DIRETTA / Ajax Copenaghen (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: Gli olandesi passano il turno!

- La Redazione

Diretta Ajax Copenaghen: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League

Ajaxdeluso
Diretta Ajax Copenaghen, Foto LaPresse

All’Amsterdam Arena l’Ajax asfalta il Copenaghen per 2 a 0 e rimonta quindi l’1 a 2 della gara d’andata qualificandosi ai quarti di finale proprio ai danni dei danesi. Gli ospiti sembrano essere rimasti negli spogliatoi al momento del fischio d’inizio tanto che, nonostante l’infortunio capitato da Veltman che lo ha costretto a lasciare il posto a Tete, i Lancieri riescono a portarsi in vantaggio al 23′ con il colpo di testa di Traore, rapido nel ribadire in rete il tiro di Younes al termine di una grande azione individuale. Ziyech ha poi fallito una buonissima opportunità prima dell’intervallo raddoppiando però nel recupero su calcio di rigore con Dolberg al 45’+3′ per fallo di Okore sullo stesso attaccante. Nella ripresa l’Ajax manca spesso il goal della tranquillità colpendo addirittura un palo al 74′ sempre con Dolberg mentre il Copenaghen lascia la competizione con diversi rimpianti.

Quando manca appena una decina di minuti al novantesimo, il risultato tra Ajax e Copenaghen è sempre di 2 a 0. In questa fase finale dell’incontro gli olandesi cercano addirittura la terza rete della loro serata colpendo però solo il palo con Dolberg al 74′, preceduto dai tentativi di Younes e Ziyech. Nulla da fare per i danesi che si affacciano timidamente in avanti in 2 occasioni con Verbic al 71′ ed al 73′. Entrambi gli allenatori delle due compagini hanno ormai effettuato tutte le sostituzioni a disposizioni.

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Ajax e Copenaghen è ancora di 2 a 0. In questo inizio di secondo tempo gli olandesi continuano a fare la partita senza grossi patemi d’animo e sfiorano anzi la terza rete con le conclusioni larghe di Ziyech al 47′ e Traorè al 54′ mentre Tete al 50′ e Schone al 56′ impegnano seriamente il portiere avversario, senza dubbio il più attivo tra i suoi compagni viste anche la situazione maturata fino a questo momento.

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Ajax e Copenaghen sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 0. I biancorossi continuano a produrre le occasioni migliori soprattutto con Ziyech, sfortunato in particolare nel non trovare la porta al 35′. Il raddoppio dei padroni di casa arriva solamente nei minuti di recupero quando Dolberg trasforma al 45’+3′ il calcio di rigore assegnato dall’arbitro Kruzliak per intervento irregolare da parte di Okore proprio sullo stesso Dolberg al 45’+2′. I danesi realizzano ben poco fin qui e non vanno oltre il tentativo poco fortunato di Santander del 34′.

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Ajax e Copenaghen è ora di 1 a 0. Gli olandesi passano infatti meritatamente in vantaggio al 23′ grazie al goal di Traore segnata di testa ribadendo in rete il tiro di Younes, dopo aver saltato tre avversarie, respinto dal portiere. I Lancieri sono stati però costretti a sostituire per infortunio Veltman al 20′ inserendo al suo posto Tete.

La partita tra Ajax e Copenaghen è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Gli ospiti danesi non sembrano iniziare la gara con lo spirito migliore ed anzi rischiano grosso già intorno al quinto minuto, quando uno svarione del proprio reparto difensivo permette a Younes di impegnare il portiere avversario costringendolo alla parata in calcio d’angolo.

Tra i match in programma per gli ottavi di finale di Europa League vi è anche il caldo incontro tra Ajax e Copenaghen. Nella gara di andata giocata in terra danese, i padroni di casa sono usciti vittoriosi grazie ai gol di Falk e Cornelius che hanno reso poco più che inutile il momentaneo pareggio di Dolberg, che ironia della sorte è proprio danese e gioca per la Nazionale del suo Paese. Laltro testa a testa tra le due compagini è invece più datato e risale ai preliminari di Champions League 2006-2007: in quell’occasione furono i danesi a passare vincendo prima ad Amsterdam 2-0, poi perdendo la gara casalinga per 2-1 ma riuscendo quindi a passare il turno. Scavando ulteriormente nella storia non possiamo non citare il precedente della Coppa UEFA 20014 quando Ajax e Copenaghen  si affrontarono nel secondo turno, che sancì il passaggio proprio della formazione danese solo nel match di ritorno, dopo che lo scontro in terra danese si era concluso per 0-0.

I danesi del Copenaghen affronteranno l’Ajax facendo visita all’Amsterdam Arena per il match di ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Nella partita di andata la squadra di Solbakken ha vinto di misura per 2-1, lasciando tutto aperto per la sfida di ritorno. In fase offensiva l’Ajax è abbastanza prolifico, avendo realizzato tredici reti, circa un gol e mezzo a partita, mentre in difesa la squadra tentenna e ha subito otto reti, poco meno di una per gara. Il Copenaghen, retrocesso dalla Champions League, invece ha segnato quattro gol in tre partite disputate, superando di poco la media di un gol a partita, e ne ha subiti due, meno di uno subito per gara. Controllando invece le statistiche relative ai corner ricordiamo che la formazione danese ne ha avuto a favore finora 47 per una media di 5.22 a incontro, mentre i danesi ne hanno messi a bilancio 10 con una media fissa a 3.33. Il Copenaghen inoltre segnano una percentuale di possesso palla molto bassa solo del 38% con una percentuale di perfezione nei passaggi del 79 % (723 su 917): numeri più alti per lAjax, con un possesso palla del 57%, oltre all88% di efficacia dei passaggi (completati 3673 su 4185).

Sfida importantissima quella tra Ajax e Copenaghen, diretta dallo slovacco Ivan Kruliak: per la partita di ritorno degli ottavi di Europa League gli assistenti arbitrali saranno Martin Balko e Toma Somolani. In questa stagione Kruzliak ha già arbitrato gli olandesi nella sfida contro il Celta Vigo giocata proprio in Spagna: in quel frangente il match terminò 2-2, con sei ammonizioni. Nel bilancio stagionale si contano appena 22 partite in tutto: pare che il fischietto slovacco lasci giocare davvero poco, con 1113 cartellini in circa di venti gare, una media altissima per quanto riguarda le partite in questione. In Europa Kruzliak questanno ha collezionato ben 7 presenze, ovvero due match per le qualificazioni ai mondiali e le altre nelle coppe per club, concedendo in totale 41 ammonizioni, 2 doppie ammonizioni e un solo calcio dal dischetto. Nel suo storico inoltre si contando ben due precedenti con lAjax nella Champions 2015-2016 e nella fase a gironi di questanno già citata, mentre non ha mai avuto occasioni di dirigere i danesi del Copanaghen.

, che verrà diretta dall’arbitro slovacco Ivan Kruzliak, si gioca alle ore 21:05 di giovedì 16 marzo ed è valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League 2016-2017. All’andata i danesi si sono imposti per 2 a 1 con una grande prestazione e proprio Dolberg ha tenuto a galla i suoi con un gran goal di testa che tiene aperto il discorso qualificazione. L’Ajax in campionato è reduce dal netto 3 a 0 al Twente (dove Dolberg ha contribuito con due goal) e continua la caccia al Feyenoord, primo con cinque punti di margine sui Lancieri.

Per quanto riguarda il cammino europeo, la compagine olandese ha iniziato come peggio non poteva questa annata, finendo fuori nei play-off di accesso alla Champions League per mano dei russi del Rostov, capaci di annichilire gli olandesi con un 4 a 1 in Russia di cui ancora si parla dalle parti di Amsterdam. Retrocessi in Europa League, i Lancieri hanno dominato il girone comprendente Celta Vigo, Panatinaikos e Standard Liegi, confermando di voler provare a dimenticare la brutta figura fatta a inizio stagione.

Nei sedicesimi di finale è stato eliminato il Legia Varsavia, avversario sicurmaente non probante per le aspirazioni olandesi: il match contro il Copenhagen è senza dubbio più interessante da questo punto di vista. E a proposito dei danesi, la loro stagione è ottima, se si considera che sono saldamente primi in campionato e hanno già conquistato i play-off scudetto e hanno partecipato alla fase a gironi di Champions League, dove si sono garantiti il ripescaggio in Europa League finendo terzi dietro Leicester e Porto.

Nei sedicesimi di finale i danesi hanno sconfitto 2 a 1 il Ludogorets a domicilio, impattando poi per 0 a 0 in casa e confermandosi quindi come una compagine decisamente solida per questa competizione e decisamente ostica da affrontare. L’Ajax proverà sicuramente a far valere il fattore campo, ma il Copenhagen visto all’andata sembra perfettamente in grado di passare il turno.

Per quel che concerne le formazioni che scenderanno in campo risulta quasi superfluo dire che Bosx giocherà questa partita con il classico 4-3-3, modulo che è ormai un qualcosa nel DNA dell’Ajax, anche se i risultati non sono più quelli dei tempi andati, almeno in campo internazionale. Rispetto al match di andata potrebbe esserci qualche cambio in difesa, con De Ligt che nel match giocato in Danimarca ha sulla coscienza il goal di Cornelius e non ha mai dato la sensazione di riuscire ad arginare le folate offensive della compagine guidata da Solbakken. Per quanto riguarda il resto della formazione non dovrebbero esserci novità, con Klaassen e Schone a dare peso e sostanza al centrocampo e Dolberg a guidare l’attacco dei lancieri.

Dall’altra parte Solbakken non dovrebbe rinunciare a quello che per lui è un vero e proprio credo tattico ovvero un elastico 4-4-2 molto attento in fase difensiva, ma capace di distendersi con pochi tocchi in avanti, contando su Ankersen e Augustinsson, due terzini che si possono trasformare quasi in una sorta di ali aggiunte per la loro grande capacità di farsi tutta la fascia e partecipare all’azione di attacco. Proprio per quanto riguarda il reparto avanzato, saranno come sempre Cornelius e Santander a guidare i danesi.

Nel confronto tra i due attaccanti Cornelius (classe 1993) e Dolberg (classe 1997) sta uno dei grandi motivi di interesse di questo match, che senza dubbio verrà seguito con occhio decisamente vigile anche dal Commissario Tecnico della Nazionale danese, che si ritrova in rosa due giocatori molto forti nello stesso ruolo di punta centrale.

Andando a vedere le quote messe in campo dai bookmakers per questo match scopriamo come l’Ajax, nonostante la sconfitta dell’andata, parta comunque con i favori del pronostico. Basti pensare alla Snai, secondo la quale i Lancieri di Amsterdam sono i grandi favoriti del match: un loro successo è infatti quotato a 1,75 volte la cifra giocata, mentre un colpo esterno di Cornelius e compagni è quotato 5,00. Un eventuale pareggio, risultato dolcissimo per i danesi, viene invece quotato a 3,60.

Ajax Copenaghen non sarà una delle partite trasmesse in diretta tv; gli abbonati alla pay tv del satellite potranno però seguire il programma Diretta Gol Europa League, che su Sky Super Calcio trasmette i gol e gli highlights in tempo reale da tutti i campi. La trasmissione è disponibile anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori