Roma Sassuolo / Probabili formazioni: tocca ancora a Grenier? Quote, novità live (Serie A 2017)

- La Redazione

Probabili formazioni Roma Sassuolo: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di questa sera all’Olimpico per la 29^ giornata di Serie A 2017

manolas_rinvio
Probabili formazioni Roma Sassuolo, LaPresse

Roma-Sassuolo prende il via tra poco e Luciano Spalletti deve sciogliere il dubbio legato al centrocampo. Questa sera potremmo vedere per la seconda volta consecutiva, almeno in campionato, Clement Grenier dal primo minuto: il centrocampista francese, che era stato positivo nel 3-0 di Palermo, si gioca una maglia da titolare in mediana con Leandro Paredes. Il primo chiaramente è più rodato allinterno degli schemi della squadra, ma Grenier – quasi un oggetto misterioso da quando è arrivato durante il mercato di gennaio – ha mostrato di poter avere una buona incidenza nella formazione della Roma. Per il momento dunque permane il punto di domanda; probabile che Spalletti abbia già preso la sua decisione, ma staremo a vedere chi scenderà in campo per questa partita molto delicata – specialmente dopo le vittorie di Napoli e Juventus. E invece sicuro di avere il posto da titolare nella linea mediana Kevin Strootman, che a meno di clamorose sorprese guiderà il reparto contro i centrocampisti del Sassuolo, che possono mettere in difficoltà il baricentro della formazione giallorossa con la loro proprietà di palleggio e la capacità di incunearsi tra le linee (soprattutto per quanto riguarda Lorenzo Pellegrini, che a Trigoria naturalmente conoscono molto bene).

La partita tra Roma e Sassuolo in programma allOlimpico questa sera ci permetterà di mettere a duello due centrocampisti qualificati come titolarissimi dai propri tecnici, infortuni permettendo. Per la formazione di casa abbiamo deciso di mettere sotto alla lente di ingrandimento Kevin Strootman, in giallorosso dal  luglio 2013: il centrocampista ha finora messo a bilancio per questa stagione di campionato di serie A 26 presenze per un totale di 2160 minuti nelle gambe, oltre a 3 gol segnati contro Cagliari, Lazio e Napoli, oltre a 6 assist. Di contro abbiamo a messo a duello il neroverde Lorenzo Pellegrini, presente in campionato solo in 22 occasioni per via di un lieve infortunio alla caviglia. Il centrale veste la maglia del Sassuolo dal luglio 2015 e in questa stagione in corso di campionato ha ottenuto 4 assist e 5gol segnati contro Milan, Empoli, Cagliari, Pescara e Genoa. Piccola curiosità del match: come Mazzitelli, Ricci, Antei e Politano anche Pellegrini ha in passato vestito la maglia della Roma, specialmente nelle giovanili.

Roma e Sassuolo questa sera daranno vita al posticipo della giornata di Serie A: nelle probabili formazioni molti giocatori possono ambire allo status di protagonisti, scegliamo i due perni di centrocampo di Luciano Spalletti ed Eusebio Di Francesco. In casa Roma parliamo di Kevin Strootman, che dopo il lungo calvario legato agli infortuni è tornato ad essere un indiscutibile punto fermo, al quale Luciano Spalletti rinuncia il meno possibile. Giovedì sera ha segnato contro il Lione, ma il suo gol non è bastato per ribaltare la situazione, in ogni caso lolandese sta ritrovando anche il feeling con il gol e questa è una buona notizia per la Roma. Il nome sarà meno altisonante, ma nel Sassuolo Simone Missiroli ha la stessa importanza, se non forse addirittura maggiore, visto che i neroverdi non hanno la stessa ampiezza della rosa. Arrivato a Sassuolo nel gennaio 2012, Missiroli da subito è diventato un punto fermo della squadra che da allora ha scritto belle pagine del calcio italiano, dalla Serie B alla Europa League. Infatti la lunga assenza in questo campionato è uno dei motivi delle difficoltà incontrate dagli emiliani: adesso però Missiroli cè, e il suo allenatore Eusebio Di Francesco se lo tiene stretto.

Lo Stadio Olimpico sarà la cornice della sfida Roma-Sassuolo che vedrà contro Edin Dzeko e Alessandro Matri. Il bosniaco è tra i leader della classifica marcatori e dopo una stagione molto difficile l’anno scorso ora è riuscito a esplodere definitivamente e non ha intenzione di fermarsi. Venti reti con ancora diverse partite da giocare sono sicuramente un bottino molto interessante. Dall’altra parte c’è un Alessandro Matri che è arrivato in estate in neroverde proprio dalla capitale dove aveva giocato una stagione neanche troppo positiva con la maglia della Lazio. Quest’anno con sei reti ha superato le quattro che aveva fatto l’anno passato con la maglia dell’altra squadra di Roma. Staremo a vedere se Alessandro Matri riuscirà a fare bene in questa gara, con la maglia della Juventus in passato ha segnato diversi gol pesanti ai giallorossi.

La sfida Roma-Sassuolo arriva per la squadra di Luciano Spalletti dopo l’impegno di giovedì in Europa League. Sono tanti i dubbi di formazione con i soliti ballottaggi sulle corsie a destra Rudiger è favorito su Bruno Peres mentre a sinistra Emerson Palmieri dovrebbe avere la meglio su Mario Rui in mezzo al campo dubbio ora tra Kevin Strootman e Clement Grenier con quest’ultimo in grande crescita. Davanti invece dovrebbe essere tutto confermato con Salah e Perotti che si giocano una maglia da titolare ma potrebbero alla fine giocare anche tutti e due. Dall’altra parte invece dubbi in difesa con Gazzola favorito per partire dall’inizio su Pol Lirola e Federico Peluso sul giovane Adjanpong. In mezzo al campo invece Pellegrini dovrebbe avere la meglio su Simone Missiroli a cui ormai pare aver rubato il posto. DAvanti dubbio tra Politano e Defrel col primo favorito sul secondo.

Dopo l’eliminazione dall’Europa League la Roma si appresta a vivere la gara in campionato contro il Sassuolo, vediamo gli assenti della gara. Per i padroni di casa giallorossi il tecnico Spalletti non avrà nessun giocatore squalificato, l’unico indisponibile resta Alessandro Florenzi che a causa della rottura del legamento crociato ha terminato anzitempo la sua stagione. L’unico a dover stare attento in questa gara in quanto diffidato è Strootman, a rischio squalifica in caso di ulteriore cartellino giallo. In casa Sassuolo nessun giocatore squalificato ma ci sono diversi infortunati: Sensi ha un problema muscolare e sarà out all’Olimpico, mentre Biondini, Magnanelli e Antei hanno dei problemi che richiedono un recupero più lungo, dovrebbero rientrare tutti a fine aprile. Per il Sassuolo ci sono ben cinque giocatori diffidati ovvero Ragusa, Antei, Aquilani, Politano e Berardi che non devono rimediare il cartellino.

Si gioca domenica 19 marzo alle ore 20.45; allo stadio Olimpico si disputerà la partita che è valida come posticipo per chiudere la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017. La Roma vuole vincere per difendere il secondo posto, che ormai è il principale obiettivo della stagione dei giallorossi, che devono anche rialzarsi subito dall’eliminazione di giovedì sera in Europa League. Il Sassuolo invece può giocare con la forza dei nervi distesi della squadra che non ha più nulla da chiedere al campionato e vorrà togliersi una soddisfazione in un match così prestigioso. In attesa che le due squadre facciano il loro ingresso in campo possiamo andare a vedere quali dubbi aleggino ancora nella mente dei due allenatori, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Roma Sassuolo.

Per Roma Sassuolo, partita valida per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, le quote previste dalla Snai ci danno le seguenti informazioni: la vittoria della Roma (segno 1) vale 1,25, il pareggio (segno X) è quotato 6,00 mentre la vittoria del Sassuolo (segno 2) vi permetterà di vincere 12,00 volte la somma che avrete deciso di investire.

La Roma deve fare i conti con gli strascichi della grande e purtroppo inutile fatica di giovedì sera contro il Lione in Europa League e più in generale con una stagione molto dispendiosa, che ha pure suscitato polemiche circa la gestione delle forze e del turnover. La notizia principale è che in attacco potrebbe essere titolare Perotti insieme a Nainggolan e Dzeko, dunque Salah potrebbe accomodarsi questa volta in panchina. Un altro cambio rispetto all’ultima uscita riguarda la fascia sinistra, dove il titolare sarà Emerson Palmieri e non Mario Rui, mentre sulla corsia di destra vedremo Bruno Peres, dunque ci saranno due esterni entrambi brasiliani. Luciano Spalletti recupera Manolas in difesa, perché il greco ha scontato il turno di squalifica. In mediana potrebbe esserci il duello De Rossi-Paredes per un posto, con il veterano romano però favorito, mentre l’assente di spicco è naturalmente lo sfortunatissimo Florenzi.

Detto che in casa Sassuolo c’è qualche problema di più con gli assenti, la buona notizia è che in settimana si è riunito al gruppo Defrel, dunque il francese che a gennaio è stato grande obiettivo della Roma sarà regolarmente presente al centro dell’attacco con Berardi e Politano ai suoi fianchi, nell’immutabile modulo 4-3-3 di mister Eusebio Di Francesco, anche se resta valida in alternativa l’opzione Matri come punta centrale. Se Defrel è stato “solo” un obiettivo di mercato per i capitolini, Politano è invece uno dei tanti giocatori del Sassuolo che dalla Roma è passato e che potrebbero avere motivazioni speciali giocando questa bella partita all’Olimpico. In difesa Peluso è in lotta con Dell’Orco per il ruolo di terzino sinistro, che potrebbe vedere favorito il più giovane, mentre le altre maglie sembrano già assegnate.

Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas; Bruno Peres, Strootman, De Rossi, Emerson; Nainggolan, Perotti; Dzeko. All. Spalletti.

A disposizione: Alisson, Juan Jesus, Vermaelen, Mario Rui, Grenier, Gerson, Paredes, Salah, Totti, El Shaarawy.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Florenzi.

Consigli; Gazzola, Acerbi, Cannavaro, Dell’Orco; Pellegrini, Missiroli, Duncan; Berardi, Defrel, Politano. All. Di Francesco.

A disposizione: Pegolo, Pomini, Letschert, Adjapong, Peluso, Lirola, Aquilani, Mazzitelli, Iemmello, Ragusa, Ricci, Matri.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Magnanelli, Antei, Sensi, Biondini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori