Probabili formazioni / Milan Genoa: focus sul centrocampo. Diretta tv, orario, notizie live (Serie A 2017)

- La Redazione

Probabili formazioni Milan Genoa: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca allo stadio Giuseppe Meazza per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A

GenoaMilan_DeSciglio
(LaPresse)

Nonostante le assenze che hanno decimato le formazioni di Milan e Genoa attese domani in campo a San Siro nella 29^giornata di serie A, sia Montella che Mandorlini dovrebbero essere in grado di mandare in campo formazioni sufficientemente competitive. In casa Milan per quanto riguarda il centrocampo, lassenza di Sosa per squalifica dovrebbe concedere a Manuel Locatelli una nuova chance per affidare le chiavi della regia a Manuel Locatelli, al centro del terzetto che sarà completato da Bertolacci, altro ex del match e Pasalic. Per il centrale croato però la maglia da titolare non pare certa visto che anche lex grifone Kucka scalpita dalla panchina. Per il Genoa invece Mandorlini dovrebbe continuare nel suo schieramento a 5 a centro campo, dove uno tra Cofie e Cataldi occuperà il centro ( e con il secondo al momento favorito, anche perché lex Carpi è diffidato. Al suo fianco spazio a Hiljemark e Ntcham (questultimo però in dubbio con Luca Rigoni, che nel caso potrebbe chiedere anche il posto dello stesso Cataldi), mentre lesterno sarà affidato a Lazovic e Diego Laxalt. 

Per la partita tra Milan e Genoa, attesa domani quale anticipo della 29^giornata di serie A, il tecnico rossonero Vincenzo Montella non avrà a disposizione il bomber colombiano Carlos Bacca, squalificato dopo le violenti proteste manifestate nel turno precedente nel corso del match contro la Juventus. Nonostante lemergenza però la formazione di casa può mandare avanti delle seconde linee interessanti, e perciò ipotizziamo che lattacco del Milan domani venga portato avanti da Lapadula come punta centrale con lormai inossidabile Deulofeu a destra e Ocampos posto sulla destra, quale altro grande ex della giornata. Per il grifoni invece il reparto offensivo a due punte sarà trascinato ancora una volta dal giovane Giovanni Simeone, da tempo a secco di gol (per la precisione la sua ultima rete fu segnata contro la Fiorentina il 29 gennaio scorso, ben 7 giornate fa), a cui farà compagnia Pinilla, benchè sia diffidato.

Il match tra Milan e Genoa ci permetterà di mettere a confronto due difensori classe 1992, che nel tempo e nonostante qualche stop (specialmente il rossonero) sono riusciti a tenersi stretta la maglia da titolare in questa stagione. Alla corte di Montella parliamo di Mattia De Sciglio, terzino poliedrico (a seconda delle necessità del tecnico che spesso volte si è ritrovato con il reparto difensivo decimato) che veste al momento la fascia di capitano. Per De Sciglio, nato e cresciuto nelle giovanili del Milan si contano solo 19 presenze e 1780 minuti, dopo i vari problemi muscolari e la distorsione alla caviglia subita, ma tanta qualità sempre espressa in campo. Per il Genoa a duello abbiamo scelto il difensore classe 1992 armando Izzo: per lui la stagione odierna ha previsto 26 presenze e 2340 minuti in campo e solo una breve assenza per una brutta contusione.

Per il match tra Milan e Genoa, atteso per la 29^giornata di serie A sia Montella che Mandorlini dovranno fare i conti con delle assenze di grande peso. Vediamo quindi subito come si comporranno le probabili formazioni attese a San Siro, facendo focus sul reparto difensivo. In casa rossonero, con Montolivo ancora fermo ai box e Abate in dubbio per un problema allocchio di lunga risoluzione, Montella è abbastanza costretto nelle proprie scelte di fronte allinossidabile Donnarumma. Nel classico schieramento a 4 quindi dovremmo vedere la coppia centrale Paletta e Zapata, con De Sciglio fisso a sinistra con la sua fascia da capitano e uno tra Calabria e Vangioni a destra, con il secondo comunque favorito. In casa Genoa lassenza di Perin tra i pali si fa sentire e non solo a livello di risultati: Lamanna rimarrà quindi tra i pali in sua sostituzione con davanti uno schieramento a 3 che dovrebbe prevedere Gentiletti al centro. In esterno invece dovremmo rivedere izzo e Munoz: nulla di nuovo rispetto a quanto già visto se non lingresso come centrale dellex Lazio visto che il capitano dei grifoni è squalificato.

Va in scena alle ore 20:45 di sabato 18 marzo, ed è il secondo anticipo nella ventinovesima giornata della Serie A 2016-2017. I rossoneri ripartono dopo le polemiche post-Juventus; limitandoci al campo, il Milan deve riscattare una sconfitta bruciante arrivata in pieno recupero, e ripartire subito se vuole mantenere la speranza di arrivare in Europa. Caccia al riscatto anche per il Genoa, che arriva dalla sconfitta di misura nel derby; sostanzialmente salvo, il Grifone ora vuole migliorare il più possibile la sua classifica. Ci aspetta dunque una partita molto interessante; noi intanto possiamo andare a studiare dubbi e certezze dei due allenatori alla vigilia, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Milan-Genoa.

E un Milan decimato quello che arriva a questa partita: ci sono infatti tre squalificati (a Bacca, fermato per un turno, è andata anche bene) e gli infortunati che non recuperano. Vincenzo Montella deve fare i salti mortali per mandare in campo una formazione competitiva, ma le sue seconde linee hanno comunque dimostrato di potersela giocare; per esempio Cristian Zapata, che prenderà il posto di Alessio Romagnoli al fianco di Paletta. Per esempio Lapadula, che torna titolare al centro di un tridente che sarà completato da Deulofeu, ormai imprescindibile per le sorti rossonere, e Ocampos che dovrebbe partire dalla corsia destra e gioca contro la squadra che lo ha portato in Italia, e con la quale è stato protagonista fino a gennaio. A centrocampo si rivede dal primo minuto Manuel Locatelli; sarà lui il regista davanti alla difesa, con laltro ex Bertolacci che dovrebbe agire da mezzala destra. Kucka, altro giocatore con trascorsi nel Genoa, si gioca invece una maglia con Pasalic; in difesa De Sciglio e Vangioni saranno i due terzini, in porta ovviamente Gianluigi Donnarumma che ha fatto parlare di sè per il bacio allo stemma del Milan nel finale della partita contro la Juventus.

Il Genoa gioca questa partita senza lo squalificato Burdisso: dovrebbe essere Gentiletti a sostituirlo prendendo posto al centro della linea difensiva, con la conferma di Izzo e Munoz che completano il reparto a protezione di Lamanna. Per il resto Andrea Mandorlini deve fare i conti con gli infortuni di lunga data; a centrocampo Cofie si gioca il posto con Luca Rigoni e Cataldi, dovrebbe essere lui il perno davanti alla difesa con Hiljemark e Ntcham che potrebbero partire titolari sulle mezzali (praticamente certo il posto dello svedese, Ntcham invece resta in ballottaggio con lo stesso Rigoni). Sulle corsie laterali si va verso la conferma del solito assetto: Diego Laxalt giocherà sulla fascia sinistra, dallaltra parte invece potrebbe trovare spazio Edenilson anche se al momento Lazovic rimane in vantaggio e, se le cose non cambieranno, sarà lui a partire titolare anche per questa sfida molto delicata. Non si cambia davanti: insieme a Pinilla, che forse non ha inciso quanto il Genoa avrebbe sperato, cè Giovanni Simeone che nella sua prima stagione in Italia ha già raggiunto la doppia cifra di gol, ma sta vivendo un periodo particolarmente negativo e vuole spezzare un digiuno che dura da sei partite.

, valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, sarà trasmessa dalla pay tv del satellite sui canali Sky Sport 1, Sky Super Calcio e Sky Calcio 1; e dalla pay tv del digitale terrestre, sui canali Premium Sport e Premium Sport HD.

99 G. Donnarumma; 2 De Sciglio, 29 Paletta, 17 C. Zapata, 21 Vangioni; 91 Bertolacci, 73 M. Locatelli, 80 Pasalic; 11 Ocampos, 9 Lapadula, 7 Deulofeu

A disposizione: 30 Storari, 35 Plizzari, 96 Calabria, 15 Gustavo Gomez, 31 Antonelli, 16 A. Poli, 33 Kucka, 14 Mati Fernandez, 10 Honda

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati: A. Romagnoli, J. Sosa, Bacca

Indisponibili: Abate, Montolivo, Bonaventura, Suso

23 Lamanna; 5 Izzo, 3 Gentiletti, 24 Munoz; 22 Lazovic, 15 Hiljemark, 94 Cataldi, 10 Ntcham, 93 Diego Laxalt; 9 G. Simeone, 51 Pinilla

A disposizione: 38 Zima, 83 Rubinho, 14 Biraschi, 30 L. Rigoni, 2 Edenilson, 4 Cofie, 16 A. Beghetto, 28 Brivio, 32 L. Morosini, 27 Pandev, 11 Palladino, 17 Taarabt

Allenatore: Andrea Mandorlini

Squalificati: Burdisso

Indisponibili: Perin, Orban, Miguel Veloso, Ninkovic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori