MILAN GENOA / Probabili formazioni, chi può deciderla? Quote, novità live (Serie A 2017)

- La Redazione

Probabili formazioni Milan Genoa: le quote e le ultime novità sulla partita che si gioca sabato 18 marzo a San Siro ed è valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A

VelosoPaletta_MilanGenoa
Probabili formazioni Milan Genoa, Foto LaPresse

Dando un occhio a qualche numero in vista del match tra Milan-Genoa notiamo che il miglior realizzatore per i rossoneri è il colombiano Bacca, il quale dopo mesi di ombre e poche fiammate è riuscito a riprendersi e salire a quota 12 (ma che sarà squalificato per questo turno). Da menzionare, però, è anche l’ottimo apporto di Suso, calciatore che con 6 gol e 7 assist ha apportato alla squadra un contributo altrettanto importante. Bonaventura è l’uomo migliore del centrocampo con 3 gol, tanta corsa e 42 dribbling riusciti( percentuali intorno al 75%). In difesa è da segnalare con il buono ed il cattivo che ha apportato alla squadra il nome di Paletta, che ha segnato un gol, creato oltre 10 palle gol e recuperato 45 palloni, ma che sta già a quota 3 cartellini rossi. Dall’altra parte, per il Genoa, il miglior uomo del reparto avanzato è Giovanni Simeone, autore di 10 gol alla prima stagione in A. Con 50 palle recuperate e 74 cross riusciti è buono il contributo di Laxalt a centrocampo, nonostante il solo gol segnato, mentre per la difesa viene premiata la buona stagione di Izzo, 108 palle recuperate e 2 assist.

Tanti gli assenti dell’anticipo tra Milan e Genoa, in programma allo stadio San Siro. Vincenzo Montella è in emergenza considerando che Romagnoli, Bacca e Jose’ Sosa sono squalificati e quindi non potranno essere convocati dal tecnico rossonero. Infermeria piena, partendo dai soliti Montolivo e Bonaventura ai box da diverso tempo, anche se il primo potrebbe tornare disponibile entro la fine di questo mese, si aggiunge anche Suso per un problema muscolare, ne avrà per qualche settimana. Da valutare le condizioni di Abate per il problema all’occhio, difficile che faccia parte della gara. Tra le file del Genoa Burdisso è squalificato, mentre Perin è il solito infortunato che non rientrerà prima di maggio per la rottura del crociato. Miguel Veloso è out per una lesione muscolare (tornerà ad aprile), da valutare le condizioni di Ninkovic, in dubbio per un problema fisico dell’ultima settimana

In Milan-Genoa sono diversi i calciatori che si giocano una maglia da titolare con Vincenzo Montella e Andrea Mandorlini che hanno diverse situazioni da valutare. Sulla corsia sinistra il tecnico dei rossoneri dovrebbe rilanciare Leonel Vangioni con Luca Antonelli che invece dovrebbe partire dalla panchina. In mezzo al campo invece Manuel Locatelli dovrebbe essere titolare al centro del campo anche se c’è pure Juraj Kucka che si gioca una maglia per partire dall’inizio. Dall’altra parte invece dubbi in mezzo al campo dove ci sarà il ballottaggio tra Rigoni e il più rapido e tecnico Ntcham. Ovviamente in base a chi giocherà ci sarà un assetto diverso. Mentre davanti Mandorlini conferma due attaccanti di peso come Pinilla e Simeone sulle corsie Lazovic e Diego Laxalt sono favoriti su Taarabt e Beghetto.

Nonostante le assenze che hanno decimato le formazioni di Milan e Geno attese stasera in campo a San Siro nella 29^giornata di serie A, sia Montella che Mandorlini dovrebbero essere in grado di mandare in campo formazioni sufficientemente competitive. In casa Milan per quanto riguarda il centrocampo, lassenza di Sosa per squalifica dovrebbe concedere a Manuel Locatelli una nuova chance per affidare le chiavi della regia a Manuel Locatelli, al centro del terzetto che sarà completato da Bertolacci, altro ex del match e Pasalic. Per il centrale croato però la maglia da titolare non pare certa visto che anche lex grifone Kucka scalpita dalla panchina. Per il Genoa invece Mandorlini dovrebbe continuare nel suo schieramento a 5 a centro campo, dove uno tra Cofie e Cataldi occuperà il centro ( e con il secondo al momento favorito, anche perché lex Carpi è diffidato. Al suo fianco spazio a Hiljemark e Ntcham (questultimo però in dubbio con Luca Rigoni, che nel caso potrebbe chiedere anche il posto dello stesso Cataldi), mentre lesterno sarà affidato a Lazovic e Diego Laxalt.

Per il match tra Milan e Genoa, atteso per la 29^giornata di serie A sia Montella che Mandorlini dovranno fare i conti con delle assenze di grande peso. Vediamo quindi subito come si comporranno le probabili formazioni attese a San Siro, facendo focus sul reparto difensivo. In casa rossonero, con Montolivo ancora fermo ai box e Abate in dubbio per un problema allocchio di lunga risoluzione, Montella è abbastanza costretto nelle proprie scelte di fronte allinossidabile Donnarumma. Nel classico schieramento a 4 quindi dovremmo vedere la coppia centrale Paletta e Zapata, con De Sciglio fisso a sinistra con la sua fascia da capitano e uno tra Calabria e Vangioni a destra, con il secondo comunque favorito. In casa Genoa lassenza di Perin tra i pali si fa sentire e non solo a livello di risultati: Lamanna rimarrà quindi tra i pali in sua sostituzione con davanti uno schieramento a 3 che dovrebbe prevedere Gentiletti al centro. In esterno invece dovremmo rivedere izzo e Munoz: nulla di nuovo rispetto a quanto già visto se non lingresso come centrale dellex Lazio visto che il capitano dei grifoni è squalificato.

lanticipo del sabato sera nella ventinovesima giornata della Serie A 2016-2017. Alle ore 20:45 del 18 marzo le due squadre si affrontano in una partita che ormai ha senso soltanto per il Milan, impegnato nella corsa allEuropa (deve ancora recuperare una posizione e punta il terzetto composto da Lazio, Inter e Atalanta). Il Genoa è sostanzialmente salvo: per il Grifone un campionato non secondo le aspettative, con pochi alti e tanti bassi, ma visto il ritmo delle ultime tre la permanenza in Serie A è garantita da tempo e ora si proverà a prendersi qualche soddisfazione negli ultimi turni. Vincere a San Siro sarebbe ovviamente una di queste; in attesa allora del calcio dinizio della partita andiamo subito a vedere su quali giocatori i due allenatori potrebbero puntare, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Milan-Genoa.

Per Milan Genoa valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, le quote previste dalla Snai ci danno le seguenti informazioni: la vittoria del Milan (segno 1) vale 1,65, il pareggio (segno X) è quotato 3,75 mentre la vittoria del Genoa (segno 2) vi permetterà di vincere 5,50 volte la somma che avrete deciso di investire.

Le scelte per Vincenzo Montella sono ridotte allosso: per questa partita il Milan deve fare a meno di ben sette giocatori, cui potrebbe aggiungersene un ottavo. Lapadula infatti non è al meglio: i rossoneri rischiano di non avere nessun attaccante di ruolo a disposizione. Fuori tutto il tridente titolare, lassenza di Lapadula costringerebbe Montella a ridisegnare tutto lattacco, schierando Deulofeu da punta centrale con Ocampos spostato sulla corsia sinistra e Honda, che di fatto è finito ai margini della rotazione, in campo dal primo minuto come esterno destro. A centrocampo è squalificato José Sosa: torna titolare Locatelli, con Pasalic che dovrebbe essere una delle due mezzali e un ballottaggio aperto tra Bertolacci e Kucka, entrambi ex della partita. Decimata anche la difesa: De Sciglio e Vangioni sono gli unici due terzini disponibili e dunque saranno loro ad andare in campo, al centro dello schieramento spazio invece a Paletta con uno tra Cristian Zapata e Gustavo Gomez ad affiancarlo, al momento il colombiano è nettamente favorito.

Se il Milan piange, il Genoa non sta molto meglio: gli infortunati di lungo corso non recuperano e in più Andrea Mandorlini deve fare i conti con la squalifica di Nicolas Burdisso. Senza il suo leader difensivo il Grifone sarà schierato con Gentiletti in posizione centrale, confermando Izzo e Munoz ai suoi lati e Lamanna in porta; a centrocampo i due esterni, Lazovic e Diego Laxalt, non hanno grandi rivali e dovrebbero essere titolari senza sorprese, diversa la situazione in mezzo al campo dove Hiljemark sembra sicuro di una maglia, non così Cataldi che si gioca il posto di regista con Cofie. Anche Ntcham potrebbe non partire dal primo minuto: ad insidiargli il posto è Luca Rigoni, diciamo dunque che Mandorlini può contare su tante alternative nel reparto mediano e dunque potrebbe garantire freschezza e gamba per tutta la partita. Per quanto riguarda il reparto offensivo, si continua con lesperimento delle due punte: Giovanni Simeone ha bisogno di ritrovare il gol, una mano gliela può dare Pinilla che solitamente si esalta contro le grandi e potrebbe risultare decisivo anche a San Siro.

99 G. Donnarumma; 2 De Sciglio, 29 Paletta, 17 C. Zapata, 21 Vangioni; 91 Bertolacci, 73 M. Locatelli, 80 Pasalic; 11 Ocampos, 9 Lapadula, 7 Deulofeu

A disposizione: 30 Storari, 35 Plizzari, 96 Calabria, 15 Gustavo Gomez, 31 Antonelli, 16 A. Poli, 33 Kucka, 14 Mati Fernandez, 10 Honda

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati: A. Romagnoli, J. Sosa, Bacca

Indisponibili: Abate, Montolivo, Bonaventura, Suso

23 Lamanna; 5 Izzo, 3 Gentiletti, 24 Munoz; 22 Lazovic, 15 Hiljemark, 94 Cataldi, 10 Ntcham, 93 Diego Laxalt; 9 G. Simeone, 51 Pinilla

A disposizione: 38 Zima, 83 Rubinho, 14 Biraschi, 30 L. Rigoni, 2 Edenilson, 4 Cofie, 16 A. Beghetto, 28 Brivio, 32 L. Morosini, 27 Pandev, 11 Palladino, 17 Taarabt

Allenatore: Andrea Mandorlini

Squalificati: Burdisso

Indisponibili: Perin, Orban, Miguel Veloso, Ninkovic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori