SORTEGGIO EUROPA LEAGUE 2017 / Uefa, diretta tv e streaming video: Huntelaar ritrova l’Ajax! (quarti)

- La Redazione

Sorteggio Europa League 2017: Uefa, diretta orario tv e streaming video. Venerdì 17 marzo dall’urna di Nyon saranno resi noti gli scontri per il prossimo turno della competizione europea

sorteggio_champions_urne
Foto LaPresse

Non è la prima volta che il Celta Vigo affronta una squadra belga nelle coppe europee, c’è un precedente risalente all’edizione 2003-2004 della Champions League, quando la formazione spagnola si ritrovò il Club Brugge nella fase a gironi, entrambi gli scontri diretti terminarono con il punteggio di 1-1. Il Genk cercherà di carpire i segreti della sua prossima avversaria anche grazie a José Naranjo che fino allo scorso gennaio militava nella squadra galiziana con la quale ha disputato la fase a gironi, motivo per cui non può essere schierato dalla formazione belga. Ritorno a casa per Klaas-Jan Huntelaar, l’attaccante 33enne dello Schalke 04 farà nuovamente tappa all’Amsterdam Arena dove l’olandese ha giocato dal 2006 al 2009 quando vestiva la maglia dell’Ajax che oggi indossa il difensore Heiko Westermann che invece ha militato nella formazione tedesca dal 2007 al 2010. Per quanto riguarda il Lione, il Besiktas è la prima squadra turca che i francesi incontrano dal 2004-2005, quando nella fase a gironi i francesi giocarono contro il Fenerbahce battendolo sia all’andata (3 a 1 in trasferta) che al ritorno (4 a 2 in casa). 

Sicuramente l’Anderlecht avrebbe preferito incontrare ai quarti di Europa League una squadra diversa dal Manchester United, non solo per il blasone della squadra di Mourinho che rimane la favorita d’obbligo per la vittoria finale dopo l’uscita di scena della Roma, ma anche per la presenza di Zlatan Ibrahimovic che nel 2013, quando segnò ben quattro gol alla formazione belga e vorrà sicuramente tornare a castigarla. Anche i precedenti sorridono alla squadra inglese, negli anni cinquanta al Maine Road i Red Devils vinsero con l’impressionante score di 10-0. Una squadra che sicuramente si farà trovare pronta è l’Ajax, stando alle parole del direttore sportivo Marc Overmars (ex-calciatore di fama internazionale): “Gelsenkirchen dista solamente un’ora e mezza di distanza da noi, lo Schalke 04 è un avversario molto ostico che può contare sull’appoggio di tantissimi tifosi che verranno a sostenere la squadra anche in Olanda. In ogni caso per noi è sicuramente un risultato molto positivo tornare così avanti in Europa League, erano anni che non raggiungevamo i quarti di finale, e la nuova generazione promette davvero tanto bene, sono orgoglioso dei giovani che quest’anno stanno indossando la maglia dell’Ajax onorandola al meglio. Dolberg può diventare un top player, è ancora molto giovane ma ha già dimostrato di avere la stoffa del campione, è molto forte fisicamente e ha un grande talento, secondo me può mantenersi ad altissimi livelli per tante partite”. 

Saranno Anderlecht-Manchester United, Celta Vigo-Genk, Ajax-Schalke 04 e Lione-Besiktas le partite che comporranno il tabellone dei quarti di Europa League 2016-2017: si è appena concluso il sorteggio a Nyon per i quattro abbinamenti che hanno regalato sfide affascinanti e molto equilibrate, Mourinho dovrà andare in Belgio per conquistare il pass per le semifinali, il Celta se vuole proseguire la sua avventura in Europa dovrà vedersela con la squadra che ai gironi ha eliminato il Sassuolo, mentre l’Ajax dei giovani affronterà lo Schalke 04 che nonostante non goda più del blasone di qualche anno fa rimane comunque un avversario rispettabilissimo. Dopo la Roma, il prossimo avversario del Lione è il Besiktas, un confronto che metterà di fronte due squadre reduci dai gironi di Champions, a dimostrazione di come la retrocessione in Europa League la maggior parte delle volte non venga vista come un’umiliazione ma un’ottima alternativa per prolungare il cammino in Europa. Come al solito il cerimoniale dei sorteggi è preceduto da Giorgio Marchetti e dall’ambasciatore della finale di Stoccolma, Patrik Andersson che ha fatto gli onori di casa estraendo le otto palline dall’urna unica. Le partite si disputeranno in due date con un’unica fascia oraria, giovedì 13 aprile (l’andata) e 20 aprile (il ritorno), alle ore 21.05. 

Ajax, Anderlecht, Besiktas, Celta Vigo, Genk, Lione, Manchester United e Schalke 04: sono queste le otto squadre che comporranno il tabellone dei quarti di Europa League 2016-2017. Per il secondo anno consecutivo, arrivati a questa fase del torneo, l’Italia rimane senza squadre dopo l’eliminazione della Roma che assieme al Manchester United di Mourinho era tra le principali favorite per la vittoria finale. Adesso la strada sembra ancora più spianata per il club inglese che dovrà stare molto attento a non sottovalutare l’Ajax dei giovani trascinato dall’astro nascente del calcio danese, Kasper Dolberg; il Lione di Lacazette e Valbuena ha eliminato i giallorossi e diventa quindi la squadra che tutti – incluso lo stesso United – vorrebbero evitare; stesso discorso per lo Schalke 04 allenato da Weinzierl che non si arrende mai prima del triplice fischio. Da tenere d’occhio anche Anderlecht, Besiktas, Celta Vigo e Genk che sulla carta sembrano essere un gradino sotto ma che arrivati a questo punto cercheranno di giocarsi tutte le proprie parte per andare ulteriormente avanti. Vale la pena ricordare che il sorteggio dei quarti sarà completamente libero senza teste di serie, anche se sarà possibile solamente un derby, quello tra Anderlecht e Genk. 

Fra pochi minuti prende il via il sorteggio dei quarti di finale di Europa League. Purtroppo non ci saranno squadre italiane, dal momento che è stata eliminata anche la Roma, che era rimasta la nostra ultima rappresentante. In corsa dunque ci sono Manchester United, Lione, Besiktas, Celta Vigo, Schalke 04, Anderlecht, Ajax e Genk. Ricordiamo dunque alcune informazioni fondamentali: il sorteggio è libero, non ci sono più paletti di nessun tipo, mentre le date delle partite dei quarti di finale saranno giovedì 13 aprile per landata e 20 aprile per il ritorno. Le semifinali saranno giocate il 4 e 11 maggio, per la finale appuntamento a mercoledì 24 maggio. Adesso però la parola passa allurna di Nyon: il sorteggio dei quarti di Europa League 2016-2017 sta infatti per cominciare! 

Nel sorteggio dei quarti di finale di Europa League ben due squadre su otto saranno del Belgio, Anderlecht e Genk. Daccordo, un pizzico di fortuna per labbinamento agli ottavi fra Genk e Gent che garantiva la presenza di una delle due ai quarti, ma resta comunque un dato molto interessante. Tre squadre agli ottavi, due ai quarti: numeri impressionanti per una nazione che, a livello di club, da almeno 30 anni non raggiungeva simili livelli nelle Coppe europee. In teoria dunque è possibile un altro derby belga, per giunta lunico perché nessuna altra nazione ha due squadre ai quarti (una inglese, una francese, una tedesca, una spagnola, una turca e una olandese): in questo modo si aprirebbero le porte delle semifinali al Belgio, ma attenzione in ogni caso ad Anderlecht e Genk, perché solo il Manchester United, il Lione e forse il Besiktas appaiono superiori, dunque almeno una delle due squadre belghe potrebbe approdare fra le fantastiche quattro.

In vista del sorteggio dei quarti di finale di Europa League, è inevitabile parlare del Manchester United, che appare come la grande favorita per il successo finale e sicuramente sarà lavversaria che tutte le altre squadre vorranno evitare nellurna di Nyon. A dire il vero la squadra di José Mourinho non ha fatto cose fenomenali agli ottavi, bensì il minimo indispensabile per eliminare i russi del Rostov con un pareggio per 1-1 in trasferta e la vittoria per 1-0 ad Old Trafford ieri sera. Tuttavia, è chiaro che nessuna delle altre sette squadre ha la forza e la profondità della rosa del Manchester United, fattori che col passare dei turni e andando verso la fine della stagione potranno risultare determinanti. Le rivali più pericolose per i Red Devils potrebbero essere Lione e Besiktas, le due squadre che probabilmente Mourinho eviterebbe se potesse scegliere la propria avversaria ai quarti.

Nonostante unottima prova ieri sera allOlimpico contro il Lione, la Roma non sarà tra le squadre presenti al sorteggio per i prossimi quarti di finale di Europa League: la cerimonia come sappiamo è attesa oggi alle 13 a Nyon, me purtroppo i giallorossi non ne faranno parte. Le fasi finale del secondo torneo paiono essere stregate per le compagine italiane: lo storico infatti ci racconta che dall edizione 1998-199 che un club del tricolore non giunge neanche alla finale. Lultimo precedente a cui facciano riferimento è la storica finale dellallora Coppa Uefa giocata allo stadio Luzniki di Mosca tra il Parma e Olimpique Marsiglia: il risultato finale arrise alla formazione ducale per 3-0, guidata allora dal Alberto Malesani  e che comprendeva allora personaggi come Gigi Buffon (ora presente al sorteggio per i quarti di finale di Champions League con la Juventus), Lilian Thuram, Fabio Cannavero, Veron, Crespo e Enrico Chiesa.

Anche per lEuropa League venerdì 17 marzo è giorno di sorteggio: quello dei quarti di finale si terrà alle ore 13, seguendo quello della Champions, e avrà ovviamente Nyon come sede. Le regole e la formula sono chiare: nellurna vengono inserite tutte le squadre senza alcuna distinzione legata ai Paesi, ad eventuali teste di serie o a scontri avvenuti nella fase a gironi.

Da questo turno infatti non ci sono più paletti: tutte possono giocare contro tutte, e questo naturalmente contribuisce a far crescere linteresse per gli accoppiamenti. Di seguito ecco il quadro delle squadre che entrano nel sorteggio odierno: Anderlecht (Belgio), Ajax (Olanda), Besiktas (Turchia), Celta Vigo (Spagna), Genk (Belgio), Lione (Francia) Manchester United (Inghilterra), Schalke 04 (Germania). Ancora una volta la coppa rimane maledetta per le squadre italiane: la Roma aveva bisogno di una vittoria di due gol per qualificarsi e ha vinto 2-1.

Passa il Lione, che a questo punto non può non essere considerato come una delle favorite per il titolo dopo gli 11 gol rifilati all’Az Alkmaar e il passaggio del turno contro quella che era considerata la candidata numero 1 alla vittoria dell’Europa League. Numero 1 insieme al Manchester United, che a questo punto è la squadra che tutti vogliono evitare nel sorteggio: i Red Devils però dovranno elevare il loro livello di gioco, perchè contro il Rostov hanno rischiato di arrivare ai tempi supplementari e sono stati salvati all’ultimo secondo da una grande parata di Sergio Romero sulla punizione di Noboa.

Tra le altre può spaventare l’Anderlecht, squadra giovane e con tanto talento; così anche l’Ajax, che quest’anno ha aggiunto concretezza ai suoi svolazzi offensivi ma attende un’avversaria più probante per capire davvero quali siano le sue potenzialità. Ne ha tante lo Schalke 04, che ha completato la doppia rimonta contro il Borussia Monchengladbach; il Celta Vigo ha le qualità giuste per puntare la finale, tra le mine vaganti Besiktas e Genk: hanno qualcosa in meno delle altre, ma intanto sono tra le otto squadre che prenderanno parte al sorteggio di Europa League.

Il sorteggio per i quarti di finale di Europa League 2016-2017 sarà trasmesso in diretta tv dai canali Sky Sport 1 e Sky Super Calcio: la televisione satellitare ha infatti lesclusiva sul torneo, e tutti i suoi abbonati potranno seguire la cerimonia di Nyon anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Sky Go. A tale proposito va ricordato che anche il sito ufficiale della Uefa trasmetterà il sorteggio dei quarti di Europa League, e anche in questo caso non saranno previsti costi aggiuntivi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori