Playoff Superlega/ Volley maschile, il punto di Sintini: Lube davanti a tutti (Esclusiva)

- int. Giacomo Sintini

Playoff Superlega volley maschile: intervista esclusiva a Giacomo Sintini, sulla fase finale del massimo campionato per club italiano. I quarti di finale sono in programma il 4 marzo 2017.

lube_civitanova_volley_maschile
(LaPresse)

Iniziano oggi i playoff di Superlega, il massimo campionato per club del volley, dove le prime otto classificate della regular season si sfideranno per ottenere il tanto atteso scudetto. La formula è già collaudata: i quarti di finale si svolgeranno al meglio delle tre gare mentre semifinale e finale, attesa a partire dal 25 aprile si svolgeranno al meglio delle 5 gare. La favorita d’obbligo sarà la Lube Civitanova che ha chiuso la Regular Season in prima posizione e nei quarti di finale affronterà Vibo Valentia. Gli altri accoppiamenti saranno Trento contro Monza, Perugia contro Piacenza e Modena contro Verona. Il pronostico chiaramente favorisce la compagine marchigiana e quella trentina, ma in generale gli incroci in questa fase paiono molto equilibrati. Vedremo chi riuscirà a dare fastidio alla Lube, magari Trento, Perugia, finalista nella scorsa stagione, oppure Modena che campione in carica. Di certo saranno sfide e per presentare i playoff abbiamo sentito Giacomo Sintini, ex palleggiatore di Civitanova, Perugia, Vibo Valentia e Trento: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Pensa che siano arrivate le squadre migliori a questi playoff? Direi di sì, alla fine erano quelle migliori, quelle più competitive di questa stagione.

Civitanova rimane la favorita d’obbligo: ha qualcosa di più rispetto a tutte le altre squadre? Civitanova mi sembra veramente la più forte, ha qualcosa in più rispetto alle altre squadre. Solo tre sconfitte in campionato. Sarà la favorita per vincere lo scudetto con due giocatori poi come Juantorena e Sokolov che fanno sempre la differenza…

Con Vibo Valentia non dovrebbero esserci problemi? Certo Vibo Valentia è una buona squadra ma il divario tecnico con Civitanova è grande e non dovrebbero esserci problemi per la Lube a arrivare in semifinale.

Anche Trento dovrebbe battere Monza facilmente? Anche qui vale un po’ lo stesso discorso fatto per Civitanova, con Monza che è anche lei una buona squadra.

Come vede invece la partita tra Modena e Verona? Potrebbe essere l’incontro più spettacolare, più equilibrato? Direi di sì dovrebbe essere una sfida molto equilibrata, molto bella tra queste due squadre.

Cosa pensa invece della crisi di Modena? Modena ha fatto fatica questa stagione, il cambio di allenatore non ha dato molto i suoi frutti. Si è sentita anche la partenza di un tecnico come Piazza. Non si è voluto aspettare e come al solito quando le cose non andavano bene è stato l’allenatore a pagare per tutti.

Perugia non avrà la vita facile con Piacenza, visto che proprio i biancorossi avevano cacciato via gli umbri in Coppa Italia…   Piacenza l’aveva già battuta in Coppa Italia impedendole di andare in semifinale. Perugia la scorsa stagione era arrivata alla finale scudetto. Piacenza non ha obiettivi grandissimi come Perugia, non avrà niente da perdere! Sarà anche questa una sfida molto bella, molto equilibrata.

Grbcic, Bernardi, Blengini, chi sarà l’allenatore dell’anno, quale tecnico ha dato più alle sue squadre? Grbcic ha lavorato molto bene a Verona e ha ridato slancio a questa squadra che era in completa crisi. Bernardi sta guidando Perugia in modo positivo. Perugia che ha avuto un momento difficile e è arrivata terza alla griglia dei playoff. Blengini lo conosciamo tutti, quello che ha fatto alla Lube è una conferma del suo valore di tecnico. Ci aggiungerei anche Lorenzetti che in una Trento non così talentuosa ha dimostrato di essere un tecnico preparato.

Quale potrebbe essere il miglior giocatore dei playoff? Dico Sokolov, secondo me sarà lui il miglior giocatore dei playoff.

Chi vincerà lo scudetto? Vedo la Lube come ho detto prima sopra le altre squadre.

Cosa dire di questo grande momento della pallavolo italiana? Stiamo risalendo, l’unico sport di squadra che sta vivendo un grande momento. Palazzetti pieni, investimenti, giocatori di livello tecnico molto buoni. La finale di Champions League uomini a Roma, anche quella delle donne (ndr al Palaverde di Villorba di Treviso). Un grande momento quello della pallavolo italiana. La Polonia è il massimo per questo sport. Noi stiamo facendo bene. Avremo anche i Mondiali maschili nel 2018. E’ veramente una situazione molto bella…

(Franco Vittadini – Michela Colombo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori