Diretta/ Manchester United Rostov (risultato finale 1-0), info streaming video e tv:Un gol di Mata per i quart

- La Redazione

Diretta Manchester United Rostov: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League

Rashford_United
Diretta Manchester United Rostov, Foto LaPresse

Si è concluso da pochissimi minuti il match tra Manchester United e Rostov sul punteggio di 1 a 0, a decidere la sfida dell’Old Trafford è stato il gol realizzato da Mata al 70′ quando i russi hanno perso un sanguinoso pallone che ha permesso agli inglesi di avviare un contropiede con Mkhitaryan che ha crossato dalla destra trovando Ibrahimovic che con un colpo di tacco è riuscito a liberare Mata che ha messo in rete da due passi. Il vantaggio, ha scosso gli ospiti che si sono affacciati finalmente in avanti al 78′ quando su un cross, Bukharov è stato bravissimo a colpire di testa in tuffo, costringendo Romero ad un ottimo intervento in tuffo che ha così negato il pareggio ai russi. C’è ancora il tempo per un’ultima emozione proprio al 94′ quando Noboa ha calciato ottimamente una punizione che ha costretto ancora una volta Romero ad un ottimo intervento col quale ha deviato sopra la traversa. Dopo quattro minuti di recupero, è arrivato il triplice fischio dell’arbitro che ha così decretato il passaggio del turno del Manchester United, più sofferto più di quanto non ci si potesse aspettare.

Siamo giunti al 55′ della sfida tra Manchester United e Rostov ed il punteggio è ancora bloccato sullo 0 a 0. Brutta tegola per Mourinho che al 48′ ha dovuto sostituire Pogba che ha accusato un problema muscolare, il posto del fenomeno francese è stato rilevato dal belga Fellaini. Il secondo tempo è iniziato sulla stessa falsariga della prima frazione di gioco, gli inglesi continuano ad attaccare a testa bassa mentre i russi non sono ancora riusciti ad affacciarsi nella metà campo avversaria anche se al 54′ Azmon ha tentato il primo tiro con un bel mancino a giro che Romero ha bloccato in tuffo.

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Manchester United e Rostov sul punteggio di 0 a 0. Il fortino russo sta finora resistendo nonostante il dominio totale degli inglesi che, oltre a non aver concesso nulla agli ospiti, hanno sfiorato il vantaggio in più occasoni. Al 30′ grande occasione per Mkhitaryan che, dopo essersi involato verso la porta, ha provato a segnare con un pallonetto che ha superato Medvedev finendo fuori di pochissimo dallo specchio della porta. Due minuti al 32′ altra super occasione questa volta per Ibrahimovic che, dopo aver ricevuto palla in area di rigore, ha calciato a colpo sicuro centrando ancora una volta in pieno il palo della porta russa. Vedremo se, come sembra, il forcing dei padroni di casa consentirà agli uomini di Mourinho di sbloccare il risultato.

All’Old Trafford di Manchester i padroni di casa dello United stanno affrontando il Rostov nella gara di ritorno di Europa League e, quando sono ormai trascorsi quasi dieci minuti di gioco, il punteggio è fermo sullo 0 a 0 iniziale. Gli inglesi di Mourinho hanno però decisamente iniziato all’attacco e al 5′ hanno sfiorato il vantaggio quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Ibrahimovic ha colpito al volo col destro centrando in pieno il palo della porta, la palla è poi arrivata tra i piedi di Rojo che ha calciato di prima intenzione centrando in pieno l’estremo difensore ospite. I Red Devils stanno dominando la sfida alla caccia del gol.

Tutto pronto ad Old Trafford per linizio di Manchester United-Rostov, partita valida per il ritorno degli ottavi di Europa League. Di seguito le formazioni ufficiali: José Mourinho schiera Mata e Mkhitaryan ai fianchi di Ibrahimovic, i russi rispondono con uno schieramento sulla carta più abbottonato. Si riparte dall1-1 della gara dandata. 20 Romero; 25 A.Valencia, 3 Bailly, 12 Smalling, 5 Rojo; 21 A.Herrera, 17 Blind, 6 Pogba; 8 Mata, 9 Ibrahimovic, 22 Mkhitaryan In panchina: 1 De Gea, 4 P.Jones, 14 Lingard, 16 Carrick, 18 A.Young, 19 Rashford, 27 Fellaini Allenatore: José Mourinho 77 Medvedev; 19 Bayramyan, 23 Mevlja, 44 Cesar Savas, 30 Kudryashov, 5 Terentyev; 16 Noboa, 28 Prepelita, 89 Erokhin; 20 Azmoun, 7 Poloz In panchina: 97 Goshen, 8 Kireev, 11 Bukharov, 33 Devic Allenatore: Ivan Daniliants Arbitro: Gediminas Mazeika (Lituania). Quello di questa sera si annuncia come un match delicato per il Manchester United, che attende per il ritorno degli ottavi i russi del Rostov. Nella gara di andata, finita 1-1 per effetto delle reti di Mkhitaryan e Bukharov, gli inglesi sono apparsi leggermente sottotono contro una squadra sicuramente non priva di buoni valori, ma decisamente alla portata nel quadro di questi ottavi di finale. Ibra con una magia riuscì a mandare in porta l’armeno Mkhitaryan, ma nella ripresa la reazione dei russi, spinti da un pubblico che lì è particolarmente acceso, è stata veemente ma non particolarmente concreta. Nella gara, che costituisce l’unico precedente fra queste due formazioni, bisogna segnalare anche l’ammonizione di Kalachev, che era diffidato e salterà questa gara di ritorno. Nello storico del Rostov va notato che non ha mai avuto modo di incontrare una formazione inglese in Europa, mentre i precedenti tra il Manchester United e le squadre russe sono molto numerosi. Nella Coppa Uefa 1992 i red devils hanno affrontato il Torpedo Mosca, mentre nelledizione 1995 hanno incontrato il Rotor Volgograd: nella Supercoppa Uefa 2008 il Manchester è stato battuto dallo Zenit, mentre lanno dopo in Champions ha incontrato il CSKA Mosca, affrontato nuovamente poi nella stagione 2015-2016 di Europa League. 

Fra le sfide di ritorno degli ottavi di finale di Europa League ci sarà quella dello stadio Old Trafford fra Manchester United e Rostov, di cui andremo subito a vedere qualche statistica a confronto. Il Manchester United in nove partite disputate ha realizzato diciassette reti, con una media vicina ai due gol a partita, subendone invece cinque. Il Rostov dal canto suo ha realizzato sei reti in tre partite, mantenendo la media di due gol a partita. I gol subiti dalla compagine russa sono due. Il calciatore più prolifico del Manchester United è Zlatan Ibrahimovic, protagonista con cinque gol fatti e due assist forniti ai compagni di squadra.  In termini di corner ricordiamo che quelli segnati a favore dei Diavoli Rossi finora sono stati 51 con una media di 5.67, mentre per i russi sono stati messi a bilancio solo 9 con una media di 3 a incontro. Ampliando lo sguardo segnaliamo inoltre che il Manchester United ha un possesso palla di media fissato a 58% contro il 46% del Rostov a cui va anche il 76% di perfezione nei passaggi (867 su 1135), dove però la formazione di casa ne segna l89% (4322 su 4851). 

Manchester United-Rostov sarà diretta da Gediminas Maeika, fischietto lituano, aiutato da Vytautas imkus e Vytenis Kazlauskas per il match decisivo degli ottavi  di finale di Europa League. Il direttore di gara atteso allOld Trafford ha già arbitrato in questa stagione una partita della Champions League, nella fase a gironi, quella tra Bayer Leverkusen e Monaco, oltre che 5 incontri di Europa League tra tabellone finale e fase preliminare. Nel suo bilancio complessivo sono 167 le gare arbitrate, di cui 39 per quanto riguarda le competizioni internazionali, per un totale di 621 cartellini gialli ma solo 20 espulsioni direte e 48 calci dal dischetto concessi. Il 38enne è un vero e proprio esperto dell’ Europa League: fino a questo momento ha collezionato ben 19 presenze in questa competizione nella sua fase finale, dove ha distribuito 51 gialli e assegnato 4 calci di rigore, con un solo rosso assegnato. 

, che sarà diretta dall’arbitro lituano Gediminas Mazeika, si gioca alle ore 21:05 di giovedì 16 marzo ed è valida per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League 2016-2017. Dopo il pareggio per 1-1 ottenuto nella gara di andata, in cui all’iniziale vantaggio di Mkhitaryan rispose Bukharov nella ripresa, lo United si presenta all’Old Trafford con i favori del pronostico per il passaggio del turno.

I russi del Rostov, retrocessi dalla Champions League in cui erano in gruppo con Atletico e Bayern, sono un avversario temibile ma sicuramente non la peggiore nel quadro delle squadre che potevano essere pescate nel sorteggio. Per Mourinho e i suoi, dopo essere usciti a testa alta e praticamente illesi dal caldo ambiente di Rostov, il ritorno a Old Trafford sarà il palcoscenico ideale per mettere in campo le proprie qualità e dimostrare a questa competizione che i Red Devils sono ancora temibili in Europa. 

Con un Ibrahimovic ancora così in forma e determinante nella gare che contano c’è ben da sperare per questa qualificazione, ma Mourinho sa di non poter correre il rischio di gravare tutta la squadra sulle spalle dello svedese. Perciò sarà fondamentale preparare mentalmente la squadra negli spogliatoi ad una gara difficile in cui tutti dovranno dare il proprio contributo. Dall’altra parte i russi dell’FK arrivano nel teatro dei sogni con la fiducia in una qualificazione fattasi complicata dopo il risultato dell’andata ma non impossibile.

Lo United non ha le caratteristiche e la mentalità per poter vincere senza concedere speranze all’avversario e questo difetto lo ha già evidenziato in più di un’occasione. Proprio su questa debolezza dovranno fondare la proprie speranze i russi, che arriveranno con la carica della sfavorita e con l’intenzione di scrivere una pagina di storia importante nel calcio moderno. L’attenzione e la concentrazione saranno d’obbligo contro una squadra letale dalla cintola in su e con vari giocatori in grado di decidere da un momento all’altro.

Per quanto concerne le probabili formazioni, il Manchester dovrebbe scendere in campo con un 4-2-3-1 in cui De Gea sarà confermato tra i pali, Rojo, Jones, Smalling e Darmian saranno i difensori. A centrocampo Fellaini ed Herrera saranno al centro del campo con Pogba spostato probabilmente di qualche metro ed avvicinato alla zona degli attaccanti, che comprende per l’occasione Ibra da unica punta, con Young e Mkhitaryan sulle fasce. Ancora fuori per infortunio i lungodegenti Schweinsteiger, Martial, Rooney e Wilson, mentre per Juan Mata dovrebbe esserci spazio a gara in corso.

Dall’altra parte il Rostov di Daniliant si schiera con un 3-5-2 con Medvedev in porta, Navas, Mevlja e Gatcan a comporre il pacchetto arretrato. A centrocampo Kreev e Terentjev saranno gli esterni, mentre l’ecuadoriano Noboa con Erokhin e Prepelita sarà al centro della mediana. In attacco spazio all’iraniano Azmoun, con uno fra Devic e Bukharov scelto per fargli da spalla. Indisponibile per infortunio Granat in difesa, alle prese con un pesante problema alla spalla.

Leggendo quello che dicono le statistiche ed i parametri di mercato, il confronto è impietoso. Da un lato c’è una società che ha una potenza economica ed un brand ormai divenuto famoso in tutto il mondo, che è riuscita a mettere in piedi una squadra dal valore stimato poco inferiore ai 500 milioni di euro, con alcuni interventi pesantissimi nella finestra estiva di mercato (tutti ricorderanno del riacquisto di Pogba).

Sull’altra sponda, invece, troviamo una formazione che fa dell’equilibrio e della solidità i suoi valori fondamentali, e che solo da pochi anni è riuscita ad affacciarsi ai piani alti della Prem’er Liga russa. Il Rostov, infatti, ha un valore della rosa stimato quasi dieci volte inferiore a quello dei Red Devils e non potrà sicuramente metterla su questo piano per spuntarla. Il risultato dell’andata, però, nonostante non riesca ad essere particolarmente d’aiuto in vista di questa gara di ritorn, lascia aperte molte speranze per gli uomini di Daniliant.

Passando all’analisi delle quote, strafavorito lo United il cui segno 1 vittoria è quotato 1,25 da SNAI e poco più dagli altri principali bookmakers. A 5,75 corrisponde la quota del pareggio, segno X, mentre per il segno 2 si arriva a 12,00, una quota allettante per i più temerari (ricordiamo che il Rostov ha battuto in Champions il Bayern con quote alla vigilia analoghe).

Manchester United Rostov sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport 3, esclusiva per i possessori dell’abbonamento alla televisione satellitare; in assenza di un televisore si potrà attivare l’applicazione Sky Go per la diretta streaming video – senza costi aggiuntivi – e non bisogna dimenticare Diretta Gol Europa League, che su Sky Super Calcio trasmette i gol e le azioni salienti in tempo reale di tutte le partite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori