DIRETTA / Crotone-Sassuolo (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: Finisce 0-0 allo “Scida”!

- La Redazione

Diretta Crotone-Sassuolo info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie A, 27^ giornata (oggi domenica 5 marzo 2017)

crotone_applausi_scida
Diretta Crotone Venezia, LaPresse - immagine di repertorio

Finisce 0-0 la sfida allo “Scida” fra Crotone e Sasuolo, valida per la 27^ giornata della Serie A 2016/17. Pareggio amaro per il Crotone che negli ultimi minuti di gioco ha avuto delle buone occasioni per passare in vantaggio, ma ha sempre mancato di poco il bersaglio. All’ 84° minuto il Sassuolo ha avuto la sua ultima occasione della partita con la progressione di Duncan e il successivo tiro da dentro l’area che però finisce abbondantemente a lato. Al 90° minuto il Crotone prova a colpire con Crisetig su punizione, ma la conclusione di Crisetig finisce di pochissimo sopra la traversa. Il Sassuolo con questo pareggio sale a quota 31 e raggiunge il Cagliari in classifica al 12° posto, mentre il Crotone si porta a quota 14 punti a -1 dal Palermo e soprattutto a 8 punti di distanza dalla zona salvezza che rimane ancora raggiungibile per la squadra di Nicola. 

Il risultato di Crotone-Sassuolo rimane fermo ancora sullo 0-0 a dieci minuti dal termine della partita. Nel Crotone si è reso pericoloso Trotta, a pochi minuti dopo il suo ingresso in campo al posto di Simy, con una conclusione rasoterra da posizione defilata. Consigli si è fato trovare pronto e ha bloccato con sicurezza. Il Sassuolo si rende pericoloso con qualche cross insidioso di Dell’Orco dalla sinistra ma gli attaccanti non sfruttano. Il Crotone sta provano di tutto per portarsi a casa la partita con Nicola che ha mandato in campo un altro attaccante, Acosty, al posto di un esausto Rohden. Al 79° minuto Trotta va vicinissimo al gol con una conclusione da dentro l’area di rigore ma Consigli in tuffo nega la gioia personale all’attaccante dei padroni di casa. Un minuto dopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo Ferrari colpisce il palo con un colpo di testa da posizione ravvicinata. 

Comincia il secondo tempo della gara fra Crotone e Sassuolo senza nessun cambio tra le fila delle due squadre. il Sassuolo si fa vedere in attacco con un cross insidioso di Dell’Orco dalla fascia sinistra per la testa di Berardi che non ci arriva di pochissimo. Al 51° Berardi con un bell’assist libera Matri nell’area di rigore avversaria. La punta neroverde effettua un tiro-cross ma il suo tentativo viene ribattuto da un difensore avversario. Al minuto 54 Berardi arriva a colpire di testa su un cross dalla sinistra ma colpisce male e la palla finisce comodamente fra le braccia di Cordaz. 

Si conclude sullo 0-0 il primo tempo della gara tra Crotone e Sassuolo, valevole per la 27^ giornata di Serie A. E’ stato un primo tempo giocato a ritmi alti con due squadre però sempre attente a non scoprirsi troppo per non lasciare la possibilità agli avversari di far male in contropiede. AL 36° minuto il Sassuolo ha una buona occasione da dentro l’area con Berardi che serve Politano al centro con un cross teso. L’ex Pescara colpisce di testa ma ne esce una conclusione debole e centrale, facilmente bloccata da Cordaz. Nel Crotone è mancato un po’ di coraggio nelle giocate in fase offensiva, mentre nel Sassuolo gli il tridente non è riuscito ad essere ben coordinato. Vedremo se nella ripresa ci sarà un cambio di passo con qualche sostituzione dalla panchina o se l’equilibrio in campo, visto in questo primo tempo, si rifletterà anche nel risultato.  

Isultato ancora bloccato fra Crotone e Sassuolo dopo circa mezz’ora di gioco. I padroni di casa sono andati vicini al gol con la prima vera occasione della partita al 15° minuto di gioco con il solito Falcinelli. L’attaccante del Crotone riceve palla in area da Simy e viene lasciato libero di calciare con il destro verso il secondo palo, conclusione insidiosa che finisce però di poco a lato del palo. Un minuto dopo il Crotone ha un’altra occasione per passare in vantaggio ma anche questa volta non riesce a sfruttarla. Matri serve involontariamente Rosi sul secondo palo nel tentativo di allontanare il pallone di testa su un cross dalla bandierina. Il terzino “scuola Roma” però non si fa trovare pronto e colpisce male la sfera non inquadrando lo specchio. Il Sassuolo risponde al 21° minuto con Matri che approfitta di un pasticcio difensivo di Ferrari e si ritrova da solo contro Cordaz, ma l’estremo difensore del Crotone in uscita riesce a respingere la conclusione.

E’ iniziata la gara fra Crotone e Sassuolo allo Stadio Scida, valevole per la 27^ giornata di Serie A. Ritmi subito alti fin dai primi minuti con il Crotone che prova a fare la partita, facendosi vedere in attacco già al 4° minuto con una buona iniziativa di Falcinelli. La conclusione dell’attaccante dei padroni di casa viene però ribattuta da un difensore avversario e l’occasione sfuma. Al 6° minuto la squadra di Nicola riesce ancora a rendersi pericolosa con un colpo di testa di Ceccherini su un cross dalla bandierina, ma la conclusione del difensore finisce abbondantemente sul fondo. 

Sta per avere inizio la partita tra Crotone e Sassuolo, attesa allo Scida in questa domenica dedicata alla 29^ giornata di serie A. turno fondamentale per i neroverdi che dopo la batosta contro il Milan trovata nella giornata di campionato precedente, prova a rialzare la testa contro il penultimo club in classifica di serie A, a secco di risultati utili da ben 5 match di fila. Ma andino subito a controllare nel dettaglio le formazioni ufficiali del match, appena formalizzate dalle due società. CROTONE (4-3-3): Cordaz; Rosi, Ceccherini, G. Ferrari, Martella; Rhoden, Crisetig, Capezzi; Simy, Falcinelli, Stoian. A disposizione: M. Festa, Viscovo, Dussenne, Mesbah, Sampirisi, Cuomo, Barberis, Suljic, Kotnik, Nalini, Trotta, Acosty. Allenatore: Davide Nicola. SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Gazzola, Acerbi, Peluso, Dell’Orco; Mazzitelli, Missiroli, Duncan; D. Berardi, Matri, Politano. A disposizione: Pomini, Pegolo, Letschert, Adjapong, Aquilani, F. Ricci, Ragusa, Iemmello. Allenatore: Eusebio Di Francesco 

Per non dire definitivamente addio alle speranze salvezza il Crotone deve conquistare i tre punti contro il Sassuolo. I pitagorici scommettono sullo stato di forma del centravanti Diego Falcinelli, autore di 8 reti in campionato, e sugli assist dello svedese Marcus Rohden che ha tirato fuori 3 passaggi vincenti dal cilindro. Per il Sassuolo il miglior marcatore invece è Gregoire Defrel, anch’egli con 8 reti mentre i migliori assist man sono Lorenzo Pellegrini e Matteo Politano, entrambi a quota 4 rifiniture vincenti. Passando ad un’altra specialità individuale, i palloni recuperati, emerge come i migliori di entrambe le squadre siano difensori. Nel Crotone si distingue Federico Ceccherini, che ha recuperato 60 palloni e figura al quarantesimo posto in questa classifica; il Sassuolo risponde con Francesco Acerbi, che si sta confermando ad alti livelli anche quest’anno ed occupa l’undicesima posizione con i suoi 75 recuperi. Quanto ai tiri in porta, il Crotone è rappresentato in primis ancora da Falcinelli, ex proprio del Sassuolo autore di 27 conclusioni nello specchio: il venticinquenne di Marsciano va quindi in rete ogni 3,3 conclusioni dentro i pali altrui. Il Sassuolo ha pagato l’assenza di Domenico Berardi nella prima parte del campionato: il numero 25 è solitamente uno dei tiratori più frequenti e precisi della squadra, in questo torneo il testimone è stato raccolto da Matteo Politano che ha totalizzato 24 conclusioni in porta. 

Decimo confronto in assoluto tra Crotone e Sassuolo e secondo nel massimo campionato. All’andata il Sassuolo ha vinto per 2 a 1 con reti di Iemmello e Sensi sul finire del match, le quali hanno vanificato il goal dell’ex Falcinelli. Stesso risultato a Sassuolo nella B 2012/2013, con reti di Berardi e Pavoletti e autogoal di Missiroli. Al ritorno il match fu vinto dal Crotone con reti di De Giorgio, Eramo ed ancora Missiroli. Nel match di oggi grande attesa per Berardi, chiamato a trascinare il Sassuolo alla conquista di tre punti dopo il rigore sbagliato contro il Milan. Il primo precedente tra le due società è datato 21 agosto 2009: ad imporsi fu il Sassuolo, quell’anno allenato da Stefano Pioli, grazie alle reti di Luigi Riccio e Jonathan Rossini. Della formazione titolare neroverde faceva già parte Francesco Manganelli, che oggi non può scendere in campo perché infortunato. Al 3 dicembre 2011 risale invece l’unico pareggio tra Crotone e Sassuolo: allo Scida vantaggio emiliano con Massicci e risposta rossoblù firmata Calil. 

Vediamo quali sono i bomber di Crotone e Sassuolo che con i loro gol potranno risultare decisivi in questa partita della ventisettesima giornata di Serie A. Parlando del Crotone bisogna citare naturalmente Diego Falcinelli, autore di ben 9 gol che sono stati fondamentali per una squadra in grossa difficoltà come i calabresi: le speranze di salvezza sono scarse, ma passano necessariamente dai gol di Falcinelli, a partire già da oggi in una partita che il Crotone è praticamente obbligato a vincere se vuole tenere accesa la speranza. Il Sassuolo invece naviga verso una tranquilla salvezza nonostante troppi infortuni, merito anche degli 8 gol del francese Gregoire Defrel, miglior marcatore dei neroverdi in questo campionato, che è stato blindato dalla società emiliana nel corso del calciomercato di gennaio, quando il Sassuolo ha rischiato di perderlo. 

Sfida molto delicata allo stadio Ezio Scida fra Crotone e Sassuolo. I calabresi sono penultimi in campionato e penultimi nella classifica dei gol fatti, dato che certifica in maniera inequivocabile l’andamento della stagione: approfondiamo dunque qualche statistica delle due squadre e in particolare andiamo a vedere qualche numero sui rispettivi attacchi. Dei 21 gol fatti, ben nove portano la firma dell’attaccante Diego Falcinelli, ma le reti subite sono più del doppio di quelle fatte e così salvarsi è difficile. Stagione sotto tono invece per il Sassuolo di Eusebio Di Francesco, che però si salverà senza problemi come è anche giusto per una squadra di buona qualità come quella emiliana. Davanti alla porta i neroverdi non hanno problemi, avendo realizzati 35 reti in campionato, ma peccano in fase difensiva, dove hanno subito ben 42 reti, sintomo di un campionato sotto le aspettative anche a causa di troppi infortuni.

Crotone-Sassuolo sarà diretta da Michael Fabbri, arbitro che fa parte della sezione Aia di Ravenna. Per lui la partita dello stadio Ezio Scida sarà la dodicesima direzione stagionale nella massima serie. Fino ad ora Fabbri in queste partite ha estratto 44 cartellini gialli, un solo cartellino rosso e fischiato un calcio di rigore. Lo aiuteranno nella gestione del match fra Crotone e Sassuolo i due guardalinee Barbirati e Tolfo, il quarto uomo Posado e i due arbitri di porta Rocchi e Pezzuto, rispettivamente primo e secondo assistente di porta. Quanto ai rigori avuti nel corso della stagione, sono stati quattro per il Crotone e sei per il Sassuolo. La precisione è stata buona, con un solo errore per parte, dunque i neroverdi ne hanno messi a segno ben cinque mentre i calabresi sono riusciti a realizzarne tre. 

Dall’arbitro Michael Fabbri, è in programma alle ore 15.00 di domenica 5 marzo. Le due formazioni si sfidano in un match valido per la ventisettesima giornata di Serie A: allo stadio Ezio Scida i calabresi si giocano le residue speranze di salvezza, per la verità più legate alla matematica che a possibilità concrete, mentre il Sassuolo, ormai da tempo fuori da qualsiasi discorso che abbia al proprio interno la parola Europa, cerca di dare un senso a questo finale di una stagione iniziata con grandi obiettivi e finita anzitempo con il diventare decisamente stregata tra infortuni a raffica e risultati negativi.

Il Crotone ha 13 punti in classifica e la salvezza sembra sempre più un miraggio, anche se Nicola continua a dirsi sicuro di poter centrare l’obiettivo. Tuttavia i numeri sono decisamente sfavorevoli ai calabresi, che contro il Cagliari di Rastelli hanno subito la quinta sconfitta di fila. La vittoria per 4 a 1 sull’Empoli è stata un fuoco di paglia in mezzo ad una stagione dove la squadra pitagorica non è stata mai in grado di dire la sua in chiave salvezza. La conferma la si è avuta anche nell’ultimo match, quello contro il Cagliari: dopo essere passata in vantaggio si è fatta rimontare e sorpassare dal Cagliari, che si è portato via tre punti senza troppo penare. La differenza qualitativa delle rose a disposizione dei due tecnici è stata decisamente a favore di Rastelli, che ha potuto tirare fuori dalla panchina un jolly come Borriello.

Nei due match precedenti il Crotone non è stato sicuramente aiutato dal calendario, considerando che ha incontrato prima la Roma e poi l’Atalanta, ovvero due formazioni di caratura assolutamente superiore e che stanno lottando per grandi obiettivi, come scudetto e Champions League. Contro la Roma è arrivata una partita volenterosa, ma alla fine la squadra di Spalletti ha vinto 2 a 0 senza fatica e l’Atalanta ha invece fatto suo il match giocato all’Azzurri d’Italia con un 1 a 0 che ha confermato anche la sfortuna dei calabresi in questa stagione, visto che a Bergamo sarebbe stato più giusto un pareggio.

Il Sassuolo, se si guardano gli obiettivi di inizio anno, non se la passa troppo diversamente: i 30 punti conquistati pongono gli emiliani in una anonima posizione di classifica e nell’ultimo turno è arrivata la bruciante sconfitta contro il Milan: uno 0 a 1 seguito da polemiche feroci da parte della società di Squinzi relativamente all’arbitraggio. Quella contro il Milan è stata, Coppa Italia, compresa, la quarta sconfitta consecutiva in casa: prima del match contro i rossoneri erano arrivati gli stop interni contro Juventus (0 a 2) e Chievo (1 a 3), a testimonianza di una squadra che si esprime meglio lontano da casa, come testimoniato anche dal successo per 2 a 1 sul difficile campo dell’Udinese. Ora arriva il match contro il Crotone e Di Francesco chiede 3 punti per l’orgoglio.

Per quanto concerne il Crotone, in questa ennesima ultima spiaggia nella lotta salvezza Nicola avrà tutta la rosa a disposizione. Il tecnico, confermato fino alla fine della stagione, farà giocare la squadra con il solito 4-4-2 ed è probabile che in mediana ci sia di nuovo una maglia da titolare per Capezzi, mentre in avanti ci saranno Trotta e Falcinelli, ex di turno. Di Francesco dovrà invece fare i conti con una squalifica decisamente pesante, ovvero quella del giovane Pellegrini. Il tecnico del Sassuolo, che farà giocare i suoi con il solito 4-3-3, non ha ancora deciso chi sostituirà il giovane centrocampista. Novità vi saranno in difesa, dove Dell’Orco potrebbe avere una maglia da titolare al centro della difesa e Defrel dovrebbe accomodarsi in panchina per far posto a Matri nel tridente d’attacco. Riguardo ai precedenti, ve ne sono nove e il Sassuolo è nettamente avanti con sei vittorie, di cui l’ultima all’andata di questo campionato, per 2 a 1 con reti di Sensi e Iemmello.

Riguardo ai pronostici, il Sassuolo parte favorito, ma il match per i bookmakers si presenta equilibrato. La vittoria che darebbe ai calabresi nuove speranze per la salvezza è infatti quotata a 3.50 volte la cifra giocata, mentre una vittoria del Sassuolo, seppure considerata più probabile, viene data a 2,10 volte la cifra giocata. Il pareggio è invece pagato 3,40 volte la cifra scommessa. Crotone-Sassuolo, domenica 5 marzo 2017 alle ore 15.00, sarà una sfida trasmessa in diretta tv in esclusiva per gli abbonati Sky sul canale 255 (Sky Calcio 5 HD) del satellite. Il sito skygo.sky.it si occuperà invece della diretta streaming video via internet per gli abbonati alla piattaforma satellitare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori