DIRETTA / Perugia Benevento (risultato finale 3-1): strepitosi i ragazzi di Bucchi! Info streaming video e tv

- La Redazione

Diretta Perugia Benevento: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma venerdì 17 marzo 2017 alle ore 20.30

perugia_mischia
Foto LaPresse

E’ finita ora la gara Perugia-Benevento col risultato di 3-1. La squadra di Cristian Bucchi ha confermato il grandissimo momento di forma, giocando con ritmo e dimostrando di avere voglia e grande determinazione. E’ servita una partita accorta e nonostante si siano giocati gli ultimi minuti in dieci per l’espulsione di Belmonte non è stata data possibilità agli ospiti di riaprire la partita. E’ notte fonda per il Benevento di Marco Baroni che esce da questa partita con una brutta sconfitta che sicuramente mina un po’ le sicurezze con l’ultimo periodo che è stato davvero difficile da accettare. Vedremo se i giallorossi riusciranno a rialzare la testa, ma di certo il momento non è dei migliori nonostante la posizione in classifica possa essere considerata comunque un ottimo risultato se si pensa che questa squadra è neopromossa e con tanti giocatori con poca esperienza in cadetteria.

Siamo arrivati al minuto settanta della gara Perugia-Benevento e il risultato è ancora fermo sul 3-1. I padroni di casa sono riusciti nel primo tempo a chiudere con un vantaggio grazie alle reti di Nicastro e Di Carmine inframezzate dal momentaneo pareggio di Ceravolo. La squadra di casa nella ripresa ha sfiorato due volte il gol del pareggio con una clamorosa di Di Carmine, murato letteralmente da Pezzi. E’ arrivato poi al minuto sessantasei il tre a uno che dovrebbe aver chiuso la pratica. E’ stato bravo su una palla messa dentro Gnahore a fare sponda ad Acampora, bravissimo a scaricare un destro incrociato alle spalle di Gori. Il Benevento da canto suo sembra non essere sceso in campo nella ripresa. Cristian Bucchi ha effettuato due sostituzioni, dentro proprio Gnahore e Terrani per Ricci e Guberti. Dall’altra parte invece Marco Baroni ancora non ha effettuato cambi.

Siamo arrivati all’intervallo della gara Perugia-Benevento e il risultato è di 2-1. La partita era stata aperta da un gol di Nicastro dopo appena un giro di orologio. Il pareggio l’ha messo a segno Ceravolo al venticinquesimo grazie a una giocata di grande livello, riaccendendo il match che si è fatto bellissimo. A nove minuti dalla fine della prima frazione però è arrivato il nuovo vantaggio del Perugia con Samuel Di Carmine trascinatore della squadra di Cristian Bucchi nell’ultimo periodo. Nell’intervallo si sono valutate le condizioni di Lorenzo Del Prete che non è al meglio, si è scaldato a lungo Salvatore Monaco anche se la gara inizierà con gli stessi ventidue effettivi dell’inizio del match.

La gara Perugia-Benevento è iniziata da venti minuti e il risultato è di 1-0. La gara è stata sbloccata dopo un minuto da Francesco Nicastro. Gli umbri hanno stradominato in questo inizio di gara, soffrendo niente e sfiorando più volte il raddoppio. La migliore occasione per segnare il due a zero ce l’ha avuta Stefano Guberti che servito dentro l’area di rigore ha girato di primo istinto sopra la traversa. La squadra di Marco Baroni vive una netta involuzione nelle ultime giornate di Serie B e anche oggi sta dimostrando di vivere davvero grandi difficoltà sia nel gioco che nelle prestazioni individuali. Clamoroso proprio al ventesimo un errore di Ciciretti che salta il porteire, ma si fa salvare la conclusione da un difensore del grifone. Staremo a vedere cosa riuscirà a fare la squadra ospite dopo il difficilissimo inizio di partita.

In corso il match di Serie B tra Perugia e Benevento e il primo gol cade addirittura dopo 28 secondi. Il marcatore è Francesco Nicastro, a segno per lottava volta in questo campionato. Vediamo di seguito le formazioni ufficiali con cui le due squadre hanno cominciato la partita. Nel Perugia una delle novità è rappresentata proprio da Nicastro, che nelle indiscrezioni della vigilia sembrava sfavorito su Terrani per un posto nel pacchetto offensivo; in difesa invece cè Belmonte e non Monaco. Il Benevento risponde con Nicolas Viola a centrocampo al posto di Buzzegoli, sulla destra inoltre cè il ghanese scuola Inter Gyamfi. Brignoli; Del Prete, Belmonte, Volta, Di Chiara; Brighi, Ricci, Acampora; Guberti, Di Carmine, Nicastro. All.Bucchi.  Gori; Gyamfi, Lucioni, Camporese, Pezzi; Viola, Chibsah; Ciciretti, Falco, Cissè; Ceravolo. All.Baroni.

Si sfidano nell’anticipo del venerdì. Gli umbri hanno uno dei migliori attacchi del campionato con 40 reti messe a segno e il miglior realizzatore è l’attaccante Samuel Di Carmine, che ne ha firmate 11. Bene anche la difesa con soli 29 gol subiti. Il Benevento invece può vantare la seconda miglior difesa del campionato dopo quella del Pisa (25 gol al passivo). Il miglior realizzatore per i sanniti è l’attaccante Fabio Ceravolo, protagonista con 11 reti. Sinora il Perugia ha raccolto gli stessi punti in casa e fuori, 22. Al Curi però la squadra di Cristian Bucchi ha segnato di meno (17 gol contro i 23 esterni) e subito anche meno (12 reti a fronte delle 17 incassate sugli altri campi). Il Benevento ha rallentato nelle ultime 5 giornate in cui ha raccolto 5 punti, inoltre la squadra allenata da Marco Baroni ha vinto una delle ultime 7 trasferte: quella del 18 febbraio contro la Pro Vercelli, che risulta anche lultima affermazione dei pugliesi in campionato (poi 2 ko e 2 pareggi). 

Vediamo i ballottaggi in vista dell’anticipo di Serie B tra Perugia e Benevento, tanti i dubbi dei due tecnici su chi schierare in campo. Per quanto riguarda i padroni di casa mister Bucchi ha qualche dubbio sopratutto in difesa: ballottaggio tra Del Prete e Monaco, con il primo questa volta in pole per una maglia da titolare, così come tra Fazzi e Belmonte per un posto nella retrovia. Guberti invece si giocherà il posto con Terrani che non ha particolarmente convinto nella gara della scorsa settimana contro il Cittadella. Per il Benevento invece mister Baroni dovrebbe riconfermare la stessa squadra che ha strappato il punto nel pareggio della scorsa settimana contro l’Entella. L’unico dubbio riguarda Falco, in ballottaggio con Buzzegoli per un posto a sostegno dell’unica punta Ceravolo. Riconfermato Del Pinto in mediana, anche se nell’ultima gara era stato sostituto da Eramo visto che non stava convincendo mister Baroni.

Sarà Perugia-Benevento ad aprire la 31^ giornata di Serie B 2016-2017: un match che si annuncia molto significativo tra due formazioni che volano nella zona promozione. Nel fare un breve bilancio dei precedenti tra le due compagini attese al Curi ricordiamo che dal 2008 sono stati ben 9 i testa a testa  svoltisi per la maggior parte della terza serie calcistica con 3 vittorie dei grifoni e tre per gli stregoni. Umbri che vantano 2 vittorie negli ultimi 5 precedenti, mentre ci sono stati 3 pareggi, tutti registrati negli ultimi 4anni. Dunque i sanniti sono a secco e vorranno invertire questo trend negativo. Il testa a testa più recente tra Perugia  e Benevento risale alla partita di andata al Vigorito dove il tabellone non si mosse dallo 0-0 iniziale. Oltre alla stagione in corso le due formazioni si sono incontrati nella stagione 2013-2014 della Lega Pro che vide due pareggi: allandata il risultato finì sull1-1 con gol di Evacuo per il Benevento e Scognamiglio per il Perugia, mentre il ritorno si chiuse sul 0-0-

Vediamo insieme i bomber che scenderanno in campo per l’anticipo di Serie Btra Perugia e Benevento. Tra le file dei padroni di casa non potrà mancare Samuel Di Carmine, attaccante che ha messo a segno undici reti in questa stagione di campionato cadetto, collezionando anche due assist vincenti a favore dei propri compagni. Quaranta i gol siglati in totale dal Perugia finora, la percentuale di realizzazione di Di Carmine è pari al 32.5%, sintomo che è una vera e propria garanzia per il reparto avanzato del Perugia. Stessi numeri per Ceravolo del Benevento, l’attaccante come il suo avversario ha segnato undici reti in questa stagione di Serie B, ed ha collezionato tre assist vincenti. Stessa percentuale di partecipazione ai gol, il 35%, considerando che il Benevento, esattamente come il Perugia ha segnato quaranta reti in campionato finora, sarà una bella sfida, magari proprio a suon di gol. 

Nell’anticipo del venerdì allo stadio Renato Curi la partita tra Perugia e Benevento sarà diretta dall’arbitro Daniele Chiffi della sezione di Padova, coadiuvato dai due assistenti di linea Vincenzo Soricaro della sezione di Barletta e Marco Bresmes della sezione di Bergamo e dal quarto uomo Edoardo Paolini della sezione di Ascoli Piceno. Per Chiffi le partite arbitrate in stagione 2016-2017 in cadetteria sono 12, più due dirette in Serie A. In Serie Bi cartellini gialli comminati fino a oggi sono in tutto50, una media inferiore ai quattro a partita, mentre i cartellini rossi estratti sono due. I calci di rigore assegnati dal fischietto veneto sono tre. Nella stagione di serie B in corso Chiffi ha avuto modo di incontrare solo gli stregoni nel corso del match contro lEntella nella 9^ giornata di campionato: nello storico però i suoi precedenti con il Benevento sono in tutto 4, mentre i testa a testa tra il fischietto patavino e il Perugia sono in tutto 3.

Perugia Benevento, diretta dall’arbitro Daniele Chiffi della sezione di Padova, venerdì 17 marzo 2017 alle ore 20.30, sarà l’anticipo che aprirà ufficialmente la decima giornata di ritorno del campionato di Serie B. Una sfida che promette scintille tra due formazioni che si sono insediate stabilmente nell’alta classifica. Graduatoria che resta cortissima tra il quarto e l’undicesimo posto, separati fra loro da soli cinque punti.

In quarta piazza a quota quarantotto punti c’è proprio il Benevento, che nelle ultime settimane ha finito con il perdere inesorabilmente terreno rispetto al terzetto di testa composto da Spal, Hellas Verona e Frosinone. Gli ultimi due pareggi in casa contro Salernitana e Virtus Entella hanno confermato la perdita di brillantezza da parte della squadra allenata da Baroni, che in precedenza era stata un vero e proprio caterpillar nei match interni. Qualcosa per i giallorossi sembra essersi smarrito dopo il ko nello scontro con il Bari allo stadio Vigorito, ma la corsa ai play off è ancora tutta da vivere.

Lo sa bene anche il Perugia che proverà a sfruttare questa occasione interna per centrare quel cambio di passo che è mancato nelle ultime settimane. Dopo la travolgente vittoria di Avellino, come spesso è accaduto nel corso di questo campionato i Grifoni non sono riusciti a dare continuità al loro cammino, bloccati sul pari dal Cittadella e costretti dunque a restare nel gruppo a quota quarantaquattro punti, che al momento rappresenta una quota che non garantisce la partecipazione ai play off di fine stagione.

Allo stadio Renato Curi scenderanno in campo queste probabili formazioni. Il Perugia affronterà la sfida con Brignoli tra i pali, Volta e Monaco al centro della retroguardia, mentre Fazzi sarà impiegato in posizione di terzino destro e Di Chiara in posizione di terzino sinistro. Nel terzetto titolare di centrocampo partiranno dal primo minuto il francese Gnahore, Brighi e Dezi, mentre Mustacchio e Terrani saranno avanzati come trequartisti alle spalle del centravanti Di Carmine, ancora a segno a Cittadella dopo la tripletta realizzata ad Avellino.

Risponderà il Benevento con Cragno estremo difensore alle spalle dei due difensori centrali Lucioni e Camporese, mentre l’uruguaiano Lopez presidierà l’out difensivo di destra e Venuti sarà impiegato sulla fascia opposta della difesa a quattro. A centrocampo assieme al ghanese Chibsah giocheranno Del Pinto e Buzzegoli, mentre in attacco al fianco del bomber Ceravolo nel tridente ci saranno Ciciretti ed il maliano Karamoko Cissé.

4-3-3 da una parte e dall’altra, scelta del modulo tattico che in questa stagione è stata una costante per il Perugia di Bucchi, mentre il Benevento di Baroni ha spesso avuto il 4-2-3-1 come modulo di riferimento, ma ultimamente ha provato a virare sul tridente offensivo per rivitalizzare un attacco non molto efficace nelle ultime settimane. Le cose non sono migliorate negli ultimi due impegni interni disputati in campionato, anche se comunque per i sanniti i risultati in casa restano migliori di quelli in trasferta dove dall’inizio del campionato sono arrivate solo tre vittorie contro Bari, Ternana e Pro Vercelli. Il Perugia nelle gare al Renato Curi è reduce da otto risultati utili consecutivi, dei quali però solo due sono vittorie. Per il resto sei pareggi, con la squadra che come detto a volte avrebbe dovuto e potuto osare di più per puntare all’alta classifica.

Per quanto riguarda le quote delle principali agenzie di scommesse, il Perugia viene considerato favorito visto anche il momento poco brillante del Benevento, con vittoria casalinga degli umbri fissata a 2.10 da Bwin. Paddy Power propone a 3.20 la quota relativa al pareggio, mentre Snai alza fino a 3.90 la quota per il successo sannita in trasferta. Perugia Benevento, venerdì 17 marzo 2017 alle ore 20.30, sarà trasmessa in diretta tv esclusiva su tre canali del bouquet satellitare di Sky, ai numeri 201, 206 e 251 (rispettivamente Sky Sport 1 HD, Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD). La diretta streaming video dell’incontro via internet sarà garantita a tutti gli abbonati alla pay tv satellitare che si collegheranno sul sito skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori