Finali Coppa Italia/ Volley femminile: il punto di Maurizia Cacciatori (esclusiva)

- int. Maurizia Cacciatori

Finali Coppa Italia di volley femminile: intervista esclusiva all’ex pallavolista Maurizia Cacciatori, sulla Final Four in programma a Firenze il 4 e 5 marzo 2017.

volley_femminile_campionato
(LaPresse)

Oggi e domani al Mandela Forum di Firenze si disputeranno le finali di Coppa Italia di volley femminile A1: sono quattro le squadre arrivate all’atto decisivo di questa competizione, ovvero Conegliano e Novara, che si sfideranno tra loro e Scandicci e Modena. Grande assente annunciata la Pomì Casalmaggiore, che sebbene stai disputando una buona stagione e sta raccogliendo grandi soddisfazioni anche in Europa ha mancato questo appuntamento. Conegliano avrà i favori del pronostico, dovrebbe essere lei la favorita numero uno ma in partite secche potrebbero succedere tante cose. Se dei risultati non vi è certezza di certo dovrebbe esserci il pubblico delle grandi occasioni! Per presentare le Finali di Coppa Italia abbiamo sentito l’ex pallavolista Maurizia Cacciatori: eccola in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Pensa che siano arrivate le migliori squadre a queste finali di Coppa Italia? Credo che siano arrivate squadre che finora hanno disputato una buona stagione, siano molto ben equilibrate.

Manca forse Casalmaggiore che ha disputato un’ottima stagione? Sì, la squadra che manca è Casalmaggiore, una formazione che finora ha disputato un’ottima annata. E’ anche vero che la Coppa Italia è stata disputata anche nella parte iniziale della stagione quando tante formazioni non avevano raggiunto il top della loro forma.

Conegliano – Novara, la prima della classifica contro la terza, partita già da finale scudetto? Vedremo perchè questo campionato sarà aperto a tante squadre, potrebbero vincerlo in tante. Io ho visto giocare Modena e mi è piaciuta moltissimo. Credo che ci sarà molto equilibrio fino alle fine.

Conegliano però sembra  molto più forte, dove Novara potrebbe contrastarla? In effetti Conegliano oltre a essere molto forte dal punto di vista tecnico è anche una squadra molto forte mentalmente, con giocatrici come l’Ortolani. Ha qualcosa più delle altre…

E Novara? Novara con Francesca Piccinini insegue questo scudetto a cui è spesso andata vicino. Francesca potrebbe portare Novara a questo scudetto con la sua grinta, la sua esperienza.

Scandicci – Modena potrebbe essere un incontro equilibrato? Potrebbe essere un incontro molto equilibrato con gli attacchi delle due squadre molto forti, con una partita dove si giocherà sempre punto a punto e sarà fondamentale la condizione fisica.

Scandicci potrebbe essere avvantaggiata dal fattore campo? Il fattore campo potrebbe dare una carica importante a Scandicci che ci terrà a vincere davanti al proprio pubblico. E’ anche vero che partite, finali come queste vanno al di là di ogni cosa. Può succedere di tutto…

Mandela Forum e Firenze sedi ideali per queste finali? Il Mandela Forum è stata sede spesso di partite, di competizioni importanti. Ci dovrebbe essere il pubblico delle grandi occasioni. Una vera festa della pallavolo. Bello poi giocare a Firenze, anche per una realtà come Scandicci. Da toscana mi sento orgogliosa di questa cosa!

Quale potrebbe essere la match winner, la giocatrice protagonista? Io spero che siano le giocatrici italiane, magari la Ortolani, magari la Piccinini, magari la Ferretti. E’ una stagione importante, il volley femminile sta risalendo alla grande. Abbiamo il nuovo presidente della Federazione, avremo la finale di Champions in Italia al Palaverde di Villorba a Treviso. Ci sarà tra l’altro anche quella maschile a Roma. Vorremmo rifarci dopo le delusioni di Rio per riportare il volley femminile a grandi livelli!

Chi vincerà la Coppa Italia, tiferà per qualche squadra? Saranno partite secche, non ci sarà una favorita assoluta. Poi ho troppi amici in tutte le squadre. Potrei tifare per Scandicci perchè è una formazione toscana. In realtà mi auguro che vinca la squadra che giocherà meglio.

Andrà a Firenze? Sicuramente, non potrò mancare a un appuntamento del genere.

 (Franco Vittadini-Michela Colombo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori