Diretta / Sampdoria-Pescara (risultato finale 3-1) info streaming video tv: tris blucerchiato (Serie A)

- La Redazione

Diretta Sampdoria-Pescara info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie A, 27^ giornata (oggi sabato 4 marzo 2017)

SampdoriaLazio2016
LaPresse - immagine di repertorio

La Sampdoria travolge il Pescara tre a uno e si carica in vista del derby contro il Genoa. Gli uomini di Giampaolo aprono le danze nel primo tempo con una bellissima giocata di Bruno Fernandes, la reazione del Pescara è affidata a Caprari che vede opporsi Viviano. Il pareggio lo fissa Cerri al trentunesimo, ma nella ripresa i padroni di casa tornano in campo con maggiore convinzione e completano il sorpasso con Fabio Quagliarella di testa ed un bellissimo gol di Schick a fine gara. Il Pescara di Zeman resta all’ultimo posto in classifica, la Sampdoria convince tutti e gasa il suo pubblico che ora chiede una vittoria nella stracittadina contro il Genoa. Bella partita al Luigi Ferraris, con questa vittoria la Sampdoria potrà alzare l’asticella delle ambizioni?

Meno di dieci minuti a disposizione del Pescara per ribaltare il punteggio, gestito comodamente dalla Sampdoria avanti per tre reti a uno. Dopo il sorpasso siglato da Fabio Quagliarella con un bellissimo colpo di testa, i padroni di casa hanno calato il tris con una bella marcatura di Schick, che, servito in area da rigore da Bruno Fernandes, fulmina Bizzarri e mette probabilmente al tappeto i delfini. Al settantaduesimo Quagliarella suggerisce per Barreto, il cui destro finisce alto sopra la traversa. Tre minuti più tardi mister Giampaolo è costretto ad una sostituzione, richiamando in panchina proprio Barreto per un problema alla schiena. Al suo posto c’è Linetty. Nel Pescara, Zdenek Zeman ha inserito Kastanos al posto di Cerri con la speranza di dare una svolta ad una partita che sembra ormai compromessa. Sampdoria ad un passo dalla vittoria. 

E’ ricominciato da dieci minuti di gioco, il secondo tempo di Sampdoria-Pescara con il risultato fermo sul due a uno in favore dei blucerchiati. Decidono per il momento le marcature messe a segno da Bruno Fernandes e Cerri durante la prima frazione di gioco e da Quagliarella nella ripresa. Il primo squillo del secondo tempo è per i biancazzurri, con una girata col mancino di Cerri, che conclude debolmente verso il palo difesa da Viviano. Al quarantonevismo Sampdoria pericolosa con un colpo di testa da parte di Barreto, il cui tiro termina fuori di un soffio. Passano pochi minuti e i padroni di casa tornano ad essere minacciosi dalle parti di Bizzarri con una sassata di Praet: il portiere degli abruzzesi è attento respinge. Dalla panchina Giampaolo continua a farsi sentire, Zeman chiede più coraggio in fase di ripartenza e maggiore coralità. La Sampdoria riassapora il vantaggio con uno stacco di Quagliarella su un cross dalla destra che fa esplodere la Sud. 

Siamo durante l’intervallo di Sampdoria-Pescara, col risultato fermo sull’uno a uno. La squadra di Giampaolo dopo una una pressione iniziale passano in vantaggio con Bruno Fernandes. Siamo al diciottesimo, Luis Muriel si infila in area da rigore e confeziona una bella palla per il compagno che fulmina Bizzarri con una esecuzione potente. La reazione del Pescara è affidata ad una rovesciata di Caprari, su cui Viviano risponde presente. Il pareggio dei delfini arriva alla mezzora sugli sviluppi di una bella azione orchestrata da Zampano sulla corsia laterale destra. Palla a Benali che scodella in area per Cerri, che con un inserimento perfetto fa secco il portiere della Sampdoria e regala il pareggio agli abruzzesi. Nei minuti finali di frazione ci riprova la squadra di casa con Muriel, che prima spreca da buona posizione e poi spedisce in curva su piazzato. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora della partita, il risultato tra Sampdoria Pescara è fermo sull’uno a a uno. I padroni di casa provano a farsi vedere in attacco attorno al quarto d’ora con un suggerimento verso l’area di Bruno Fernandes, su cui Cerri interviene e sventa. Gli uomini di Giampaolo macinano gioco e al diciassettesimo la sbloccano: Muirel affonda sulla corsia destra, entra in area e salta Stendardo, poi confeziona un assist per l’accorrente Fernandes che con una fucilata insacca alle spalle del portiere biancazzurro Bizzarri. Il Pescara di Zeman prova subito a scuotersi, lo fa con una rovesciata di Caprari che chiama Viviano al tuffo. Al ventiduesimo contatto dubbio Stendardo-Muriel in area del Pescara, l’arbitro Pasqua lascia correre. Poco dopo la Sampdoria si affida ad una punizione di Pavlovic, il suo tiro sfuma sul fondo. Al trentesimo i ragazzi di Zeman riagguantano il pari con un inserimento perfetto di Cerri. 

E’ cominciata da circa dieci minuti di gioco la sfida del Luigi Ferraris tra Sampdoria e Pescara, col risultato ancora fermo sullo zero a zero. I padroni di casa partono col piede giusto, con un bel possesso palla ed una manovra offensiva fluida. La prima fiammata, però, ha la firma della squadra allenata da Zeman con Cerri che fugge in campo aperto e a tu per tu con Viviano spreca con una conclusione sbilenca che termina direttamente in gradinata sud. I delfini prendono coraggio e al quarto minuto si fanno vedere con Memushaj, il cui tiro da fuori finisce alto sopra la traversa. Al settimo buona trama del Pescara interrotta dal portiere della Sampdoria, Viviano, con un’uscita tempestiva su un cross dalla destra. Poco dopo i padroni di casa provano a farsi vedere sul fronte offensivo con un guizzo di Fabio Quagliarella, che cerca Muriel con un lancio lungo ma Bizzarri intercetta in uscita e sventa il potenziale pericolo. 

Sampdoria-Pescara avrà inizio fra pochi minuti allo stadio Luigi Ferraris, dove sono già state annunciate le formazioni ufficiali delle due squadre che daranno vita all’anticipo delle 18.00 di questa ventisettesima giornata di campionato. Formazioni che non riservano grosse sorprese. Zdenek Zeman ha dovuto fare di necessità virtù, vista la situazione complicata in infermeria. Tra le assenze più pesanti c’è quella di Alberto Gilardino, che questa stagione non è riuscito a trovare continuità dal punto di vista delle presenze. Mister Giampaolo punta sui suoi giovani e sulla voglia dei ragazzi di superare i propri limiti. La parola passa al campo, perché Sampdoria-Pescara sta per iniziare! Ecco i due schieramenti. SAMPDORIA: Viviano; Sala, Skriniar, Silvestre, Pavlovic; Barreto, Torreira, Praet; Bruno Fernandes; Quagliarella, Muriel. Allenatore: Marco Giampaolo. PESCARA: Bizzarri; Zampano, Stendardo, Coda, Biraghi; Verre, Bruno, Memushaj; Benali, Cerri, Caprari. Allenatore: Zdenek Zeman.

Andiamo a scoprire quali sono i bomber che potranno lasciare il segno su Sampdoria-Pescara, partita valida per la ventisettesima giornata di Serie A. In casa Sampdoria il miglior marcatore in questo campionato è Luis Muriel, autore di 9 gol, ma è anche vero che ultimamente l’attaccante più in forma è Fabio Quagliarella, che è la certezza del reparto offensivo in queste settimane, dunque saranno come minimo due i blucerchiati da tenere nella massima considerazione in un turno tra l’altro sulla carta assai favorevole per la squadra di mister Marco Giampaolo. Per il Pescara bisogna capire se la cura Zeman può portare dei benefici durevoli dopo il botto contro l’altra genovese, intanto spera di approfittare del gioco offensivo del boemo Gianluca Caprari, già autore di 7 gol e miglior marcatore della squadra abruzzese in un campionato finora difficilissimo per il Pescara.

Il recente 5-0 messo a segno dal Pescara contro il Genoa ha modificato non poco le statistiche riferite all’efficacia dell’attacco dei delfini, che oggi torneranno al marassi per affrontare la Sampdoria di Giampaolo. In casa dei blucerchiati i numeri evidenziano, oltre i relativamente pochi gol messi finora a segno ,la spiccata predilezione da parte della compagine ligure di bucare la porta avversaria in extremis. Negli ultimi 15 minuti dell’intorno infatti sono stati messi a segno ben 12 gol per la Sampdoria, ovvero il 39% delle reti totali, ma i numeri evidenziano la stessa tendenza anche al termine del primo tempo, dove i blucerchiati hanno segnato il 16% delle loro reti totali. In casa Pescara i 5 gol messi a segno un paio di turni di campionato fa hanno fatto salire a 27 i gol realizzati finora in questa stagione: con così pochi gol finora messi a tabella rimane complesso per il momento designare una statistica di quando in delfini preferiscono fare gol, anche se va notato che delle reti segnate nove, ovvero il 41%, sono state realizzate nella fascia temporale dal 75’ al 90 minuto.

Ventiduesimo confronto in assoluto tra Sampdoria e Pescara. All’andata il Pescara riuscì ad impattare in cas, con Hugo Campagnaro che dopo aver segnato una autorete riuscì a realizzare nella porta giusta regalando al Pescara il pareggio. Negli altri due ultimi precedenti in A, risalenti al 2012/2013, vittoria della Samp all’Adriatico (2-3) con doppietta di Maxi Lopez e tennistico 6-0 con quaterna di Icardi a Marassi. Oggi nel Pescara c’è ancora Caprari, a cui Zeman affiderà le ormai pochissime speranze salvezza del Delfino. Negli ultimi 10 precedenti tra le due squadre si contano anche 5 risultati utili consecutivi per il Pescara, che dal 12 maggio 2000 al 20 maggio 2012 non ha mai perso contro la Sampdoria (3 vittorie, 2 pareggi, da tener presente che in quel lasso di tempo i due club s’incrociarono solo in 4 campionati). Tra Sampdoria e Pescara anche un testa a testa in Coppa Italia, risalente alla stagione 1989-1990: risultato finale 2-1 per i blucerchiati. Il bilancio complessivo dei precedenti recita 4 successi per il Pescara, 7 pareggi e 11 affermazioni della Sampdoria.

La Sampdoria giocherà a Marassi contro il Pescara, affidandosi all’estro del colombiano Luis Muriel, miglior realizzatore della squadra blucerchiata con nove reti in questo campionato di Serie A. Continuiamo dunque ad analizzare alcune statistiche relative ai giocatori degli attacchi di Sampdoria e Pescara, che si sfideranno nell’anticipo delle ore 18.00 allo stadio Ferraris. Per l’ex Udinese e Lecce anche 18 assist, dei quali cinque vincenti. Dati che assumono un grande valore visto che Muriel è entrato praticamente nella metà dei gol in campionato dei blucerchiati. In casa Pescara il primo nella classifica dei bomber è Gianluca Caprari con sette gol all’attivo per il calciatore già di proprietà dell’Inter. I biancazzurri, nonostante la classifica li collochi all’ultimo posto, sono più prolifici di altre squadre, avendo realizzato fino ad ora 27 reti.

Sarà diretta da Fabrizio Pasqua, arbitro della sezione Aia di Tivoli presso lo stadio Luigi Ferraris in Marassi oggi pomeriggio alle ore 18.00. Il direttore di gara sarà coadiuvato dai guardalinee Di Fiore e Lo Cicero, dal quarto uomo Cariolato e dagli assistenti di porta Massa e Serra, che completeranno la squadra arbitrale designata per questo anticipo particolarmente delicato per la squadra abruzzese. Per l’arbitro Pasqua sarà la terza direzione arbitrale in serie A nella stagione in corso. Nelle due precedenti ha ammonito otto calciatori e sventolato un solo cartellino rosso, fischiando zero rigori. A questo proposito va notato che il Pescara, pur essendo ultimo in classifica, ha già avuto sette rigori a favore ed è dunque quinto in questa graduatoria, ma è anche primo per gli errori che sono stati ben cinque, dunque ne ha messi a segno solamente due.

Dall’arbitro Fabrizio Pasqua, è in programma alle ore 18.00 di sabato 4 marzo. Le due formazioni si sfidano in un match valido per la ventisettesima giornata di Serie A: Sampdoria e Pescara daranno dunque vita alla partita che si giocherà allo stadio Marassi di Genova. Entrambe le formazioni vogliono punti: la Sampdoria vive un buon momento di forma e vorrà sfruttare il fattore casa per far divertire i suoi tifosi. Rabbia e delusione nel Pescara che appare sempre più spacciato e con un piede e mezzo in serie B. Gli abruzzesi sono in evidente difficoltà e hanno bisogno di un miracolo per potersi salvare ed evitare una retrocessione che sarebbe molto dolorosa.

Tutte le carte in regola ci sono per assistere comunque ad una gara interessante e ricca di gol. Sampdoria e Pescara attaccheranno molto e perciò è lecito aspettarsi grande divertimento. Senza dimenticare che comunque si parla di due difese che concedono tantissimo e che perciò potrebbero anche lasciare spazi importanti alla propria avversaria. Allo stadio Marassi per Sampdoria-Pescara il divertimento è assicurato anche considerando il livello delle due squadre in campo, ricche di talenti.

La Sampdoria vive un discreto momento di forma anche dal punto di vista realizzativo. Dopo un periodo di appannamento Giampaolo ha ridato entusiasmo all’ambiente. Nelle ultime tre gare ci sono stati una vittoria e due pareggi. Andamento discreto anche perché la Sampdoria va in gol facilmente. Ha segnato 5 gol nelle ultime tre partite e perciò è lecito aspettarsi che vorrà mantenere un buon andamento in casa anche contro il Pescara. Proprio gli abruzzesi stanno vivendo un momento no nonostante il cambio di allenatore, da molti considerato tardivo. L’arrivo di Zeman sembrava aver ridato entusiasmo ma la sconfitta col Chievo nell’ultimo turno ha spento la gioia. Nelle ultime tre gare ci sono state due sconfitte ed una sola vittoria dei biancoazzurri, la prima ottenuta sul campo grazie a Zeman. Scoppiettante il 5-0 ai liguri e perciò il tecnico boemo vorrà dimostrare che anche contro l’altra genovese si possono ottenere punti utili per la salvezza.

Roboante l’ultima vittoria in casa ottenuta dalla Sampdoria contro gli abruzzesi. Era il 27 gennaio del 2013 e la squadra blucerchiata umiliò il Pescara con un pesantissimo 6-0: al termine di quella stagione il Pescara fece ritorno in B dopo una pessima annata in massima serie. In quella giornata ci fu un vero e proprio show da parte dell’attuale bomber e capitano dell’Inter, Mauro Icardi. L’argentino siglò ben 4 gol e gli altri due furono segnati da Eder e Pedro Obiang che misero il sigillo definitivo alla sfida di Marassi. Ci si potrà divertire anche per quanto concerne le scommesse dato che Sampdoria-Pescara è una partita ottima anche sotto questo punto di vista. Il celebre bookmaker Bwin propone la vittoria della Sampdoria ad una quota di 1.62 mentre a 4.10 è quotato il pareggio. Difficile sulla carta la vittoria del Pescara in terra ligure che da Bwin viene quotata a 4.75.

Il tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo, si è detto molto entusiasta dell’andamento della sua squadra. Stanno ruotando tutti e la maggior parte delle attenzioni è rivolta in primis a Luis Muriel che si sta dimostrando un elemento di primo livello in serie A. Per il Pescara sarà una gara da dentro o fuori e perciò Zeman non vorrà sbagliarla. Il boemo ha comunque ammesso che il Pescara ha qualcosa in meno rispetto alle altre e perciò sarà ancora più dura la lotta per non retrocedere. Ciò non vuol dire comunque che il Pescara è da reputare già retrocesso a detta del suo allenatore: gli abruzzesi non molleranno nulla da qua alla fine della stagione.

Sampdoria-Pescara, sabato 4 marzo 2017 alle ore 18.00, sarà una sfida trasmessa in diretta tv in esclusiva per gli abbonati Sky sui canali 206 e 251 (Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 1 HD) del satellite. Il sito skygo.sky.it si occuperà invece della diretta streaming video via internet per gli abbonati alla piattaforma satellitare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori