Diretta / Brescia-Spezia (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: Mauri rialza le Rondinelle!

- La Redazione

Diretta Brescia Spezia: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la trentunesima giornata del campionato di Serie B

rigamonti_curvanord_brescia
Video Livorno Brescia, LaPresse

Brescia-Spezia termina 1-1 al ‘Rigamonti’ ed il gol di Mauri – arrivato al minuto 75 – regala il primo punto al nuovo allenatore Gigi Cagni! Finale in crescendo per i padroni di casa, dopo un match molto sofferto: il sigillo dell’ex Lazio, il primo della sua avventura-bis in Lombardia, assume un peso psicologico significativo in una lotta per la salvezza affatto scontata… Doppia parata di Chichizola a cavallo del 90, per evitare la beffona ai suoi: grande protagonista il cambio migliore effettuato da Cagni, ovvero Camara, esterno in prestito dall’Inter. Prima un tiro per lui poi un assist per Ferrante, anche lui entrato benissimo in campo nella ripresa: in entrambi i casi, bravo l’estremo difensore ligure. Sarebbe stato troppo probabilmente, considerando l’andamento di una gara che ha visto gli ospiti dominare per un’ora abbondante. Dopo 3 KO di fila (senza nemmeno un gol segnato) una bella iniezione di fiducia per il Brescia, che vuole dire la sua fino alla fine. E restare in Serie B!

ripartita con il primo cambio di Cagni, che ha sostituito Bonazzoli con Ferrante! Successivamente dentro anche Camara per Sbrissa, per cambiare volto ulteriormente ad un attacco, quello dei lombardi, deludente finora. La prima occasione della ripresa è stato nuovamente per gli ospiti, però: gol/non gol di Granoche per lo Spezia, con il ‘Diablo’ abile a saltare Minelli – approfittando di un brutto retropassaggio di Bisoli – e calciare nella porta sguarnita, trovando l’intervento alla disperata di Untersee. Secondo guardalinee e arbitro palla non entrata completamente, quindi niente gol del bis ligure… Per le Rondinelle solo un paio di tiri innocui del neoentrato Ferrante in questo spezzone di match, resta in pieno “possesso” della sfida la squadra di Di Carlo, che però adesso vuole chiuderla definitivamente!

Brescia-Spezia 0-1 dopo un primo tempo dominato dagli ospiti, ad un passo dal gol del bis al minuto 16: sponda di Piccolo per Vignali, al tiro da buona posizione. Parata decisiva stavolta di Minelli, ad evitare guai ulteriori per i suoi… Il Brescia ci ha provato con Bisoli al 31 ma il sinistro del centrocampista di Cagni non ha inquadrato lo specchio della porta difesa da Chichizola. Ammoniti nel finale Terzi e l’autore del gol Sciaudone, oltre a Fabbrini; Spezia spesso minaccioso in avanti e che finora non ha trovato la miglior giornata di Granoche, un po’ lento nella scelta al tiro, sugli assist di Sciaudone prima e Piccolo poi. In ogni caso punteggio mai in discussione, servirà un cambio di marcia poderoso per il Brescia, per riaprire il discorso nella ripresa!

Si è sbloccata dopo soli 4 minuti di gioco, al ‘Rigamonti’: non arrivano buone notizie per i lombardi nemmeno dopo il cambio di guida tecnica con Cagni al posto di Brocchi, visto l’avvio davvero complicato! Subito grande occasione non concretizzata da Valentini, con un colpo di testa su assist di Piccoli, terminato sul fondo. Subito dopo, vantaggio ospite: movimento da centravanti di manovra per Granoche, che protegge palla e offre all’accorrente Sciaudone l’imbeccata giusta per mettere a referto lo 0-1; mancino imparabile per Minelli per il centrocampista di Di Carlo, Spezia in gol! Padroni di casa in crisi e capaci di rispondere solo con un’azione in coppia Caracciolo-Bonazzoli, con caduta in area del talento ex Inter ma senza nessuna protesta, per un eventuale calcio di rigore… Liguri invece sempre velenosi nello loro offensive, in particolare con il solito Piccolo, sempre ispirato e “cuore” degli attacchi bianconeri!

Si avvicina il debutto di Gigi Cagni sulla panchina del Brescia, che oggi affronterà in casa lo Spezia di Mimmo Di Carlo. Le rondinelle hanno bisogno di punti per tornare a sperare nella salvezza, gli aquilotti sono in piena corsa play off e non possono sbagliare questo delicato appuntamento. Le due compagini sono appena rientrate negli spogliatoi e a breve torneranno sul rettangolo verde per dare il via alle danze. Intanto abbiamo le formazioni ufficiali dell’incontro, ecco le scelte dei due allenatori. BRESCIA – Minelli, Untersee, Romagna, Prce, Lancini, Bisoli, Mauri, Martinelli, Bonazzoli, Caracciolo, Sbrissa. All. Brocchi.SPEZIA – Chichizola, Vignali, Valentini, Terzi, Migliore, Sciaudone, Errasti, Djokovic, Piccolo, Granoche, Fabbrini. All. Di Carlo. 

Un Brescia in piena crisi sfida lo Spezia. I padroni di casa sperano nella prolificità di Andrea Caracciolo, in gol 11 volte in questa stagione. L’Airone è anche il miglior assist man con 3 passaggi vincenti. Su 32 reti totali 14, quasi la metà, sono state segnate o ispirate da lui. Per quanto riguarda lo Spezia il calciatore che ha segnato di più è l’uruguaiano Pablo Granoche a quota 11, mentre l’uomo assist è il terzino Francesco Migliore che vanta 4 passaggi vincenti. Per risalire posizioni in classifica il Brescia dovrà cercare di migliorare il suo score esterno: finora ha vinto solo una volta in 16 trasferte, 0-3 il 24 settembre a Cittadella, segnando 12 gol e subendone 29, il doppio rispetto ai 14 incassati al Rigamonti. Per lo Spezia 1 solo pareggio nelle ultime 8 partite; la squadra ligure è imbattuta in casa dal 5 novembre 2016 (1-4 dallHellas Verona), mentre in trasferta ha vinto appena 2 volte sui campi di Ascoli (0-1 alla settima giornata) e Pro Vercelli (altro 0-2 alla venticinquesima). 

La 31^ giornata di serie B sorprende il Brescia, impegnato in casa contro lo Spezia, in difficoltà nel perseguire la missione salvezza, specialmente dopo laddio a Brocchi, prontamente sostituito nella panchina lombarda da Cagni. In attesa del match diamo un occhio allo storico tra queste due formazioni, che dal 2006 a oggi si sono incontrate in ben 14 occasioni tra campionato cadetto e Coppa Italia con in totale 8 vittorie liguri e solo due per la Leonessa. Nel bilancio breve ricordiamo che sono 4 le vittorie dello Spezia negli ultimi 5 precedenti, mentre un solo pareggio si conta nel 2015. Il match di andata della stagione in corso della cadetteria aveva visto lo Spezia vincere in casa per 2-0 con i gol di Piu e Deiola.  Lultima vittoria del Brescia nello scontro diretto risale al marzo 2008 nella serie B di quell’anno: la Leonessa vinse in casa per 1-0.

Il Brescia ospiterà lo Spezia per questa trentunesima giornata di Serie B, vediamo insieme i bomber che scenderanno in campo. Tra le file dei padroni di casa non potrà mancare Andrea Caracciolo, attaccante che ha messo a segno undici reti in questa stagione di campionato cadetto, sempre la prima scelta di mister Cagni per il reparto avanzato. Ventisei le partite disputate da Caracciolo finora, con quattro assist collezionati che lo rendono il più prolifico in casa Brescia. La squadra ha segnato invece trentadue gol, Caracciolo ha una percentuale di realizzazione pari al 46.9%. Passiamo allo Spezia, con mister Di Carlo che si affiderà a bomber Pablo Granoche: l’attaccante uruguaiano ha segnato dieci reti in stagione, una in meno rispetto al suo avversario ed in questa trasferta vuole dare il suo contributo alla squadra per superarlo nella classifica marcatori. Un solo assist ed una percentuale realizzativa pari al 35.5%.

Allo stadio Mario Rigamonti la partita tra Brescia e Spezia verrà diretta dal direttore di gara Daniele Martinelli della sezione di Roma 2: il suo lavoro nella 31^giornata di campionato verrà coadiuvato da quello degli assistenti di linea Francesco Disalvo della sezione di Barletta e Damiano Margani della sezione di Latina, oltre che da quello del quarto uomo Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli. Il signor Martinelli ha già diretto undici partite nella stagione sportiva attualmente in corso per la cadetteria, durante le quali ha estratto 61 cartellini gialli, mantenendo una media sui cinque a partita: il bilancio si completa con un rosso, unespulsione per doppia ammonizione, e 4 calci dal dischetto. Martinelli in questa stagione di Serie B ha già avuto modo di incontrare sia Brescia che Spezia: il fischietto ha diretto la Leonessa contro il Perugia nella 3^ giornata (1-1 risultati finale, 4 gialli), mentre ha arbitrato i liguri contro sempre il Perugia,  nel 22^ turno (3-3 il risultato finale, 5 gialli).

Sarà diretta dall’arbitro Martinelli; alle ore 15 di sabato 18 marzo le due squadre scendono in campo allo stadio Rigamonti per la trentunesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Va in scena un match con in palio punti pesantissimi: Brescia e Spezia si affrontano infatti con l’obietttivo dei tre punti per i rispettivi obiettivi. I lombardi, reduci dall’esonero di Brocchi, cercano tre punti per tirarsi fuori dalla zona retrocessione, in cui sono sprofondati dopo un avvio di 2017 terribile, mentre lo Spezia di Di Carlo è a caccia di tre punti che ne consoliderebbero la posizione in ottica play-off.

Il Brescia arriva a questo match dopo una settimana molto complicata, iniziata con l’esonero di Brocchi, a cui è stata fatale la sconfitta sul campo della Salernitana, che ha fatto precipitare le Rondinelle al terzultimo posto in classifica, in piena zona play-out. La decisione di esonerare l’ex tecnico del Milan è stata inevitabile dopo sette sconfitte nelle ultime nove partite disputate. Destino vuole che Cagni, allenatore con grande esperienza e con nove anni da giocatore del Brescia, sia chiamato all’esordio sulla panchina lombarda proprio contro lo Spezia, ultima squadra da lui allenata: correva il 2013 e il tecnico fu chiamato a sostituire Atzori, centrando la salvezza e conseguente permanenza in Serie B all’ultima giornata, senza però essere poi riconfermato sulla panchina ligure. Ora è chiamato ad una impresa sicuramente complicata, ma un tecnico della sua esperienza potrà senza dubbio riuscire, considerando che la rosa a disposizione non è certamente da terzultimo posto.

Di fronte però si troverà uno Spezia decisamente agguerrito: la vittoria contro il rigenerato Avellino di Walter Novellino ha ridato slancio agli uomini di Di Carlo, che ora sono sesti in classifica, a pari punti con Perugia e Novara. I punti sono 44 e l’obiettivo della formazione ligure è quello di vincere questo match del Rigamonti. I motivi sono essenzialmente due: incamerare altri tre punti fondamentali nella corsa verso i play-off con vista sulla promozione in Serie A, obiettivo che la società insegue ormai da qualche anno, e interrompere la striscia negativa di due sconfitte consecutive in trasferta, avvenute contro Novara e Carpi. Di Carlo sa benissimo che per aspirare ai play-off sono fondamentali anche le vittorie in trasferta e quindi punta a fare bottino pieno in questo match.

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo in quello che è quasi un testa-coda visti gli opposti obiettivi e situazioni delle due compagini, Cagni ha già fatto capire che per questo suo esordio sulla panchina della squadra che lo ha visto giocatore per nove anni, non attuerà stravolgimenti di uomini, ma probabilmente apporterà alcune modifiche dal punto di vista tattico. Risulta quindi probabile che il Brescia si schieri con un classico 4-4-2 e che gli uomini che scenderanno in campo siano in linea di massima gli stessi che hanno perso malamente a Salerno, con l’eccezione di Coly e Calabresi, i quali sono stati ammoniti nel corso del match con i granata e in quanto diffidati sono stati fermati per un turno dal Giudice Sportivo. Cagni si è detto infatti convinto che la rosa a sua disposizione sia perfettamente in grado di centrare la salvezza e che il problema è di natura psicologica e non tecnica.

Per quanto riguarda lo Spezia, ovviamente confermato il modulo 3-4-3 con Granoche al centro dell’attacco: il giocatore sta risultando decisivo nella rincorsa play-off ed è ormai inamovibile per Di Carlo. L’unico indisponibile sarà probabilmente Piu: il classe 1996 si è fatto male nel pre-partita con l’Avellino e non sarà disponibile contro il Brescia. Sicuro invece l’utilizzo di Fabbrini come esterno d’attacco, con l’ex Udinese che nonostante non stia avendo ottime medie realizzative sta facendo un ottimo lavoro come uomo assist.

Per quanto riguarda i pronostici, va detto che Gigi Cagni deve fare i conti con una Snai che vede più probabile un successo esterno dello Spezia, quotato 2,30 volte l’eventuale cifra giocata. Una vittoria delle Rondinelle viene invece quotata a 3,40 e il fatto che la situazione in casa bresciana sia difficile lo si intuisce anche dal fatto che viene ritenuto più probabile anche un pareggio, quotato a 3,10 volte la cifra giocata. Brescia Spezia sarà trasmessa in diretta tv su Sky Calcio 6, e dunque è un’esclusiva per gli abbonati al pacchetto Calcio che potranno attivare anche il servizio di diretta streaming video con l’applicazione Sky Go. Inoltre su Sky Sport 1 va in onda Diretta Gol Serie B, programma che mostra i gol e le azioni salienti in tempo reale di tutte le partite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori