Diretta / Ternana Pro Vercelli (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: la Pro conquista i 3 punti

- La Redazione

Diretta Ternana Pro Vercelli: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma sabato 4 marzo 2017

Ternana_tifosi
Diretta Ternana Sambenedettese, LaPresse - repertorio

Al 65esimo Falletti cerca un’idea in area ma Legati riesce a spazzare. Sostituzione per la Pro Vercelli: fuori Vives e dentro Berra. La Ternana prova a gestire cercando di controllare il pallino del gioco. La squadra rossoverde prova spesso ad allargare il gioco ma gli avversari si fanno trovare pronti chiudendo ogni spazio. Sostituzione per la Ternana, fuori Palumbo e dentro Acquafresca. Moreno Longo inserisce fOsei al posto di Emmanuello. Nel finale la Pro Vercelli prova ad abbassare il ritmo cercando di guadagnare tempo verso il fischio finale. Aramu ha l’occasione giusta per chiuderla all’81esimo ma sbaglia tutto calciando fuori dallo specchio appena arrivato a tu per tu con Aresti. Diakitè invece cerca il gol di testa da calcio d’angolo. Nel finale la Ternana non ne ha più, gli ospiti gestiscono il vantaggio e ottengono 3 punti preziosi nella corsa alla salvezza.

Nessuna sostituzione a inizio ripresa. La partita della Ternana si fa sempre più in salita. Al 50esimo Contini trova il secondo cartellino giallo, lasciando in inferiorità numerica i compagni. Gautieri corre ai ripari. Esce Pettinari, entra Diakhitè. La squadra di casa sbaglia molto non trovando spazi per impostare azioni degne di nota. La Pro Vercelli cerca il gol che chiuderebbe il match. Bianchi arriva al tira al volo dal cuore dell’area ma non trova lo specchio. Moreno Longo effettua un cambio: esce Palazzi, entra Castiglia. Altra chance per gli ospiti. Emmanuello prova ad approfittare di un disimpegno errato della difesa della Ternana ma spara addosso ad Aresti. La Ternana prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Falletti offre palla in area ma Legati riesce a spazzare. Altra sostituzione per i piemontesi. Esce Vives, entra Berra.

Alla mezzora ammonito Defendi. Nel finale la partita regala diverse emozioni. Entrambe le squadre ci provano proponendo numerosi ribaltamenti di fronte. Palazzi cerca spazio per il tiro sulla destra ma Pettinari rinvia e fa respirare la Ternana. Poco dopo Germano cerca Bianchi in area. Aresti esce e la fa sua. Ci prova Palazzi. Conclusione imprecisa, la palla schizza sul fondo. La Ternana prova a offendere ma non riesce a trovare spazi e nel finale del primo tempo subisce la beffa. Emmanuello tira all’improvviso, Aresti respinge in qualche modo ma non riesce a liberare l’area. Bianchi si avventa prima di tutti sul pallone e corregge in rete. La Pro Vercelli chiude in vantaggio il primo tempo.

Dopo lo svantaggio la Pro Vercelli prova a reagire. Aramu si rende subito pericoloso da calcio di punizione. Tiro a giro, non si fa sorprendere Aresti. Poco dopo arriva il primo amonito del match: Coppola. In verità la reazione della Pro Vercelli non produce granchè. La Ternana controlla bene le iniziative avversarie, spesso imprecise e frenetiche.  I rossoverdi sembrano poter gestire bene il risultato ma al 26esimo Pettinari la combina grossa. Nella propria area il giocatore della Ternana prova a spezzare ma svirgola finendo per servire Emmanuello. L’ex Pescara prova a metterci una toppa ma questa finisce per allargare ulteriormente il buco. Intervento scomposto sull’avversario e calcio di rigore per la Pro. Dal dischetto si presenta Aramu che angola sulla sinistra trovando il gol del pareggio.

Ternana in campo con il 4-3-3. Aresti tra i pali, linea difensiva composta da Zanon, Meccariello, Contini e Germoni. A centrocampo Defendi, Coppola e Palumbo, in zona offensiva Gautieri schiera Pettinari e Falletti, larghi ai fianchi di Avenatti. La Pro Vercelli risponde con il 4-2-3-1. In porta Provedel, difeso da Legati, Bani, Konate e Germano. In mediana esperienza con Emmanuello e Vives mentre in avanti ci sono Palazzi, Eguelfi e Aramu a supporto di Bianchi. Partenza positiva per i padroni di casa. Pettinari ha l’occasione giusta per sbloccare subito il match. Pettinaric riceve bene in area ma da posizione centrale non riesce ad angolare. Provedel si oppone. Al decimo minuto rossoverdi in vantaggio. Falletti scambia con Pettinari sulla trequarti e ci prova da fuori area. Provedel interviene ma non riesce a respingere spingendo la palla in rete. Ternana subito in vantaggio al Liberati. 

Mancano pochi minuti all’inizio di Ternana-Pro Vercelli, match valido per la ventinovesima giornata del campionato di Serie B. Le due compagini hanno da poco lasciato il rettangolo verde per rientrare negli spogliatoi. I due allenatori hanno sciolto tutti i dubbi relativi allo schieramento, ecco quindi le formazioni ufficiali della partita. Cominciamo dai padroni di casa. Ternana Aresti, Zanon, Meccariello, Coppola, Falletti, Germoni, Avenatti, Defendi, Palumbo, Contini, Pettinari. Ecco invece lo schieramento della compagine ospite: Pro Vercelli – Provedel, Germano, Bani, Eguelfi, Palazzi, Vives, Legati, Konate, Bianchi, Emmanuello, Aramu. 

Studiamo i bomber che vedremo allopera in Ternana-Pro Vercelli. Rossoverdi in crisi nera e ultimi in classifica, anche a causa del fatto che Felipe Avenatti si è bloccato a 9 gol: luruguaiano ne aveva infilati 7 in 8 partite tra metà ottobre e fine novembre, poi si è improvvisamente fermato. Non segna da 12 partite, martedì avrebbe avuto la possibilità di sbloccarsi ma ha sbagliato un rigore importantissimo sul campo del Verona. Da quando Avenatti ha smesso di segnare la Ternana ha raccolto 7 punti, perdendo nove volte in dodici partite: non può sicuramente essere un caso. Si può fare un discorso simile per la Pro Vercelli, perchè Andrea La Mantia è a secco dal 28 gennaio: da allora però ha giocato soltanto un tempo (a La Spezia) e poi si è fermato per un infortunio. Senza di lui per i piemontesi le cose sono andate a picco: 5 punti nelle gare giocate senza La Mantia (sono cinque in totale) e una situazione di classifica peggiorata. A chi chiedere i gol per la salvezza? Il secondo marcatore della squadra è Simone Emmanuello (4), soprattutto dal Perugia (che lo ha lasciato senza contratto) è arrivato Rolando Bianchi: veterano che può essere utilissimo, e infatti ha timbrato allesordio dando la vittoria ai bianchi sul campo del Cesena.

Nella sfida salvezza dello Stadio Libero Liberati di Terni la Ternana riceve la Pro Vercelli. I rossoverdi sperano che si sblocchi nuovamente il capocannoniere Felipe Avenatti, fermo a quota 9 gol e reduce dal rigore sbagliato nellinfrasettimanale di Verona; il suo connazionale (Uruguay) Cesar Falletti cercherà invece di incrementare il suo bottino di 3 assist vincenti. Per quanto concerne la Pro Vercelli il miglior realizzatore della squadra è Andrea La Mantia con 8 reti, sostenuto in zona gol dal capitano Carlo Mammarella, autore di 3 passaggi decisivi. In media la Ternana gestisce il pallone per un minuto in più rispetto alla Pro Vercelli: i dati relativi al possesso palla indicano in 2449 la media delle Fere e in 2338 il corrispettivo della Pro Vercelli. Ternana che però arriva meno al tiro: le statistiche del campionato parlano di 9,9 tentativi per gara dei quali appena 3,5 nello specchio altrui, mentre la Pro Vercelli prova 11 conclusioni a partita centrando la porta avversaria in 4,4 occasioni. Ne consegue per gli umbri un indici di pericolosità tra i più bassi del torneo, pari al 36,8% (peggio solo Pisa ed Avellino), mentre la Pro Vercelli raggiunge quota 39,8%.

Decimo confronto tra Ternana e Pro Vercelli, con i piemontesi che all’andata hanno vinto per 1 a 0 grazie alla rete di Legati e che nelle ultime due esibizioni al Liberati hanno colto un pareggio (2 a 2 con reti di Scavone e Ardizzone) e una vittoria per 0 a 1 con centro ancora di Scavone, oggi passato al Parma, in Lega Pro. Tradizione dunque abbastanza favorevole agli ospiti, ma che i padroni di casa dovranno cercare di ribaltare dal momento che occupano lo scomodissimo ultimo posto e quindi hanno bisogno di ottenere una vittoria per migliorare una classifica che al momento appare decisamente deficitaria. Senza dubbio il match pesa moltissimo in ottica salvezza e la Ternana spera di far valere non solo il fattore campo, ma di avere finalmente un apporto da Sissoko, perché i rossoverdi non hanno davvero più tempo ed occasioni da perdere.

Sarà diretta dall’arbitro Livio Marinelli, che fa parte della sezione Aia di Tivoli. A completare la quaterna arbitrale per la partita che sarà disputata oggi pomeriggio presso lo stadio Libero Liberati di Terni ci saranno i due guardalinee Gori e Soricaro e il quarto uomo Chindemi. Per Marinelli le partite dirette in stagione nella Serie B 2016-2017 sono dieci e durante questi incontri larbitro laziale ha estratto 53 cartellini gialli, cinque rossi e fischiato due calci di rigore. Un precedente incrocio stagionale sia per la Ternana sia per la Pro Vercelli con larbitro Livio Marinelli: per la squadra umbra si tratta del pareggio per 1-1 contro lo Spezia dell11 settembre scorso, mentre la Pro Vercelli pareggiò a reti bianche sul campo della Virtus Entella il 13 novembre appunto con Marinelli come arbitro.

Dall’arbitro Livio Marinelli sabato 4 marzo 2017 alle ore 15.00, sarà una delle sfide che animeranno la ventinovesima giornata di Serie B e già potrebbe essere un crocevia della stagione per Ternana e Pro Vercelli. Le due compagini si affrontano allo stadio Libero Liberati di Terni e sono entrambe in lotta per non retrocedere. La Ternana è in un gravissimo momento di difficoltà e si trova all’ultimo posto in graduatoria con soli 23 punti racimolati. Uno score inatteso, che ha reso le Fere fanalino di coda del campionato cadetto. I risultati raccontano di cinque sconfitte consecutive e di nove ko nelle ultime dieci giornate.

Numeri che inevitabilmente hanno prodotto l’attuale classifica, che costringe i rossoverdi ad una rimonta disperata nelle ultime giornate della stagione. Dunque le occasioni per tornare a fare punti sono proprio gli scontri diretti come questo con la Pro Vercelli. I piemontesi, grazie a quattro punti nelle ultime due giornate, sono usciti dalla zona retrocessione diretta, e al momento disputerebbero i playout con il Latina. Nel turno precedente i biancocrociati hanno pareggiato contro l’Avellino, una delle squadre più in forma della Serie B, raggiungendo la rete del pareggio a tempo scaduto, con un calcio di rigore dell’ex Comi. Un incrocio molto particolare, che ha fruttato un punto alla squadra di mister Moreno Longo. Per entrambe l’unico risultato a disposizione è la vittoria, visto che un pareggio non cambierebbe assolutamente nulla nell’attuale situazione di classifica.

Stando così le cose è logico pensare che entrambi gli allenatori decideranno di avvalersi delle migliori formazioni possibili, a cominciare dal tecnico della Ternana, Carmine Gautieri. Il modulo sarà il 4-3-3, il preferito dal mister, che impiegherà fra i pali l’estremo difensore Aresti. Assieme a lui difenderanno la porta il terzino destro Zanon, i difensori centrali Diakité e Meccariello (capitano dei rossoverdi) e il terzino sinistro Contini. A centrocampo i tre slot saranno occupati da Palumbo, Ledesma e Defendi, che verranno utilizzati rispettivamente nei ruoli di mezzala destra, di mediano di costruzione e di mezzala sinistra. Il tridente offensivo che completerà l’undici titolare della Ternana sarà composto dall’ala destra Monachello, dall’ala sinistra Palombi e dalla punta centrale La Gumina. Quest’ultimo tuttavia sarà in ballottaggio con Acquafresca per la maglia da titolare.

La risposta della Pro Vercelli consisterà nel modulo 3-5-2, schieramento compatto e difficile da scardinare. In porta i tifosi vedranno disimpegnarsi Provedel, coadiuvato nella sua azione dai tre difensori, Legati sul centro-destra, Bani nel mezzo e Konaté sul centro-sinistra. Il folto centrocampo vedrà giocare Berra sulla fascia destra, mentre sul versante opposto si prodigherà nella corsa il capitano Mammarella. I tre interni di centrocampo saranno le due mezzali Emmanuello e Vives, che dialogheranno con il mediano di rottura Palazzi. Le due punte centrali che completeranno la formazione saranno Aramu e Bianchi, con Comi pronto a subentrare nella ripresa.

Sarà una gara molto equilibrata quella che i tifosi vedranno allo stadio Libero Liberati di Terni, molto intensa considerando la situazione di classifica delle due squadre che si affronteranno. La Ternana deve tornare il prima possibile a fare punti e l’occasione sembra ghiotta per gli umbri. La Pro Vercelli non starà certamente a guardare e proverà ad espugnare il campo delle fere per uscire anche dalla zona playout, lanciando un messaggio chiaro a tutti le sfidanti. I due uomini decisivi potrebbero essere Monachello da una parte e Bianchi dall’altra, due attaccanti diversi che hanno giocato anche in massima serie e che sanno come spostare gli equilibri in un campionato difficile e complicato come quello cadetto.

Andando a dare uno sguardo alle quote si nota come il fattore campo faccia la differenza. Secondo il pensiero dell’agenzia di scommesse Intralot la favorita per la vittoria è la Ternana, la cui quota corrisponde a 2.30 volte l’importo giocato. La quota per il pareggio invece è 3 volte, mentre un eventuale successo esterno della Pro Vercelli pagherebbe 3.40 volte la posta scommessa.

Vedremo come finirà Ternana Pro Vercelli, sabato 4 marzo 2017 alle ore 15.00, match che gli appassionati abbonati a Sky potranno seguire in diretta tv sul canale 259 del bouquet satellitare (Sky Calcio 9) con diretta streaming video via internet garantita a tutti coloro che si collegheranno sul web sul sito skygo.sky.it mentre su Sky Supercalcio (206) ci sarà Diretta Gol Serie B.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori