DIRETTA/ Foggia Juve Stabia (risultato finale 1-0) successo rossonero, Morero espulso all’89’

- La Redazione

Diretta Foggia Juve Stabia: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 5 marzo 2017

FoggiaJuveStabia
Risultati Lega Pro, Foto LaPresse

Il match tra Foggia e Juve Stabia si è concluso da previsione in maniera a dir poco pirotecnica: il risultato però non è si è modificato rispetto a quanto visto al duplice fischio e sancisse la vittoria dei rossoneri per 1-0 grazie a Mazzeo che ha finalizzato in maniera brillante il rigore concesso. Come era facile immaginare la Juve Stabia è rientrata in campo nella ripresa con un gran desiderio di trovare la più presto il pari ma il Foggia non si è fatto sorprendere troppo dagli attacchi della compagi e gialloblu, benché non sia mancata lispirandone. Il primo tentativo di pareggio della Juve Stabia porta il nome di Kanoute che però tira una palla troppo alta per incoccare la rete rossonera: di seguito e Marotta a impegnare in maniera quasi costante Guarna (ammonito poi per perdita di tempo al 86). Man mano che il cronometro corre la Juve Stabia diventa più nervosa: il primo a  crollare è Morero che per doppia ammonizione si guadagna un rosso, lasciando così i gialloblu in campo in 10 quando mancano appena i minuti di recupero concessi dallarbitro

Sfida davvero intensa ed equilibrata quella in corso al Pino Zaccheria tra Foggia e Juve Stabia, che si cono bloccati al termine del primo tempo sullo 1-0 a favore della compagine rossonera che approfitta al 44 del rigore concesso dopo che Morero aveva lottato duramente con Sarno in area.  Il match come detto si è rivelato davvero intenso con un ritmo altissimo imposto da entrambe le compagini fin dalle prime battute. Va però notato la particolare aggressività del Foggia, che dopo qualche minuto passato a studiare lavversario  è subito partito allattacco nella sfrenata ricerca del gol del vantaggio: limpresa però appare difficile ore i rossoneri che faticano a trovare lo spazio giusto nella compatta difesa dello Juve Stabia. Loccasione però per i Satanelli viene offerta dalla direzione di gara che al 44 segnala un palese calcio di rigore che Mazzeo con grande freddezza non fallisce con un tiro mancino. Il risultato comunque rimane apertissimo nel prossimo tempo e di certo la Juve Stabia a minuti scenderà in campo con ancor mggiore energia.  

Foggia-Juve Stabia è sicuramente una delle sfide più accese della ventottesima giornata del campionato di Lega Pro nel girone C. I padroni di casa inseguono il Lecce, distante 2 lunghezze. Per continuare la corsa, il Foggia deve vedersela con la Juve Stabia, avversario ostico e da non sottovalutare. Intanto i Satanelli hanno quasi recuperato Angelo de Almeida, fermo da circa due mesi a causa di un intervento alla spalla. Queste le parole del giocatore al sito ufficiale del club: Non credevo di emozionarmi per un semplice allenamento. Quando rientri dopo un lungo infortunio capisci quanto sia importante stare con gli altri. Aldilà del momento in cui rientrare in campo la cosa bella è poter tornare a essere utile nello spogliatoio, tornare a dare consigli ai miei compagni, per adesso mi basta questo, poi, ovviamente la mia speranza è quella di tornare il più presto possibile a giocare. 

Il Foggia ha lopportunità di battere la Juve Stabia in casa ed allontanarla, forse definitivamente, dalla lotta per la promozione diretta in Serie B. A livello statistico, uno dei migliori giocatori del Foggia risulta Fabio Mazzeo: lattaccante e numero 19 rossonero è il top scorer della squadra con 10 gol in campionato, ed anche uno dei principali assistman con 5 rifiniture decisive per i compagni. Meglio di lui, a livello di passaggi vincenti, hanno fatto il centrocampista Cristian Agnelli, autore di 7 assist e il terzino brasiliano Angelo che per 6 volte ha mandato in gol i compagni. Tornando ai marcatori invece da sottolineare anche il contributo di Vincenzo Sarno, arrivato a quota 8 centri. Anche il capocannoniere della Juve Stabia ha realizzato 10 gol: si tratta di Francesco Ripa, seguito dal compagno Nicolas Izzillo che inserendosi da centrocampo ha timbrato il tabellino in 7 occasioni. Alla voce assist invece il mig.liore della Juve Stabia è lesterno Mario Marotta, autore di 7 servizi decisivi; dietro di lui il mediano Paolo Capodoglio con 5 passaggi-gol.  

Sono tanti i precedenti recenti che Foggia e Juve Stabia hanno giocato, a cominciare da quello dellandata con netta vittoria delle Vespe per 4-1. Un anno fa il Foggia aveva battuto la Juve Stabia per 3-1 nel secondo turno della Coppa Italia di categoria (poi vinta) grazie alla tripletta di Alessio Viola; in campionato allo Zaccheria la sfida era terminata in parità, gol di Francesco Nicastro per il vantaggio delle Vespe e pareggio, ancora nel primo tempo, di Pietro Iemmello (entrambi oggi sono saliti di categoria, Iemmello addirittura con doppio salto fino alla Serie A). Al Menti invece, allultima giornata della stagione regolare, il Foggia aveva blindato il suo secondo posto (alle spalle del Benevento direttamente promosso) con un 3-1 dato dalla doppietta di Iemmello e dal sigillo di Cosimo Chiricò. Nella stagione 2014-2015 invece, sempre nel girone C di Lega Pro, la partita dello Zaccheria era finita 1-1; pareggio per 2-2 al Menti, anche in quelloccasione Iemmello era andato in gol (per la Juve Stabia aveva segnato Samuel Di Carmine, che oggi gioca nel Perugia esattamente come Nicastro). 

La sfida d’alta classifica della giornata sarà quella tra Foggia  e Juve Stabia, attesi nella 28^giornata di Lega Pro allo stadio Pino Zaccheria fra Foggia e Juve Stabia. La nome dal match è presto spiegata, se diamo un occhio a statistiche e classifica del girone c: la compagnia gialloblu è infatti al quarto posto della graduatoria, con 49 punti, 14 vittorie 7 pareggi (lultimo ottenuto conto la Reggina nel turno di campionato precedente) e una differenza reti eccellenti, ovvero 47:27. Di contro però ci saranno i satanelli di Giovanni Stroppa, che mettono sul piatto la seconda posizione a 56 punti, due sole lunghezze per recuperare la capolista Lecce, 16 vittorie, due ottenute nelle ultime due giornate di Lega Pro contro Matera e Akragas, oltre che un bilancio reti fissato a +26 a cui va dato merito a  Fabio Mazzeo, già in doppia cifra con dieci gol siglati. 

Dall’arbitro Francesco Fourneau della sezione di Roma 1, domenica 5 marzo 2017 alle ore 18.30, sarà con ogni probabilità il big match della nona giornata di ritorno nel girone C del campionato di Lega Pro. Lo dice la classifica, con un faccia a faccia tra due formazioni che stanno lottando ai piani alti della classifica, ma anche la qualità del gioco espressa fino a questo momento dalle due compagini.

Il Foggia in questo momento, dopo il crollo del Matera di Auteri, è l’unica formazione che sembra oggettivamente in grado di contendere al Lecce il salto diretto in Serie B. Satanelli reduci da due vittorie molto importanti, nello scontro diretto proprio contro i lucani che ha stabilito come fossero proprio i rossoneri l’anti-Lecce, e poi dai tre punti strappati in extremis sul campo di un combattivo Akragas, mentre i salentini a loro volta soffrivano ma facevano bottino pieno in casa contro la Vibonese. 

Il testa a testa si preannuncia appassionante e destinato a durare almeno fino allo scontro diretto, ma certo il compito più arduo della settimana sembra quello dei foggiani, opposti ad una Juve Stabia che arriverà arrabbiata dopo la clamorosa rimonta subita in casa contro la Reggina. Avanti tre a uno a fine primo tempo, le Vespe si sono fatte inchiodare inaspettatamente sul tre a tre, risultato pesante anche dal punto di vista psicologico, con la formazione campana ora distante sette punti dal secondo posto occupato dal Foggia e nove dal primato attualmente occupato appunto dal Lecce.

Allo stadio Zaccheria si giocherà con queste probabili formazioni: padroni di casa schierati con Guarna a difesa della porta, Gerbo in posizione di terzino destro e Loiacono in posizione di terzino sinistro nella linea difensiva a quattro completata da Martinelli e da Coletti come centrali. Agazzi, Deli e Vacca giocheranno nel terzetto di centrocampo, mentre Mazzeo, Di Piazza e Sarno saranno titolari nel tridente offensivo. La risposta della Juve Stabia sarà affidata a Russo tra i pali, mentre Camigliano e l’argentino Morero giocheranno al centro della retroguardia, Cancellotti sarà l’esterno difensivo di destra e Liviero l’esterno difensivo di sinistra. Capodaglio, Izzillo e Salvi giocheranno a centrocampo, mentre in attacco spetterà a Ripa, Lisi e Marotta partire nel tridente offensivo come titolari.

Modulo 4-3-3 da una parte e dall’altra, col Foggia di Stroppa che come sempre è avvenuto in questa stagione è riuscito a mantenere un ottimo equilibrio difensivo, spesso a dispetto anche della capacità di giocare un calcio d’attacco efficace. Il carattere non manca ai Satanelli e lo si è visto anche ad Agrigento, servirà però un pizzico di qualità in più per centrare l’obiettivo della promozione sfumato nella passata stagione. La Juve Stabia di Gaetano Fontana ha vinto solo tre delle ultime dieci partite disputate in campionato e spesso non è riuscita a concretizzare la mole di gioco prodotta, come avvenuto contro la Reggina.

Le quote dei bookmaker indicano il Foggia maggiormente in salute, con Paddy Power che fissa a 1.68 la vittoria interna dei rossoneri, mentre Bet365 moltiplica per 6.00 quanto investito sull’affermazione campana allo stadio Zaccheria. L’eventuale pareggio viene invece offerto ad una quota di 3.50 da Betclic. Per seguire in diretta streaming video Foggia-Juve Stabia, domenica 5 marzo 2017 alle ore 18.30, sarà necessario un abbonamento al sito sportube.tv, mentre non sarà possibile vedere il match in diretta tv

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori