DIRETTA / Modena Padova (risultato finale 0-1): Neto Pereira fa volare i biancoscudati

- La Redazione

Diretta Modena Padova: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone B è in programma domenica 19 marzo 2017

nole_punizione_modena
Diretta Modena Padova, LaPresse

In Modena-Padova la formazione ospite ha la possibilità di allungare la propria striscia di cinque risultati positivi e centrare la seconda vittoria di fila. Visto il dislivello in classifica tra le due squadre, l’impresa dei veneti è più che possibile. Dall’altra parte il Modena ha però bisogno di punti salvezza e non intende certo regalare niente agli avversari: parola di Emerson Ramos Borges, difensore dei biancorossi. Ecco le sue parole, come riportate dal Corriere del Veneto: un momento positivo per la squadra e anche io mi sento bene fisicamente e mentalmente. A inizio stagione ho fatto un po di fatica, ma sapevo che non sarebbe stato facile: mi mancava solo riprendere ritmo di gioco. Siamo a un punto dal Parma spiega Emerson – abbiamo il dovere di provare prima di tutto a superarli. La società e il mister fanno bene a dire di credere al primo posto, perché ci credo anchio e sono convinto che abbiamo tutte le chance per potercela fare. Di certo serve un passo falso del Venezia, che sta viaggiando a ottimo ritmo. La speranza è che magari possa accadere già lunedì sera contro il Bassano, anche perché noi giocheremo prima di loro e, se vincessimo in casa del Modena, potremmo mettere un po di pressione alla nostra rivale”. 

Il Modena se la vedrà in casa contro il Padova. I canarini hanno il quarto peggior attacco del campionato con 22 reti siglate, ma in difesa stanno mantenendo una media di poco inferiore al gol subito a partita, visto che ne hanno incassati 29. L’attaccante con più reti all’attivo è Angelo Nolè a quota 6. Per il Padova i numeri sono eccellenti, con 42 reti realizzate e solo 22 subite, dato che rende i veneti la miglior difesa del girone B. L’attaccante con più gol è Cristian Altinier, salito in doppia cifra con 11 realizzazioni. Per il Modena solo 1 pareggio negli ultimi 12 turni di campionato, quello di due settimane fa sul campo del Lumezzane (1-1). Statistiche ben diverse connotano il rendimento dei canarini in casa da quello in trasferta: al Braglia infatti i gialloblu hanno ottenuto 20 punti perdendo 4 volte su 14 partite, e con una differenza reti di +2 (14 reti allattivo e 12 al passivo). Sugli altri campi la musica tende a cambiare: da 15 trasferte il Modena si è portato a casa 9 lunghezze perdendo in 10 occasioni, mentre lo score realizzativo parla di 8 reti segnate e 17 concesse. Il Padova ha perso appena 1 volte nelle ultime 13 giornate (1-0 a Forlì). 1 è anche il ko casalingo dei biancoscudati, subito dal Pordenone in data 4 dicembre (3-4). Rispetto al ruolino interno, quello in trasferta si differenzia soprattutto per le reti subite che sono 14, contro le 8 casalinghe.  

Il Modena, che non riesce a porre un freno al proprio momento di crisi, sta per scendere in campo al Braglia contro un Padova che si gioca la promozione diretta. Le due squadre si sono sempre affrontate in Serie B, quest’anno per la prima volta sono avversarie in cadetteria. La gara del girone d’andata si era chiusa sul punteggio di 1-0 per i patavini, con un gol siglato da Luis Alfgeme; vale la pena ricordare anche alcune sfide nel campionato cadetto, in particolare ovviamente quelle del Braglia: a partire dalla stagione 2009-2010 il Modena ha conquistato tre vittorie, mentre il Padova non è mai riuscito a espugnare lo stadio degli emiliani dovendosi accontentare di due 0-0 (uno nel gennaio 2010, laltro nellottobre 2012). Lultima vittoria casalinga del Modena è targata 28 settembre 2013: allenati da Walter Novellino, i canarini si erano imposti per 3-1 sui biancoscudati di Dario Marcolin. Doppietta di Khouma Babacar in dieci minuti (per il senegalese quella era stata una stagione memorabile, chiusa con 20 gol) e tris firmato da Francesco Signori allinizio del secondo tempo; il Padova aveva trovato il gol della bandiera con Trevor Trevisan, nel recupero era rimasto anche in dieci per lespulsione di Wilfred Osuji, centrocampista che negli ultimi sei anni si è diviso tra le due squadre (oggi gioca nel Modena) 

Sarà diretta dallarbitro Francesco Fourneau, assistito dai guardalinee Massimo Manzolillo e Roberto Pepe. Modena-Padova, in programma domenica 19 marzo 2017 alle ore 16.30, sarà una sfida in programma per l’undicesima giornata di ritorno nel girone B di Lega Pro. La formazione emiliana, reduce da una retrocessione amara dalla Serie B, ha trovato sin da subito un cammino difficile anche in Lega Pro; al tecnico Eziolino Capuano, uno degli allenatori più navigati e conoscitori di questa categoria, non è bastata una buona impalcatura dello scorso anno per riuscire a fare di questo Modena una squadra di vertice in Lega Pro. Alcuni infortuni e vicissitudini inaspettate hanno allontanato rapidamente i gialloblu delle zone alte della classifica e fatto tornare i piedi per terra ai tifosi che avevano pensato in una ripresa nel girone di ritorno.

La realtà ha detto che quest’anno la squadra dovrà salvarsi da un clamoroso doppio salto all’indietro e cercare di farlo senza passare dalla bagarre imprevedibile dei play-out. Dopo il Venezia arriverà, però, un altro avversario temibile per il Modena di Capuano: al Braglia si presenta un Padova galvanizzato dalla vittoria sul Santarcangelo che alimenta un trend positivo che dura da 6 giornate. I veneti hanno avanzato posizioni e sono giunti a ridosso del Parma ad un solo punto di distanza dal secondo posto, e con questo ritmo possono ancora sperare in una clamorosa rimonta per la promozione diretta. L’ambizione è fondamentale per alimentare questa lunga striscia positiva, ma la concentrazione e l’umiltà sono altrettanto importanti per una squadra dalle caratteristiche come quella di Brevi. Il tecnico veneto dovrà suonare la carica e spronare i suoi ad affrontare con entusiasmo la difficile trasferta di Modena con lo scopo di ottenere la seconda vittoria di fila e mettere paura alle prime due.

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il tecnico locale Capuano dovrebbe schierare un 3-5-2 con Manfredini in porta, Milesi, Ambrosini e Fautario in difesa. A centrocampo confermati al centro Schiavi, Laner e Glorico con Popescu da un lato e Calapai dall’altro nel ruolo di esterni. In attacco coppia formata da Nolé e Diop, mentre parte dalla panchina l’esterno offensivo Simone Basso, migliro marcatore stagionale degli emiliani. 

Dall’altra parte il tecnico del Padova Brevi schiera un 4-4-1-1 con Favaro a difendere la porta, poi da destra verso sinistra Sbraga, Russo, Monteleone e Boniotti in difesa. In mediana Mazzocco e Berardocco occupano la posizione centrale, lasciando a Madonna e Favalli il compito di occuparsi delle due corsie laterali. In attacco probabile rientro di Alfageme, che dovrebbe posizionarsi alle spalle di Altinier che sarà la prima punta.

Nonostante le normali ambizioni di un pronto rientro in Serie B della prima parte di stagione, il Modena si è subito dovuto confrontare con la difficoltà di questa categoria e dei suoi campi, ed ha perso troppo terreno rispetto alle prime posizioni.

Il confronto con una squadra come il Padova, che ai nastri di partenza doveva essere non più di una concorrente per la zona play-off e promozione, si è rivelato a stagione in corso impari soprattutto per merito del lavoro dell’allenatore Brevi che ha saputo far rendere al meglio i suoi giocatori e lasciare fuori anche i nomi importanti che non si erano rivelati all’altezza. Per questo motivo, nella sfida a Modena, i veneti partono con i favori del pronostico e con tutta l’intenzione di portare a casa il bottino pieno indispensabile per continuare la lotta alle prime due.

SNAI offre il segno 1 della vittoria Modena a 3,00, mentre il segno 2 è quotato 2,30. Il segno X del pareggio è dato a 3,10. Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Modena Padova sarà trasmessa in diretta streaming video sul sito internet sportube.tv; da questanno il servizio del canale web Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal portale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori