Diretta/ Reggiana Pordenone (risultato live 0-0): pari con poche emozioni. Streaming video Sportube.tv

Diretta Reggiana Pordenone: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la ventinovesaima giornata di Lega Pro (girone B)

30.03.2017 - Claudio Franceschini
martignago_arma_pordenone_legapro_lapresse_2017
Risultati Serie C: la capolista Pordenone (LaPresse)

E’ terminata con un pari con poche emozioni la gara Reggiana-Pordenone valida per la trentaduesima giornata di Lega Pro. Le due compagini non sono riuscite a trovare la rete con il pallone che spesso è stato giocato anche bene ma con poca qualità nell’ultimo passaggio. Il Pordenone rimane in quarta posizione con cinque punti di più dei loro avversari. La Reggiana provava a fare punti per provare a ridurre il divario proprio contro i loro avversari. Il Pordenone nelle ultime tre giornate con tre vittoria di fila era riuscita a superare proprio la Reggiana invece reduce da appena due punti nelle ultime quattro partite giocate. Staremo a vedere cosa accadrà da qui alla fine della stagione per le due compagini. (agg. di Matteo Fantozzi)

Non si sblocca il match Reggiana-Pordenone col risultato che è ancora fermo sullo zero a zero per questa gare di Lega Pro. L’arbitro ha dovuto tirare fuori quattro cartellini gialli in una partita che però non è particolarmente cattiva ma che ha visto di fronte due squadre pronte a lottare per la vittoria. Le due compagini infatti sono tra quarto e quinto posto in classifica divise da cinque punti. I padroni di casa rincorrono e sono reduci da un momento complicato con appena due punti nelle ultime quattro partite. Dall’altra parte invece c’è un Pordenone che ha sicuramente collezionato tre vittorie di fila e regalato emozioni ai suoi tifosi. Staremo a vedere chi riuscirà a fare meglio nel finale e se ci saranno dei gol o meno. (agg. di Matteo Fantozzi)

La gara Reggiana-Pordenone è quasi arrivata all’intervallo e il risultato è ancora fermo sullo zero a ero. Ricordiamo che la gara è valida per la trentaduesima giornata di Lega Pro e si gioca tra due squadre alla ricerca di punti. Al momento abbiamo vissuto un primo tempo con alcune occasioni interessanti, ma non troppa fisicità davanti e l’ultimo passaggio che è mancato un po’ a entrambe le compagini. Staremo a vedere se nella ripresa ci saranno delle sostituzioni da una parte o dall’altra. Al momento ecco gli schieramenti: REGGIANA – 4-3-2-1 – Narduzzo; Ghiringhelli, Rozzio, Sabotic, Contessa; Calvano, Genevier, Sbaffo; Carlini, Cesarini; Marchi. PORDENONE 4-3-2-1 – D’Arsie; Parodi, Marchi, Stefano, De Agostini; Suciu, Burrai, Misuraca; Cattaneo, Berrettoni; Arma. (agg. di Matteo Fantozzi)

Anticipo gustoso per la 32^ giornata di Lega Pro è la partita tra Reggiana e Pordenone, sfida che comincia tra pochi minuti e che, come già detto, mette di fronte due squadre che dovrebbero centrare la qualificazione ai playoff salvo clamorosi crolli. Vediamo quindi qualche statistica a confronto: i granata, attualmente al quinto posto in classifica, hanno la terza miglior difesa del girone con 28 reti subite, ma non sono molto prolifici in attacco visto che hanno segnato solo 36 gol in 31 match disputati. Situazione opposta per il Pordenone, quarta piazza della graduatoria: i friulani hanno un attacco spumeggiante, il migliore del campionato con 60 reti realizzate. In difesa la squadra nero-verde non è sempre stata impeccabile, visto che ha subito 34 reti. I numeri relativi allo stato di forma premiano proprio i ramarri, specialmente nel brevissimo periodo, viste le 4 vittorie ottenute negli ultimi 5 match disputati: andamento meno lineare invece per la Reggiana, sia nel breve che nel lungo periodo. Negli ultimi 5 incontri però la formazione granata ha trovato appena una sola vittoria e 2 sconfitte. Ora però è tempo di lasciar parlare il campo e mettersi comodi: Reggiana-Pordenone sta infatti per cominciare… (agg. di Michela Colombo)

Lanticipo della 32^giornata tra Reggiana e Pordenone si annuncia già una  sfida play-off di fondamentale importanza a Reggio Emilia visto che entrambe le squadre si trovano in piena zona promozione. Nessuna delle due vorrà regalare punti ad una diretta concorrente, soprattutto la Reggiana che vuole provare a migliorare la propria posizione in classifica. Sono solo 3 i precedenti recenti tra queste due squadre e tutti e tre sono stati vinti dal Pordenone. La partita del girone d’andata della stagione di Lega Pro in corso, fu vinta dai ramarri per 2-0 grazie ai gol di Suciu e Cattaneo. Oltre a questo le due compagini hanno avuto modo di affrontarsi nella stagione precedente della Lega Pro: la sfida di andata vide la vittoria neroverde in trasferta per 4-1, mentre al ritorno il Pordenone si affermò tra le mura di casa per 1-0. (agg Michela Colombo)

Sarà diretta dall’arbitro Antonello Balice; inusuale anticipo del giovedì per la Lega Pro 2016-2017, il 30 marzo alle ore 20:45 si gioca al Mapei Stadium per la trentaduesima giornata del girone B. La Reggiana deve rifarsi dopo aver racimolato appena due punti nelle ultime quattro giornate. In particolare nello scorso turno è arrivata una pesante sconfitta nello scontro diretto contro la Sambenedettese.

Uno stop che non pregiudica l’approdo degli emiliani ai playoff, ma che molto probabilmente obbliga la squadra granata a dover dire addio al quarto posto. Quarto posto occupato proprio dal Pordenone, che viceversa è una delle squadre più in forma, avendo conquistato quattro successi nelle ultime cinque giornate. Da mettere in risalto in particolare l’ultimo risultato, un incredibile 7-2 con cui i friulani hanno annichilito senza storia il malcapitato Lumezzane.

In caso di vittoria della Reggiana si riaprirebbe il discorso legato al quarto posto, altrimenti il Pordenone potrebbe lasciare invariata la distanza, oppure aumentarla, e puntare a raggiungere le squadre che precedono in queste ultime giornate della regular season. La Reggiana nonostante lo stato di forma per niente brillante arriva a questo testa a testa con tutti gli elementi a disposizione, avendo svuotato l’infermeria e l’elenco degli squalificati. Qualche casella occupata invece nella lista dei diffidati: sono a rischio squalifica il mediano Dario Maltese e il difensore centrale Minel Sabotic.

Dunque mister Leonardo Menichini avrà tutta la squadra per poter scegliere la formazione tipo, schierata con il modulo 3-5-2. In porta giocherà Narduzzo, con i difensori Trevisan Rozzio e Spanò. A centrocampo sulle fasce giocheranno Ghiringhelli e Panizzi e al centro Bovo, Calvano e capitan Genevier. I due attaccanti centrali saranno Cesarini e Carlini.

Il Pordenone non avrà tutta la squadra a disposizione, visto che due elementi chiave come il terzino destro Eros Pellegrini e il difensore centrale Andrea Ingegneri sono fermi a causa dei rispettivi infortuni. Nell’elenco dei diffidati compaiono Daniel Semenzato e Mirko Stefani, rispettivamente con nove e quattro ammonizioni. Il tecnico Bruno Tedino utilizzerà il modulo 4-3-2-1 con l’albero di Natale, servendosi del portiere D’Arsié, con i difensori Semenzato, Stefani, Marchi e De Agostini. A centrocampo giocheranno Misuraca, Burrai e Sucie, mentre il trio d’attacco sarà composto dai due trequartisti Cattaneo e Berrettoni e dalla punta centrale Padovan.

La Reggiana ha bisogno di tornare alla vittoria, e per farlo dovrà cercare di disinnescare il miglior attacco del girone e uno dei migliori dell’intero campionato di Lega Pro. Il Pordenone ha raggiunto quota 60 reti, dimostrandosi una squadra capace di creare diverse trame di gioco e di non avere problemi di finalizzazione. Senza dubbio sarà un match ricco di colpi di scena, che vedrà prevalere la formazione che riuscirà a mantenersi fredda nei momenti topici della contesa, riuscendo a sbloccare il risultato.

Secondo i bookmakers che hanno stilato le quote per la partita del Mapei Stadium la squadra favorita è proprio la Reggiana, quotata da Intralot 2.25 (segno 1). Il pareggio (segno X) è dato a 3.10, la vittoria esterna del Pordenone (segno 2) a quota 3.15.

Reggiana-Pordenone non sarà trasmessa in diretta tv, come tutte le partite di Lega Pro della stagione; tuttavia sarà possibile assistere alla gara in diretta streaming video, grazie al portale Sportube.tv che ha l’esclusiva per questa serie e per accedere al quale – da quest’anno – è necessario pagare una quota per l’abbonamento. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori