RISULTATI SERIE B / Classifica aggiornata e diretta gol live score: finiscono i primi tempi! (29^ giornata)

- La Redazione

Risultati Serie B: classifica aggiornata, diretta gol live score, prossimo turno. Otto partite della 29^ giornata del campionato cadetto si giocano oggi, sabato 4 marzo 2017

Spal_curva
Diretta Spal Perugia (Foto LaPresse)

Finiscono i secondi tempi delle partite di Serie B iniziate alle ore 15:00. Diamo subito uno sguardo ai risultati finali, dove spicca il 5-0 esterno rifilato da un travolgente Perugia all’Avellino. Ottima vittoria in trasferta anche del Novara sul campo dell’Ascoli e della Pro Vercelli sulla Ternana. Finiscono 1-1 Cesena-Vicenza, Spal-Pisa e Trapani-Latina. Carpi corsaro tra le mura amiche contro lo Spezia; ok la Virtus Entella, che supera 2-0 il Bari. 

Sono da poco terminati i primi tempi delle partite iniziate alle 15:00. Andiamo subito a dare un’occhiata a tutti i risultati. Ascoli-Novara si trova sul punteggio di 1-1: al vantaggio ospite di Lancini risponde Cacia. Il Perugia vince ad Avellino grazie ad una doppietta di Di Carmine mentre la Pro Vercelli sta conducendo sulla Ternana per 2-1 (rimonta firmata Aramu e Bianchi dopo l’iniziale rete di Falletti). Cesena-Vicenza, Spal-Pisa e Trapani-Latina sono ferme sull’1-1 mentre la Virtus Entella sta vincendo sul Bari per 1-0 (Ammari). Stesso risultato anche per il Carpi, andato al riposo avanti per 1-0 contro lo Spezia per effetto del gol messo a segno da Di Gaudio in apertura.

Nella giornata odierna della Serie B che fra pochi minuti ci propone le otto partite del sabato pomeriggio ci sono degli interessantissimi incroci nella corsa per la salvezza: non solo una sfida diretta, ben tre tra le ultime sei della classifica. I campi interessati sono il Manuzzi, il Liberati e il Provinciale: le partite sono Cesena-Vicenza, Ternana-Pro Vercelli e Trapani-Latina. Abbiamo già parlato della crisi della Ternana, ultima in classifica; nel turno infrasettimanale per di più nessuna di queste squadre è riuscita a vincere, perchè Cesena e Latina hanno pareggiato tra di loro, il Vicenza ha ottenuto un pareggio contro la Virtus Entella (comunque un risultato positivo), la Ternana è stata battuta dal Verona, la Pro Vercelli ha impattato a tempo scaduto contro lAvellino mentre il Trapani è stato beffato in pieno recupero dal Cittadella, in una partita pazza che stava vincendo e aveva poi ripreso per i capelli. Le sei squadre in oggetto sono raccolte in 8 punti: negli anni passati abbiamo visto classifiche ben più corte e compresse nelle ultime posizioni. Cesena e Latina possono tirarsi fuori dai guai con una vittoria: spingerebbero il Vicenza a -4 e il Trapani addirittura a -8, un bel salto avanti. Attenzione inoltre: da questa giornata anche Pisa e Brescia (31 punti) e la Salernitana (32) potrebbero essere in guai seri, nè la posizione dellAscoli (reduce dalla sconfitta di La Spezia) può dirsi al sicuro. Turno dunque interessante e importantissimo: vedremo come andrà a finire.

Tra i risultati del turno di Serie B cè grande interesse per quello del Carpi, che va a giocare sul campo dello Spezia. Un Carpi che, dopo il brillante campionato di Serie A – il primo nella sua storia – con salvezza sfiorata, sperava di andare a giocarsi unaltra promozione, avendo anche confermato gran parte della sua rosa. Effettivamente a fine ottobre, dopo aver battuto il Latina 2-0, il Carpi era terzo in classifica e aveva chiuso il 2016 al sesto posto; il 2-1 subito dal Novara però era già il secondo risultato negativo in serie, e quando si è rientrati dalla sosta le cose per gli emiliani sono andate anche peggio. Pareggio casalingo contro il Vicenza, poi tre sconfitte consecutive contro Benevento, Cesena e Frosinone; la vittoria contro il Brescia è stata la prima gioia dopo due mesi, ma poi la squadra si è nuovamente bloccata perdendo a Chiavari e non andando oltre un pareggio a Pisa. Fabrizio Castori si aspettava un campionato di ben altro tenore; nonostante un Kevin Lasagna da 10 gol il Carpi non decolla, e a oggi sarebbe fuori dai playoff. Serve un altro passo e bisogna ripartire: la partita del Picco è complicata perchè lo Spezia ha ottenuto 13 punti nelle ultime sette partite, ma gli emiliani devono necessariamente cercare la vittoria per non dire addio ai loro sogni di gloria.

Ultima in classifica, la Ternana attraversa una crisi senza fine. La squadra rossoverde arriva da cinque sconfitte consecutive e ha perso nove delle ultime dieci partite: lesordio di Carmine Gautieri, un 1-0 al Cittadella che aveva fatto sperare in una pronta ripresa, è rimasto un caso isolato. I numeri sono impietosi e raccontano che in questo momento la Ternana merita decisamente la retrocessione: nella dieci partite in esame la Ternana ha segnato appena tre gol (con Jacopo Petriccione, César Falletti e Giovanni Di Noia) e ne ha incassati 17. Gautieri, che ha rilevato Benito Carbone cui pure era stato rinnovato il contratto con lintento di confermarlo al netto dei risultati, ha la media di mezzo punto a partita: il suo predecessore aveva ottenuto 20 punti in 23 partite e dunque girava, sia pure lentamente, a una velocità superiore. Al momento lunico appiglio per la Ternana è il calendario: oggi la Pro Vercelli, poi ancora una partita casalinga contro il Trapani, quindi la trasferta di Novara e ancora al Liberati contro lAvellino. Quattro sfide dirette: qui dovranno necessariamente arrivare dei punti, altrimenti le cose si metteranno davvero male.

La giornata di Serie B odierna ci offre uninteressante partita allo stadio Mazza, dove la Spal seconda in classifica affronta un Pisa che lotta per non retrocedere. Due squadre neopromosse, ma soprattutto una partita che mette di fronte il secondo miglior attacco del campionato (Spal, 45 gol segnati) e la miglior difesa (il Pisa ha incassato 17 gol). Un Pisa che per contro ha anche il peggior attacco con 15 reti allattivo, ma che in questo campionato ha subito più di un gol in singola partita soltanto due volte: è successo a Cesena (0-2) e ad Ascoli (-2-4), dove peraltro per la seconda e ultime volta in stagione ha segnato più di due gol vincendo la partita. I clean sheet dei toscani in questo campionato sono già 13, un dato strepitoso se consideriamo che si sono giocate 28 partite; peccato che nove di queste gare siano terminate 0-0. La Spal ha segnato un gol in meno del Verona; soltanto quattro volte (contro Benevento, Perugia, Latina e Verona) non è andato a segno, e ha realizzato almeno tre gol in sette occasioni, con un record di quattro nella vittoria contro la Ternana. In casa poi la Spal è una schiacciasassi: ha segnato qui 29 gol in 13 partite. Un dato però va a favore del Pisa: lo scorso anno i nerazzurri avevano vinto entrambe le sfide dirette contro i ferraresi, che pure avevano dominato il girone B di Lega Pro.

La ventinovesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017 comincia oggi, sabato 4 marzo: infatti dopo il turno infrasettimanale non sono stati collocati anticipi ieri e di conseguenza si parte alle classiche ore 15.00 del sabato pomeriggio. Quali sono dunque le partite che ci attendono? Si tratta dei seguenti otto incontri: Ascoli-Novara, Avellino-Perugia, Carpi-Spezia, Cesena-Vicenza, Spal-Pisa, Ternana-Pro Vercelli, Trapani-Latina e Virtus Entella-Bari. Ricordiamo pure chi ci saranno tre posticipi: domani alle ore 15.00 Brescia-Verona e alle ore 17.30 Benevento-Salernitana, lunedì alle ore 20.30 Frosinone-Cittadella.

Dunque tre delle prime quattro squadre in classifica saranno protagoniste appunto dei posticipi e di conseguenza il palcoscenico per quanto riguarda la lotta per la promozione diretta sarà tutto per la Spal, che gioca in casa con il Pisa e con una vittoria sarebbe capolista solitaria almeno fino a lunedì sera, clamoroso per una neopromossa dalla Lega Pro che però sta meritando pienamente tutto quanto di buono ha ottenuto finora. Sarà oggi interessante vedere come reagirà la squadra davanti alla prospettiva di diventare capolista: un esame di maturità che, se superato, farebbe alzare ulteriormente le quotazioni della squadra di Ferrara.

Per quanto riguarda invece la lotta per un posto nei playoff, le due partite da seguire con la maggiore attenzione saranno Entella-Bari e Carpi-Spezia. In entrambi i casi la squadra in trasferta ne fa attualmente parte, mentre i padroni di casa ne sono fuori per poco e ovviamente vogliono vincere per accorciare le distanze e rendere la lunga volata ancora più incandescente. Ancora più attenzione però andrà riservata alla lotta per la salvezza. Basterebbe dire che le ultime sei della classifica si affronteranno in tre scontri diretti per capire la grande importanza che rivestono i punti in palio in Cesena-Vicenza, Trapani-Latina e Ternana-Pro Vercelli: chi vince può fare un importante passo in avanti, per chi perde i problemi si faranno sempre più seri, soprattutto se ad uscire sconfitte fossero le squadre già adesso più in ritardo. Anche senza tre delle prime quattro sarà dunque un sabato di Serie B tutto da vivere! 

Sabato 4 marzo

Ascoli-Novara 1-2 (31′ Lancini, 33′ Cacia, 50′ Galabinov)

Avellino-Perugia 0-5 (12′, 38′ e 60′ Di Carmine, 71′ aut. Laverone, 75′ Terrani)

Carpi-Spezia 1-0 (1′ Di Gaudio)

Cesena-Vicenza 1-1 (7′ Ciano, 45′ Orlando)

Spal-Pisa 1-1 (21′ Antenucci, 41′ rig. Mannini)

Ternana-Pro Vercelli 1-2 (11′ Falletti, 26′ Aramu, 44′ Bianchi)

Trapani-Latina 1-1 (12′ Manconi, 39′ Buonaiuto)

Virtus Entella-Bari 2-0 (27′ Ammari, 81′ Diaw)

Frosinone 52

Spal 51

Verona 49

Benevento (-1) 46

Bari 43

Cittadella 42

Spezia 41

Perugia, Novara 40

Virtus Entella 39

Carpi 37

Avellino 36

Ascoli 34

Salernitana, Pisa 32

Brescia 31

Cesena, Latina 30

Pro Vercelli, Vicenza 29

Trapani 25

Ternana 23

Sabato 11 marzo, ore 15.00

Bari-Frosinone

Benevento-Entella

Cittadella-Perugia

Latina-Carpi

Salernitana-Brescia

Spal-Cesena

Spezia-Avellino

Domenica 12 marzo, ore 15.00

Novara-Pro Vercelli

Ternana-Trapani

Ore 17.30 Vicenza-Pisa

Lunedì 13 marzo, ore 20.30

Verona-Ascoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori