Diretta / Avellino-Novara (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: Ardemagni firma il pari finale!

- La Redazione

Diretta Avellino Novara: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la trentunesima giornata del campionato di Serie B

dangelo_avellino_curva
Diretta Avellino Novara, Foto LaPresse

Avellino-Novara termina 1-1 ed è punto conquistato con i denti dai padroni di casa, quello che arriva grazie al sigillo numero 10 in questo campionato di Ardemagni! Calcio di rigore trasformato dalla punta di Novellino, al 77: fallo in uscita su di lui di Da Costa, nessuno scampo per gli ospiti dagli 11 metri! Di fatto un sipario anticipato sulla sfida, che non vive su altri scossoni nel finale, anche perchè Sansone – che avrebbe una buona possibilità al minuto 88 – scivola sul più bello, graziando Radunovic e i suoi… Resta in zona playoff il Novara di Boscaglia, che frena solo parzialmente visti anche altri risultati (vedi KO del Cittadella a Ascoli); resta invece a metà graduatoria l’Avellino, ancora a distanza di sicurezza (ma non troppo…) sulla zona calda in coda!

Avellino-Novara è ancora sullo 0-1 al ‘Partenio-Lombardi’ nonostante i tentativi dei padroni di casa! Pungente ma impreciso nel controllo – poco prima di lasciare il campo, sostituito da Belloni – Verde, polemico con Novellino poi al momento dell’uscita dal rettangolo di gioco; tecnico degli irpini che ha lanciato nella mischia anche Bidaoui al posto di Solerio. Risposta di Boscaglia, dentro Sansone per l’autore del gol che finora decide la sfida, Macheda. Nessuna nitida palla gol da segnalare quando abbiamo passato la metà del secondo tempo, anche se l’Avellino cerca di fare la partita e proprio con i due neoentrati sta spingendo, proponendo diversi traversone interessanti. Poco fa gol annullato per fuorigioco a Ardemagni, di tacco, sugli sviluppi di un’azione convulsa e da rivedere. Anche se la decisione di Ros non sembra sbagliata… Spinge sull’acceleratore ora la squadra di casa, Novara in difficoltà!

Avellino-Novara 0-1 al riposo, vantaggio giusto per quanto visto in questo primo tempo quello dei piemontesi! Ancora vicini al raddoppio gli ospiti nel finale, con Chiosa: determinante l’ennesimo intervento di Radunovic, il migliore dei suoi finora. Attenzione però al mancino di Verde, dall’altra parte: gran calcio di punizione per il talento in prestito dalla Roma, al minuto 27, deviato ottimamente dall’altro portiere, Da Costa; poi, alla mezzora, conclusione più facile e centrale sempre di Verde, con meno problemi per l’estremo difensore ospite. Sempre per i padroni di casa da segnalare anche un tentativo di rovesciata di D’Angelo, senza esito. Ammoniti nel finale per il Novara sia Chiosa che Galabinov; secondo tempo aperto a ogni soluzione, per il momento però è la squadra di Boscaglia a condurre le danze!

iniziata alla grande per gli ospiti: gli uomini di Boscaglia sono infatti in vantaggio grazie a Chico Macheda, in rete al minuto 10! Dopo due ottime occasioni non concretizzate dallo stesso Macheda e da Kupisz, ben neutralizzati da Radunovic, ecco l’episodio giusto per i piemontesi: tiro in porta di Casarini non irresistibile ma deviazione beffarda e vincente dell’ex attaccante del Manchester United, al 2 centro dopo il suo arrivo a Novara! Irpini molto in difficoltà nel proporsi in avanti in questo avvio e allora sono stati ancora gli ospiti, con un mancino di Galabinov, a mettere paura a Novellino; minuto 18, intervento in due tempi di Radunovic, parziale che resta di 0-1! Si tratterebbe di 3 punti pesanti per il Novara, che ha l’obiettivo di restare agganciato al treno playoff e con questa vittoria salirebbe a 47. Ma è ancora lungo il pomeriggio al ‘Partenio’…

Tra poco Avellino e Novara scendono in campo per dare il via alla trentunesima giornata del campionato di Serie B. I biancoverdi di Walter Alfredo Novellino navigano in acque tranquille e vogliono mettere i bastoni tra le ruote dei biancazzuri, ancora in piena corsa per un posto nei playoff. Le due squadre hanno concluso da alcuni istanti la fase di riscaldamento e a breve torneranno sul rettangolo verde per contendersi i tre punti. Ecco le formazioni ufficiali: AVELLINO – Radunovic, Gonzalez, Dijmsiiti, Jiday, Laverone, Verde, Omeonga, Moretti, D’angelo, Castaldo, Ardemagni. All. Novellino. NOVARA – Da Costa, Troest, Casarini, Cinelli, Chiosa, Macheda, Galabinov, Lancini, Kupisz, Calderoni, Orlandi. All. Boscaglia. 

L’Avellino gioca in casa contro il Novara. I lupi un attacco non particolarmente prolifico, con 29 reti segnate, e una difesa che traballa con 40 reti subite. Il miglior cannoniere degli irpini è Matteo Ardemagni con 9 reti siglate, mentre l’assist man più efficace resta Daniele Verde a quota 5. Il giocatore del Novara con più reti all’attivo è l’attaccante bulgaro Andrej Galabinov, che ha raggiunto la doppia cifra con 12 reti messe a referto finora. Nelle ultime 2 giornate lAvellino è tornato a perdere contro Perugia (0-5) e Spezia (2-1), interrompendo così bruscamente la serie di 9 risultati utili consecutivi. In casa gli irpini hanno raccolto la maggior parte dei loro punti, 24 su 36 per lesattezza. Inoltre al Partenio lAvellino ha segnato 9 reti in più, 19, rispetto alle 10 messe a segno sugli altri campi. Il Novara invece non perde da 8 turni: lunico è quello nel primo match del 2017, la sconfitta per 2-1 in casa del Trapani cui hanno fatto seguito 4 pareggi e 4 vittorie. 

L’Avellino in campo oggi contro il Novara nella 31^ giornata di serie B cerca il riscatto dopo due sconfitte consecutive tra le mura di casa: gli irpini devono fare i conti con una classifica corta e dove un passo falso diventerebbe preoccupante per il futuro. Bene il Novara che vuole i play-off e per farlo vuole continuare a vincere. Ultimi 5 precedenti testa a testa tra le due compagini attese oggi al Partenio, registrati dal 2013 a oggi si contano 3 vittorie della formazione piemontese, un pareggio ed una sola vittoria dei lupi irpini, tutti raccolti nel campionato cadetto. Lultimo testa a testa tra Avellino e Novara risale al match dandata della stagione in corso, dove fu un gol fortuito di Nicolas Viola, oggi al Benevento, a regalare la vittoria ai piemontesi per 1-0. Oltre a questo precedente le due formazioni si erano incontrare anche nella stagione passata della serie B: allandata il tabellone non andò oltre lo 0-0 iniziale mentre al Piola al ritorno il match terminò per i padroni di casa per 4-1, firmato da Nadarevic, Evacuo e Gonzalez a cui rispose per gli ospiti solo Gavazzi.

Quali saranno i bomber che scenderanno in campo per Avellino-Novara? Vediamoli insieme! Tra le file dei padroni di casa ci sarà il solito Matteo Ardemagni, attaccante che ha segnato nove gol in questa stagione di Serie B con la maglia dell’Avellino, sui ventinove segnati dall’intera squadra. Due assist collezionati finora in venticinque partite disputate, Ardemagni ha una percentuale di realizzazione pari al 37.9% e spera tra le mura casalinghe di poter avanzare nella classifica marcatori. Per il Novara, invece, ci sarà bomber Andrey Galabinov: l’attaccante ha segnato una rete in più in questa stagione rispetto al suo avversario, quindi a quota dieci gol in totale. Galabinov si è reso protagonista anche di otto assist, mister Boscaglia non può fare a meno di lui nel reparto avanzato in questa stagione, considerando che la squadra ha segnato in totale ben trentacinque reti e l’attaccante bulgaro ha una percentuale di realizzazione pari al 51.4%.

Sarà diretta dal direttore di gara Riccardo Ros della sezione di Pordenone, impegnato al Partenio nella 31^ giornata di serie B assieme ai suoi assistenti di linea saranno il signor Tarcisio Villa della sezione di Rimini e il signor Emanuele Prenna della sezione di Molfetta, mentre il ruolo di quarto uomo verrà occupato dal signor Giovanni Ayroldi, anch’egli della sezione di Molfetta. L’arbitro Ros ha diretto in stagione dodici partite del campionato di Serie B, estraendo 53 cartellini gialli con una media di quattro per partita. Invece i cartellini rossi sventolati sono tre, così come i calci di rigore fischiati. Nella stagione in corso Ros ha già avuto modo di dirigere gli irpini in due occasioni: la prima in coppa Italia nella partita contro Bassano, vinta dai giallorossi per 2-0 (3 ammonizioni),  e poi in campionato, per la precisione nella 9^ giornata contro lo Spezia, vinto dai biancoverdi per 1-0 con 4 gialli messi a bilancio. Tra Ros e Novara invece la partita di oggi si tratta di una prima stagionale.

Sarà diretta dall’arbitro Ros; alle ore 15 di sabato 18 marzo le due squadre scendono in campo al Partenio per la trentunesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Dopo la clamorosa sconfitta subita al Partenio contro il Perugia (0-5 il finale contro gli umbri), e l’amaro K.O. di La Spezia, l’Avellino guidato da mister Novellino è chiamato ad un ritorno al successo nella sfida casalinga contro il Novara.

La formazione irpina, che nella prima metà di stagione ha navigato permanentemente nelle acque più profonde sotto la guida di Toscano, con l’arrivo di Novellino ha subito una vera e propria rivoluzione e si è portata qualche settimana fa a ridosso dei play-off. La carica e l’esperienza di Novellino, che ha fatto fuori senza troppe remore alcuni giocatori non rivelatisi all’altezza della categoria, ha fatto sì che la squadra mettesse in campo i suoi veri valori, che ai nastri di partenza non erano da squadra cenerentola.

L’arrivo di Novellino è coinciso anche con l’esplosione di Matteo Ardemagni, che ha iniziato a segnare ed essere determinante nel gioco della squadra, e con l’arrivo di giocatori già conosciuti come Moretti, mediano con esperienza e qualità da mettere a disposizione. A frenare il cammino di un lanciatissimo Avellino nel girone di ritorno è stato prima lo scialbo pareggio di Vercelli, a cui è seguito il K.O. interno di Perugia e poi quello di La Spezia. Dall’altra parre c’è un Novara che, dopo 4 vittorie di fila, è stato frenato dalla corsa vero i play-off dai cugini della Pro Vercelli in un derby molto duro.

Il tecnico Boscaglia è riuscito, a distanza di mesi e dopo non poche perplessità da parte della piazza, a trasmettere la propria impronta ad una formazione sulla carta non da sottovalutare. Difatti i piemontesi, che nella prima parte di stagione si erano resi protagonisti di un percorso “anonimo” senza infamia e senza lode, sono apparsi decisamente più concreti nelle ultime giornate, in cui hanno mandato K.O. squadre quotate come Benevento e Spezia.

Grazie a questi risultati, dunque, il Novara stanzia alla posizione numero 8 di classifica ed ora può giocarsi senza timori una posizione per i play-off nelle prossime giornate. L’imperativo sarà chiudere questo mese confermando questo periodo positivo e cercare di dare continuità al rendimento casalingo in cui la formazione è fra le prime del campionato. Su 3 precedenti casalinghi il Novara è riuscito a fare sempre bottino pieno in casa, mentre non ha mai vinto al Partenio dove ha pareggiato 0-0 nello scorso anno ed ha perso nell’agosto 2013 per mezzo delle reti di Zappacosta (ora al Torino) e Castaldo. 

Per quanto concerne le probabili formazioni, il tecnico irpino Novellino dovrebbe confermare il classico 4-5-1/4-4-2 in cui scenderà in campo Radunovic in porta, con Laverone, Djimsiti, Perrotta e Solerio a comporre il pacchetto arretrato. A centrocampo riposa Lasik, fermato da un turno di squalifica e sostituito da Belloni, mentre D’Angelo, Moretti e Paghera dovrebbero essere confermati al centro della mediana. Verde sarà l’altro esterno con il compito di affiancarsi talvolta ad Ardemagni, che parte da unica punta.

Dall’altro lato il tecnico Boscaglia conferma il 3-5-2 con da Costa in porta, Lancini, l’ex Chiosa e Mantovani in difesa, mentre Kupisz e Calderoni giocheranno da esterni. A centrocampo ci saranno Cinelli, Casarini e Sansone leggermente più avanzato a ricoprire il ruolo di trequartista. In avanti spazio a Macheda e Galabinov.

Il rientro in difesa dell’albanese Djimsiti, sicuramente uno dei migliori centrali di questo campionato, è una notizia importante per i lupi al comando di Novellino. L’ex tecnico di Modena e Reggina, però, sarà quasi obbligato anche a far rientrare Marco Perrotta, che nelle ultime giornate non è stato in campo ma che sembra dare maggiori garanzie.

In avanti Ardemagni e Verde, 16 gol in due, dovranno trascinare la squadra ad una vittoria che sarebbe decisiva per allontanare la zona calda anche in vista di una prossima penalizzazione. Nel Novara, invece, l’ex di turno Galabinov punta a far male alla sua ex squadra, in cui ha giocato nel campionato 13/14 segnando 14 reti, e sarà affiancato dall’esperto bomber Macheda, ex stella del calcio europeo nel Manchester United.

Diamo uno sguardo anche alle quote per le scommesse sulla partita del Partenio: l’agenzia SNAI quota 2,40 il successo dell’Avellino identificato dal segno 1, mentre è dato a 3,10 il segno X per il pareggio. Il segno 2 per la vittoria del Novara è quotato invece 3,20.

Avellino Novara sarà trasmessa in diretta tv su Sky Calcio 5, e dunque è un’esclusiva per gli abbonati al pacchetto Calcio che potranno attivare anche il servizio di diretta streaming video con l’applicazione Sky Go. Inoltre su Sky Sport 1 va in onda Diretta Gol Serie B, programma che mostra i gol e le azioni salienti in tempo reale di tutte le partite. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori