DIRETTA / Parma Fano (risultato finale 0-1): crisi ducale, i marchigiani passano al Tardini

- La Redazione

Diretta Parma Fano: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone B è in programma domenica 19 marzo 2017

parma_giocatori_crociati
(LAPRESSE)

Impegno morbido quello che attende il Parma contro il Fano. I padroni di casa sono secondi e intendono mantenere la posizione dagli assalti del Padova, distante una sola lunghezza; gli ospiti, terzultimi, cercano vitali punti salvezza. Ma qual è il vero obiettivo dei ducali, tentare la rimonta sul Venezia capolista o giocarsi tutto ai playoff? Matteo Scozzarella, regista dei gialloblù, ha spiegato così la situazione a La Gazzetta di Parma: Al momento non vogliamo pensare ai play-off, perchè possiamo ancora arrivare primi. Io come Toscanini direttore d’orchestra? Il mio ruolo, per la posizione che occupo in campo, è particolare, ma ognuno di noi ha una bacchetta in mano. Il calcio è un gioco di squadra. Al momento non voglio pensare ai playoff, perchè possiamo ancora arrivare primi. 

Il Parma affronta in casa contro l’Alma Juventus Fano. I gialloblu hanno sia un buon attacco, che ha realizzato 46 reti, che una buona difesa con 29 gol incassati. La punta centrale Emanuele Calaiò è andato più volte a segno, realizzando 12 reti stagionali. L’Alma Juventus Fano ha il secondo peggior attacco del girone B con 19 reti allattivo, mentre ila difesa ha incassato 34 volte. Il calciatore più prolifico è Simone Masini con 4 reti segnate. Il Parma non perde ormai da novembre dellanno scorso, quando incassò 2 sconfitte di fila contro Padova (1-4) ed Ancona (2-1); poi 9 successi e 4 pareggi. I Ducali hanno subito 3 delle 4 sconfitte di campionato in casa: oltre al Padova anche Venezia (1-2 il 13 settembre) e Feralpisalò (1-2 il 10 ottobre) sono riuscite ad espugnare il Tardini. 2 sono invece le vittorie esterne del Fano, 3 considerando anche la Coppa Italia Lega Pro: in campionato le Aquile granata hanno espugnato i campi di Mantova (0-1 il 12 novembre) ed Ancona (0-2 due settimane fa).  

Parma e Fano non si sono mai incrociate nella loro storia: il Parma dal 1990 al 2015 è stato sempre in Serie A (con leccezione del campionato di B nel 2008-2009) vincendo coppe in Italia e in Europa; in quel periodo il Fano sguazzava ancora nelle serie minori e soltanto la scorsa estate, in virtù del completamento dellorganico di Lega Pro, ha guadagnato la terza promozione. Per analizzare i precedenti dobbiamo allora rifarci alla sola partita di andata, che le due squadre avevano giocato il 29 ottobre allo stadio Raffaele Mancini. Ancora sotto la gestione di Luigi Apolloni, prima della grande scissione societaria, la squadra ducale si era imposta rispettando i pronostici della vigilia, ma aveva dovuto aspettare il minuto 86 perchè Emanuele Calaiò, impattando di testa un cross di Corapi, segnasse il quinto gol nel suo campionato dando al Parma tre punti preziosissimi nella corsa alla promozione diretta e per un posizionamento di vertice nelleventuale griglia dei playoff (questo lo diciamo soprattutto oggi, visto lampio vantaggio che il Venezia è riuscito a costruirsi). 

Sarà diretta dallarbitro Vito Mastrodonato, assistito dai guardalinee Michele Falco e Domenico Palermo. Parma-Fano, in programma domenica 19 marzo 2017 alle ore 16.30, sarà una sfida in programma per l’undicesima giornata di ritorno nel girone B di Lega Pro. Il Parma è reduce da un pareggio sul campo del Mantova che ha frenato in maniera forse irreversibile le ambizioni per un’eventuale promozione diretta. Con la quinta vittoria di fila del Venezia ai danni del Modena, infatti, i ducali hanno allungato il proprio distacco dai lagunari a 7 punti, e con la squadra di Inzaghi così lanciata sarà difficile recuperare in 9 gare. D’Aversa deve fare mea culpa per aver praticamente perso 4 punti fra la gara contro il Forlì e la trasferta di Mantova, ed aver forse mollato la presa nel momento più importante della stagione.

Matematica alla mano, e con lo scontro diretto già giocato a gennaio, sarà davvero difficile per gli emiliani riuscire a recuperare un ritardo praticamente di 3 gare in 9 partite rimaste. Proprio perciò è più che mai fondamentale ripartire a testa bassa e provare a vincere ogni singola gara ed assicurarsi almeno una posizione di vantaggio in vista dei play-off. Con due successi di fila, invece, fra cui lo scontro diretto ad Ancona in un derby molto sentito, il Fano ha riaperto clamorosamente la corsa per la salvezza ed ora naviga in piena zona play-out ed eviterebbe la retrocessione diretta. Il successo sul campo dei vicini anconetani è stato ancora più pesante in quanto ha spedito i bianco-rossi all’ultimo posto e ha messo il loro morale a terra.

Non avrebbe sognato esito migliore per questa gara il tecnico Cuttone, arrivato a gennaio con il compito di salvare il Fano dalla Serie D e che è riuscito ad imprimere una buona svolta alla squadra. Anche il calendario diventa in questo momento fondamentale: dopo il Parma per il Fano ci sarà il Forlì, e l’obiettivo è conquistare almeno un paio di punti per muovere quel poco che basta la classifica nelle retrovie.

Per quanto concerne le probabili formazioni, il Parma dovrebbe scendere in campo con un 4-3-3 con Bassi in porta, Ricci, Lucarelli, Di cesare e Iacoponi in difesa. A centrocampo ci saranno Corapi, Scozzarella e Gianni Munari, con in attacco Mazzocchi, Scaglia e Baraye, adattato al ruolo di prima punta a causa della squalifica per Calaiò. Dall’altra parte il marchigiano Cuttone pensa ad un 4-3-1-2 con Menegatti, poi linea a 4 da destra verso sinistra con Cazzola, Zullo, Zigrossi e Taino. In mediana Schiavino, Bellemo e Gualdi saranno i tre centrali, con Alberto Filippini che dovrebbe posizionarsi da trequartista dietro Gucci e Fioretti. Probabile partenza dalla panchina per l’esperto centravanti ex Catanzaro Germinale.

I due organici sono sicuramente distanti dal punto di vista qualitativo e risentono della forza delle rispettive società: il Parma ha costruito una squadra per la promozione ed è intervenuto pesantemente nella sessione invernale con acquisti importanti. Nonostante la promozione diretta sembra stia lentamente svanendo, rimangono le qualità di una squadra che potrebbe tranquillamente giocare in B. Il Fano, invece, guidato da un tecnico capace ed esperto, può giocarsi senza problemi la salvezza diretta, ma sarà fondamentale continuare sui ritmi delle ultime gare.

Le quote sono in linea con i dati fino ad ora espressi: Parma favorito con una quota 1 a 1,35, a fronte di un segno 2 a 8,25. Il segno X del pareggio è quotato 4,60. Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Parma Fano sarà trasmessa in diretta streaming video sul sito internet sportube.tv; da questanno il servizio del canale web Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal portale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori