Atp Dubai 2017/ Diretta Murray-Kohlschreiber (6-7 7-6 6-1): vittoria-maratona per il numero 1 (Tennis, oggi)

- La Redazione

Diretta Atp Dubai 2017: Murray-Kohlschreiber risultato finale 6-7 6-7 6-1. Tie break epico nel secondo set, lo scozzese annulla 7 match point e domina il terzo parziale volando in semifinale

andy_murray
Andy Murray, 29 anni (Foto LaPresse)

Nel quarto di finale del torneo Atp Dubai 2017 il numero 1 del mondo resiste a un grande avversario, vince una maratona da quasi tre ore e prosegue in semifinale (laltra, già formata, sarà tra Fernando Verdasco e Robin Haase). Un match splendido soprattutto grazie al tie break del secondo set, durato uneternità e chiuso dopo 38 punti. Il primo set è sempre in equilibrio: un break a testa, si arriva dunque al tie break dove Kohlschreiber riesce a scavare un solco che gli permette di chiudere con il punteggio di 7-4. Il secondo set è una fotocopia del primo, non così il tie break: ancora un break per parte, altro tie break nel quale Murray si costruisce due set point consecutivi. Kohlschreiber però rimane concentrato e li annulla entrambi, e così si arriva punto a punto con lo scozzese che prova a prolungare il match e il tedesco che può chiudere il discorso e volare in semifinale. Sul 9-8 Kohlschreiber ha un match point a disposizione, sul servizio di Murray che però deve giocare la seconda: il numero 1 del mondo riesce a salvarsi e si costruisce unulteriore palla set, anche questa esito. Altro match point Kohlschreiber, altra parità a quota 11 e poi di nuovo a 12 con Murray che spreca la possibilità di pareggiare il conto dei set; sul 13-12 un altro match point per il tedesco, ma sul servizio del numero 1 del ranking ATP; quello sul 14-13 invece è sulla sua battuta, e nemmeno questo è quello buono per chiudere i conti. Per farla breve, il tie break del secondo set ha più punti di quello che Bjorn Borg e John McEnroe fecero entrare nella leggenda durante la finale di Wimbledon, e che era terminato 18-16 in favore del mancino americano. Questo si conclude sul risultato di 20-18; là era la finale di Wimbledon e qui solo un quarto di un ATP 500, ma è comunque uno spettacolo non indifferente. Adesso Murray attende il vincente del match tra Donskoy, che ieri ha clamorosamente battuto Roger Federer, e Lucas Pouille.

questa la partita più interessante nel torneo Atp Dubai 2017, il principale torneo di tennis maschile che si gioca al momento e che oggi prevede, a partire dalle ore 12 italiane, i quarti di finale. Andy Murray, numero 1 del ranking ATP, ha finora difeso il suo primato in classifica; oggi se la vede con un miglioratissimo Kohlschreiber, vessato dagli infortuni ma capace di tornare a un livello vicino a quello del 2012.

Il grande appuntamento per il britannico sarà, come per tutti gli altri, quello con la doppietta Indian Wells-Miami, ma questo torneo della categoria ATP 500, che ha grandi nomi nellalbo doro, è stato scelto da Murray per riprendere ritmo in stagione. Nel tabellone erano infatti presenti anche Roger Federer e Stan Wawrinka: sul campione degli Australian Open cerano puntati gli occhi di tutto il mondo, ma lo svizzero clamorosamente ha perso al secondo turno dal carneade russo Evgeny Donskoy, che arrivava dalle qualificazioni e lo ha superato in rimonta per 3-6 7-6 7-6.

Stessa sorte per Stan Wawrinka, che vista lassenza di Novak Djokovic (campione a Dubai in quattro occasioni e finalista in unaltra) era la testa di serie numero 2; il campione in carica è stato battuto subito, dal bosniaco Damir Dzumhur (7-6 6-3). Non è andata meglio allunico italiano presente, quellAndreas Seppi che a Melbourne era arrivato in forma strepitosa: laltoatesino non ha superato nemmeno il primo turno, al quale era arrivato da lucky loser (ovvero, ripescato dopo le qualificazioni). Fernando Verdasco, sempre una vecchia volpe del circuito, lo ha battuto per 6-4 3-6 7-5.

Dunque ora il tabellone del torneo è spalancato per Murray, che non gioca a Dubai dal 2015 (eliminato ai quarti dal giovane Borna Coric) e non ha mai vinto qui: dovesse vincere oggi, in semifinale affronterebbe uno tra Donskoy e Lucas Pouille. Nella parte bassa del tabellone ci sono invece i quarti tra Robin Haase e Damir Dzumhur, che apre il programma odierno, e quello che oppone Verdasco a Gael Monfils, che qui è testa di serie numero 4 e vuole vivere una stagione senza infortuni dopo i tanti problemi degli ultimi anni. 

Il torneo Atp Dubai 2017 è in diretta tv su SuperTennis, la web-tv della Federazione che potete vedere al numero 64 del vostro telecomando oppure al 224 del bouquet Sky; in ogni caso, senza costi, è disponibile anche la diretta streaming video visitando il sito www.supertennis.tv. Per tutte le informazioni utili e gli aggiornamenti sulle sfide potete inoltre consultare le pagine che lorganizzazione mette a disposizione sui social network: segnaliamo dunque facebook.com/ddftennis e, su Twitter, @DDFTennis.

(Claudio Franceschini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori