anche lui rappresenta un giocatore con esperienza. Allandata però ha fatto benissimo la stellina Mbappé – ha anche segnato – e dunque dovrebbe essere ancora lui ad affiancare Radamel Falcao, croce e delizia allEtihad (doppietta, ma anche un rigore sbagliato che potrebbe pesare non poco sulleconomia del passaggio del turno).

Reduce dal passaggio del turno in FA Cup, anche Pep Guardiola non dovrebbe cambiare la squadra che ha vinto allandata; dovrebbe recuperare Kompany per la difesa, il belga è ovviamente una concreta opzione per il suo allenatore e potrebbe essere in campo al posto di Otamendi, anche se al momento lassetto con largentino e Stones sembra andare per la maggiore. Sugli esterni buone notizie: hanno recuperato sia Kolarov che Clichy, il serbo è in vantaggio per la corsia mancina con Zabaleta che dovrebbe giocare a destra. Yaya Touré naturalmente è nettamente favorito per essere il perno che agisce davanti alla difesa, impegnato sia nella fase di interdizione che in quella di impostazione della manovra; è possibile che Guardiola confermi lo schieramento di sabato in FA Cup, con Fernandinho che dunque potrebbe partire ancora dalla panchina lasciando spazio a De Bruyne e David Silva come trequartisti al centro della linea. Sterling e Leroy Sané dovrebbero essere invece gli esterni; davanti a tutti invece Sergio Aguero, qualora Fernandinho vada in campo a rimanere fuori potrebbe essere uno tra il belga e lo spagnolo, con Yaya Touré avanzato da trequartista.

1 Claudio Bravo; 5 Zabaleta, 24 Stones, 30 Otamendi, 11 Kolarov; 42 Yaya Toure; 7 Sterling, 21 David Silva, 17 De Bruyne, 19 L. Sané; 10 Aguero

A disposizione: 13 Caballero, 4 Kompany, 22 Clichy, 25 Fernandinho, 6 Fernando, 72 Iheanacho, 9 Nolito

Allenatore: Josep Guardiola

Squalificati: –

Indisponibili: Gundogan, Gabriel Jesus

1 Subasic; 19 Sidibé, 5 Jemerson, 24 Raggi, 23 Mendy; 10 Bernardo Silva, 8 Joao Moutinho, 2 Fabinho, 27 Lemar; 9 R. Falcao, 29 Mbappé

A disposizione: 16 De Sanctis, 38 A. Touré, 34 Diallo, 14 Bakayoko, 7 Dirar, 11 G. Carrillo, 18 Germain

Allenatore: Leonardo Jardim

Squalificati: Glik

Indisponibili: –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori