Diretta/ Olbia-Como (Risultato finale 1-1) info streaming video e tv: a Pessina risponde Dametto (Lega Pro)

- La Redazione

Diretta Olbia Como: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone A è in programma sabato 18 marzo 2017

olbia_tribuna
Diretta Olbia Carrarese, LaPresse

Olbia-Como termina con il risultato di 1-1. Succede praticamente tutto nel primo tempo, con gli ospiti che passano in vantaggio al 31′ con un gran gol di Pessina, autore di uno splendido sinistro al volo che si infila alle spalle dell’incolpevole Ricci. Subita la rete, l’Olbia si sveglia e dopo 5′ pareggia con Dametto: dagli sviluppi di un calcio d’angolo Ragatzu mette dentro un pallone insidioso che il difensore in maglia numero 5 deposita in fondo al sacco. Il Como subisce il colpo e rischia di finire sotto nel finale di tempo, ma l’incornata di Feola si stampa sulla traversa. Nella ripresa l’Olbia si rende ancora pericoloso con un tentativo di Iotti da distanza ravvicinata rimpallato dalla difesa e con Ragatzu, che all’88’ si fa parare la conclusione da Zanotti. Dopo 2′ di recupero Di Gioia pone fine al match: 1-1 e posta equamente divisa.

Il primo tempo di Olbia-Como è terminato sul risultato di 1-1. La gara si sblocca alla mezzora, con gli ospiti che passano in vantaggio al 31′ con un supergol di Pessina. Tutto nasce dagli sviluppi di una rimessa laterale di Sperotto mal allontanata dalla difesa dell’Olbia. Il pallone arriva al limite dell’area proprio sui piedi di Pessina che lascia partire un sinistro al volo e fa secco l’incolpevole Ricci. Il vantaggio ospite dura appena 5′ perché al 36′ ecco il pareggio firmato Dametto. Su azione da corner Ragatzu mette in mezzo un cross insidioso che trova impreparato il pacchetto arretrato del Como. Dametto ne approfitta e da pochi passi rimette tutto in discussione. I lombardi accusano il colpo e rischiano di subire il 2-1 al 39′, ma il colpo di testa di Feola si stampa sulla traversa per fortuna di Zanotti.

Non è bastato il cambio di allenatore per far svoltare la stagione dell’Olbia, impegnata contro il Como nella trentesima giornata del campionato di Lega Pro. I sardi hanno raccolto sei ko nelle ultime 6 gare disputate e, per il momento, neppure l’arrivo di Tiribocchi in panchina è bastato per invertire il trend negativo. A questo proposito, Daniele Ragatzu prova a caricare i suoi compagni per cambiare marcia: Sabato con il Como ha dichiarato il giocatore al sito ufficiale della squadra – voglio uscire dal campo con i tre punti. So quanto vale la squadra, quanto valgono i miei compagni e quanto non ci meritiamo questo momento negativo. Vogliamo e dobbiamo fare punti a tutti i costi. Voglio essere protagonista in questo momento difficile, sono pronto a dare tutto quello che ho per portare l’Olbia fuori dal tunnel. Ho fiducia nei compagni ha concluso Ragatzu – e soprattutto sento una grande fiducia da parte della società e dei tifosi. Siamo pronti per il rilancio e voglio ripagare questo sostegno.

Nella 30^giornata di Lega Pro del girone A l’Olbia giocherà in casa contro il Como: diamo quindi un occhio alle statistiche che riguardano le due compagini. I sardi hanno la terza peggior difesa del campionato con 46 gol subiti, e difatti sono reduci da diverse sconfitte consecutive. Questi insuccessi sono stati causati anche dallo scarso numero di gol realizzati, che è fermo a quota 35, contro i ben 46 subiti. L’attaccante più prolifico è Daniele Ragatzu con sette reti. Il Como si sta mantenendo in zona playoff con l’equilibrio, visto che il numero dei gol segnati, vale a dire 41, corrisponde più o meno a quello dei gol subiti, ovvero 38. Lo stato di forma chiaramente non premia quindi la formazione sarda, che invece nel lungo periodo aveva registrato un andamento a tratti molto positiva. LOlbia purtroppo registra un bilancio negativo anche in casa specie nel breve periodo, visto le tre sconfitte di seguito subite al bruno Nespoli. Più positivi invece i risultati del Como in trasferta visto che negli ultimi cinque appuntamenti fuori dal capoluogo lombardo i lariani hanno trovato 4 risultati utili e una sola sconfitta.

Manca ormai poco alla sfida tra Olbia e Como, e dunque è venuto il momento di andare ad analizzare i testa a testa che si sono giocati tra le due squadre. I sardi, vicini alla zona retrocessione, hanno bisogno di punti preziosi per risalire la china, mentre i lombardi vogliono confermarsi in zona playoff. Olbia e Como non avevano avuto modo d’incrociarsi nelle stagioni precedenti: avrebbero potuto farlo nel 2014-2015 – stagione della promozione del Como – ma allora lOlbia era ancora in Serie D, dove era giunto terzo nel suo girone per poi venire ripescato al termine dello scorso anno. Dunque l’unico testa a testa è quello della gara d’andata: allo stadio Giuseppe Sinigaglia la contesa finì 2-2, reti di Andrea Marconi e Filippo Damian da una parte e di Alessandro Capello e Daniele Ragatzu dall’altra.

Sarà diretta dallarbitro Vittorio Di Gioia, assistito dai guardalinee Pasquale Capaldo e Pasquale Alessandro Netti. Olbia-Como, che si gioca sabato 18 marzo 2017 alle ore 14.30, sarà una delle sfide che apriranno il fitto programma dell’undicesima giornata di ritorno, nel girone A del campionato di Lega Pro. Il match in programma allo stadio Bruno Nespoli metterà due squadre con due condizioni di classifica differenti. I padroni di casa, dopo essere stati anche in lotta per un posto nei playoff, sono precipitati in maniera vertiginosa verso le zone meno nobili della graduatoria. La squadra sarda è al quindicesimo posto in classifica, a soli due punti dalla zona playout, ma soprattutto è reduce da sette sconfitte consecutive.

L’ultima vittoria risale al 22 gennaio, quasi due mesi fa e il periodo senza racimolare nemmeno un punto è diventato fin troppo lungo. La squadra è intenzionata a rompere questo digiuno incredibilmente prolungato, ma il Como non sarà senz’altro d’accordo. I lombardi sono fra le pretendenti ai playoff, e dovrebbero riuscire a raggiungere l’obiettivo senza troppi problemi visti i sette punti di vantaggio rispetto all’undicesimo posto occupato dalla Lucchese Libertas.

L’Olbia verrà messo in campo dal tecnico Simone Tiribocchi con il modulo 4-3-1-2 con il rombo di centrocampo, ma dovrà rinunciare ancora una volta al fantasista Andrea Cossu. Il giocatore di maggior estro della compagine isolana sta ancora scontando una giornata di squalifica rimediata dopo un’espulsione diretta. Non ci sarà nemmeno il terzino Danilo Quaranta, che era finito in diffida, e con un ulteriore cartellino giallo è stato appiedato dal giudice sportivo per il prossimo turno. Pr il resto la formazione sarà quella tipo, con in porta l’estremo difensore Ricci. I difensori saranno i terzini Pinna e Cotali e i due centrali Dametto e Riehle. A centrocampo ci saranno Pisano, Feola e Geroni, mentre sulla trequarti agirà Piredda. I due attaccanti della squadra saranno Kouko e Ragatzu.

Il Como di mister Fabio Gallo adotterà invece un duttile 5-3-2, capace di trasformarsi e adattarsi in moduli più offensivi a seconda delle esigenze del caso. La squadra non dovrà rinunciare a nessuno per squalifica o infortunio, e il solo terzino destro Andrea Marconi dovrà stare attento a non farsi ammonire, visto che è nell’elenco dei diffidati con nove cartellini gialli in totali rimediati. La squadra titolare sarà formata dal portiere Zanotti, dai difensori Marconi, Briganti, Fissore, Nossa e Sperotto e dai centrocampisti Fietta, Pessina e Di Quinzio. I due attaccanti centrali saranno il bomber Chinellato e Bertani.

Le due formazioni elencate ci fanno capire che, almeno nelle fasi iniziali dell’incontro, sarà l’Olbia a fare la gara, mentre il Como sarà più preoccupato a non subire gol piuttosto che a farlo. I sardi avranno meno colpi di genio vista l’assenza di Cossu, ma proveranno comunque a giocare sugli attaccanti, in particolare su Ragatzu, che ha già dimostrato di avere le doti per giocare anche a livelli più importanti. Il Como potrebbe cambiare schieramento nella ripresa, per cercare di creare scompiglio nella difesa sarda.

Per concludere quest’analisi pre-partita è fondamentale osservare le quote classiche per le scommesse. La vittoria dell’Olbia viene data da Intralot a 3.15, il pareggio paga 3.05 volte, mentre la vittoria esterna del Como ha una quota pari a 2.30 volte. Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Olbia Como sarà trasmessa in diretta streaming video sul sito internet sportube.tv; da questanno il servizio del canale web Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal portale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori