DIRETTA/ Catanzaro Matera (risultato finale 3-1): Auteri al quinto ko consecutivo

- La Redazione

Diretta Catanzaro Matera: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 5 marzo 2017

catanzaro_ingresso
Diretta Catanzaro Matera, Foto LaPresse

Catanzaro-Matera 3-1: a questo punto bisogna dirlo, è crisi profonda per la formazione di Gaetano Auteri. Il Matera perde la quinta partita consecutiva in campionato: adesso anche la quarta posizione in classifica è a rischio. Il Catanzaro ringrazia e si prende tre punti fondamentali per la salvezza in campionato: dopo la rete di Giuseppe Giovinco al 35 minuto il Matera ha un sussulto di orgoglio e pareggia con Lanini, ma è un fuoco di paglia. Il Catanzaro trova il nuovo vantaggio con Simone Icardi e poi ancora Giovinco jr. chiude i conti con la settima rete in questo campionato. Un risultato che permette al Catanzaro di salire al diciassettesimo posto in classifica con 27 punti, tenendo il passo della Reggina; il Matera è terzo con 49, ma la Juve Stabia deve ancora giocare (pur se a Foggia) e soprattutto la Virtus Francavilla adesso è ad un solo punto dai lucani. 

Si è consulto sul 1-0 il match tra Catanzaro e Matera, con i padroni di casa che tornano negli spogliatoio al termine  dei primi 45 minuti di gioco al Cervaolo, in vantaggio grazie al gol di Givoinco al 35 minuto. Le prime battute dellincontro avevano però visto i biancazzurri imporre il proprio ritmo di gioco, dopo una breve fase di studio dellAversario; dopo circa 20 minuti però la compagine giallorossa pare essersi finalmente risvegliata e entrata anche con la testa oltre che con le gambe in partita. Il primo serio tentativo di sbloccare il risultato viene proprio da Catanzaro che con Icardi trova il palo dello specchio avversario: sarà però poi Giovinco al 35 a sorprendere Tozzo. Nonostante le iniziative di De Lucia e Casoli però il Mater non riesce a trovare il pari al duplice fischio dellarbitro: il risultato però rimane apertissimo. 

Catanzaro-Matera mette in palio 3 punti che valgono oro per entrambe le formazioni. I padroni di casa sono impegnati in una complicata lotta per non retrocedere, mentre il Matera è terzo ma arriva da 3 ko consecutivi. Intanto, ecco quanto dichiarato da Giuseppe Prestia, difensore del Catanzaro che rimarca l’obiettivo del club: Sudare la maglia e giocare con voglia ti porta a risultati buoni, dovremmo impegnarci sempre così. Una squadra che si deve salvare deve avere obbligatoriamente cattiveria agonistica. Le squadre che si giocano la salvezza a livello di qualità della rosa si equivalgono quasi tutte, quello che sarà fondamentale da qui alla fine sarà la voglia di farcela. Domenica al “Ceravolo” affronteremo il Matera, una squadra che viene da quattro sconfitte consecutive e che scenderà il campo agguerrita. Ma questo non deve spostarci dal nostro obiettivo, noi dovremmo giocare con più cattiveria di loro perché ci servono obbligatoriamente i tre punti”. 

Obiettivi diversi per Catanzaro e Matera, che occupano rispettosamente il quintultimo ed il terzo posto nel girone C di Lega Pro. Vediamo alcune statistiche individuali prima della sfida diretta: per quanto riguarda i padroni di casa, il miglior marcatore risulta il fratello darte Giuseppe Giovinco, autore di 5 gol in 26 presenze. Gli assistman sono invece due centrocampisti: il giovane Simone Icardi (20 anni) e il più esperto Imperio Carcione (34), entrambi autori di 3 passaggi decisivi. 2380 sono invece i minuti trascorsi in campo dal terzino Marco Esposito, che risulta il giocatore del Catanzaro più impiegato in questa stagione. Il Matera vanta il miglior attacco del girone C con 54 reti segnati, 14 dei quali portano la firma di Maikol Negro. Il ventinovenne attaccante leccese è anche il miglior assistman della squadra lucana, con ben 8 rifiniture vincenti. Ottimo anche sul contributo dellesterno Mirko Carretta, che finora ha portato in dote 7 gol e 6 assist decisivi. Per i centrocampisti Gaetano Iannini e Marco Armellino invece 7 centri a testa in questo campionato. A livello di minutaggio il giocatore più impiegato risulta Giacomo Casoli: per lui 2678 in stagione. 

Sfida tra testa e coda della classifica del girone c quella tra Catanzaro e Matera, che si approcciano alla 28^ giornata del campionato di Lega Pro, avendo ben 25 punti di distacco. La compagine giallorossa infatti al momento è 16^ in classifica con 24punti, 5 vittori, 9 pareggi e tanta voglia di mettersi al sicuro dalla zona retrocessione, ambizione realizzabile ma che stasera al Ceravolo si contra con il desiderio dei biancazzurri di raggiungere la più presto la vetta della classifica, che li vede terzi con 49 punti a 8 di distacco dalla capolista, con 14 vittorie e 6 sconfitte, 4 delle quali ottenute negli ultimi 4 turni di campionato. La recente striscia negativa rischia di far scendere ancora la formazione di Auteri che anche oggi si affiderà a Maikol Negro, che ha già realizzati quattordici gol in questo campionato: anche per quanto riguarda gli assist Negro è primo a quota otto. 

Catanzaro a caccia di punti utili per la salvezza, Matera in crisi: questo il quadro della partita dello stadio Ceravolo, che allandata i lucani avevano vinto con un netto 4-0 grazie ai gol di Maikol Negro, Gaetano Iannini, Francisco Sartore e Francesco De Rose. Le due squadre si erano sfidate anche lo scorso anno, sempre nel girone C di Lega Pro: qui in Calabria il Matera aveva centrato i tre punti a fine primo tempo, con un gol messo a segno dal terzino destro Antonio Meola, e aveva replicato al XXI Settembre con un 3-0 opera di Giovanni Di Lorenzo, Giovanni Tomi e Diego Albadoro. Poi abbiamo gli incroci della stagione 2014-2015, stesso campionato e stesso girone: nel febbraio 2015 troviamo finalmente una vittoria del Catanzaro, uno spettacolare 4-2 firmato da Manuel Giandonato (calcio dangolo direttamente in porta), Vittorio Bernardo e una doppietta di Leonardo Mancuso (per il Matera Mirko Carretta e punizione di Tommaso Coletta). Il Matera aveva vinto al Ceravolo: rigore di Andrea Russotto per il vantaggio del Catanzaro, pareggio di Tiziano Mucciante e, a recupero scaduto, il gol da tre punti di Giovanni Di Noia. 

Dall’arbitro Andrea Giuseppe Zanonato della sezione di Vicenza, domenica 5 marzo 2017 alle ore 14.30, sarà una sfida tra due formazioni che stanno attraversando un momento particolarmente delicato nel girone C del campionato di Lega Pro. Il cammino del Catanzaro continua ad essere in bilico, col valzer degli allenatori di cui la società calabrese si è resa protagonista sin dall’inizio della stagione che non si arresta. I giallorossi infatti dopo il ritorno di Erra in panchina avevano lanciato un segnale importante andando a battere l’Akragas in casa, ma in un altro fondamentale scontro diretto in zona salvezza sono stati costretti ad incassare una nuova sconfitta, battuti dal Taranto di misura. 

Restano quintutilimi in classifica i calabresi, ma con tre punti di distacco dalla zona salvezza diretta: una scossa servirebbe ma allo stadio Ceravolo arriverà la squadra forse meno propensa in questo momento a lasciare altri punti. Il Matera infatti con un febbraio nero ha visto svanire le speranze di promozione diretta in Serie B che fino a qualche settimana fa erano molto concrete. I lucani hanno perduto la loro quarta partita consecutiva in casa contro il Siracusa, la settimana scorsa. Un vero e proprio tracollo dovuto all’espulsione di Carretta dopo appena ventisette minuti di gioco. Sono arrivati quattro gol dei siciliani e la squadra di Auteri è rimasta a ben nove punti di distanza dal Lecce capolista. Contro l’Ancona in Coppa Italia è arrivato un segnale di ripresa con una vittoria di misura, ma la trasferta di Catanzaro sarà il vero banco di prova per uscire dalla crisi.

Queste le probabili formazioni: nel Catanzaro mancherà Sirri, espulso a Taranto e conseguentemente squalificato, al centro della difesa. La linea difensiva davanti al portiere De Lucia sarà composta da Pasqualoni, Maita, Prestia e Sabato, dalla fascia destra alla fascia sinistra. A centrocampo saranno confermati nel terzetto titolare Carcione, Zanini e Icardi, mentre Giuseppe Giovinco sarà il trequartista alle spalle della coppia offensiva Gomez-Cunzi.

Il Matera confermerà la difesa a tre con De Franco, Scognamillo e Ingrosso davanti all’estremo difensore Tozzo. De Rose e Iannini giocheranno al centro della linea mediana, mentre Casoli coprirà la corsia laterale di destra e Salandria la corsia laterale di sinistra a centrocampo. In attacco, Negro e Lanini affiancheranno Dammacco, vista la squalifica di Carretta.

La boccata d’ossigeno in Coppa Italia non servirà molto ad Auteri e al suo Matera se non arriverà una ripresa in campionato. Il 3-4-3 del tecnico resta il modulo di riferimento, ma contro il Siracusa la squadra è mancata soprattutto sotto l’aspetto mentale, sciogliendosi come neve al sole una volta rimasta in inferiorità numerica. Il 4-3-1-2 di Erra ha messo in mostra un Catanzaro combattivo ma poco concreto a Taranto, incapace di reagire al gol realizzato in apertura di ripresa da Magnaghi che ha finito col decidere il match in favore dei pugliesi.

Nonostante il periodo-no, quote dei bookmaker sbilanciate a favore del Matera, con vittoria lucana quotata 2.20 da Betclic, mentre Bet365 alza fino a 3.50 la quota per il successo interno calabrese. Paddy Power propone invece a 3.10 la quota relativa al pareggio. Niente diretta tv ma solo diretta streaming video per Catanzaro-Matera, domenica 5 marzo 2017 alle ore 14.30, visibile su internet per tutti gli abbonati al portale ufficiale della Lega Pro sportube.tv. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori