Diretta / Ascoli Cittadella (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: che rimonta! Orsolini decisivo

- La Redazione

Diretta Ascoli Cittadella: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la trentunesima giornata del campionato di Serie B

riccardo_orsolini_ascoli
Diretta Ascoli Pisa (LaPresse)

Ascoli-Cittadella termina 2-1 e dunque i marchigiani fermano la corsa del Citta verso l’alto, nell’ottica di una corsa verso le posizioni buone per i playoff che resta comunque aperta e molto accesa! La rete del pari è stata di Gigliotti, sugli sviluppi di calcio d’angolo battuto da Almici, al minuto 65. Poi Ascoli due volte vicino al colpaccio: appena entrato in campo, il giovane (neo juventino) Orsolini ha colpito di testa a botta sicura dall’interno dell’area, trovando sulla sua strada un miracoloso Alfonso, che dopo l’intervento su Favilli nel primo tempo si è ripetuto! Un duello vinto dallo stesso Alfonso anche poco dopo, quello con Orsolini: grande intervento sul tiro dell’attaccante classe 1997, implacabile invece sul terzo tentativo, che ha portato al decisivo punto del 2-1! Minuto 86, altro colpo di testa sugli sviluppi di calcio piazzato e stavolta niente da fare per l’estremo difensore ospite, dopo due enormi occasioni non concretizzate in contropiede da Schenetti e Kouame… Secondo tempo bellissimo e intenso, con ribaltone finale: sorride Aglietti, che vince con i suoi giovani; mani nei capelli per Venturato, che dovrà ripartire subito, settimana prossima, contro lo Spezia!

ripartita con il secondo cambio per i padroni di casa: dopo Augustyn (KO per infortunio) fuori anche Mengoni, sostituito da Mogos, esterno d’attacco rumeno arrivato nel mercato di gennaio. Chiaro l’intento di Aglietti di spingere fin da subito sull’acceleratore, per mettere alle corde un Cittadella che ha perso – come detto in precedenza – Iori per espulsione; intenzioni però vanificate proprio da un fallo di mano del neoentrato dopo pochi minuti, almeno per il momento… Rigore trasformato da Litteri, niente da fare per Lanni (nonostante la ripetizione ordinata dall’arbitro Aureliano di Bologna) e vantaggio dei veneti! Si preannucia un secondo tempo tutto sbilanciato nella metà campo ospite per l’Ascoli, che deve guardarsi dalle ripartenze del Citta: giallo poco fa per Favilli, per una simulazione nell’area avversaria! Forcing bianconero ma è la squadra di Venturato a condurre al ‘Del Duca’…

Ascoli-Cittadella 0-0 all’intervallo al ‘Del Duca’ ma non sono certamente mancate le emozioni in questo primo tempo! Palo colpito da Chiaretti per gli ospiti, migliore occasione a referto per la squadra di Venturato: azione personale in area avversaria per il brasiliano, con mancino sfortunato ed impreciso solo per questione di centimetri… Dall’altra parte risposta di Favilli, con un colpo di testa imperioso e che sembrava vincente: miracoloso l’intervento di Alfonso, a togliere il pallone dall’incrocio dei pali! Ci ha provato quindi anche Bartolomei per il Citta, al minuto 34, trovando sulla sua strada Lanni e infine Valzania, nel recupero, con un tiro alto da ottima posizione. Ammoniti Mengoni da una parte e Scaglia dall’altra; è arrivato anche il primo cambio, per infortunio, con Augustyn sostituito da Gigliotti. Soprattutto, espulso allo scadere di capitan Iori, per un fallo su Cassata… Resta tutto apertissimo quindi, secondo tempo da vivere insieme, match equilibrato ma veneti costretti all’inferiorità numerica!

partita con una grande occasione per i padroni di casa, con l’esterno Felicioli, prestito del Milan: il classe 1997 – alla prima palla utile del pomeriggio – ha calciato alto da ottima posizione, graziando Alfonso, rimasto tra i pali invece di uscire sull’attaccante avversario… Per i veneti poi tentativo non efficace di Scaglia, sugli sviluppi di calcio d’angolo: nessun patema per Lanni, che taglia oggi il traguardo delle 100 presenze in bianconero in campionato. Si resta dunque sul pari senza reti dopo questo avvio tra Ascoli e Citta, con gli uomini di Venturato a caccia di punti per restare agganciati ad una zona playoff quantomai ambita e in “movimento”! I marchigiani, invece, sono a metà classifica e per mantere la distanza di sicurezza dalle ultime in graduatoria non possono abbassare la guardia…

E’ quasi tutto pronto per l’inizio di Ascoli-Cittadella, partita valida per la trentunesima giornata del campionato di Serie B. I padroni di casa occupano una posizione in classifica tranquilla, i veneti hanno perso la brillantezza di inizio stagione ma sono ancora in piena corsa playoff. Le due squadre hanno da poco ultimato la fase di riscaldamento, nel frattempo i due allenatori hanno comunicato le loro scelte tecniche diramando le formazioni ufficiali dell’incontro. ASCOLI – Lanni, Almici, Augustyn, Mengoni, Felicioli, Gatto, Bianchi, Cassata, Mignanelli, Cacia, Favilli. All. Aglietti. CITTADELLA – Alfonso, Pedrelli, Scaglia, Varnier, Benedetti, Bartolomei, Ieri, Valzania, Chiaretti, Litteri, Arrighini. All. Venturato. 

L’Ascoli Picchio se la vede con il Cittadella nella 31^giornata di Serie B. I marchigiani sperano in un lampo dell’attaccante Daniele Cacia, miglior bomber con 9 reti messe a segno. L’assist man più bravo è Riccardo Orsolini con 4 passaggi vincenti forniti ai compagni. Per quanto riguarda il Cittadella l’attaccante che ha realizzato più gol è Gianluca Litteri, protagonista con 11 reti. Il miglior uomo assist dei veneti è sempre Litteri a quota 4. Finora lAscoli è andato meglio in trasferta dove ha raccolto 19 punti, giocando però 2 partite in più (16 contro le 14 casalinghe, da cui i bianconeri hanno cavato 16 lunghezze). Al Piola la Pro Vercelli ha segnato e subito di più (19 e 21 reti contro le 15 allattivo e 16 al passivo sugli altri campi). Per il Cittadella 1 solo successo nelle ultime 8 giornate; curiosamente la squadra veneta ha pareggiato appena 1 volta nei primi 23 turni (1-1 a La Spezia il 24 ottobre 2016), mentre dal 4 febbraio scorso ha impattato per 4 volte sul segno X (le ultime 2 consecutive contro Frosinone e Perugia). 

Quella tra Ascoli e Cittadella attesa nella 31^ giornata di serie B si annuncia una partita complicata per entrambe le formazioni al Del Duca di Ascoli. Vista la classifica nessuna delle due vuole commettere passi falsi: Ascoli che con una sconfitta tornerebbe in acque agitate mentre il Cittadella al momento è fuori dai play-off. Negli ultimi 17 anni le due compagini si sono sfidate tra Serie B e Coppa Italia bne 13 volte ma nel fare un bilancio degli ultimi 5 precedenti giocati, l’Ascoli ha vinto in 3 partite, mentre 2 sono le vittorie del Cittadella. Il precedente più recente risale all’andata del campionato cadetto in corso, dove i marchigiani si imposero al Tombolato grazie ad una bella rete di Daniele Cacia.  Oltre a questo dato Ascoli e Cittadella si incontrarono per lultima volta nella stagione 2012-2013 della serie B: allandata la vittoria fu per i bianconeri con il risultato per 4-1 firmato da Soncin, Zaza, Morosini e Scalise (a cui rispose solo Schiavon, con i granata rimasti poi in nove),mentre il ritorno andò al Cittadella per 1-0 con Baselli in gol al 90+6.

Cacia e Litteri saranno i bomber che si sfideranno per la trentunesima giornata di Serie B, nella gara tra Ascoli e Cittadella. Daniele Cacia per i padroni di casa ha messo a segno nove gol in questo campionato cadetto, più due assist che lo rendono sicuramente il più prolifico della sua squadra. L’Ascoli ha segnato infatti trentaquattro gol dall’inizio della stagione ad ora, quindi la percentuale di realizzazione di Cacia si aggira intorno al 32.4%, l’attaccante infatti ha disputato ventidue partite su trenta disponibili finora. Per il Cittadella, Gianluca Litteri ha segnato undici reti in campionato: l’attaccante era partito forte in questa stagione tanto che si giocava il primato della classifica marcatori con Giampaolo Pazzini, poi il suo rendimento e quello della squadra è notevolmente calato. Cinque gli assist di Cacia, il Cittadella ha messo a segno quarantuno gol in Serie B in stagione quindi la percentuale di realizzazione di Litteri è pari al 39%, più alta del suo avversario.

La sfida dello stadio Cino e Lillo Del Duca fra Ascoli e Cittadella sarà diretta dall’arbitro Gianluca Aureliano della sezione di Bologna che nella 31^ giornata di serie B sarà coadiuvato nella direzione dai suoi assistenti di linea, il signor Domenico Rocca della sezione di Vibo Valentia e il signor Stefano Bellutti della sezione di Trento, mentre il quarto uomo sarà il signor Aristide Capraro della sezione di Cassino. Le partite della cadetteria dirette nella stagione in corso dal fischietto emiliano sono quindici, alle quali si aggiunge una direzione di gara nella massima serie. Nella stagione in corso di serie B l’arbitro Aureliano ha estratto 71 cartellini gialli, con una perfetta media di quattro a partita, ai quali si uniscono quattro cartellini rossi. I calci di rigore assegnati sono invece sei. Nella stagione in corso aureliano ha già incontrato sia Ascoli che Cittadella: i bianconeri in occasione del match contro lAvellino nella 17^ giornata vinto dai picchi per 2-1  (7 ammonizioni, 1 espulsione e 1rigore),mentre i granata nella partita con il Novara nel 25^ turno, terminata per 1-1 (4 gialli).

Sarà diretta dall’arbitro Aureliano; alle ore 15 di sabato 18 marzo le due squadre scendono in campo al Cino e Lillo Del Duca per la trentunesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Interessante match quello tra Ascoli e Cittadella, due formazioni che sono in corsa per i rispettivi obiettivi, ma che hanno decisamente bisogno di punti per riuscire a centrarli. La situazione attuale mette entrambe nella condizione di dover vincere, perchè un pareggio non servirebbe a nessuna delle due: non all’Ascoli che ha bisogno di tre punti per cercare di mettere la salvezza in cassaforte e non al Cittadella, che avrebbe bisogno di una vittoria per continuare ad alimentare le speranze di play-off. Entrambe le formazioni arrivano da un pareggio nel turno precedente, ma gli stati d’animo sono decisamente diversi.

L’Ascoli può senza dubbio essere contento per il pari esterni ottenuto contro il Verona, squadra costruita con l’obiettivo di “ammazzare” il campionato e centrare la promozione diretta. Il fatto che gli scaligeri abbiano fallito l’obiettivo, avendo subito una pesante flessione dopo aver dominato ad inizio anno, nulla toglie alla grande prestazione di Cacia e compagni, i quali hanno ottenuto un punto decisamente importante nell’ottica della propria corsa alla salvezza, il quale è arrivato grazie ad una prova difensiva gagliarda e a molto sacrificio da parte di tutti. Il punto conquistato al Bentegodi ha fatto ripartire la corsa dei marchigiani, che venivano da tre sconfitte di fila. Ora Aglietti vuole però ritrovare la vittoria, che manca da cinque turni (vittoria interna per 3 a 1 sulla Pro Vercelli), anche se il Cittadella è avversario assai ostico.

A proposito dei veneti allenati da Venturato, il rendimento in trasferta è senza dubbio il Tallone d’Achille di una stagione comunque fin qui ottima. L’ultimo risultato in ordine di tempo è il pareggio contro il Perugia, maturato in un match molto importante in chiave play-off e che ha rimarcato un qualcosa di già noto a tifosi e addetti ai lavori, ovvero che la compagine veneta crea molto ma non riesce a concretizzare. Sono infatti state almeno tre o quattro le occasioni in cui i veneti potevano segnare e che hanno fallito per errori davanti al portiere o per imprecisione. Venturato ha anche lamentato il fatto che la decisione sul rigore al Perugia sia stata sbagliata, ma al di là dell’eventuale errore arbitrale rimane un rendimento esterno del Cittadella troppo deficitario: una tendenza che il tecnico vuole invertire a partire dal match contro i marchigiani.

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo, Aglietti potrà schierare la migliore formazione possibile e per il match contro il Cittadella è possibile il ritorno al 4-3-3, con Cacia come punta centrale e supportato dai giovani Favilli e Orsolini. Potrebbe esserci un po’di turnover a metà campo, ma il tecnico potrebbe decidere di attuarlo in modo soft, cambiando soltanto un uomo. Diversi i pensieri di Venturato dall’altra parte: il tecnico si presenterà ad Ascoli con alcune certezze, prima fra tutte il suo irrinunciabile 4-3-1-2 e un Littieri che è finalmente tornato al goal contro il Perugia e che pur essendo solo al 60% della condizione ha fatto capire quanto sia indispensabile per i veneti la sua presenza in campo.

Nel Cittadella dovrebbero esserci delle novità, le quali non riguarderanno la porta, difesa come sempre da Salvi. In difesa non ci sarà Varnier, che impegnato con l’Under 19 non ha avuto modo di allenarsi coi compagni: per questo al centro della difesa ci sarà una maglia da titolare per Salvi, che farà coppia con Scaglia. Sule fasce spazio invece a Benedetti e Pellegatti, ex di turno. I dubbi di Venturato sono prima di tutto in mediana, dove nel trio di centrocampo si contendono una maglia in quattro: tra Valzania, Schenetti, Paolucci e Pasa sarà corsa fino all’ultimo per convincere il tecnico. Nel ruolo di trequartista confermato Chiaretti, mentre in avanti Lettieri giocherà ancora dall’inizio e sarà affiancato da Arrighini.

Andando a vedere le quote del match, si scopre come la Snai veda leggermente favorito l’Ascoli: una vittoria marchigiana viene infatti pagata 2,55 volte la cifra scommessa, mentre un successo dei veneti è quotato a 2,85. Un pareggio è per la Snai il risultato meno probabile, venendo infatti pagato 3,20 volte la cifra giocata. Ascoli Cittadella sarà trasmessa in diretta tv su Sky Calcio 7, e dunque è un’esclusiva per gli abbonati al pacchetto Calcio che potranno attivare anche il servizio di diretta streaming video con l’applicazione Sky Go. Inoltre su Sky Sport 1 va in onda Diretta Gol Serie B, programma che mostra i gol e le azioni salienti in tempo reale di tutte le partite. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori